Curriculum vitae di Jean-Luc Bernasconi

Capo dello Stato maggiore di direzione della DSC

Jean-Luc Bernasconi è nato a Neuchâtel (Svizzera) nel 1964 e si è laureato in economia all’Università di Neuchâtel.

Ha iniziato la sua carriera professionale nel 1991 nel reparto ricerca di una grande banca, prima di lavorare come economista dello sviluppo per 23 anni, ricoprendo funzioni analitiche, operative e manageriali. Ha lavorato per il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite a Hanoi, Vietnam (1995-1998), e in seguito per la Banca Mondiale (1998-2004) come economista ed economista senior, dapprima a Washington (con focus sull’Africa occidentale) e poi sul campo (come economista senior con base a Sarajevo, Bosnia e Erzegovina).

Nel 2004 è stato assunto alla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) della Confederazione Svizzera, dove ha diretto il settore Sostegno macroeconomico ed è diventato responsabile delle operazioni per il campo di prestazioni Cooperazione e sviluppo economici della SECO.

Nel 2012 ha ripreso l’attività multilaterale come capodivisione presso la Banca africana di sviluppo a Tunisi, dove è stato responsabile dei programmi per il buongoverno e le riforme economiche, prima di tornare alla Banca Mondiale come economista principale per il Medio Oriente e il Nord Africa, sempre a Tunisi.

Dopo aver concluso il suo incarico in Tunisia nel settembre del 2015, è entrato a far parte della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) nella funzione di capo della Divisione Europa, Asia e Americhe in seno all’Aiuto umanitario. Dal 1° maggio del 2017 Jean-Luc Bernasconi era anche capo supplente dell’Aiuto umanitario della DSC.

Nell’agosto del 2021 è stato nominato capo dello Stato maggiore della DSC.