Rete swissnex: 20 anni al servizio degli attori svizzeri del settore ERI

Comunicato stampa, 15.10.2020

Il 15 ottobre 2020 la rete swissnex festeggia 20 anni. Con l’apertura della prima sede a Boston, nell’ottobre del 2000 la Svizzera ha iniziato a interagire con il mondo nel settore dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione (ERI). Ieri come oggi la rete swissnex favorisce la circolazione del sapere, delle idee e dei talenti e rafforza la reputazione della Svizzera come polo d’eccellenza nel campo della ricerca e dell’innovazione. L’anniversario di quest’anno sarà l’occasione per riflettere sulle opportunità e sulle sfide con cui dovrà confrontarsi il settore ERI svizzero.

All’inizio la rete swissnex è stata un esperimento, proprio come una start-up. Oggi si è consolidata, e i principi su cui si basa hanno dimostrato la loro efficacia. Fin dall’inizio si è partiti dalla convinzione che in un mondo interconnesso dove i processi innovativi sono aperti e liberi la Svizzera dovesse collocarsi tra i Paesi più avanzati al mondo a livello scientifico e tecnologico per costruire ponti con il settore ERI nazionale e imporsi come polo ERI di grande prestigio.

La lunga tradizione della diplomazia scientifica svizzera
Per essere precisi la storia di swissnex inizia già nel 1958 quando, su iniziativa dell’ambasciatore svizzero a Washington, fu assunto il primo addetto scientifico. Dopo le prime esperienze positive, nel 1969 furono creati altri due posti per consiglieri scientifici a Mosca e Tokyo. Negli anni Novanta il Consiglio federale fu incaricato dal Consiglio degli Stati di estendere ulteriormente la rete per diffondere un’immagine moderna e aperta del polo svizzero del sapere e dell’innovazione.

Grazie a un partenariato pubblico-privato, nell’ottobre del 2000 venne aperta la prima sede swissnex a Boston sotto il nome di «Swiss House for Advanced Research and Education». Era stata posta la prima pietra della rete swissnex, che conta oggi cinque sedi e circa 20 consiglieri scientifici sparsi nelle ambasciate svizzere del mondo intero.

nex20: uno sguardo al futuro del polo ERI svizzero
Le sedi della rete swissnex permettono agli attori ERI dei rispettivi Paesi di comunicare con i loro omologhi svizzeri stabilendo dei contatti che forse altrimenti non sarebbero mai nati. swissnex rende possibile l’inatteso perché questi incontri permettono ai partner di progetto di esplorare nuove strade e li rendono più competitivi a livello internazionale. La promozione degli scambi di conoscenze e della mobilità dei talenti permette ai professionisti svizzeri e al nostro Paese in quanto polo di ricerca e innovazione di beneficiare della globalizzazione dello spazio ERI. Nel 2019 la rete swissnex ha aiutato oltre 180 operatori e 58 start-up a internazionalizzarsi e ha diretto oltre 340 eventi e attività sulle tematiche ERI in tutto il mondo.

Il ventesimo anniversario sarà l’occasione per riflettere sul futuro di swissnex: come si posizionerà il polo ERI svizzero nel mondo nei prossimi 20 anni? Quali compiti potrebbe avere swissnex nel 2040 e come risponderà alle nuove esigenze dei partner? Inoltre, all’insegna del motto «nex20 – connecting tomorrow», saranno organizzate diverse iniziative sui temi learning tomorrow, meeting tomorrow, working tomorrow e living tomorrow, ad esempio nexHack, che riunisce giovani talenti da Svizzera, India, Brasile, Cina e Stati Uniti per sviluppare nuove idee sul sistema universitario svizzero.

swissnex è la rete svizzera globale che crea punti di contatto in materia di formazione, ricerca e innovazione. La sua missione è sostenere la visibilità e la partecipazione attiva dei partner allo scambio internazionale di conoscenze, idee e talenti. Le cinque sedi principali e le loro sedi distaccate sono situate nei centri più innovativi del mondo e contribuiscono, insieme ai circa 20 consiglieri scientifici presso le ambasciate elvetiche, a rafforzare l’immagine della Svizzera quale Paese leader nel campo dell’innovazione. La rete swissnex è un’iniziativa della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione e fa parte della rete svizzera all’estero guidata dal Dipartimento federale degli affari esteri. Le attività della rete si basano su un approccio cooperativo, che prevede diversi partenariati e finanziamenti pubblici e privati.


Informazioni supplementari:

www.swissnex.org
www.nex20.ch


Indirizzo per domande:

Comunicazione
Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI
medien@sbfi.admin.ch


Editore

Dipartimento federale dell