Il Presidente della Confederazione è a Tokyo per celebrare 150 anni di relazioni amichevoli e fruttuose per i due Paesi


Questa pagina non è disponibile in italiano. Selezionare una delle lingue seguenti:

Berna, Comunicato stampa, 03.02.2014

L’amicizia fra la Svizzera e il Giappone ha contraddistinto l’incontro che il presidente della Confederazione Didier Burkhalter, accompagnato dalla consorte, ha avuto con l’imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko, durante il primo giorno della sua visita in Giappone. La visita segna l’inizio delle celebrazioni organizzate per il 150° anniversario delle relazioni bilaterali fra la Svizzera e il Giappone. Per i due Paesi, si tratta di relazioni amichevoli e fruttuose, attestate anche dal fatto che, in Asia, il Giappone è il secondo principale partner economico della Svizzera.

Il Presidente della Confederazione e l’Imperatore del Giappone hanno ricordato le relazioni che legano da lungo tempo i due Paesi: il loro primo trattato di amicizia e di commercio fu infatti concluso il 6 febbraio 1864. A firmare l’accordo fu un orologiaio neocastellano, Aimé Humbert-Droz. Nella visita del presidente della Confederazione Didier Burkhalter, anch’egli neocastellano, l’Imperatore giapponese vede un segno della storia, un incentivo per i due Paesi a rafforzare le loro relazioni reciproche con ancora maggiore dinamismo.

Durante la sua permanenza a Tokyo, il capo del Dipartimento federale degli affari esteri si intratterrà anche con il principe ereditario Naruhito e avrà colloqui ufficiali con il primo ministro Shinzo Abe e il ministro degli affari esteri Fumio Kishida. Nell’antica capitale Kamakura è previsto l’incontro con le autorità locali e rappresentanti delle imprese.

Il 6 febbraio il Presidente della Confederazione parteciperà a una cerimonia organizzata per celebrare il 150° anniversario delle relazioni bilaterali fra la Svizzera e il Giappone. I festeggiamenti («Swiss Days») si svolgeranno sull’arco di quattro giorni a Roppongi Hills, nel centro di Tokio: vi parteciperanno anche artisti svizzeri, come il pianista Thierry Lang, il cantante Bastian Baker e la suonatrice di corno delle alpi Eliana Burki.

Il Giappone è il quarto partner commerciale della Svizzera nel mondo (dopo l’UE, gli Stati Uniti e la Cina). Nel 2012 le esportazioni svizzere in Giappone ammontavano a 6,7 miliardi di franchi, le importazioni dal Giappone a circa 4,2 miliardi di franchi. I principali prodotti svizzeri esportati in Giappone sono i prodotti chimici e farmaceutici, gli orologi e le macchine. Dal Giappone la Svizzera importa soprattutto veicoli a motore, metalli preziosi e articoli di gioielleria, nonché macchinari e prodotti chimici.
Anche il commercio di servizi è rilevante, così come gli investimenti svizzeri in Giappone, tanto nel settore secondario quanto nel terziario.

La cura e l’intensificazione dei contatti con il Giappone rientra nella strategia di politica estera del Consiglio federale per gli anni 2012-2015, il cui quarto indirizzo prevede il rafforzamento dei partenariati nelle regioni più dinamiche del mondo. Nell’area Asia-Pacifico questa strategia è volta allo sviluppo delle relazioni bilaterali con gli Stati della zona, al rafforzamento della presenza del nostro Paese in forum regionali e all’attuazione di una politica di solidarietà con i Paesi asiatici.


Informazioni supplementari:

150 anniversario delle relazioni bilaterali Svizzera-Giappone (Ambasciata di Svizzera) (en)
150 anniversario delle relazioni bilaterali Giappone-Svizzera (Ambasciata del Giappone)
SWISSDAYS (en)
Ambasciata di Svizzera in Giappone, su Facebook (en)
Video dedicato al 150 anniversario delle relazioni diplomatiche fra la Svizzera e il Giappone (en)


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri