Macedonia del Nord

La cooperazione di transizione della Svizzera nella Macedonia del Nord si fonda su interessi comuni in materia di sviluppo socioeconomico, stabilità, sicurezza e integrazione euroatlantica. Dal 1991, anno dell’indipendenza della Macedonia del Nord, a oggi sono stati fatti progressi evidenti, ma il Paese è ancora indietro nel processo di riforma in diversi settori come la decentralizzazione, lo Stato di diritto, lo sviluppo economico e i servizi pubblici.

Mappa della Macedonia
Cartina della Macedonia del Nord © DFAE

La Repubblica di Macedonia del Nord è un Paese multietnico con una popolazione di circa 2 milioni di persone. A seguito di una transizione precoce verso un’economia di mercato, la Macedonia del Nord ha compiuto chiari progressi nello sviluppo economico e sociale. È stata uno dei primi Paesi dei Balcani occidentali a sostenere l’integrazione euroatlantica, ma deve ancora attuare riforme per rafforzare la democrazia, supportare uno sviluppo economico inclusivo e affrontare questioni ambientali di importanza cruciale.

Buongoverno democratica

Per quanto riguarda il buongoverno, il programma di cooperazione della Svizzera nella Macedonia del Nord mira a sviluppare la capacità democratica delle istituzioni legislative ed esecutive e a rafforzare la società civile. Il sostegno della Svizzera sta inoltre aiutando le autorità centrali e locali a diventare più responsabili, trasparenti e inclusive. La Svizzera continua a promuovere la partecipazione delle cittadine e dei cittadini ai processi decisionali a livello locale e regionale.

Riforme economiche e dello Stato

Sviluppo economico sostenibile

Con il suo impegno in campo economico la Svizzera mira a creare prospettive occupazionali e a favorire una crescita economica sostenibile. Si adopera quindi per facilitare l’accesso al mercato del lavoro offrendo a chi cerca un’occupazione formazioni professionali e programmi di formazione adeguati alle esigenze del mercato. Parallelamente sostiene lo sviluppo del settore privato, in particolare delle startup, per garantire un migliore accesso a nuovi mercati e catene di valore più redditizie. Inoltre, la Svizzera contribuisce attivamente agli sforzi per migliorare le condizioni di lavoro incoraggiando i datori di lavoro a offrire opportunità d’impiego dignitose e inclusive.

Sviluppo del settore privato e servizi finanziari

Ambiente e servizi di pubblica utilità sostenibili

Le risorse naturali e la grande biodiversità del Paese sono considerate fattori fondamentali per lo sviluppo della Macedonia del Nord. Fornendo assistenza tecnica, trasformazione digitale e investimenti catalitici in infrastrutture e attrezzature resilienti al clima e a bassa emissione di anidride carbonica, la Svizzera permette a determinati Comuni e ai loro enti di pubblica utilità di fornire alla cittadinanza servizi pubblici di qualità, affidabili ed efficienti.

Servizi pubblici sostenibili, una migliore gestione delle risorse e una maggiore resilienza delle comunità alle catastrofi naturali aumenteranno l’attrattiva e la competitività delle aree urbane e rurali e contribuiranno alla crescita economica e a una migliore qualità della vita. 

L’acqua: una risorsa vitale minacciata

Approccio e partner

Il programma di cooperazione 2021–2024 viene attuato congiuntamente dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO). La cooperazione della Svizzera si basa su accordi formali con il Governo, su programmi multi-donatori e su mandati con organizzazioni della società civile società di consulenza e settore privato svizzeri, internazionali o della Macedonia de Nord. L’impegno si concentra in particolare nel rafforzamento dei sistemi del Paese e nella creazione di partenariati con nuovi attori del cambiamento, per esempio con il coinvolgimento, anche finanziario, del settore privato.

Principali partner della Svizzera in Macedonia del Nord:

  • ministeri e comuni
  • parlamento nazionale e parlamenti locali, amministrazione parlamentare
  • organizzazioni della società civile, p. es. media
  • settore privato
  • organizzazioni non governative locali e internazionali
  • donatori e organizzazioni bilaterali e multilaterali, p. es. PNUS e UN Women

Progetti attuali

Oggetto 13 – 17 di 17

Restoration of the Strumica River Basin

01.07.2014 - 31.12.2022

As a continuation of the support to the Macedonian water and nature sector, Switzerland developed a group of projects that will assist the country to have cleaner water and a healthier environment, as well as to move forward in meeting its obligations towards the EU. Through this project, Citizens and farmers in the Strumica river basin will benefit from improved economic wellbeing as a result of a better ecological status of the river basin and reduced flooding hazards.


Swiss Entrepreneurship Program, Phase II

01.07.2019 - 30.06.2023

The Swiss Entrepreneurship Program supports entrepreneurs in developing their growth-oriented businesses. They are the key drivers of innovation, economic growth and job creation.


Flood Risk Management in the Polog Region, Macedonia

01.01.2018 - 31.12.2023

SECO?s contribution to the UNDP "Resilience to Floods in the Polog Region" program aims at improving the resilience to floods of the Polog region of Macedonia through institutional strengthening, flood mitigation infrastructure and Swiss knowledge transfer.


Multi-Country Investment Climate Program

01.01.2017 - 31.12.2024

The Multi-Country Investment Climate Program (MCICP) supports investment climate reform advisory in a total of 20 SECO partner countries. It is implemented by the International Finance Corporation (IFC), a globally recognized leader in this field.


Europe and Central Asia : PPP Transaction Advisory Program

01.06.2011 - 31.12.2022

The ECA Program, managed by the International Finance Corporation IFC, is providing infrastructure transaction advisory and capacity building services to the public sector authorities to promote Public-Private Partnerships in Southeastern Europe and Central Asia.

Oggetto 13 – 17 di 17