America centrale (Nicaragua, Honduras)

I temi prioritari della cooperazione allo sviluppo svizzera in America centrale sono il rafforzamento dello Stato di diritto e dei diritti umani, la promozione dello sviluppo economico, nonché misure per adeguarsi ai cambiamenti climatici e per ridurre i pericoli naturali. La collaborazione bilaterale si concentra sull’Honduras e il Nicaragua. In questo contesto, attraverso la DSC la Svizzera sostiene anche delle iniziative regionali.

Cartina della regione America centrale (Nicaragua, Honduras)
© DFAE

Il Nicaragua e l’Honduras sono i Paesi più poveri della regione. Le sfide da affrontare sono differenti a seconda del Paese: al momento il Nicaragua sta attraversando una grave crisi sociopolitica con serie conseguenze per i diritti umani e la situazione economica. In Honduras la lotta contro la povertà ristagna, le istituzioni sono deboli e la violenza è molto elevata perfino per gli standard regionali. La Svizzera si prodiga pertanto per prevenire la violenza e rafforzare i diritti umani nonché per creare prospettive economiche per la popolazione colpita dalla povertà. Inoltre, la regione è minacciata da uragani, precipitazioni irregolari o lunghi periodi di siccità, fenomeni inaspritisi con i cambiamenti climatici. Perciò la Svizzera concentra i propri sforzi volti a ridurre i pericoli naturali («riduzione del rischio di catastrofi» RRC) alle misure per adattarsi ai cambiamenti climatici.

Buongoverno e Stato di diritto

Rafforzamento del buongoverno locale e della lotta alla corruzione

In Honduras la Svizzera potenzia le strutture locali di governo nelle due regioni prioritarie, Golfo de Fonseca e Mosquitia; incoraggia inoltre la popolazione povera e le comunità indigene a partecipare alla gestione dell’acqua e alla promozione dell’economia. Inoltre, la Svizzera sostiene la Commissione internazionale contro la corruzione (MACCIH), che contribuisce a consolidare le autorità nazionali incaricate di contrastare la corruzione; insieme a queste ultime ha già ottenuto importanti successi nell’individuare reti criminali. Per migliorare la tutela dei diritti economici, sociali e culturali della popolazione, la Svizzera collabora con organizzazioni locali per i diritti umani. In Nicaragua, a causa della crisi politica, numerosi progetti con partner statali sono stati temporaneamente sospesi o riorganizzati. La Svizzera si adopera in misura maggiore nell’ambito dei diritti umani e cerca di contribuire a superare la polarizzazione politica promuovendo il dialogo e dei progetti culturali.

In America centrale, la DSC sostiene a livello regionale l’operato del Tribunale interamericano per i diritti umani e della Commissione interamericana per i diritti umani, per ottenere che i sistemi giudiziari nazionali attuino le norme internazionali e riducano l’impunità, concentrandosi soprattutto sui diritti socioeconomici della popolazione e sull’accesso alle risorse naturali.

Riforma della polizia

In Honduras, i progressi di sviluppo vengono frenati dal tasso di criminalità e di omicidi più elevato al mondo. Dal 2013 la Svizzera accompagna la riforma della polizia e favorisce misure mirate a incrementare la sicurezza dei cittadini in due regioni prioritarie.

Acqua, energia elettrica e strade

La Svizzera s’impegna in particolare per migliorare l’accesso dei Comuni rurali all’infrastruttura di base. Negli ultimi anni, i programmi sostenuti dalla Svizzera nell’ambito del buongoverno locale hanno permesso a 600 000 persone di allacciarsi alla rete idrica ed elettrica e di usufruire di strutture igienico-sanitarie e di nuove strade.

Avvocatura e buon governo 

Sviluppo economico

Rafforzamento delle piccole imprese

Le piccole imprese sono la colonna portante dell’economia. In America centrale la Svizzera incoraggia, tra l’altro, le catene di valore aggiunto rurali legate al cacao, all’anacardo, all’allevamento sostenibile di bestiame e all’agriturismo. Organizzando comitati e incrementando la qualità dei prodotti e le vendite, i piccoli contadini e le piccole imprese rurali possono aumentare il proprio reddito. La Svizzera sostiene anche il miglioramento delle condizioni quadro economiche per i piccoli produttori, ad esempio appoggiando i ministeri competenti nell’elaborazione e nell’applicazione di politiche di promozione nazionale.

Formazione professionale per i giovani

Le offerte di formazione professionale di base incrementano le possibilità di lavoro dei giovani nei quartieri poveri e nelle regioni rurali. In Honduras, queste offerte si rivolgono a giovani di quartieri con un’elevata criminalità e contribuiscono così a contenere la violenza.

Istruzione di base e formazione professionale

Sviluppo del settore privato e servizi finanziari

Adattamento ai cambiamenti climatici

Carte dei rischi e pianificazione territoriale

Il rischio di uragani devastanti e di lunghi periodi di siccità è aumentato in seguito ai cambiamenti climatici. Realizzando delle carte dei rischi e con una pianificazione territoriale che tenga conto dei bacini dei fiumi e della gestione sostenibile delle risorse naturali, i Comuni vengono sostenuti nell’adattarsi alle possibili conseguenze dovute ai cambiamenti climatici.

Riserve idriche e piante resistenti alle siccità

La Svizzera promuove metodi agricoli innovativi; grazie alla coltivazione di piante resistenti alla siccità e alla creazione di riserve idriche, i piccoli agricoltori sono meglio preparati ad affrontare periodi di siccità.

Cambiamenti climatici e ambiente

Aiuto umanitario

Intervento rapido in loco

In America centrale, i mezzi dell’Aiuto umanitario contribuiscono ad alleviare le conseguenze umanitarie legate alla crisi migratoria nel cosiddetto «Triangulo Norte» (Honduras, El Salvador, Guatemala) e alla crisi politica in Nicaragua, con particolare attenzione ai giovani e ai bambini provenienti da famiglie povere.

La Svizzera segue anche un approccio territoriale, incentrato su tre elementi: adattamento ai cambiamenti climatici, prevenzione delle catastrofi e gestione sostenibile delle risorse naturali. L’Aiuto umanitario si concentra essenzialmente sull’ambito della riduzione del rischio di catastrofi (RRC). Nello specifico, si punta ad elaborare e attuare progetti, norme e strategie locali, regionali e nazionali che aiutino ad adattarsi ai cambiamenti climatici e a prevenire catastrofi, conformemente a quanto previsto dall’Accordo di Parigi (cambiamenti climatici) e da quello di Sendai (riduzione del rischio di catastrofi).

Inoltre, l’Aiuto umanitario della Svizzera mette regolarmente a disposizione delle rilevanti organizzazioni ONU della regione gli esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA).

Aiuto umanitario

Storia della cooperazione

Impegno da oltre 40 anni

La cooperazione allo sviluppo svizzera è presente in America centrale dal 1978. Avviate in Honduras, le attività sono state estese negli anni 1980 anche al Nicaragua e dal 1993 l’ufficio regionale principale si trova a Managua. In Guatemala, la Svizzera sostiene progetti nell’ambito della lotta alla corruzione e dei diritti umani, ma non ha mai avuto un suo ufficio.

Circa l’80 per cento dei mezzi è investito in programmi bilaterali in Honduras e Nicaragua, mentre il 20 per cento è destinato a progetti regionali.

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 12

  • 1

Strengthening Systems that Combat Corruption and Impunity in Central America

01.07.2020 - 30.04.2027

The national systems that combat corruption and impunity in Central America are weak. Led by the Organization of American States and the United Nations, mechanisms were set up in Honduras and in Guatemala to promote rule law by strengthening the cohesion and coordination within governments, the judiciary system, civil society, and anti-corruption and anti-money-laundering entities. SDC contributes to both mechanism to support the fight against organized crime and impunity, and enhancing knowledge management between the two mechanisms.



Progetto pianificato

Program “Strengthening Governance and Human Rights in Central American with a focus on the Northern Triangle”

01.08.2018 - 30.09.2030

The program contributes to reducing impunity for human rights violations and to protecting the economic, social and cultural rights of the indigenous and afro-descent peoples pursuant to Convention 169 of the International Labor Organization. The program strengthens the regulatory framework for international human rights standards and promotes dialogue around natural resource conflicts including the public and the private sector.


Fortalecimiento de la Gobernanza y de los Derechos Humanos con enfoque en el Triángulo Norte de Centro América

05.07.2018 - 30.09.2019

El programa facilita que autoridades de gobiernos, sistemas de justicia, sociedad civil, empresa privada, prioricen acciones de vigilancia, promoción y protección de defensores de derechos humanos y de pueblos indígenas y afrodescendientes en el marco del Sistema Interamericano de Derechos Humanos, e inicien un proceso de dialogo regional alrededor de la gestión de los recursos naturales.  


Cocoa value chain

01.01.2018 - 31.12.2022

Actors in the Central American cocoa value chain improve their productivity, establish public-private alliances, respect economic, social and cultural rights, and reduce their environmental impact. Thanks to the program 4,500 producer families will increase their net annual income by at least 10%, while 4,000 young adults and 2,000 women gain access to sustainable jobs. This will boost the local economy in the poor and peripheral areas in which cocoa is grown.  


WOLA Central America Monitor Single Phase

15.12.2017 - 14.12.2019

The WOLA Central America Monitor systematically assesses the progress (and regress) made to strengthen the rule of law, to reduce violence, and to combat corruption in the countries of the northern triangle (Guatemala, Honduras and El Salvador). For this purpose it uses a set of quantitative and qualitative indicators which are publicly accessible. Data-based progress monitoring will provide the international community with a valuable basis for donor coordination and for the policy dialogue with the governments of Guatemala, Honduras and El Salvador.


Gobernanza del riesgo en Centroamérica

01.12.2017 - 31.12.2021

Centroamérica es vulnerable al cambio y la variabilidad climática así como a otras amenazas geológicas que ponen en riesgo la vida de alrededor de 19 millones de personas y su desarrollo económico. El proyecto promueve la gobernanza regional para mejorar la efectividad en la reducción de los desastres y la adaptación al cambio climático para contribuir al desarrollo resiliente. Promueve acciones de preparación y respuesta a desastres, así como la formación especializada y de calidad en reducción de riesgos de desastres en carreras universitarias seleccionadas.


Strengthening responsible inclusive finance practices and building capacity in Central America & Caribbean by leveraging SPTF’s global work

01.11.2017 - 31.12.2021

Application of the Universal Standards for Social Performance Management (USSPM) by inclusive financial service providers can ensure that low-income and vulnerable people will improve their livelihoods as a result of client-centric financial services offered responsibly. The Social Performance Task Force is best positioned to promote the application of the USSPM globally - and with REDCAMIF in Central America & Caribbean - as effective market transparency and self-regulation tool for the global inclusive financial inclusion industry.


Strengthening the Systems that Combat Corruption and Impunity (MACCIH-CICIG) in Central America

01.07.2017 - 30.06.2020

Honduras and Guatemala requested the Organization of American States and the United Nations to create mechanisms to combat corruption and impunity. The Support Mission Against Corruption and Impunity in Honduras and the International Commission Against Impunity in Guatemala are supported by international cooperation in improving the justice system, the public prosecutor, and the anti-corruption and Human Rights protection agencies. COSUDE contributes to existing mandates and strengthens regional interchange.


Microacciones AH

01.05.2016 - 31.03.2019

Toda la régión está experimentando vulnerabilidad las que pueden causar catástrofes cuya magnitud limitada en la myoría de los casos, no justifica la activacíon de una respuesta internacional, perso todavía puede causar cictimas y daños considerables. En la misma manera los fenómenos geoffisicos como terremotos, tsunamis, erupciones volcánicas, etc., afectan la región.

A través de pegueñas contribuciones Suiza se manifiesta como un socio de confianza para el fortalecimiento de su red y al mismo tiempo aumentar su visibilidad. 


Catastrophic Microinsurance in Central America

01.03.2013 - 31.03.2022

Central America is a natural disasters prone region where large vulnerable populations suffer over-proportionately from increasing frequency and impact of climate change events, as traditional disaster coping mechanisms are eroding with growing environmental pressures and rising urbanisation. The public-private development partnership with Swiss Re, FOMIN, and KfW’s Climate Adaptation Fund supports MiCRO in strengthening the disaster resilience of at least 80’000 vulnerable households by 30.9.2016.


Disaster Risk Reduction Programme 2013-2017

01.02.2013 - 31.08.2019

Climate change will strongly affect Central America. DRR and CCA have become a public policy priority in Nicaragua and Honduras. The SDC DRR programme supports institutions at the regional, national and local level to strengthen response capacities and increase resilience. Capacities will be enhanced in local development planning, research, academic curricula, and community mobilization. Successful approaches will be consolidated, refined and scaled up.

Oggetto 1 – 12 di 12

  • 1