Regione del Mekong (Cambogia, Laos)

Nella regione del Mekong, e più precisamente in Cambogia e in Laos, la Svizzera lavora per costruire società inclusive basate su uno sviluppo equo e sostenibile e su una governance democratica. Sostiene le nuove generazioni, le donne e i gruppi svantaggiati attraverso programmi nel campo del buongoverno e dell’impegno civico, della gestione dei cambiamenti climatici e delle risorse naturali come pure dello sviluppo economico inclusivo.

Cartina della regione del Mekong (Laos, Vietnam, Cambogia, Myanmar)
© DFAE

Nonostante la grande crescita economica dall’inizio degli anni 2000, che ha permesso ai Paesi del Mekong di fare passi avanti nella lotta alla povertà, le disparità sono in aumento e colpiscono soprattutto le popolazioni rurali. La pandemia di COVID-19 ha causato una grave crisi socioeconomica. I gruppi più vulnerabili, come le donne, le minoranze etniche e gli abitanti delle regioni più remote, sono anche quelli più penalizzati da un modello economico basato sullo sfruttamento non sostenibile delle risorse naturali.

L’obiettivo del programma di cooperazione svizzero per la regione del Mekong 2022–2025 è fare in modo che le giovani generazioni, le donne e i gruppi svantaggiati diventino più forti e più resilienti e vengano maggiormente inclusi nei processi di sviluppo. Rafforzando le istituzioni locali e migliorando le politiche, punta inoltre a migliorare i mezzi di sussistenza.

Gestione dei cambiamenti climatici e delle risorse naturali

La Svizzera vuole rendere le persone più resilienti ai cambiamenti climatici e alle catastrofi garantendo un accesso più sicuro ed equo alle risorse naturali (terra, foreste, acqua) e una loro gestione all’insegna della sostenibilità.

In Cambogia mette a disposizione dei piccoli agricoltori il proprio know-how in materia di gestione sostenibile delle risorse idriche e dell’irrigazione affinché possano affrontare meglio i cambiamenti climatici e le catastrofi naturali. A circa 150’000 persone vengono offerte formazioni specifiche nell’ambito agroecologico. Queste persone beneficiano inoltre di un accesso migliore alle tecnologie e ai servizi forniti sia dal settore pubblico che da quello privato.

Nel 2018, in Laos il crollo di una diga ha provocato la più grave inondazione mai causata dall’uomo nella storia del Paese e ha danneggiato migliaia di famiglie povere. La Svizzera condivide la sua esperienza in materia di sicurezza delle dighe per allineare maggiormente i quadri normativi e istituzionali agli standard internazionali in questo campo, proteggere le comunità a valle e contribuire alla produzione sicura di energia oltre che alla sostenibilità delle infrastrutture.

A livello regionale, la Svizzera sostiene l’organizzazione intergovernativa Mekong River Commission (MRC), che funge sia da piattaforma per il dialogo e la diplomazia dell’acqua sia da centro di competenza per la gestione delle risorse idriche ai fini di uno sviluppo sostenibile.

Cambiamenti climatici e ambiente

Governance e impegno civico

La Svizzera intende permettere alle persone di beneficiare di servizi pubblici che rispondano ai loro bisogni e di impegnarsi attivamente nei processi di governance a livello locale e nazionale.

Per raggiungere questi obiettivi, in Cambogia la Svizzera sostiene un apposito progetto («Improved Service Delivery for Citizens») che favorisce l’accesso a servizi pubblici socialmente equi e inclusivi a vantaggio di tutte le cittadine e i cittadini mediante gli One Window Service Offices e migliora la gestione comunale dell’acqua e dei rifiuti. La Svizzera contribuisce anche a finanziare gli ospedali Kantha Bopha, che curano circa l’80% dei bambini cambogiani.

In Laos lo spazio per il coinvolgimento delle cittadine e dei cittadini negli affari pubblici è limitato. La Svizzera sostiene le organizzazioni della società civile laotiane affinché si impegnino nei processi di sviluppo del Paese e collaborino con l’Assemblea nazionale, veicolando esperienze locali, condividendo insegnamenti e facendo sentire la voce delle cittadine e dei cittadini.

A livello regionale la Svizzera contribuisce a migliorare la governance fondiaria: una questione centrale per lo sviluppo. L’espropriazione dei terreni è infatti all’origine della nuova povertà e dell’insicurezza alimentare. Il programma incentiva politiche e pratiche migliori, in grado di garantire la sicurezza della proprietà terriera per le famiglie contadine.

Buongoverno

Sviluppo economico inclusivo

Un altro obiettivo della Svizzera è migliorare l’occupazione e il reddito della popolazione rendendola più resiliente alle crisi economiche.

In Cambogia la sfida principale consiste nel creare opportunità occupazionali dignitose e produttive per i giovani che entrano nel mondo del lavoro. Con il suo contributo al programma congiunto delle Nazioni Unite per l’occupazione giovanile, la Svizzera permette alle giovani generazioni di sviluppare competenze e beneficiare di una formazione e di un’occupazione di qualità promuovendo condizioni di lavoro eque.

In Laos, il turismo è il settore con il più alto potenziale occupazionale per le persone più povere. La Svizzera aiuta i giovani ad acquisire le competenze necessarie per lavorare negli alberghi e nei ristoranti grazie a un’iniziativa di formazione duale («Dual Cooperative Training»).

A livello regionale, per le persone disoccupate dell’area del Mekong la migrazione è un fattore chiave nella strategia di riduzione della povertà e di sviluppo economico. Durante la pandemia di COVID-19, in Thailandia c’erano circa 3 milioni di immigrati regolari provenienti dai Paesi vicini, di cui circa 400'000 disoccupati; diverse centinaia di migliaia hanno fatto ritorno in patria. La Svizzera cerca di fare in modo che sia le lavoratrici e i lavoratori provenienti dalla Cambogia, dal Laos e dal Myanmar presenti in Thailandia sia le persone che decidono di rientrare possano trovare un’occupazione dignitosa e disporre di mezzi di sussistenza migliori.

Istruzione di base e formazione professionale

Partner

  • Partner svizzeri: Helvetas Intercooperation, Swisscontact, Centro interdisciplinare per lo sviluppo sostenibile e l’ambiente (Università di Berna), Fondazione Kantha Bopha, Croce Rossa Svizzera, Società tedesca per la cooperazione internazionale (GIZ)
  • Ministeri e autorità provinciali e distrettuali
  • ONG locali e internazionali: WWF, PIC, GIZ, SNV Netherlands Development Organisation, OXFAM, PC Asia
  • Partner regionali: Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM), The Center for People and Forests, Mekong River Commission, Land Equity International
  • Donatori bilaterali: p. es. Germania, Paesi nordici, UE
  • Organizzazioni multilaterali: p. es. Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (PNUS), Banca Mondiale, Banca asiatica di sviluppo, Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) 

Progetti attuali

Oggetto 25 – 30 di 30

UNited For Youth Employment in Cambodia

01.09.2017 - 29.02.2020

Youth in Cambodia, in particular new entrants to the labour market, face critical challenges in accessing decent and productive employment opportunities. They have limited access to relevant skills, quality education, entrepreneurship training, information about markets and labour rights. With SDC’s contribution, the UN joint programme will support young women and men to access to (self-) employment opportunities and decent jobs. 


Support to WWF rattan initiative: "Sustainable rattan and bamboo supply chains in the Lao PDR”

01.08.2017 - 31.03.2021

Maintaining high biodiversity in agro-ecosystems contributes to poverty reduction in rural livelihoods. Better knowledge, tools and institutional arrangements are needed to support poverty alleviation and preserve biodiversity. Considering the current development context in Lao PDR, WWF supports the conservation and sustainable economic use of rattan and bamboo, aiming at improving the livelihood of upland farmers and enhancing the policy environment.


Support to GRET bamboo initiative: “Strengthening the bamboo and rattan sectors in Lao PDR”

01.07.2017 - 30.04.2021

Maintaining high biodiversity in agro-ecosystems contributes to poverty reduction in rural livelihoods. Better knowledge, tools and institutional arrangements are needed to support poverty alleviation and preserve biodiversity. Considering the current development context in Lao PDR, GRET supports the conservation and sustainable economic use of bamboo and rattan, aiming at improving the livelihood of upland farmers and enhancing the policy environment.


Strengthening Research for Agriculture Policy Development

15.06.2017 - 31.12.2020

In 2012, a Policy Think Tank (PTT) was established under the Ministry of Agriculture and Forestry, with the vision of helping guiding the country towards economic prosperity and poverty alleviation. The PTT has established a core team, carried out several studies and generated interest amongst stakeholders involved in the agricultural sector policy improvement. Now, the PTT structure and mandate need to be strengthened and adapted to answer to the changes that the country is facing.


Citizen Engagement for Good Governance, Accountability and the Rule of Law (CEGGA)

01.06.2016 - 31.10.2022

In Lao PDR, the space for citizens’ involvement in public affairs is a challenge, as the overall environment for the civil society is strongly controlled and not conducive. While the National Assembly (NA) is assuming a more assertive oversight and representative role, it still faces many constraints to function as an effective representative body. The new CEGGA Programme will provide more opportunities for Lao CSOs to engage in the country development processes, and to collaborate with the NA in bringing local experience, lessons learned and citizen’s voice to the NA. It will also strengthen the NA’s autonomous role, contributing to a greater formal division of power, and to engage more systematically with non-state actors as part of its deliberations on draft legislation.


SKILLS FOR TOURISM / Lao 029

01.12.2014 - 31.12.2022

In Laos, tourism is the sector with the highest potential to create jobs for the poor. Switzerland and Luxembourg join hands to allow 5’000 youth (by 2020) to acquire the skills needed to work in hotels and restaurants, at least 50% of them women, and 50% from poor families. Dual Cooperative Training (apprenticeships) will provide for work place orientation of skills and facilitate an easy transition of trainees into gainful employment, with salaries that move their families above the 2 US$/day international poverty line.

Oggetto 25 – 30 di 30

Multimedia

Video «Connect to» (en)

Questi video presentano in che modo la DSC lavora per migliorare l’accesso al mercato ai raccoglitori di tè, ai produttori di canapa e ai coltivatori e produttori di oli essenziali di cannella in Vietnam.