News

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1276)

Oggetto 397 – 408 di 1276

«Mind the Gap»: il consigliere federale Ignazio Cassis riceve a Berna il ministro degli esteri britannico Jeremy Hunt

25.10.2018 — Comunicato stampa DEA
Il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato a Berna il suo omologo britannico Jeremy Hunt per un colloquio bilaterale. Durante una colazione di lavoro i due ministri degli esteri hanno affrontato vari temi, tra cui lo stato dei negoziati per la Brexit. Ignazio Cassis e Jeremy Hunt hanno inoltre parlato della strategia «Mind the Gap», lanciata dal Consiglio federale, che mira a garantire – nella misura del possibile – che le relazioni bilaterali tra la Svizzera e il Regno unito proseguano senza interruzione dopo l’uscita di quest’ultimo dall’UE.


Il Consiglio dei ministri dell’ESA pone le basi per il futuro

25.10.2018 — Comunicato stampa DEA
Il Segretario di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione Mauro Dell’Ambrogio ha partecipato oggi a Madrid alla riunione intermedia del Consiglio dell’ESA a livello ministeriale. In presenza dei ministri dei 22 Stati membri che si occupano dello Spazio, il Consiglio ha posto le basi affinché l’ESA prosegua quanto intrapreso e prepari il lancio di nuovi programmi e iniziative.


Asilo: statistica del terzo trimestre 2018

23.10.2018 — Comunicato stampa DEA
Nel terzo trimestre 2018 sono state presentate in Svizzera 3664 domande d’asilo, ossia circa il 23,6 per cento in meno che nel medesimo periodo del 2017. In settembre 2018 sono state registrate 1097 nuove domande, il che rappresenta un calo del 22,1 per cento rispetto al settembre 2017. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) mantiene le proprie previsioni e stima a circa 16 500 (+/- 2500) le nuove domande per l’anno in corso. La pianificazione della Confederazione e dei Cantoni si basa su 19 000 domande d’asilo.


Politica europea in materia di migrazione: la consigliera federale Sommaruga esorta a condividere le responsabilità

12.10.2018 — Comunicato stampa DEA
Venerdì, i ministri di giustizia e degli interni degli Stati Schengen hanno discusso a Lussemburgo le proposte tese ad aumentare in modo massiccio i mezzi a disposizione dell'Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex). La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha espresso lo scetticismo della Svizzera riguardo alle misure proposte, adducendo che gli interventi di centralizzazione non sono in grado di compensare le lacune nei sistemi d'asilo nazionali. Ha esortato tutti gli Stati Schengen ad assumersi le proprie responsabilità.


Energia, trasporti e Brexit al centro della visita di lavoro di Doris Leuthard a Londra

11.10.2018 — Comunicato stampa DEA
La consigliera federale Doris Leuthard ha incontrato oggi a Londra Greg Clark, ministro delle imprese, dell'energia e della strategia industriale, e Chris Grayling, ministro dei trasporti. Le discussioni si sono incentrate, da un lato, su temi di politica energetica e climatica e sull'innovazione, dall'altro su argomenti legati alla politica dei trasporti. La consigliera federale Leuthard ha avuto l'occasione di discutere con i suoi due omologhi della Brexit: Svizzera e Regno Unito ritengono importante la possibilità di portare avanti, senza soluzione di continuità, i rapporti esistenti tra i due Paesi.


Visita di lavoro del consigliere federale Ueli Maurer in Italia

05.10.2018 — Comunicato stampa DEA
Oggi il consigliere federale Ueli Maurer si recherà a Roma per incontrare il ministro dell’Economia e delle Finanze italiano Giovanni Tria. L’incontro verterà su questioni finanziarie e fiscali nell’ambito delle relazioni bilaterali e internazionali.


Dossier europeo: il Consiglio federale porta avanti i negoziati con l’UE nell’ambito del mandato attuale

28.09.2018 — Comunicato stampa DEA
Durante la seduta del 28 settembre 2018 il Consiglio federale ha stilato un nuovo bilancio sulla politica europea e ha deciso di portare avanti i negoziati sull’accordo istituzionale con l’Unione europea nell’ambito del mandato attuale. Il Governo desidera inoltre mantenere un dialogo con i partner sociali e i Cantoni e ha adottato il messaggio concernente il secondo contributo svizzero all’Unione europea allargata nonché il messaggio concernente la revisione della legge sull’asilo, che si inserisce nel medesimo contesto.


Il Consiglio federale fissa i contingenti per il 2019 dei lavoratori di Stati terzi e dei fornitori di servizi provenienti dall’UE/AELS

28.09.2018 — DEA
Anche nel 2019 l’imprenditoria svizzera deve poter reclutare la manodopera qualificata di cui ha bisogno. Nella seduta del 28 settembre 2018, il Consiglio federale ha adottato la pertinente revisione parziale dell’ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA) revisione che entrerà in vigore il 1° gennaio 2019. Il contingente per i permessi di dimora (permessi B) aumenta di 1000 unità, mentre quello per i permessi di soggiorno di breve durata (permessi L) si riduce di 500 unità. Nel complesso, i contingenti per i lavoratori di Stati terzi e per i fornitori di servizi provenienti dall’UE/AELS ritornano pertanto ai livelli del 2014.


Cabotaggio alla FlixBus

28.09.2018 — Comunicato stampa DEA
Un'impresa di autobus a lunga percorrenza è responsabile, nei limiti dell'esigibile, del rispetto del divieto di cabotaggio durante i propri servizi transfrontalieri. Il tribunale penale di Basilea-Città ha avallato, con la sua sentenza odierna, un relativo decreto penale dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT) contro il gruppo FlixBus. FlixBus DACH GmbH è stato condannato al pagamento di una multa di CHF 3000.


L'iniziativa per l'autodeterminazione indebolisce la Svizzera: il Consiglio federale raccomanda il No

25.09.2018 — Comunicato stampa DEA
La Svizzera deve poter contare sulla stabilità e sull'affidabilità. Per questo motivo il Consiglio federale e il Parlamento raccomandano di respingere l'iniziativa per l'autodeterminazione nella votazione del 25 novembre 2018. L'iniziativa mette in gioco i trattati internazionali, implica una notevole incertezza del diritto e pregiudica pertanto la piazza economica svizzera. Inoltre, indebolisce la tutela dei diritti dell'uomo e non comporta una maggiore autodeterminazione, poiché già oggi la Svizzera decide autonomamente quali trattati concludere e quali denunciare. Per il Consiglio federale è chiaro: l'iniziativa non protegge il modello di successo della Svizzera, anzi lo pregiudica.


Fatti e cifre sulla partecipazione della Svizzera ai programmi quadro di ricerca europei

20.09.2018 — Comunicato stampa DEA
Il tasso di partecipazione della Svizzera all’ottavo programma quadro dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione (Orizzonte 2020; 2014‒2020) è in aumento dal 2016, ma nel complesso è diminuito rispetto al programma precedente (il settimo programma quadro di ricerca; 2007‒2013). Lo si evince dal calo della partecipazione svizzera dal settimo programma quadro a Orizzonte 2020 (dal 3,2% al 2,4%), dalla riduzione della quota svizzera per i coordinamenti dal 3,9% al 2,6% e dalla diminuzione dei contributi agli istituti di ricerca svizzeri dal 4,3% al 3,5% di tutti i contributi finora destinati a Orizzonte 2020. La suddivisione tematica e istituzionale della partecipazione svizzera è invece molto simile a quella del settimo programma quadro, con un lieve aumento dell’importanza dei politecnici federali e delle piccole e medie imprese. La quota di successi, e quindi la qualità, dei progetti di ricerca svizzeri resta inoltre molto alta. È quanto risulta da un rapporto pubblicato oggi dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).


Oggetto 397 – 408 di 1276

Comunicato stampa (1208)

Notizia (68)