Inizio pagina

Tutti i comunicati stampa sono accessibili attraverso il «News Service» della Confederazione.

News Service della Confederazione

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (3631)

Oggetto 25 – 36 di 3631

Il Consiglio federale vuole intensificare i colloqui esplorativi con l’UE

17.06.2022 — Comunicato stampa EDA
In occasione della sua seduta speciale sulla politica europea del 17 giugno 2022 il Consiglio federale è stato informato sullo stato dei colloqui esplorativi tra la Svizzera e l’UE e ha deciso di intensificarli. Ha preso inoltre atto del rapporto finale sulla riduzione delle differenze normative tra il diritto svizzero e la legislazione dell’UE. I margini di manovra e le possibili soluzioni illustrati nel rapporto finale saranno tenuti in considerazione nei prossimi colloqui esplorativi con l’UE.


Comitato ONU per i diritti delle persone con disabilità: rieletto Markus Schefer

15.06.2022 — Comunicato stampa EDA
Il 14 giugno 2022 la Conferenza degli Stati parte alla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, riunita a New York, ha proceduto alla nomina di nove membri del Comitato per i diritti delle persone con disabilità. Markus Schefer, che siede in quest’organo dal 2018, è stato rieletto.


Ukraine Recovery Conference a Lugano: ampio dispositivo di sicurezza

10.06.2022 — Comunicato stampa EDA
Il 4 e il 5 luglio 2022 si terrà a Lugano la Ukraine Recovery Conference (URC2022), incentrata sulla ricostruzione dell’Ucraina. L’evento si svolgerà in un contesto di forti tensioni internazionali, pertanto sarà necessario un ampio dispositivo di sicurezza. Nella sua seduta del 10 giugno 2022 il Consiglio federale ha deciso di considerare la conferenza un evento straordinario. Di conseguenza, la Confederazione parteciperà alle spese sostenute dal Cantone Ticino per garantire la sicurezza. Il Consiglio federale ha inoltre deciso di impiegare a titolo sussidiario fino a 1600 militari. L’esercito garantirà anche il servizio di polizia aerea.


Elezione della Svizzera al Consiglio di sicurezza dell’ONU

09.06.2022 — Comunicato stampa EDA
Il 9 giugno 2022 l’Assemblea generale dell’ONU ha eletto la Svizzera come membro non permanente del Consiglio di sicurezza dell’ONU. Il mandato, della durata di due anni, inizierà il 1° gennaio 2023 e si concluderà il 31 dicembre 2024. Grazie al seggio nel Consiglio di sicurezza, la Svizzera potrà quindi contribuire con i propri punti di forza alla pace e alla sicurezza, costruire ponti in veste di Paese neutrale e, attraverso il contatto diretto con i principali attori del panorama mondiale, difendere meglio i propri interessi. Inoltre, potrà far valere maggiormente le proprie posizioni, così da influenzare gli sviluppi internazionali in qualità di partner credibile.


Philip Jaffé eletto per un secondo mandato nel Comitato ONU per i diritti del fanciullo

06.06.2022 — Comunicato stampa EDA
Il professore Philip D. Jaffé è stato rieletto nel Comitato per i diritti del fanciullo per il periodo 2023-2027. Il Comitato, composto di 18 esperte ed esperti indipendenti, ha il compito di vigilare sull’applicazione della Convenzione dell’ONU sui diritti del fanciullo. L’elezione da parte degli Stati parte alla Convenzione si è tenuta a New York il 6 giugno 2022.


Il consigliere federale Alain Berset alla Settimana del design di Milano

03.06.2022 — Comunicato stampa EDA
Lunedì 6 giugno il consigliere federale Alain Berset sarà a Milano per l’apertura della Settimana del design. Nell’occasione incontrerà diversi attori del design svizzero, riuniti per la prima volta sotto lo stesso tetto: quello della House of Switzerland Milano.


Secondo incontro sulla guerra in Ucraina con tutti i partiti rappresentati in Parlamento

30.05.2022 — Comunicato stampa EDA
Dopo un primo scambio di vedute a metà marzo, per la seconda volta una delegazione del Consiglio federale ha incontrato presso l’Hotel Bellevue di Berna i vertici di tutti i partiti rappresentati in Parlamento per discutere della guerra in Ucraina e delle sue conseguenze per la Svizzera. La suddetta delegazione era composta dal presidente della Confederazione Ignazio Cassis, dai consiglieri federali Simonetta Sommaruga, Guy Parmelin, Viola Amherd, Karin Keller-Sutter e dal cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr.



Procedimento di confisca in relazione alla rivoluzione ucraina del 2014

25.05.2022 — Comunicato stampa EDA
Nella seduta del 25 maggio 2022 il Consiglio federale ha deciso di avviare un procedimento amministrativo di confisca di valori patrimoniali bloccati in Svizzera a seguito della rivoluzione ucraina del febbraio 2014. La Svizzera sostiene così l’Ucraina, che sta incontrando diverse difficoltà nei suoi tentativi di confiscare tali averi. Difficoltà che sono aumentate con lo scoppio della guerra nel Paese. La decisione odierna non è legata alle sanzioni adottate nel 2022 contro la Russia.


Il presidente della Confederazione Ignazio Cassis in visita a Praga e a Vienna

24.05.2022 — Comunicato stampa EDA
Il presidente della Confederazione Ignazio Cassis sarà ricevuto il 26 maggio dal presidente della Repubblica Ceca a Praga. In programma vi sono inoltre colloqui con i ministri cechi degli affari esteri e degli affari europei in merito alla presidenza del Consiglio dell’UE da parte della Repubblica ceca. Il capo del DFAE coglierà l’occasione per presentare il pacchetto negoziale con l’UE. In seguito si recherà a Vienna, dove incontrerà il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) per discutere in particolare della sicurezza degli impianti nucleari in Ucraina.


Conferenza internazionale sulla riduzione del rischio di catastrofi a Bali: la Svizzera mette l’accento sulla prevenzione e sulla preparazione

24.05.2022 — Comunicato stampa EDA
Dal 23 al 28 maggio 2022 la Svizzera partecipa alla Piattaforma globale per la riduzione del rischio di catastrofi, la più grande conferenza internazionale sul tema che quest’anno si svolge a Bali, in Indonesia. Delegati di governi ed esperti provenienti dall’economia privata, dal mondo scientifico e dalla società civile discuteranno delle politiche globali per prevenire disastri e situazioni di emergenza. La conferenza coinvolge gli Stati, il sistema delle Nazioni Unite e gruppi di interesse allo scopo di accelerare la riduzione del rischio di catastrofi e far progredire la realizzazione degli obiettivi del Quadro di Sendai 2015–2030 e dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile.


La ricostruzione al centro della Conferenza sull’Ucraina a Lugano

24.05.2022 — Comunicato stampa EDA
A seguito dell’aggressione della Russia del 24 febbraio 2022, la Svizzera e l’Ucraina hanno deciso di riorientare la quinta Conferenza sulla riforma ucraina precedentemente messa in calendario e di dedicarla al tema della ricostruzione: la Ucraine Recovery Conference (URC2022) si terrà il 4- 5 luglio a Lugano. Circa 40 Stati e 18 organizzazioni internazionali sono stati invitati a parteciparvi. Martedì 24 maggio 2022 il presidente della Confederazione Ignazio Cassis, il primo ministro ucraino Denys Shmyhal e il ministro degli esteri Dmytro Kuleba hanno presentato gli obiettivi della conferenza, a margine dell’incontro annuale del Forum economico mondiale (WEF) a Davos.

Oggetto 25 – 36 di 3631

Comunicato stampa (3332)

Notizia (299)

Ultima modifica 28.01.2022

Contatto

Comunicazione DFAE

Palazzo federale ovest
3003 Berna

Telefono (solo per i giornalisti):
+41 58 460 55 55

Telefono (per tutte le altre richieste):
+41 58 462 31 53