Error

Unsupported browser!

Please note that your browser, Internet Explorer 9 or earlier, is deprecated.

We recommend upgrading to the latest version.

If you are using IE 10 or above, make sure you turn off "Compatibility View".

Afghanistan

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:26 PM

Valutazione sommaria

Si sconsigliano i viaggi a destinazione dell’Afghanistan come pure i soggiorni di qualsiasi tipo.

Le persone di cittadinanza svizzera che soggiornano in Afghanistan, nonostante la raccomandazione del DFAE, devono essere consapevoli che la Svizzera ha soltanto possibilità molto limitate di fornire assistenza o non ne dispone affatto. 

La sicurezza non è garantita: vi è il pericolo di combattimenti, lanci di missili, mine, attentati terroristici, sequestri e atti criminali violenti, tra cui stupri e rapine a mano armata.

Con il ritiro delle truppe della NATO, i talebani hanno preso il controllo del Paese nell'agosto 2021. La situazione rimane confusa. In tutto il Paese esistono elevati rischi relativi alla sicurezza. Combattimenti e attacchi possono avvenire in qualsiasi momento e ovunque.

La situazione giuridica non è chiara. Più volte sono state arrestate persone di cittadinanza straniera per «attività contrarie alle leggi del Paese e alle tradizioni del popolo afghano».

I combattenti che hanno aderito allo «Stato islamico» sono attivi in tutto il Paese. I combattimenti provocano molte vittime.

Secondo i dati della Missione dell’ONU in Afghanistan (UNAMA), tra agosto 2021 e giugno 2022 sono state uccise 700 persone civili e 1406 sono rimaste ferite.

Degli attacchi dinamitardi o attentati suicidi vengono perpetrati regolarmente. Prendono di mira, tra l’altro, le autorità, le forze di sicurezza, i siti religiosi, le minoranze religiose, i mercati, le scuole, le organizzazioni umanitarie e i raduni. Inoltre, è tuttora possibile che vengano compiuti attentati mirati contro persone di cittadinanza straniera e contro strutture dove si riuniscono spesso (per esempio ristoranti, alberghi) e nelle vicinanze degli aeroporti. Esempi di attentati:

  • eventi ricorrenti: attacchi contro la minoranza sciita ed altre minoranze religiose come pure contro i loro luoghi di culto e di residenza
  • marzo 2023: diverse persone sono state uccise e ferite in un attentato vicino al Ministero degli Affari Esteri a Kabul
  • gennaio 2023: diverse persone sono state uccise e ferite in un attacco vicino alla sezione militare dell'aeroporto internazionale di Kabul
  • dicembre 2022: diversi persone sono state ferite in un attacco a un hotel di Kabul
  • ottobre 2022: diverse persone sono state uccise e ferite in un'esplosione in una moschea nei locali del Ministero degli Interni a Kabul
  • settembre 2022: circa 35 persone sono state uccise e oltre 80 sono state ferite in un attacco suicida in una scuola di Kabul
  • settembre 2022: due impiegati dell'ambasciata russa sono stati uccisi come pure diverse altre persone in seguito ad un'esplosione di fronte all'ambasciata
  • giugno 2022: diverse persone sono state uccise e ferite in un attacco a un tempio sikh a Kabul
  • aprile 2022: diverse persone sono state uccise e ferite in attentati dinamitardi contro due autobus a Mazar-e-Sharif (provincia di Balkh)
  • aprile 2022: circa 80 persone sono rimaste uccise e ferite in un attacco a una moschea sunnita e a una scuola religiosa a Kunduz
  • ottobre 2021: almeno 50 persone sono rimaste uccise e circa 150 ferite in un attacco a una moschea a Kunduz
  • agosto 2021: diverse persone sono state uccise e ferite in un attacco alla residenza del Ministro della difesa a Kabul
  • giugno 2021: diverse persone sono state uccise e ferite in un attacco contro dipendenti di ONG nella provincia di Baghlan

Il rischio di sequestri è molto elevato. Sia le persone di cittadinanza afghana che quelle di cittadinanza straniera sono vittime di sequestri (chi viaggia per turismo come pure dipendenti di organizzazioni umanitarie e di imprese estere). Esempi:

  • settembre 2021: un cittadino indiano a Kabul
  • gennaio 2020: un cittadino americano nella provincia di Khost
  • eventi ricorrenti: sequestri di impiegati locali di organizzazioni non governative
  • eventi ricorrenti: sequestri di massa di passeggeri di autobus

Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Islamabad, Pakistan
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Albania

Ultima modifica: 5/11/2023 9:13:21 AM

Valutazione sommaria

La situazione politica può definirsi relativamente stabile. Tuttavia è possibile che si svolgano delle manifestazioni.

Evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo, poiché atti di violenza sono possibili.

Non si può escludere il rischio di attentati. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

La microcriminalità (scippi e borseggi) è presente principalmente nelle grandi città. Effrazioni e atti di criminalità violenta avvengono occasionalmente. Osservare le usuali misure precauzionali.

Trasporti e infrastrutture

Le strade principali e le autostrade sono in buono stato. Invece sulle strade secondarie si raccomanda di viaggiare con un veicolo fuoristrada, soprattutto a Nord dell’asse Shkoder - Kukes. La guida imprevedibile rappresenta un ulteriore rischio - anche per i viaggi in autobus. Si sconsigliano gli spostamenti notturni nel Paese.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille.

Il trasporto di profughi all’interno di veicoli è considerato traffico di esseri umani e può essere punito con una pena detentiva fino a sette anni. Si raccomanda pertanto di non dare passaggi a persone sconosciute, neanche per brevi tragitti entro i confini albanesi.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con lunghe pene detentive (da 5 fino a 20 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le infrazioni alla proibizione di esportare beni culturali di qualsiasi tipo sono punite con la detenzione fino a 15 anni.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

L'Albania si trova in una zona sismica.

Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

In estate in Albania infuriano regolarmente incendi boschivi. Durante la stagione invernale, gli allagamenti sono frequenti e in particolare nel nord dell’Albania le strade non sono percorribili.

Se durante il soggiorno si dovesse verificare una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e seguire le istruzioni delle autorità. Se le comunicazioni con l'estero sono interrotte, rivolgersi all'Ambasciata di Svizzera a Tirana.


Assistenza medica

L'assistenza medica al di fuori della capitale è solo limitatamente garantita. Gli ospedali privati dispongono di servizi d’assistenza medica più ampi e sono meglio equipaggiati dal punto di vista tecnico-sanitario rispetto a quelli statali. Tuttavia prima di iniziare una cura, richiedono il versamento di un deposito o una garanzia finanziaria. In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Pristina, Kosovo
Ambasciata di Svizzera a Tirana, Albania
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Algeria

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:28 PM

Valutazione sommaria

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Si sconsigliano i viaggi in alcune zone del Paese.

Nonostante l'aumento delle misure di sicurezza, il rischio di attentati terroristici esiste in tutto il Paese. I potenziali obbiettivi sono le istituzioni pubbliche, le forze di sicurezza, le ditte estere e i luoghi dove si ritrovano spesso le persone straniere.

Nelle zone rurali, montagnose come pure nelle zone del deserto, possono avere luogo sporadici scontri armati fra i terroristi e l’esercito.

In molte regioni del Sahara sono operative bande armate e terroristi islamici che vivono di contrabbando e di sequestri. Sono perfettamente organizzati, operano anche di là dei confini nazionali e hanno contatti con gruppi criminali locali. In Algeria il rischio di sequestri è considerato elevato in certi regioni. Vedi il capitolo «pericoli locali specifici». Anche nelle altre zone del Paese, il rischio di sequestri non può essere escluso.

Prestare anche attenzione al capitolo pericoli locali specifici, alla rubrica terrorismo e sequestri, e al Focus Pericolo di sequestro nel Sahara e nelle regioni confinanti.
Terrorismo e sequestri

Pericolo di sequestro nel Sahara e nel Sahel

Soprattutto nelle città, delle dimostrazioni possono aver luogo in qualsiasi momento. Non si possono escludere scontri violenti con le forze di sicurezza. Possono verificarsi anche scioperi.

Si raccomanda inoltre di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • attenersi alle istruzioni delle autorità locali;
  • seguire attentamente tramite i media l'evoluzione della situazione;
  • chiedere a una persona di fiducia del posto di organizzare e accompagnare il viaggio;
  • farsi prendere all’aeroporto e accompagnare in albergo;
  • limitarsi preferibilmente a frequentare i centri urbani e intraprendere gli spostamenti all’interno del Paese possibilmente soltanto in aereo. Nel caso si debba assolutamente attraversare il Paese, accertarsi che la persona di contatto locale abbia annunciato lo spostamento alla polizia e si sia informata in merito alle disposizioni di sicurezza più indicate. Visto l’accresciuto rischio di incidenti e aggressioni, rinunciare in ogni caso ad attraversare il paese di notte;
  • evitare qualsiasi genere di dimostrazione, manifestazione o assembramento.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Cabilia (nel nord-est del Paese): in Cabilia si verificano regolarmente disordini. Nelle regioni remote il rischio di sequestri è molto elevato. A volte si verificano scontri armati tra l'esercito e gruppi terroristici o altri gruppi armati. Si sconsigliano i viaggi nelle regioni remoto (aree di montagna).

Zone di frontiera con il Marocco: queste regioni sono tuttora disseminate di mine risalenti alla guerra di indipendenza. Si consiglia pertanto di utilizzare unicamente le strade più frequentate e, in caso di dubbio, di informarsi presso le autorità locali e/o la propria guida.
Nell'ottobre 2021, un attentato nella provincia di Tlemcen ha ucciso un soldato algerino e ha feriti due soldati. È vietato varcare via terra la frontiera con il Marocco.

Nord-est del Paese e zone di frontiera con la Tunisia: esiste il rischio elevato di attentati e di sequestri. In queste regioni sono operative bande di terroristi. Sono ben organizzate, tendenzialmente violente e operano al di là dei confini nazionali. Occasionalmente si verificano degli scontri tra le forze di sicurezza e i gruppi terroristici. Nel gennaio 2021, diverse persone civili sono state uccise o ferite in un attentato. Inoltre, sono tuttora disseminate delle mine risalenti alla guerra di indipendenza. I viaggi nella zona di confine con la Tunisia sono ampiamente sconsigliati. Si raccomanda la massima prudenza nelle altre aree della provincia di Tebessa e nelle province di Batna e Khenchela.

Sud dell’Algeria: la situazione della sicurezza prelevante in Libia, in Niger e in Mali si ripercuote sulla situazione di sicurezza nella parte meridionale dell'Algeria e aumenta in particolare il rischio di essere vittime di un sequestro o di un altro atto terroristico. Si sconsigliano i viaggi a destinazione delle seguenti province: Bordj Baji Mokhtar, In Guezzam, Tamanrasset, Djanet und Illizi. Nella provincia d’Adrar, mantenere ampia distanza dalle zone di frontiera con il Mali.

Criminalità

La microcriminalità è un problema sempre più grave, in particolare nelle grandi città quali Algeri, Constantine e Oran. La molestia sessuale delle donne è frequente.

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono generalmente in buone condizioni.

Il traffico stradale miete ogni anno numerose vittime a causa della guida imprevedibile e la manutenzione tecnica carente di molte automobili. Si sconsiglia spostarsi al di fuori delle grandi città dopo il tramonto.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono vietati:

  • Gli atti omosessuali;
  • fotografare persone in uniforme, installazioni militari nonché edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.);
  • L'importazione di binocoli, di droni radiocomandati, di GPS e dispositivi simili. Essi sono sistematicamente identificati all'arrivo con degli scanner e immediatamente confiscati;
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare in pubblico durante il giorno.

Infrazioni alla legge sugli stupefacenti (importazione, spaccio e consumo) sono severamente punite anche per quantità minime e per ogni tipo di sostanza stupefacente. In questi casi potrebbe essere persino inflitta la pena di morte.

Le condizioni di reclusione sono inoltre assai precarie.

Particolarità culturali

L'Algeria è un Paese musulmano in cui sono presenti tendenze sia liberali sia di estremo fondamentalismo. Adattate comportamento e abbigliamento ai costumi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Nei matrimoni tra straniere/i e Algerine/i di fede musulmana esistono certe regole comportamentali e leggi islamiche da osservare. Il marito ha per esempio il diritto, in un caso estremo, di impedire alla moglie e ai figli, indipendentemente dalla loro nazionalità, di uscire dal territorio nazionale.

Pericoli naturali

Il Nord del Paese è occasionalmente colpito da terremoti. Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

In caso di forti piogge i letti dei fiumi prosciugati (uadi) possono trasformarsi in breve tempo in torrenti impetuosi. Particolarmente nelle regioni di montagna le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente.

In estate in molte regioni vi è un elevato pericolo d’incendi boschivi.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali, ad es. ordini di evacuazione.
Météo Algérie

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera ad Algeri.

Assistenza medica

Fuori delle grandi città l'assistenza sanitaria è spesso insufficiente. Gli ospedali privati richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Le persone straniere possono recarsi in alcune regioni solo con un’autorizzazione della polizia. Informarsi presso le autorità locali in merito alle regole da seguire.

Indirizzi utili

Disposizioni doganali: Directions générale des douanes

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Algeri
 Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
 Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Andorra

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:29 PM

Non sono disponibili Consigli di viaggio

Per tale destinazione il DFAE non rilascia Consigli di viaggio specifici. Prestare tuttavia attenzione alle informazioni generali (rubriche: Raccomandazioni prima del viaggio e durante il viaggio, Terrorismo e sequestri ecc.) messe a disposizione sulla presente pagina Internet. Informarsi inoltre leggendo guide turistiche e i media ed eventualmente far capo alla consulenza di un’agenzia di viaggio.

Angola

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:29 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica nella maggior parte del paese può definirsi stabile. Tuttavia, la situazione economica è tesa. Manifestazioni sono possibili e possono verificarsi scontri violenti tra manifestanti e forze di sicurezza.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche nell’Angola. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

A chi viaggia si raccomanda prudenza e riservatezza. Prima e durante il viaggio informarsi tramite i media e le persone di contatto locali in merito allo sviluppo della situazione. Evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi genere.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Provincia di Cabinda: in questa provincia, al di fuori della città di Cabinda, possono verificarsi scontri violenti tra gruppi separatisti e unità governative. Si sconsigliano pertanto viaggi turistici o altri viaggi non urgenti nella provincia di Cabinda, al di fuori della città di Cabinda.

Province Lunda Norte e Lunda Sul: a causa della precarietà della situazione sotto il profilo della sicurezza nelle regioni dei diamanti si sconsigliano viaggi turistici o altri viaggi non urgenti in queste province.

In alcune parti del Paese sussiste il pericolo di mine. Non tutti i campi minati sono segnalati. Si raccomanda particolare prudenza nelle regioni al confine con la Repubblica democratica del Congo e con lo Zambia. Si consiglia pertanto di utilizzare unicamente le strade più frequentate e di intraprendere le escursioni soltanto con una guida locale. In caso di dubbio, informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione locale.

Criminalità

Il tasso di criminalità è elevato. Il numero di furti e rapine a mano armata è aumentato, soprattutto a Luanda. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Informarsi sul posto presso persone di contatto in loco o nell'albergo in merito alle condizioni locali e chiarire quali sono i quartieri sicuri e quelli che occorre evitare;
  • se non si conosce il Paese, viaggiare di preferenza aggregati a una comitiva organizzata;
  • di notte, evitare gli spostamenti sia a piedi sia in automobile;
  • dall'arrivo all'aeroporto, farsi accompagnare da persone fidate e sicure e seguire le loro indicazioni;
  • evitare le visite nei quartieri poveri;
  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere su di sé solo poco denaro. Depositare nella cassetta di sicurezza dell'albergo gli oggetti di valore e i documenti. Portare sempre con sé una fotocopia autentificata del passaporto (inclusa la pagina del visto) per potersi identificare e per dimostrare la validità del visto durante i controlli di polizia;
  • utilizzare di preferenza i bancomat posti all'interno delle banche e rimanere vigili. Sono avvenute rapine violente associate al prelevamento di soldi/depositi di soldi nelle banche o presso i bancomat;
  • bloccare le portiere dell'automobile e tenere chiusi i finestrini;
  • non opporre resistenza ai tentativi di rapina, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza.

Nelle acque dell’Angola si registrano occasionalmente atti di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Al di fuori di Luanda le infrastrutture per chi viaggia (alloggi, ristoranti ecc.) sono rare e molto modeste. Le strade sono spesso in cattivo stato (ad esempio molte buche) e solo poche strade principali sono asfaltate. I comportamenti a volte imprevedibili sulle strade costituiscono un ulteriore rischio. Si sconsiglia di viaggiare la notte. Si raccomanda inoltre di noleggiare un’auto con autista.

Recarsi nelle città di provincia di preferenza con voli di linea. Tuttavia, le norme di sicurezza delle ferrovie e degli aerei per i voli interni non corrispondono alle norme europee o internazionali.

In alcune aree, i collegamenti telefonici internazionali e mobili come pure l'accesso a Internet non sono sempre e dappertutto garantiti.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Va ricordato che il traffico di merci con l'Angola sottostà ad alcune limitazioni commerciali internazionali. Ciò riguarda particolarmente i diamanti.

È vietato fotografare persone in divisa, costruzioni militari e opere pubbliche (aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

Dopo forti piogge si devono prevedere inondazioni. Queste possono causare danni alle infrastrutture e anche la circolazione può subire disagi temporanei.
Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

Anche nella capitale Luanda l'assistenza medica di base è garantita solo limitatamente. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). Può essere utile munirsi di materiale proprio per bendaggi e di siringhe monouso. Malattie e ferite serie devono venir curate all'estero (Europa o Sudafrica).
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio 

Consigli specifici

Portare sempre con sé una copia autenticata del passaporto (inclusa la pagina del visto), in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Pretoria, Sudafrica

Ambasciata di Svizzera in Luanda   
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Antigua e Barbuda

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:29 PM

Non sono disponibili Consigli di viaggio

Per tale destinazione il DFAE non rilascia Consigli di viaggio specifici. Prestare tuttavia attenzione alle informazioni generali (rubriche: Raccomandazioni prima del viaggio e durante il viaggio, Terrorismo e sequestri ecc.) messe a disposizione sulla presente pagina Internet. Informarsi inoltre leggendo guide turistiche e i media ed eventualmente far capo alla consulenza di un’agenzia di viaggio.

Arabia Saudita

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:40 PM

Valutazione sommaria

I viaggi in Arabia saudita presentano determinati rischi.

Occorre sempre tener conto del fatto che il contesto regionale in Medio Oriente è complesso e che per questo motivo la situazione della sicurezza può mutare rapidamente.

Il conflitto armato nello Yemen pregiudica la situazione della sicurezza in Arabia Saudita. Dopo la fine del cessate il fuoco, durato dall'aprile all'ottobre 2022, non si può escludere il lancio di missili e droni dallo Yemen nella zona di confine con il Paese. Missili e droni armati possono raggiungere anche le altre zone del Paese, compresa Riad. La maggior parte degli attacchi possono essere contrastata dalle difese antiaeree saudite. Ciononostante, essiste il rischio di lesioni alle persone e danni materiali a causa della caduta di detriti. Prestare attenzione anche al capitolo Pericoli locali specifici.

Dal novembre 2020, delle navi sono state ripetutamente danneggiate da mine marine nelle acque saudite del Mar Rosso.

In tutto il Paese esiste il pericolo di atti terroristici. Questi sono indirizzati principalmente contro le forze di sicurezza e le comunità sciite. Non si possono escludere attentati contro persone e istituzioni di Paesi occidentali. Possono verificarsi sparatorie durante l’inseguimento di gruppi terroristici da parte delle forze di sicurezza.
Inoltre sono stati perpetrati i seguenti attentati:

  • il 10 agosto 2022, è stato compiuto un attentato a Djeddah; alcune persone sono state ferite.
  • l’11 novembre 2020, è stato compiuto un attentato al cimitero di Djeddah contro una cerimonia di persone straniere; due persone sono rimaste ferite.
  • il 29 ottobre 2020, una guardia del Consolato generale di Francia a Djeddah è stata ferita durante un attacco al coltello.

Prestare attenzione anche alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi prima e durante il viaggio sulla situazione nel Paese e di prestare particolare attenzione alla propria sicurezza personale: Occorre attenersi severamente alle prescrizioni di sicurezza della polizia nonché dei responsabili della sicurezza negli aeroporti, nei luoghi e negli edifici pubblici, negli alberghi e nei complessi residenziali. Evitare di dare nell’occhio; rispettare le prescrizioni locali applicabili anche alle persone straniere indipendentemente dalla loro confessione; evitare qualsiasi comportamento che possa essere interpretato come espressione di disprezzo per i costumi locali.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Eastern Province: esistono tensioni politiche e religiose tra il Governo sunnita e la popolazione a maggioranza sciita di questa provincia. Periodicamente si verificano dimostrazioni e disordini a scopo politico-religioso, soprattutto nel distretto di Al Qatif. Inoltre, avvengono aggressioni armate contro le forze di sicurezza e vi è il rischio di trovarsi improvvisamente nel mezzo di una sparatoria.
Si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti a destinazione del distretto di Al Qatif. Informarsi presso le autorità locali sulla situazione corrente in materia di sicurezza prima di viaggiare nelle altre regioni della Eastern Province. Si consiglia di evitare le dimostrazioni di ogni genere poiché sono possibili scontri violenti con le forze di sicurezza.

Zona confinante con l’Iraq: la situazione instabile in Iraq influenza la situazione della sicurezza nelle zone di confine dell'Arabia Saudita con l'Iraq.
Si sconsigliano i viaggi nella zona di confine con l'Iraq.

Zona confinante con lo Yemen: il conflitto armato nello Yemen ha un forte impatto ad ampio raggio sulla situazione della sicurezza nelle zone di confine saudite con lo Yemen. Dopo la fine del cessate il fuoco, durato dall'aprile all'ottobre 2022, non si può escludere il lancio di missili e droni dallo Yemen nella zona di confine con il Paese. In passato, gli aeroporti di Abha e Jizan sono stati ripetutamente attaccati. Vi è il rischio di lesioni personali a causa di questi attacchi o della caduta di detriti.
Si sconsigliano i viaggi a destinazione della zona di confine con lo Yemen, incluse le città di Najran et di Jizan.

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità. Sono state segnalate anche molestie nei confronti di donne straniere. Nelle grandi città la criminalità può variare notevolmente da un quartiere all'altro. Informarsi presso le persone di contatto in loco o in albergo sull'esistenza di quartieri da evitare o in cui è necessario essere particolarmente prudenti.

Trasporti e infrastrutture

L'alta velocità e la guida imprevedibile costituiscono un notevole rischio d'incidenti.

Le escursioni nel deserto vanno effettuate esclusivamente in gruppi di veicoli fuoristrada. Sono indispensabili un apparecchio di navigazione e una scorta sufficiente di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio.

Disposizioni giuridiche specifiche

La legislazione si fonda su un’interpretazione giuridica rigorosa dell’Islam e su una morale rigida. Chi contravviene viene perseguito e punito molto più severamente che in Svizzera. Sono punibili tra gli altri i seguenti reati:

  • comportamenti indecenti in pubblico, per esempio effusioni tra persone adulte;
  • offendere l'Islam, le autorità politiche e religiose del Paese. Si raccomanda di astenersi, in pubblico e nei media sociali, da dichiarazioni politiche controverse sul Paese ospite o sulla regione;
  • criticare il sistema giudiziario;
  • fotografare gli edifici del governo e le installazioni militari. I pannelli informativi corrispondenti sono prevalentemente scritti in caratteri arabi. Nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali oppure rinunciare alla fotografia;
  • l'importazione, il possesso, il commercio e il consumo di bevande alcoliche;
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare durante il giorno;
  • partecipazione a manifestazioni;
  • gli atti omosessuali, le relazioni extraconiugali come pure le gravidanze e nascite illegittime. Nei reati sessuali, a seconda del caso, spetta alla vittima dimostrare che non ha violato l’ordinamento giuridico;

Per molti prodotti esistono delle restrizioni in merito alle importazioni oppure dei divieti d’importazione. Osservare le informazioni delle autorità saudite:
Saudi Customs

I reati contro la legge sugli stupefacenti sono puniti con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga o addirittura con la pena di morte.

Le condizioni di detenzione sono notevolmente più dure che in Svizzera.

Le/I conducenti di autoveicoli coinvolti in incidenti stradali con vittime o feriti in caso di dubbio non possono lasciare il Paese per la durata dell'inchiesta e del processo. Anche per le controversie in materia finanziaria la polizia può eventualmente impedire a persone straniere di abbandonare il territorio saudita.

Particolarità culturali

L'Arabia Saudita è un Paese conservatore arabo/musulmano. Si raccomanda di rispettare il codice di comportamento molto severo e di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari. 
Prima di fotografare persone, chiedere il permesso.
Visit Saudi Arabia: Public Decorum Charter

Pericoli naturali

In caso di forti piogge i letti dei fiumi prosciugati (wadi) possono trasformarsi in breve tempo in torrenti impetuosi. Gedda, Riad ed altre città sono state ripetutamente colpite da alluvioni, causando morti e feriti.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

L’assistenza medica è di principio garantita. Gli ospedali richiedono un pagamento anticipato o una dichiarazione di garanzia finanziaria prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Alcune regioni possono essere attraversate solo con un permesso speciale. L'Ambasciata dell'Arabia Saudita a Berna fornisce ulteriori informazioni.

È obbligatorio potersi identificare col proprio passaporto (o la fotocopia di tale, inclusa la pagina con il visto) in qualunque momento.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 999
Numero di emergenza dell'ambulanza: 937

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Riad

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

e-Visum für Touristen

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Argentina

Ultima modifica: 5/19/2023 12:27:29 PM

Valutazione sommaria

Il Paese può definirsi relativamente stabile. Tuttavia, la situazione politica, sociale ed economica è tesa. In tutto il Paese sono possibili manifestazioni, scioperi, blocchi stradali e scontri. Sono anche possibili atti di vandalismo e saccheggi.
Questi avvenimenti possono provocare perturbazioni del traffico locale e ritardi. I mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Buenos Aires per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Il rischio di attentati terroristici non può essere escluso. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si consiglia di informarsi, prima e durante il viaggio, tramite i media sull'evoluzione della situazione. Evitare le dimostrazioni e gli assembramenti di ogni genere e seguire le indicazioni delle autorità.

Criminalità

Il tasso di criminalità è elevato e questo particolarmente nelle grandi città e nella provincia di Buenos Aires. Le città di Rosario, Cordoba, Mendoza e Buenos Aires, sono particolarmente toccate.

Sono frequenti i borseggi e gli scippi per strada, in prossimità di banche, negli aeroporti e nelle stazioni, soprattutto nelle regioni turistiche. Prestare molta attenzione anche ai furti con destrezza realizzati in ristoranti, lobby di hotel e parchi dopo una manovra di diversione.
Le aggressioni a mano armata e i sequestri a scopo di estorsione ci sono pure le aggressioni a chi viaggia in taxi. In occasione di cosiddetti "rapimenti di breve durata", le vittime sono derubate e obbligate a prelevare contanti con la carta di credito. Ripetutamente turiste sono state stuprate.

Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • alle donne in particolare si consiglia di non circolare da sole;
  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso le persone di contatto in loco o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare. Evitare la visita dei quartieri poveri ("villas miserias");
  • la notte a Buenos Aires evitare i quartieri "La Boca", "Constitución" e "Once" in particolare, come anche i dintorni della stazione del quartiere “Retiro”. Negli ultimi tre sono situate le principali stazioni ferroviarie della città;
  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio e tener conto del fatto che troppi risparmi possono compromettere la sicurezza;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • dopo il calar del sole, evitare i posti, i parchi e le strade poco illuminati.
  • non indossare o esibire oggetti di valore (gioielli, orologi costosi, macchine fotografiche costose ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • non cambiare il denaro in strada. In Argentina è in circolazione del denaro contraffatto, soprattutto le banconote da cento. Il rischio di uno scambio di banconote false è molto elevato, soprattutto con i pagamenti nei taxi.
  • essere prudenti con gli inviti da parte di persone appena conosciute e in caso di dubbio rifiutare
  • non dare alcun dettaglio personale (hotel, tragitto di viaggio, ecc.) a persone sconosciute o appena incontrate
  • tenere accuratamente chiusi i finestrini e le portiere delle automobili;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza.

Trasporti e infrastrutture

Sono frequenti gravi incidenti della circolazione. Le strade nazionali sono in gran parte a due corsie e il modo di guidare è imprevedibile. In particolare nelle province di Buenos Aires, Santa Fe, Córdoba, La Pampa e Entre Ríos la presenza di numerosi automezzi pesanti rappresenta un ulteriore rischio di incidenti, soprattutto per le persone in bicicletta. Al di fuori delle autostrade, i veicoli circolano spesso senza fanali anche nell'oscurità. Pertanto, si consiglia di rinunciare ai viaggi interurbani di notte.

Disposizioni giuridiche specifiche

In alcune zone, le scalate di montagna e il trekking devono essere autorizzate dal Ministero del Turismo. Assicurarsi che l’operatore di spedizioni segua tutte le prescrizioni.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie (pessime condizioni igieniche ecc.).

Pericoli naturali

Possono verificarsi terremoti ed eruzioni vulcaniche lungo la Cordigliera delle Ande.
Instituto nacional de prevención sísmica

Forti piogge possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture, in particolare nelle regioni che delimitano il Rio Paranà. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Nelle regioni di montagna le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente. Per ridurre il rischio di aggressioni si raccomanda di intraprendere gite e spedizioni soltanto se accompagnati da una guida locale riconosciuta. Nelle Ande, i sintomi del mal di montagna non devono essere sottovalutati. In inverno è possibile che si verifichino violente tempeste di neve (blizzards). Anche questo può causare disagi al traffico.

Si verificano sporadicamente incendi boschivi.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali, ad es. sbarramenti attorno a vulcani attivi e ordini di evacuazione.
Servicio Meteorológico Nacional

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Buenos Aires.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Nelle regioni discoste come la Patagonia, e al di fuori delle grandi città, le possibilità di cure possono tuttavia essere limitate. Negli ospedali statali sono generalmente i parenti che assistano le persone in cura. Gli ospedali privati invece dispongono generalmente di servizi d’assistenza medica più ampi e sono meglio equipaggiati dal punto di vista tecnico-sanitario rispetto a quelli statali. Tuttavia prima di iniziare una cura, questi ultimi richiedono il versamento di un deposito o una garanzia finanziaria.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 911
Numero di emergenza della polizia: 101
Numero di emergenza della sanità: 107

Numero di emergenza della polizia per i turisti
Buenos Aires: +54 911 5050 3293 / 9260
Mendoza: +54 35 1413 2135
Córdoba: +54 35 1434 2168

Autorità doganali argentine: Aduana-Viajeros

Nelle stazioni di polizia si parla esclusivamente lo spagnolo. Se viene richiesto un servizio di traduzione, questo può portare a lunghi tempi di attesa.

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Buenos Aires

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Armenia

Ultima modifica: 5/17/2023 12:30:18 PM

Valutazione sommaria

La situazione di politica interna ed estera come pure la situazione economica sono complicate e tese. Soprattutto nella capitale si verificano regolarmente manifestazioni, durante le quali sono possibili tumulti e scontri tra dimostranti e forze di sicurezza.

Nonostante un nuovo trattato d’armistizio tra Armenia e Azerbaigian il 14 settembre 2022, che ha fatto seguito a un grave conflitto armato nell'autunno 2020, la situazione rimane tesa. Non si può escludere un ulteriore deterioramento e un'espansione geografica del conflitto. Vedi il capitolo "Pericoli locali specifici".

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Armenia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Informarsi prima e durante il viaggio in Armenia tramite i media, le autorità locali, le persone di contatto in loco o il personale dell'albergo, sull'andamento della situazione. Evitare le manifestazioni e i raduni di qualsiasi tipo. Rispettare le direttive delle autorità locali (ad es. coprifuochi).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Regione del Nagorno Karabakh e aree di confine tra Armenia e Azerbaigian
Nel contesto del conflitto sulla regione del Nagorno-Karabakh in Azerbaigian, si verificano regolarmente incidenti militari nella zona di confine tra Armenia e Azerbaigian. Gravi scontri militari tra i due eserciti si sono prodotti tra settembre e novembre 2020 e anche nel settembre 2022; numerose persone sono state uccise o ferite. Nonostante il trattato d'armistizio del 14 settembre 2022, la situazione rimane tesa, soprattutto nella zona di confine.
Le zone colpite dal conflitto sono in parte densamente minate. 

La Svizzera ha quindi in determinate circostanze solo possibilità limitate se non addirittura nulle di prestare aiuto in casi d’emergenza. Le frontiere tra l'Armenia e l’Azerbaigian sono chiuse.
Si sconsigliano i viaggi nella regione del Nagorno Karabakh, nelle regioni di Syunik e Vayots Dzor e, in generale, nelle aree di confine tra Armenia e Azerbaigian. 

Viaggi in auto Erevan –Georgia (o viceversa)
La strada M16-M4 per Idzhevan corre a tratti lungo il confine dell’Azerbaigian. Dopo le sparatorie verificatesi in passato, sono stati eseguiti dei lavori all’infrastruttura per rendere questo tratto stradale più sicuro contro i colpi d’arma da fuoco. Tuttavia sul tratto Ijevan-Noyemberyan fino al confine georgiano occorre sempre far prova della massima prudenza. Prima del viaggio informarsi presso le autorità locali in merito alla situazione al confine con l’Azerbaigian e attenersi alle loro istruzioni.

Zone di confine con la Turchia (Türkiye)
Le frontiere terrestri sono chiuse. Queste zone sono parzialmente minate. Si consiglia pertanto di limitarsi strettamente alle strade più frequentate e, in caso di dubbio, di informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione.

Criminalità

La microcriminalità esiste. Nei treni che viaggiano tra l'Armenia e la Georgia si sono più volte verificati furti e aggressioni. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • non portare con sé oggetti di valore (orologi, gioielli, macchine fotografiche costose ecc.);
  • non spostarsi soli la notte.

Trasporti e infrastrutture

Nelle zone discoste l'approvvigionamento di carburante non è sempre garantito. Fuori dalla capitale le strade, ad esclusione di alcuni assi stradali, sono in cattivo stato; è pertanto consigliato viaggiare con veicoli fuoristrada. La guida imprevedibile aumenta il rischio di incidenti. Osservare particolare prudenza al calare dell'oscurità.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali, direttamente ai posti di frontiera o presso
l’Ambasciata d’Armenia a Ginevra

Non possono essere escluse delle interruzioni temporanee delle comunicazioni telefoniche e di Internet.

Disposizioni giuridiche specifiche

La guida sotto l’influenza dell’alcol è punita a partire da un tasso alcolemico di 0,2 per mille.

È vietato fotografare persone in uniforme e costruzioni militari.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione e multe elevate già da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie: celle sovraffollate, impianti igienici carenti, assistenza medica carente, pericolo di contrarre la tubercolosi ecc.

Pericoli naturali

L'Armenia si trova in zona sismica. Se durante il soggiorno si dovessero verificare terremoti, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e di seguire le istruzioni delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'Ambasciata di Svizzera a Erevan.

Assistenza medica

L'assistenza medica di base e d'urgenza è garantita solo nella capitale. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Si è obbligati di potersi identificare col proprio passaporto (o la fotocopia di tale, inclusa la pagina con il timbro d'entrata) in qualunque momento.

Prima di recarsi in Armenia, alle persone con doppia cittadinanza svizzera e armena soggette all’obbligo di prestare servizio militare si consiglia di informarsi presso la rappresentanza armena competente in Svizzera in merito ai propri diritti e obblighi in base alle leggi armene, poiché potrebbero essere soggette all’obbligo di prestare servizio militare anche in Armenia.

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 911

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza in Armenia, è possibile rivolgersi all'Ambasciata di Svizzera a Tbilissi (Georgia) o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Tbilissi, Georgia

Ambasciata di Svizzera a Jerevan

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Republic of Armenia: e-visa

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Australia

Ultima modifica: 6/28/2023 11:25:26 AM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile.

Le autorità australiane richiamano l'attenzione sul rischio di attentati terroristici.
Australian Government: Australian National Security

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si consiglia di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità. Si segnalano sporadicamente anche reati sessuali e altri reati violenti.

Trasporti e infrastrutture

La guida è a sinistra. Durante la pianificazione del percorso si raccomanda di non sottovalutare le immense distanze e la monotonia delle strade lunghe e diritte.

Per viaggi nell’Outback, navigatori satellitari, nonché riserve sufficienti di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio sono di vitale importanza. Gli animali selvatici, come p. es. i canguri, possono provocare incidenti. Si prega di fare attenzione ai segnali di pericolo e alle informazioni fornite dalle autorità.
Australian Government: Travel Safely in Australia
Australian Government: driver licensing
Transport for NSW: Road hazards, Wildlife and livestock

Transport for NSW: Animals on country roads

Nell’Outback o generalmente al di fuori delle aree densamente popolate, i collegamenti telefonici internazionali e mobili come pure l'accesso a Internet non sono sempre e ovunque garantiti.

Trasporti pubblici: Nel trasporto di passeggeri a lunga distanza, l'Australia dispone di ottimi collegamenti aerei, di numerosi autobus e traghetti, come pure di una buona rete di trasporti pubblici nelle principali città. La rete ferroviaria (trasporto viaggiatori) si limita a pochi servizi di linea all'interno del Paese e all’efficiente traffico suburbano delle grandi metropoli.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le leggi possono variare a seconda dello Stato federale, vale anche per il consumo di alcool o di tabacco in luoghi pubblici e le norme di circolazione. Informarsi presso persone di contatto sul posto o all'albergo in merito alle leggi locali. In generale le infrazioni (anche stradali) sono punite più severamente che in Svizzera. Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Particolarità culturali

È raccomandato il massimo rispetto durante la visita di centri d'incontro e di raggruppamento degli aborigeni. Nella mitologia indigena l'«Uluru» (Ayers Rock) per esempio è considerata una montagna sacra. Informarsi presso la propria agenzia viaggi o sul posto sul comportamento da tenere e le disposizioni precise.

Pericoli naturali

Le condizioni meteorologiche variano molto a seconda della regione e della stagione.

Lunghi periodi di siccità portano al propagarsi di incendi generati dall'autocombustione di arbusti.

Le piogge violente possono provocare inondazioni. Da novembre ad aprile vi è il rischio di tempeste tropicali (cicloni) nelle zone costiere degli Stati del Northern Territory, del Western Australia e del Queensland.

È possibile che si verifichino terremoti. Gli tsunami, provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico o nel Sud-Est asiatico, possono raggiungere anche alcune regioni costiere australiane.

Si raccomanda di seguire le previsioni meteorologiche nonché gli avvisi e le direttive delle autorità.
Australian Bureau of Meteorology

Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Joint Australian Tsunami Warning Centre

Australian Government: How travellers can prepare for emergencies or natural disasters

Se durante il soggiorno si verifica una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con il consolato generale svizzero a Sydney.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Gli ospedali chiedono una garanzia finanziaria per il trattamento di persone in cura prive di un'assicurazione malattie australiana. In caso di malattie o ferite di grave entità i costi sanitari possono essere molto elevati.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

In Australia le prescrizioni doganali e d'importazione per i farmaci sono rigide. Tra questi figurano pure gli ormoni della crescita e gli steroidi.
Australian Border Force
: Can you bring it in?
Link per il viaggio

Consigli specifici

Informarsi per tempo presso le autorità australiane sulle precise disposizioni di entrata e di soggiorno, in particolare se lo scopo del soggiorno è svolgere uno studio, uno stage, un lavoro retribuito (p. es. work and holiday) o un lavoro non retribuito. Le autorità d’immigrazione australiane esaminano attentamente lo scopo del soggiorno al momento dell’entrata e, in caso di dubbio, possono negarla.
Australian Government:
Department of Immigration and Citzienship, explore visa options

Per viaggi di vacanza e/o d’affari per un periodo inferiore ai 90 giorni le persone di cittadinanza svizzera devono richiedere elettronicamente l’autorizzazione d’entrata elettronica per mezzo dell'eVisitor. Per ulteriori informazioni:
Australian Government
: Department of Immigration and Citizenship
eVisitor

Per evitare l'importazione di agenti patogeni, le condizioni di importazione e i controlli (di alimentari, di prodotti animali e vegetali, ecc.) sono molto severi. Chi importa tali merci e cerca di eludere la dichiarazione doganale è soggetto a multe. In casi estremi possono essere inflitte pene detentive. Il Department of Agriculture, Fisheries and Forerstry fornisce informazioni dettagliate.
Australian Government:
Department of Agriculture, Fisheries and Forestry

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale (Polizia, Ambulanza, ecc.): 000

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Consolato generale di Svizzera a Sydney

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti ecc.) occorre rivolgersi all’ambasciata o al consolato competente. Questi ultimi forniscono inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, farmaci ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Austria

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:32 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile.
Le autorità austriache rendono attenti al rischio di attacchi terroristici. Si raccomanda di seguire le istruzioni delle autorità locali.

Bundesministerium für Inneres – Verfassungsschutzberichte

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità come pure le informazioni e raccomandazioni della polizia austriaca.
Bundeskriminalamt

Trasporti e infrastrutture

La rete stradale è buona. Le autostrade e le strade a scorrimento veloce sono a pagamento (Maut).
ASFINAG: Maut-Vignette
ASFINAG: Verkehrssicherheit

Trasporti pubblici: l’Austria dispone di un'ampia rete ferroviaria e stradale.
Österreichische Bundesbahnen

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille. Un limite dello 0,1 per mille si applica alle persone che hanno la patente da meno di tre anni.
Amtshelfer Österreich: Alkohol am Steuer

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.
Amtshelfer Österreich: Sucht und Recht

Il trasporto di profughi all’interno di autoveicoli può essere penalmente rilevante in determinate circostanze. Si raccomanda pertanto di non dare passaggi a persone sconosciute, neanche per brevi tragitti entro i confini austriaci.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal
Gesundheitssystem Österreich

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

È obbligatorio potersi identificare col proprio passaporto o con la propria carta d’identità.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Notruf- und Notfallnummern in Österreich

Amtshelfer Österreich

Bundesministerium für Finanzen: Zollbestimmungen
Österreichische Lawinenwarndienste

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale Vienna
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera



Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Azerbaigian

Ultima modifica: 5/17/2023 11:37:08 AM

Valutazione sommaria

Nonostante un nuovo trattato d’armistizio tra Azerbaigian e Armenia il 14 settembre 2022, che ha fatto seguito a un grave conflitto armato nell'autunno 2020, la situazione rimane tesa. Non si può escludere un ulteriore deterioramento e un'espansione geografica del conflitto. Vedi il capitolo "Pericoli locali specifici".

La situazione politica del Paese per il resto è stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Azerbaigian. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Informarsi prima e durante il viaggio in Azerbaigian tramite i media, le autorità locali, le persone di contatto in loco o il personale dell'albergo, sull'andamento della situazione. Evitare le manifestazioni e i raduni di qualsiasi tipo. Rispettare le direttive delle autorità locali (ad es. coprifuochi).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Regione del Nagorno Karabakh, distretti limitrofi e aree di confine tra Azerbaigian e Armenia 
Nel contesto del conflitto sulla regione del Nagorno-Karabakh in Azerbaigian, si verificano regolarmente incidenti militari nella zona di confine tra Azerbaigian e Armenia. Gravi scontri militari tra i due eserciti si sono prodotti tra settembre e novembre 2020 e anche nel settembre 2022; numerose persone sono state uccise o ferite. Nonostante il trattato d'armistizio del 14 settembre 2022, la situazione rimane tesa, soprattutto nella zona di confine.
Le zone colpite dal conflitto sono in parte densamente minate.

Chi si mette in viaggio verso la regione del Nagorno Karabakh senza l’autorizzazione delle autorità azere viola le leggi del Paese ed è punibile secondo il diritto azero. La Svizzera ha quindi in determinate circostanze solo possibilità limitate se non addirittura nulle di prestare aiuto in casi d’emergenza. Le frontiere tra l’Azerbaigian e l’Armenia sono chiuse.
Si sconsigliano i viaggi nella regione del Nagorno Karabakh, nei distretti limitrofi (Kelbajar, Lachin, Gubadli, Zangilan, Jabrayil, Fuzuli e Agdam) e in generale nelle aree di confine tra Azerbaigian e Armenia le quali sono da evitare ampiamente.

Criminalità

Si consiglia di rispettare le abituali misure precauzionali contro la microcriminalità, ad esempio:

  • non portare con sé oggetti di valore (orologi, gioielli, macchine fotografiche di valore, ecc.).
  • non viaggiare soli la notte.

Trasporti e infrastrutture

Nelle zone discoste l'approvvigionamento di carburante non è sempre garantito. Fuori dalla capitale le strade sono qualche volte in pessimo stato. La guida imprevedibile e spericolata aumenta notevolmente il rischio di incidenti. Usare particolare prudenza al calare dell'oscurità.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali, direttamente ai posti di frontiera o presso
l’Ambasciata d’Azerbaigian a Berna

I collegamenti marittimi nel Mar Caspio tra l'Azerbaigian e gli Stati limitrofi presentano spesso ritardi e annullamenti. Si consiglia di pianificare itinerari alternativi e i mezzi finanziari corrispondenti.

Disposizioni giuridiche specifiche

L'alcool al volante è vietato (0 per mille!). 

È inoltre vietato fotografare persone in uniforme e costruzioni militari. 

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Particolarità culturali

La maggioranza della popolazione è musulmana sciita. Si raccomanda di adattare il comportamento e l'abbigliamento alle usanze locali. Persone che si fanno riconoscere in pubblico come omosessuali possono essere oggetto di aggressioni. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

Pericoli naturali

L'Azerbaigian si trova in zona sismicamente attiva. Se durante il soggiorno si dovesse verificare un terremoto di rilievo, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e di seguire le istruzioni delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'Ambasciata di Svizzera a Baku.

Assistenza medica

Al di fuori della capitale, l'assistenza medica è limitata. Optate se possibile per gli ospedali privati, generalmente meglio equipaggiati degli ospedali pubblici. Tuttavia richiedono un anticipo di pagamento o una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano sul diffondersi di malattie e sulle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Le persone di cittadinanza straniera che si trattengono per più di quindici giorni in Azerbaijan, o che vogliono esercitare una professione, devono registrarsi presso le autorità locali. Informarsi presso l’Ambasciata dell’Azerbaigian a Berna sulle direttive esatte da seguire. Domandare all’albergo o al datore di lavoro se la registrazione è stata eseguita. La mancata registrazione può causare problemi all’uscita del Paese.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 102

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Baku
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera
Republic of Azerbaijan: e-visa


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Bahamas

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:32 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica può esser definita stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche alle Bahamas. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Il tasso di criminalità è in aumento, soprattutto sull’isola di New Providence (Nassau). Si verificano borseggi e scippi, rapine a mano armata e furti, a volte accompagnati da violenza. Le città sulle isole New Providence (Nassau) e Grand Bahama (Freeport) ne sono particolarmente colpite. Vengono segnalate anche violenze sessuali. Si raccomanda di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo poco denaro;
  • depositare i documenti e gli oggetti di valore in un luogo sicuro. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • essere prudenti con i distributori automatici di banconote: a volte sono manomessi a fini illeciti. Prelevare denaro unicamente da sportelli automatici muniti di sistema di sorveglianza e situati all'interno di banche;
  • sulle isole New Providence e Grand Bahama evitare in generale di passeggiare la notte nei centri delle città e globalmente fuori dalle strutture alberghiere;
  • anche durante il giorno, se si è sole/soli non soffermarsi in regioni / quartieri discosti;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza.

Trasporti e infrastrutture

Si guida sulla sinistra.

A causa della mancanza di prescrizioni giuridiche le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati per gli sport acquatici e altre attività ricreative variano considerevolmente. Si raccomanda di informarsi presso offerenti locali riguardo alle norme di sicurezza e di controllare l'attrezzatura.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino all'ergastolo) e/o con notevoli pene pecuniarie già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Per i delitti gravi, per es. assassinio o tradimento del Paese, può essere pronunciata la pena di morte.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

Da giugno a novembre il Paese è sovente colpito da uragani e forti piogge che possono causare allagamenti e frane nonché danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Tsunami scaturiti da sismi nell’area dei Caraibi, possono raggiungere anche le Bahamas.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Bahamas Department of Meteorology
Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – National Hurricane Center

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

Fuori da Nassau e Freeport l'assistenza medica è garantita solo in modo limitato. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o anticipo) prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numeri di emergenza generale: 911 o 919

Prescrizioni doganali delle Bahamas
Customs Department

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Consolato generale di Svizzera a Montreal, Canada
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Bahrein

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:33 PM

Valutazione sommaria

Nei viaggi a destinazione del Bahrein si raccomanda di prestare molta attenzione alla sicurezza personale.

La situazione è condizionata da tensioni tra il governo sunnita e la popolazione a maggioranza sciita. Sono vietati manifestazioni e assembramenti in luoghi pubblici. Tuttavia, vengono organizzate sporadiche manifestazioni di protesta che possono dar luogo ad atti di violenza e a scontri tra dimostranti e forze di sicurezza. Nel passato, scontri di questo tipo hanno spesso causato vittime e feriti. Sono anche possibili intralci temporanei al traffico e blocchi di singole strade.

Non si possono escludere attentati ed altri atti di violenza sporadici. Nel passato, gli attentati erano diretti specialmente contro le forze di sicurezza e le strutture statali a Manama e nella zona limitrofa. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Visti le tensioni interne e i delicati equilibri politici nella regione, un improvviso peggioramento della situazione è possibile.

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o persone di contatto in loco sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare manifestazioni, processioni religiose e, in generale, assembramenti di qualsiasi tipo. Attenersi scrupolosamente alle istruzioni delle autorità locali (per esempio coprifuochi sulla terraferma e nelle acque territoriali).

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità e di non fidarsi ciecamente di partner commerciali sconosciuti.

Trasporti e infrastrutture

Gli eccessi di velocità e la frequente inosservanza delle regole di circolazione rappresentano una notevole fonte di incidenti sulle strade del Bahrein.

In caso di incidenti stradali non spostare i veicoli fino all'arrivo della polizia, poiché un eventuale loro spostamento può essere considerato come un'ammissione di colpevolezza.

Disposizioni giuridiche specifiche

La legislazione si fonda su un’interpretazione giuridica rigorosa dell’Islam e su una morale rigida. Le contravvenzioni vengono perseguite e punite molto più severamente che in Svizzera. Sono punibili tra gli altri i seguenti reati:

  • l'alcool al volante (0 per mille!);
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare durante il giorno;
  • il vilipendio e le critiche a leader politici e religiosi del Bahrein. È proibita anche l’offesa di Stati amici. In generale, evitare discussioni politiche e religiose come pure le critiche, anche sui media sociali;
  • i comportamenti indecenti in pubblico;
  • i rapporti extraconiugali e atti omosessuali;
  • fotografare edifici e installazioni governativi e militari, stabilimenti industriali (p.e. campi petroliferi, raffinerie) e, in genere, installazioni d’importanza strategica come aeroporti ecc. Manca una certa chiarezza in merito a ciò che rientra in queste categorie. Nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali oppure rinunciare all’inquadratura.

Per molti prodotti esistono delle restrizioni in merito alle importazioni oppure dei divieti d’importazione. Questo vale anche per i medicinali. Osservare le informazioni delle autorità doganali del Bahrein.
Ministry of Interior, Customs Affairs

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino a 30 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

La pena capitale può essere inflitta per gravi reati di droga, omicidio e certi altri reati. 

Le condizioni di detenzione sono precarie: condizioni igieniche e assistenza medica insufficienti.

Le/i conducenti di autoveicoli coinvolti in incidenti stradali con esito mortale, in caso di dubbio, non possono lasciare il Paese durante la durata dell'inchiesta e del processo. Anche per le controversie in materia finanziaria la polizia può impedire il rientro a persone di cittadinanza straniera, fino alla chiusura della pratica.

Particolarità culturali

Il Bahrein è un Paese islamico-arabo. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia scritta dell’assunzione dei costi prima di iniziare una cura. In caso di urgenza, la garanzia dev’essere consegnata entro 24 ore dal ricovero in ospedale.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Il Bahrein non accetta il passaporto provvisorio svizzero.

I controlli di identità sono frequenti. È obbligatorio potersi identificare col proprio passaporto (o la fotocopia di tale, inclusa la pagina con il timbro d'entrata) in qualunque momento.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generica: 999

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Abu Dhabi (Emirati arabi uniti)
Helpline DFAE


Rappresentanze estere in Svizzera:
per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Bahrain eVisas

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Bangladesh

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:33 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. 

In tutto il Paese, le tensioni politiche e sociali sono molto elevate e possono trasformarsi in violenti scontri, per esempio in occasione delle elezioni.

Manifestazioni e scioperi (hartals) possono aver luogo in qualsiasi momento e sono spesso accompagnati da atti di violenza: veicoli incendiati, blocchi stradali, scontri tra dimostranti e forze di sicurezza e blocchi prolungati della circolazione. Scontri violenti e manifestazioni con motivazioni politiche, etniche o religiose causano ripetutamente vittime e feriti.

Possono anche avere come conseguenza perturbazioni del traffico. In caso di blocchi stradali e scioperi, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Dacca per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Attentati terroristici sono possibili in qualsiasi momento in tutto il Paese. Questi possono anche essere perpetrati in modo mirato contro persone di cittadinanza straniera e minorità religiose. Durante lo smantellamento di cellule terroristiche da parte delle forze di sicurezza, gli scambi di colpi d’armi da fuoco hanno ripetutamente provocato vittime e feriti. Tra i possibili obiettivi di un attacco terroristico vi sono impianti pubblici o turistici, assembramenti, come ad esempio mercati affollati, centri commerciali, mezzi di trasporto pubblici (bus, treni, aerei e battelli), locali notturni, alberghi internazionali rinomati, ristoranti frequentati da persone straniere.

Il rischio di sequestri non può essere escluso. Prestare attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Il tasso di criminalità è elevato.

Nel quadro della lotta contro la criminalità connessa alla droga, le forze di sicurezza reprimono le persone coinvolte nella produzione, nel commercio e nel consumo di stupefacenti. Questa azione provoca ripetutamente vittime. Non si può escludere il rischio di ritrovarsi all’improvviso in mezzo a scontri violenti.

Si raccomanda di seguire attentamente, tramite i media, l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio. Farsi accompagnare da una persona esperta del luogo e chiarire precedentemente con lei lo stato della sicurezza. Agire con la massima prudenza in particolare dopo la preghiera del venerdì ed evitare manifestazioni di ogni genere. Evitare raduni di massa e manifestazioni di qualsiasi tipo e attenersi alle istruzioni emanate dalle autorità locali (coprifuochi ecc.) nonché ai consigli delle persone di contatto in loco o delle guide.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

La frontiera nord con l’India: Alla frontiera nord con l'India si verificano sporadici scontri armati fra le truppe dei due Paesi. Anche se la situazione in loco è temporaneamente tranquilla, permangono dei fattori d’instabilità. Se per motivi imperativi si deve viaggiare nella zona al confine nord con l’India al di fuori dei principali assi stradali si deve chiarire in anticipo la situazione consultando le autorità di sicurezza locali e agire con la massima prudenza.

Chittagong Division: Il conflitto interetnico in Myanmar ha ripercussioni sul Bangladesh. Ha accentuato delle tensioni politiche, sociali ed etnico-religiose, in particolare a causa della presenza di circa un milione di persone rifugiate Rohingya. La maggior parte di loro si trova in campi per persone rifugiate in questa regione. Le tensioni possono portare a delle violenze brevi e locali che hanno ripetutamente causato vittime e feriti.
Nei distretti di Bandarban, Khagrachari e Rangamati (Chittagong Hill Tracts) la sicurezza non è garantita dappertutto. Lungo il confine con il Myanmar vi è inoltre il pericolo di mine terrestri. In questi tre distretti possono essere intrapresi solamente i viaggi autorizzati. Questi ultimi devono essere organizzati dalle agenzie di viaggio localmente accreditate. Per visitare Chittagong Hill Tracts è necessario ottenere dapprima l’autorizzazione delle autorità. Si consiglia di assicurarsi che l’operatore turistico abbia chiarito la situazione della sicurezza e di prestare la massima attenzione.

Criminalità

Il tasso di criminalità è elevato. I borseggi e gli scippi sono frequenti e possono essere perpetrati anche con violenza. Sono stati segnalati anche furti a mano armata.

Avvengono sequestri a scopo di estorsione, essi sono diretti principalmente contro persone d’origine bangladese.

Si registrano in tutto il paese molti stupri e altri reati sessuali, alcuni dei quali con esito letale.

Si raccomanda fra l'altro di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • se possibile non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo la quantità di denaro strettamente necessaria;
  • reagire con la massima cautela alle offerte di aiuto, come il trasporto di valigie o il servizio di taxi, negli aeroporti internazionali (in particolare in quelli di Dacca e Sylhet), perché spesso dietro di esse si celano intenzioni criminali. Si raccomanda di farsi venire a prendere da una persona di fiducia o utilizzare i taxi dell'hotel.
  • essere particolarmente prudenti sui mezzi pubblici e viaggiare esclusivamente di giorno;
  • spostarsi il meno possibile a piedi e rinunciare alle passeggiate notturne. Di preferenza non salire sole/i sui risciò, sui cosiddetti babytaxi e sui taxi motorizzati a tre ruote (CNG) e prestare particolare attenzione dopo il calare del sole: tuttavia, le aggressioni non possono essere escluse a qualsiasi ora del giorno;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché la propensione alla violenza è alta;
  • le donne sono invitate ad essere particolarmente prudenti e non è consigliabile che viaggino sole. Alle donne che avessero la necessità di rivolgersi a un posto di polizia si raccomanda di recarvisi soltanto accompagnate da una persona di fiducia.

Nelle acque e nei porti del Bangladesh la pirateria è diffusa, anche contro navi mercantili e yacht. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Si guida sulla sinistra. La pessima manutenzione delle strade e dei veicoli e la guida imprevedibile rappresentano una notevole fonte di rischio d'incidenti (anche viaggiando su autobus interurbani). A chi viaggia con l'automobile si consiglia di noleggiare un veicolo con autista. Si sconsigliano i viaggi notturni.

L'infrastruttura della rete ferroviaria è obsoleta.

I trasporti navali non adempiono sempre le condizioni di sicurezza (sovraffollamento, equipaggiamento insufficiente).

Non possono essere escluse temporanee restrizioni delle comunicazioni telefoniche e di Internet.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • gli atti omosessuali e le relazioni extraconiugali.
  • il vilipendio e la critica allo stato del Bangladesh o l’offesa alla sensibilità religiosa. In generale, evitare discussioni politiche e religiose come pure le critiche, anche sui media sociali;
  • fotografare installazioni militari e di polizia, edifici governativi e altre strutture pubbliche come aeroporti, ponti, ecc.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino all'ergastolo) o con la pena capitale già da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

L'importazione e l’esportazione di oro in tutte le forme sottostà a precise disposizioni. Le contravvenzioni sono punite con pene detentive di diversi anni. L’ambasciata del Bangladesh a Ginevra informa riguardo alle condizioni di importazione.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Il Bangladesh è un Paese a maggioranza islamica. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali. Informarsi tramite le guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Evitare le discussioni e le dichiarazioni di carattere religioso. Si devono prevedere reazioni talvolta violente se certe affermazioni o azioni sono interpretate come blasfemia. Ci sono stati casi isolati di linciaggio.

Pericoli naturali

Si possono verificare terremoti in tutto il paese. Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.
Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nell’area del sudest asiatico, possono raggiungere anche il Bangladesh.

Durante il periodo dei monsoni (da giugno a settembre/ottobre) le piogge violente provocano inondazioni e molti danni. Ad aprile/maggio e alla fine della stagione dei monsoni, possono verificarsi cicloni, soprattutto nel sud del Paese e nelle zone costiere. Inoltre, possono anche provocare devastazioni sulla terraferma e scatenare onde di marea.
Bangladesh Meteorological Department

Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora i collegamenti con l'estero fossero interrotti, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Dacca.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Se possibile, è consigliabile curare malattie e ferite serie all’estero. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato in contanti). Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Portare sempre con sé i documenti d'identità per poterli presentare in occasione dei controlli di sicurezza.

Alcune regioni possono essere attraversate solo con un permesso delle autorità locali. Per informazioni rivolgersi all’ambasciata del Bangladesh a Ginevra.

Indirizzi utili

Prescrizioni doganali: Bangladesh Customs

Numero di emergenza della polizia: 999 a Dhaka, 02-999 fuori da Dhaka. La comunicazione in lingua inglese non è sempre garantita.

Le persone di cittadinanza straniera, che sono state vittime di un grave delitto, possono rivolgersi all’help desk 24 su 24 della Dhaka Metropolitan Police. Numero di telefono della hotline (+88) 0171 339 83 55.

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Dhaka

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

eVisa

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Barbados

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:34 PM

Valutazione sommaria

La situazione nelle Barbados può definirsi stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche a Barbados. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Furti e irruzioni avvengono. Le persone in viaggio sono state ripetutamente vittime di rapine a mano armata o di delitti sessuali. Fra l’altro si raccomandano le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • depositare gli oggetti di valore e i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo; portare tuttavia sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • evitare dopo il calar dell'oscurità le zone poco frequentate (anche le spiagge);
  • usare solamente i taxi degli Hotel
  • alle donne si consiglia cautela nelle conoscenze occasionali e in generale molta prudenza.

Trasporti e infrastrutture

A Barbados la guida è a sinistra. La rete stradale è relativamente buona. Tuttavia, le strade sono spesso in cattivo stato (ad esempio a tratti vi sono molte buche). Inoltre, la velocità eccessiva e la guida imprevedibile rappresentano un notevole rischio d'incidenti.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • gli atti omosessuali
  • indossare abiti di stile militare.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino a 35 anni) e con multe elevate già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga. La pena capitale può essere inflitta per omicidio.

Le condizioni di detenzione sono notevolmente più dure che in Svizzera.

Pericoli naturali

Da giugno a novembre occorre tenere conto della possibilità di uragani. In casi estremi possono causare allagamenti e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei. Si raccomanda pertanto di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche e agli avvertimenti e direttive delle autorità.
Barbados Department of Emergency Management
Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Barbados si trova in una zona sismica attiva. Terremoti ed eruzioni vulcaniche nei Caraibi possono provocare devastazioni sulla terraferma e maremoti.
National weather service - Caribbean Tsunami Warning Program (CTWP)
National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.

Assistenza medica

L’assistenza medica di base è garantita. Per trattamenti pianificabili, gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o pagamento anticipato) prima di iniziare una cura. I costi per i trattamenti in caso di urgenza, devono essere saldati prima di lasciare l’ospedale.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generica: 211
Numero di emergenza della sanità: 511

Rappresentanza svizzera all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Caracas, Venezuela

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Questi ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Belarus

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:35 PM

Valutazione sommaria

Si sconsigliano i viaggi a destinazione del Belarus.

Le tensioni regionali sono elevate.

Le compagnie aeree internazionali hanno ridotto o annullato i loro voli a destinazione del Belarus. Per ulteriori informazioni rivolgersi alle compagnie aeree.

Persone di cittadinanza svizzera che si trovano ancora in Belarus:
Informarsi attraverso i media o tramite una persona di contatto in loco sull'evoluzione della situazione. Portare sempre con sé i documenti di viaggio. Seguire i consigli delle persone di contatto sul posto riguardo alle regole di condotta. Si raccomanda di evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo, di seguire le istruzioni delle autorità locali e di evitare le discussioni e le esternazioni politiche.

Le offese e le critiche allo Stato bielorusso e alle sue/ai suoi rappresentanti possono essere punite con la reclusione.

Le autorità bielorusse considerano le persone con doppia cittadinanza bielorusso-svizzera esclusivamente come persone bielorusse. È possibile che la concessione della protezione consolare da parte della Svizzera non sia consentita in ogni caso.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Belarus. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Indirizzi utili

Numero d’emergenza della polizia: 102
Numero d’emergenza dell’ambulanza: 103

I numeri di emergenza rispondono esclusivamente in lingua bielorussa o russa.

Prescrizioni doganali per la Bielorussia: Customs Regulations

Rappresentanze svizzere all’estero: in caso di emergenza all’estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Mosca, Russia
Ambasciata di Svizzera Minsk

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Belgio

Ultima modifica: 6/30/2023 4:56:52 PM

Valutazione sommaria

Il Paese è stabile.

La capitale Bruxelles è sede della NATO e delle maggiori istituzioni dell’Unione Europea.
Durante le manifestazioni possono verificarsi sporadici scontri violenti tra manifestanti e forze di sicurezza. Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo e seguire le istruzioni delle autorità locali.
DG Centre de crise

In caso di scioperi sono possibili disagi e ritardi dei mezzi pubblici, soprattutto a Bruxelles e nel suo agglomerato.

Le autorità belghe rendono attenti al rischio di attacchi terroristici.
Centre de crise nationale: terrorisme et extrémisme

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Possono verificarsi scippi in particolare nei dintorni delle stazioni ferroviarie delle principali città e nei centri turistici. Rari sono invece i casi di violenza particolarmente efferata.

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità, e di attenersi alle informazioni e alle raccomandazioni della polizia belga.
Police belge

Trasporti e infrastrutture

La rete stradale è ben sviluppata.
Code de la route

Ad Anversa, Bruxelles e Gent sono state istituite zone ambientali (low emission zone, LEZ) nelle quali possono circolare soltanto veicoli che soddisfano determinate condizioni di accesso.
Low Emission Zone Brussels
Città di Gent: Low Emission Zone
Città di Anversa: Low Emission Zone

Trasporti pubblici: la rete di trasporti pubblici è molto ramificata con numerosi collegamenti ferroviari e di autobus.
Transports en commun

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille.
Si noti che il tasso di alcolemia massimo varia a seconda della categoria di veicoli.
Belgium.be: Drogue et alcool

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già a partire da piccole quantità di qualsiasi tipo di droga.
Service Public Fédéral: Justice

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Si deve esibire la tessera europea di assicurazione malattia ad ogni trattamento medico.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

In Belgio è obbligatorio farsi sempre identificare durante il soggiorno con il proprio passaporto o con la propria carta d’identità in originale.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 101
Numero di emergenza generale: 112
Informations et services officiels
Administration générale des Douanes et Accises

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale
all'Aia, Paesi Bassi
Ambasciata di Svizzera a Bruxelles

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato esteri competenti. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Belize

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:35 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è in linea di massima tranquilla. Non si possono tuttavia escludere agitazioni a carattere sociale e atti di protesta.

In caso di disordini e nel contesto della lotta contro i gruppi criminali, il governo può decretare lo stato d’urgenza in tutto il Paese o nelle regioni interessate con breve preavviso. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, a effettuare perquisizioni domiciliari senza mandato di perquisizione, a limitare la libertà di riunione o di movimento e a imporre il coprifuoco.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Belize. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Informarsi prima della partenza e durante il viaggio sulla situazione attuale ed evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo. Attenersi alle istruzioni emanate dalle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zone di confine con il Guatemala: tra il Belize e il Guatemala vi sono da anni controversie sulle frontiere. La corte internazionale di giustizia è stata consultata. Da allora, il conflitto sul confine si è leggermente placato, ma non è ancora stato risolto. Tensioni locali e sparatorie sporadiche non sono da escludere. Queste possono recare danno anche a persone non coinvolte. Si raccomanda di intraprendere viaggi nella zona di confine con il Guatemala o escursioni transfrontaliere accompagnati da una guida locale riconosciuta.

Criminalità

La criminalità violenta è elevata, soprattutto a Belize-City. Si segnalano ripetutamente furti, violenze sessuali e aggressioni alle persone in viaggio, a volte con conseguenze letali. Gli atti di violenza possono provenire da bande organizzate o singoli criminali e in ogni momento del giorno.
Nella capitale e in alcune altre parti del Paese c'è una polizia turistica (Tourism Police Unit). Si consiglia di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e portare con sé solo poco denaro contante;
  • si consiglia di informarsi presso persone di contatto in loco o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito ai quartieri che occorre evitare;
  • evitare soprattutto a Belize-City di passeggiare la notte e limitarsi alle strade principali;
  • evitare le offerte di sedicenti "guide turistiche" e le proposte di passaggi in auto gratuiti (soprattutto le donne e chi viaggia individualmente);
  • non accettare bibite da persone sconosciute, in quanto possono essere state drogate per stordire e poi derubare la vittima;
  • durante i viaggi non fermarsi per prestare aiuto a veicoli in panne e non prendere con sé persone sconosciute;
  • alle donne si raccomanda di non entrare sole nei bar, tranne che in quelli del proprio albergo, e di abbigliarsi con contegno al di fuori della spiaggia e della piscina dell'albergo per evitare molestie;
  • intraprendere escursioni preferibilmente in gruppo e in compagnia di una guida esperta del luogo e degna di fiducia; accertarsi che quest’ultima sia aggiornata in merito allo stato della sicurezza attuale;
  • l'acquisto di abitazioni e terreni e altre grandi transazioni commerciali vanno concluse tramite avvocata o avvocato. Si sono osservate truffe in tale ambito;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché la predisposizione al ricorso alla violenza è in aumento. I criminali non esitano ad uccidere.

Trasporti e infrastrutture

Lo stato delle strade è parzialmente carente. Il bestiame errante rappresenta un ulteriore rischio d'incidenti. Si consiglia pertanto di non viaggiare la notte.
I trasporti navali (inclusi i "water taxis") locali e internazionali, non adempiono sempre le condizioni di sicurezza: sovraffollamento, trasferimenti durante il maltempo, equipaggiamento scarso. Anche le norme di sicurezza dei trasporti aerei locali non sono sempre rispettate. Si raccomanda la massima prudenza in ambedue i casi.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport pericolosi variano considerevolmente. Si consiglia di informarsi presso offerenti locali in merito alle misure di sicurezza e alle possibilità di una evacuazione medica ben organizzata in caso di incidente e di controllare il materiale messo a disposizione.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite duramente (fino a 25 anni di detenzione) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga; è possibile che alla detenzione si aggiungano pene pecuniarie.

La pena capitale può essere inflitta per omicidio.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

Da maggio a novembre il Paese è sovente colpito da uragani e forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Il Belize si trova in zona sismica. Terremoti nei Paesi vicini e nei Caraibi possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali, ad es. ordini di evacuazione.
National Emergency Management Organization

National Hurricane Center and Central Pacific Hurricane Center

Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari.

Assistenza medica

L'assistenza medica non è sempre garantita. Anche in casi di urgenza gli ospedali chiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o anticipo) prima di iniziare una cura. Malattie e ferite serie vanno curate all'estero (Stati Uniti d'America o Europa).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 911
Tourism Police Unit: +501 227 0863
Prescrizioni doganali: Belize Customs & Excise Department -> Customs Procedures

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera in Messico

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: in Svizzera non vi è nessuna rappresentanza del Belize. Per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata del Belize a Londra. Quest'ultima dà inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.: Belize High Commission, 45 Crawford Place, London W1H 4LP.
Belize High Commission

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Benin

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:36 PM

Valutazione sommaria

Evitate le dimostrazioni di qualsiasi tipo, poiché dei tumulti sono possibili. Disordini e blocchi stradali possono degenerare in atti di violenza.

In caso di blocchi stradali e ostacoli al traffico, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'Agenzia consolare svizzera a Cotonou per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Con l’incremento dell’influsso e delle attività dei gruppi terroristici in Burkina Faso, Niger e Nigeria, il rischio di rapimenti e di attacchi nel Benin si è aggravato. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sull’evoluzione della situazione prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare di partecipare a manifestazioni e assembramenti di qualsiasi tipo e attenersi alle direttive emanate dalle autorità locali e daproprio agente di viaggio.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nord del Paese: In Burkina Faso, in Niger e parti della Nigeria sono sempre più operative bande armate e terroristi. Il rischio che compiano attacchi e sequestri oltre il confine in Benin è molto alto. Esempi:

  • settembre 2022: due persone sono stati uccisi in un attacco vicino a Malanville, nel dipartimento di Alibori.
  • luglio 2022: sei soldati sono stati uccisi in due attacchi nel dipartimento di Alibori
  • giugno 2022: tre agenti delle forze di sicurezza uccise in un attacco a una stazione di polizia nel dipartimento di Atakora
  • aprile 2022: almeno cinque soldati sono stati uccisi in un attentato dinamitardo nel Parco nazionale di Pendjari (dipartimento di Atakora).

Questi rischi esistono anche per le persone di cittadinanza straniera. Nel maggio 2019, una coppia francese è stata rapita nel Parco Nazionale Pendjari.

È sconsigliato viaggiare nell’intero dipartimento di Alibori e a nord della linea Boukoumbé -Toucountouna - Kérou nel dipartimento di Atakora, compresi il Parco nazionale del Pendjari e il Parco nazionale W.
Nel dipartimento di Borgou, si sconsigliano i viaggi nelle zone di confine con la Nigeria, che sono da evitare ampiamente.

Informarsi prima del viaggio e durante il soggiorno nelle altre regioni del Nord sulla situazione di sicurezza attuale tramite l'operatore turistico o una persona di fiducia. Si raccomanda la massima prudenza.

Criminalità

La microcriminalità, soprattutto borseggi e scippi, è in aumento in particolare a Cotonou. Si verificano anche furti di autoveicoli con ricorso alla minaccia o all'uso della forza. Si raccomandano inoltre le misure di prudenza seguenti:

  • depositare in un luogo sicuro gli oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto (inclusa la pagina con il visto e il timbro d'entrata) in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli di sicurezza;
  • non recarsi soli alla spiaggia;
  • evitare di notte i quartieri mal illuminati e poco frequentati;
  • evitare gli assembramenti;
  • prestare un'attenzione particolare nei luoghi affollati (p.es. mercati) e in prossimità delle attrazioni turistiche.
  • rinunciare ai viaggi interurbani di notte; vi è il rischio di aggressioni.

Sono comuni le truffe dall’Africa occidentale in cui le vittime sono invitate via e-mail e con pretesti di ogni tipo a versare denaro. Spesso si celano intenzioni fraudolente, quando:

  • viene chiesto un pagamento rapido in seguito ad un'emergenza medica o di altro genere (rapina, arresto, problema con le autorità, problema di visto ecc.);
  • occorre indicare riferimenti bancari per il trasferimento di eredità o altro denaro;
  • vengono fatte offerte con promesse di guadagni ingenti;
  • si ricevono documenti di prova apparentemente ufficiali, spesso falsificati.

Nel Golfo di Guinea incluse le acque del Benin si verificano frequentemente attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Evitare i viaggi notturni attraverso il Paese. 

Nell'oscurità il pericolo di incidente è molto grande a causa dello stato delle strade sovente pessimo. 

I controlli stradali sono frequenti. Si consiglia di fermarsi ai posti di blocco anche quando nei pressi non si scorge alcuna persona in uniforme. 

La sicurezza dei mezzi di trasporto pubblici è a volte carente; il rischio di incidenti con moto-taxi è elevato.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente ai varchi di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • il possesso e l’utilizzo di sacchetti in plastica
  • fotografare installazioni militari, dogane, opere pubbliche, aeroporti, ponti, ecc.
  • gli atti omosessuali

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Si raccomanda di rispettare i riti religiosi e le tradizioni e di adattare il comportamento ai costumi locali. È consigliabile fotografare persone o gruppi di persone solo con il loro previo consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

Pericoli naturali

Da marzo a luglio e da settembre a novembre il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Meteo Bénin

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita solo in misura limitata. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 166

Disposizioni doganali Beniniane: Douanes Béninoises

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Accra, Ghana
Agenzia consolare Svizzera a Cotonou

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: in Svizzera non vi è nessuna rappresentanza del Benin. Per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata del Benin a Parigi. Quest'ultima dà inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.: 87 Avenue Victor Hugo, 75116 Paris, Tel. +33 01 45 00 98 82
Benin e-Visa

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Bhutan

Ultima modifica: 7/28/2023 11:01:33 AM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Bhutan. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

I viaggi turistici devono essere organizzati e accompagnati tramite un’agenzia riconosciuta dalle autorità turistiche bhutanesi. Per le destinazioni al di fuori della capitale, occorre ottenere un’autorizzazione di un’agenzia di viaggio bhutanese.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nella regione di frontiera con l'India si raccomanda molta prudenza, poiché non si possono escludere tensioni occasionali. Si raccomanda di assicurarsi che la guida disponga d’informazioni aggiornate sulla situazione attuale della sicurezza. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (per esempio coprifuochi).

Trasporti e infrastrutture

Durante il periodo dei monsoni (da giugno a settembre) le strade possono diventare impraticabili a causa delle precipitazioni e frane; anche il traffico aereo può spesso subire ritardi.

Disposizioni giuridiche specifiche

I tabacchi possono essere importati solo per uso personale in locali privati. Al momento dell’entrata nel Paese devono essere dichiarati e sdoganati. La ricevuta deve poter essere presentata in ogni momento, altrimenti vi è il rischio di una multa alta per contrabbando.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punibili con anni d'incarcerazione già a partire da piccole quantità di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione non rispecchiano gli standard elvetici.

Particolarità culturali

La maggioranza della popolazione si riconosce nel buddhismo. Riti religiosi e cerimonie influenzano notevolmente la vita quotidiana. Si raccomanda di adeguare il proprio comportamento e abbigliamento agli usi locali, in particolare durante la visita di monasteri e di conventi. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Un esiguo numero di monasteri e luoghi sacri non sono accessibili alle persone straniere.

Pericoli naturali

Il Bhutan si trova in zona sismica. Se durante il soggiorno si dovessero verificare terremoti, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri familiari e seguire le istruzioni delle autorità locali e delle guide turistiche.

Le condizioni atmosferiche variano fortemente a seconda dell'altitudine. In inverno e all'inizio dell'anno, in alta montagna esiste un forte pericolo di valanghe. Le attività all'esterno richiedono una buona preparazione e un buon equipaggiamento. Si raccomanda di assicurarsi che la guida disponga d'informazioni aggiornate sulle condizioni atmosferiche nella zona di trekking. I sintomi di malori dovuti all'altitudine non vanno sottovalutati.

Assistenza medica

Fuori dai grandi centri abitati l'assistenza medica di base non è garantita ovunque. L'evacuazione di persone malate o ferite può essere particolarmente difficile nelle zone discoste, poiché in determinate circostanze gli elicotteri non sono disponibili subito. Se possibile, è consigliabile curare malattie e ferite serie all’estero. Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.

Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a New Delhi, India
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Bolivia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:38 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale.

La situazione sociale e politica è tesa. In tutto il Paese, ad esempio in occasione delle elezioni, possono verificarsi in qualsiasi momento scioperi spontanei, manifestazioni, disordini e blocchi stradali. Il potenziale di violenza è alto.

I disordini, i blocchi stradali e gli scioperi possono provocare perturbazioni e ritardi e paralizzare tutto il Paese, talvolta anche l'accesso agli aeroporti internazionali di La Paz e Santa Cruz, nonché i trasporti pubblici. Se la durata si protrae, possono verificarsi interruzioni nell'approvvigionamento. In caso di blocchi stradali e scioperi, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a La Paz per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.
Informazioni sui blocchi stradali:
Administradora Boliviana de Carreteras ABC

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Bolivia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Per la pianificazione del viaggio occorre prendere in considerazione questi fattori, senza trascurare il tempo e i mezzi finanziari necessari. Si consiglia di informarsi tramite i media, il proprio operatore turistico o un'agenzia di viaggio locale, prima e durante il viaggio, sulla situazione attuale nella destinazione prescelta e sull’effettiva possibilità di realizzare il viaggio previsto. Evitare le dimostrazioni di ogni tipo e attenersi alle istruzioni delle autorità locali. Per non generare reazioni violente, si raccomanda di non forzare in nessun modo i blocchi stradali.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Chapare: Si raccomanda particolare prudenza a Chapare. La distruzione di piantagioni di coca porta sporadicamente a scontri tra le forze dell'ordine e la popolazione locale.

Regioni di confine con i Paesi limitrofi: nelle aree di confine sono attivi vari gruppi di contrabbandieri e di trafficanti di droga pronti alla violenza. Adottare la massima prudenza.

Criminalità

Il tasso di criminalità è alto. La criminalità è sempre più spesso associata al ricorso alla violenza e anche rivolta verso le persone in viaggio: scippi, borseggi, furti di destrezza, aggressioni a scopo di rapina. Si segnalano anche reati sessuali e altri reati violenti, talvolta con conseguenze letali.
Si verificano anche rapimenti con richieste di riscatto. Questi possono durare da poche ore a vari giorni. Le vittime sono costrette a prelevare soldi con la carta di credito o a trasmettere denaro dal loro Paese d’origine. Il rischio di furti, aggressioni e rapimenti sussiste tra l’altro nei mini autobus e nei taxi non ufficiali.
Vi è particolare pericolo a La Paz (soprattutto dentro e fuori la stazione degli autobus e nel centro della città), El Alto, Copacabana, Santa Cruz e nelle regioni discoste
(ad esempio nella valle di Yunga tra La Paz e Coroico e tra Uyuni e La Paz/Tupiza).

Si raccomanda di osservare in tutto il Paese le misure precauzionali seguenti:

  • informarsi presso persone di contatto, conducenti di radio-taxi o nell'albergo in merito alle condizioni locali e sugli eventuali quartieri da evitare o in cui è necessario essere particolarmente prudenti;
  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo poco denaro;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • farsi accompagnare da una guida esperta del luogo durante le gite e le spedizioni;
  • alle donne si consiglia generalmente di non viaggiare sole, né di effettuare escursioni o passeggiate da sole;
  • non condividere i taxi con persone sconosciute e servirsi unicamente dei cosiddetti radio-taxi (insegna luminosa sul tetto dell'auto, con nome e telefono della compagnia) o dei taxi dell'albergo;
  • non prendere i mini autobus, ma preferire gli autobus di linea regolari;
  • sono stati segnalati casi di furti commessi da persone in divisa da agente di polizia o che si spacciano per personale della squadra antidroga. Durante i controlli d’identità da parte della polizia si raccomanda di presentare il passaporto o una sua copia, ma di evitare di salire con agenti di polizia su un’automobile civile. Esigere un’automobile con i contrassegni della polizia e non esitare in caso di problemi a chiamare il numero di emergenza della polizia;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché la predisposizione alla violenza è in aumento.

La popolazione indigena applica sempre più spesso gli usi giuridici locali, che prevedono sanzioni molto più drastiche che la legge fondamentale. Inoltre, c’è una generale mancanza di fiducia nel sistema giudiziario a causa della corruzione diffusa. Pertanto, a volte si verificano casi di linciaggio. Per le persone in viaggio che guidano una macchina, gli incidenti con danni alle persone potrebbero costituire una possibile fonte di pericolo.

Le autorità boliviane hanno organizzato uffici di polizia turistica nei centri turistici di una certa grandezza per le persone in viaggio che cercano aiuto (sostegno in caso di perdita del passaporto, di furto, di aggressione ecc.). Vedi capitolo Indirizzi utili.

Trasporti e infrastrutture

Le strade principali tra le grandi città sono generalmente in buone condizioni. Tuttavia al di fuori degli assi principali molte strade sono in cattivo stato e/oppure non asfaltate. I veicoli sono spesso in cattivo stato di manutenzione e questo vale anche per i trasporti pubblici e le auto a noleggio. La guida imprevedibile e anche il fatto che chi guida per professione si trova a volte in stato di eccessiva stanchezza o di ubriachezza rappresentano un rischio ulteriore.
A causa dell’elevato rischio di incidenti e dei frequenti blocchi stradali, si raccomanda alle persone non pratiche del Paese di noleggiare un’auto con autista. In generale, è sconsigliato effettuare spostamenti in auto nelle ore notturne.

Il prezzo per carburante per veicoli con targhe straniere è più elevato che per quelli con targhe locali. Può succedere persino che le stazioni di benzina non vendano carburante alle persone straniere per evitare conteggi troppo complicati.

Nel traffico aereo sono possibili ritardi e annullamenti a causa del cattivo tempo, di scioperi ecc. La manutenzione degli aerei non corrisponde agli standard europei e internazionali.

Nei giorni delle elezioni nazionali verrà applicato in tutto il Paese un divieto generale di circolazione e i voli nazionali saranno sospesi. I viaggi in automobile sono autorizzati solo con permessi speciali, che vengono ad esempio concessi ad alcune società di taxi per le corse da e verso gli aeroporti internazionali.

Non possono essere escluse restrizioni a livello di comunicazioni telefoniche e di Internet come pure delle reti sociali.

Le misure di sicurezza delle imbarcazioni e dei veicoli fuoristrada utilizzati per escursioni turistiche sono spesso carenti.

Anche le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport (pericolosi) (rafting fluviali, escursioni in bicicletta, arrampicate ecc.) variano considerevolmente. Si raccomanda pertanto di informarsi presso offerenti locali riguardo alle norme di sicurezza e di controllare l'attrezzatura sportiva.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con la detenzione (fino a 20 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie (celle sovraffollate, igiene e assistenza medica carenti ecc.).

Quando si lascia la Bolivia si deve tener presente che in Svizzera (e in numerosi altri Paesi) è vietato introdurre foglie di coca per il tè sciolte o in bustine.

Particolarità culturali

Può succedere che in zone isolate la popolazione rurale sia diffidente e brusca verso le persone straniere («gringos»). Si raccomanda di trattare la gente con il dovuto rispetto, di adattare il proprio comportamento agli usi locali e di fotografare le persone solo dopo aver ottenuto esplicitamente il loro consenso.

Pericoli naturali

Nel Paese vi sono condizioni geologiche e climatiche estreme (montagne, foresta vergine, deserti di sale ecc.). Per tale motivo occorre effettuare viaggi, spedizioni montane e traversate del lago di sale con una guida esperta del luogo. Nelle Ande si raccomanda di non sottovalutare i sintomi del mal di montagna.

Si verificano sporadicamente incendi boschivi, soprattutto nei mesi da giugno a settembre.

Da novembre a marzo occorre prevedere forti piogge regionali che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei. Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Servicio Nacional de Meteorología e Hidrología

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di seguire le direttive delle autorità locali e di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a La Paz.

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica non è garantita. In linea di massima gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (garanzia di assunzione dei costi per iscritto, carta di credito o pagamento di un anticipo).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Le persone straniere devono registrarsi online presso l'Ufficio boliviano per la migrazione entro 48 ore. Nel caso di viaggi a più tappe, le persone in viaggio devono registrarsi nuovamente per ogni luogo di soggiorno. Le autorità d'immigrazione possono imporre una multa elevata a chi non è registrato.
Sistema de gestión migratoria SIGEMIG

Tutte le rappresentanze svizzere in Bolivia trasferiranno le operazioni consolari al Centro consolare regionale di Lima, Perù. In caso di perdita del passaporto, si prega di contattare immediatamente l’Ambasciata svizzera a Lima. Le richieste per l’emissione di passaporti provvisori inoltrate presso le rappresentanze svizzere a La Paz, Cochabamba e Santa Cruz sono trasmesse a Lima. I tempi di attesa sono da cinque a sette giorni lavorativi. Durante tale periodo, non è possibile lasciare la Bolivia.
Centro consolare regionale a Lima, Peru

I minorenni (comprese le persone con la doppia nazionalità) per lasciare la Bolivia, a seconda dei casi, hanno bisogno di un’autorizzazione all’uscita/autorizzazione di viaggio («Autorización de viaje») da parte del Tribunale dei bambini e degli adolescenti (Juzgado de la Niñez y de la Adolescencia) e/o di una procura di entrambi i genitori, se viaggiano senza genitori o con un solo genitore. Richiedere informazioni per tempo presso
Consolato boliviano a Ginevra

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 110
Numero di emergenza della sanità: 118
Numero di emergenza generica: 911
Numero di emergenza della polizia per turisti a La Paz: 800-14-0081, Plaza del Estadio, Miraflores (allo stadio Hernan Siles)
Administradora Boliviana de Carreteras: viabilità

Dirección general de migración

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera in Bolivia

Centro consolare regionale a Lima, Peru

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Bosnia e Erzegovina

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:40 PM

Valutazione sommaria

Esistono problemi sociali come la disoccupazione elevata e la povertà. Si verificano anche tensioni politiche, religiose ed etniche. Si raccomanda di rinunciare ad esprimere delle opinioni politiche in pubblico. Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo e prestare particolare attenzione nei pressi degli stadi in occasione di partite di calcio; si possono verificare atti di violenza. Informarsi tramite i media locali sullo sviluppo della situazione.

Le mine e i proiettili inesplosi in alcune parti del paese costituiscono tuttora un pericolo, soprattutto lontano dalle regioni turistiche ben frequentate. In caso di dubbio informarsi presso le autorità locali e/o presso la popolazione sulla presenza di campi minati e soprattutto non entrare mai sui campi non rasati, sui campi inutilizzati e nelle rovine. Rimanere sui sentieri battuti e intraprendere escursioni e gite soltanto con una guida locale.
Informazioni riguardo al pericolo di mine si trovano qui:

Mine Action Center Bosnia and Herzegovina

Anche in Bosnia e Erzegovina, il rischio di attentati non può essere escluso. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

La microcriminalità è presente (scippi e furti con scasso). Si raccomanda particolare prudenza sui mezzi pubblici. Soprattutto nelle grandi città, avvengono furti e scassi di automobili organizzati da bande di professionisti. Utilizzare se possibile parcheggi custoditi e coperti.

Trasporti e infrastrutture

La Bosnia e Erzegovina dispone soltanto di pochi chilometri di autostrada. La circolazione stradale richiede la massima attenzione, soprattutto di notte. Le strade sono in parte in cattivo stato e sprovviste di demarcazioni. La guida imprevedibile e aggressiva accresce i rischi e impone grande prudenza. In caso di incidente della circolazione, la posizione dei veicoli coinvolti non dovrebbe essere modificata prima dell'arrivo della polizia.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,3 per mille (0 per mille per le persone in possesso di una licenza di condurre da meno di tre anni e/o più giovani di 21 anni).

Le/I conducenti di autoveicoli coinvolti in un incidente stradale con feriti o morti possono essere poste/posti temporaneamente in stato di fermo fino all'accertamento delle responsabilità.

È vietato fotografare gli edifici specialmente contrassegnati (edifici militari, Ambasciata degli Stati Uniti, centrali nucleari ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente già per piccole quantità di ogni genere di droga.

Le condizioni di detenzione sono molto più dure che in Svizzera.

Particolarità culturali

La popolazione è di regola più conservatrice in campagna che in città; è importante adeguare il proprio comportamento agli usi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari nelle regioni del Paese a maggioranza musulmana.

Pericoli naturali

Terremoti di leggera entità si verificano sporadicamente.

In estate vi è il pericolo di incendi boschivi.

Dopo forti piogge si devono prevedere inondazioni.

Prestare attenzione anche agli avvisi e alle istruzioni delle autorità, ad es. sbarramenti, ordini di evacuazione.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora i collegamenti con l'estero fossero interrotti, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Sarajevo.

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica non è garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

È obbligatorio potersi identificare col proprio passaporto o la carta d’identità in qualunque momento.

Per i soggiorni di più di tre giorni, le persone straniere devono annunciarsi presso le autorità locali nelle 48 ore che seguono il loro arrivo. Di solito, gli alberghi sbrigano questa formalità per le/i loro ospiti. Le persone che non alloggiano in un hotel, devono completare le formalità da sole o tramite la persona ospitante. Le autorità d’immigrazione della Bosnia e Erzegovina e l'ambasciata della Bosnia e Erzegovina a Berna informano sulle disposizioni dell’obbligo di annuncio e gli uffici competenti per l’iscrizione.
Service for Foreigners' Affairs

Chi non rispetta quest’obbligo, rischia una multa o la deportazione.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Vienna, Austria
Ambasciata di Svizzera a Sarajevo

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Botswana

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:40 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica in Botswana può essere definita stabile. Evitare tuttavia dimostrazioni di qualsiasi tipo poiché atti di violenza sono possibili.

Dati la vastità del Paese e l'isolamento dei siti, è meglio viaggiare con un itinerario pianificato e prenotato accuratamente, di preferenza con una guida per visitare le riserve naturali. All'interno del Paese, soprattutto nelle regioni turistiche, può essere difficile ottenere informazioni sulla situazione internazionale o sugli eventi in Botswana (nessun accesso a Internet, a seconda dei luoghi assenza di campo telefonico).

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Botswana.
La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Soprattutto nelle grandi città si nota un aumento di furti ed effrazioni, a volte anche con uso di violenza. Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali e di evitare di passeggiare la notte. Prestare particolare attenzione ai semafori: sempre più spesso infatti i criminali tentano di rubare oggetti rompendo i vetri delle auto in sosta.

Trasporti e infrastrutture

Si guida sulla sinistra. Gli assi principali asfaltati nell'Est del Paese sono in buono stato. Le altre strade attraversano regioni desertiche o poco popolate e sono spesso danneggiate o impraticabili (sabbia ecc.). Per affrontare gli itinerari è indispensabile un veicolo 4x4. Veicoli non illuminati e animali costituiscono un rischio di incidenti. Pertanto si evita di viaggiare di notte.

La manutenzione degli aerei per i voli interni non soddisfa sempre gli standard europei, risp. internazionali.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare installazioni militari e della polizia, come pure le persone in uniforme.

Il possesso, il commercio e il consumo di stupefacenti di qualsiasi tipo sono rigorosamente vietati. Infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con pene detentive dagli 8 ai 25 anni.

Le condizioni di detenzione sono molto precarie.

Particolarità culturali

L'omosessualità e la transessualità in generale è disapprovata.

Pericoli naturali

Il Botswana occasionalmente è colpito da siccità o inondazioni.

Capita che violente tempeste danneggino strade e ponti. Si raccomanda di informarsi in tempo utile.

In occasione delle rare ma violente piogge possono sopraggiungere inondazioni improvvise. Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Botswana Meteorological Service

Assistenza medica

Al di fuori di Gaborone e Francistown l'assistenza medica è insufficiente. Ospedali statali esistono in quasi tutte le parti del Paese. Tuttavia, le loro attrezzature tecniche sono modeste. Gli ospedali privati invece dispongono di servizi d’assistenza medica più ampi e sono meglio equipaggiati dal punto di vista tecnico-sanitario rispetto a quelli statali. Tuttavia, prima di iniziare una cura, richiedono sempre il versamento di un deposito o una garanzia finanziaria (anche per le urgenze).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Persone minorenni: Informarsi in anticipo presso l’ambasciata del Botswana a Ginevra in merito alle prescrizioni d'entrata particolari in vigore per le persone minorenni.
Ambasciata del Botswana

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 999
Numero di emergenza dell'ambulanza: 997

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Pretoria, Sudafrica
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Brasile

Ultima modifica: 6/27/2023 2:02:48 PM

Valutazione sommaria

Il Paese può essere considerato relativamente stabile.

Tuttavia, a causa delle tensioni sociali, economiche e delle elevate tensioni politiche si verificano regolarmente scioperi, dimostrazioni e atti di violenza. In alcuni casi, questi ultimi degenerano causando feriti. Scioperi e dimostrazioni possono provocare blocchi delle strade e perturbazioni nei trasporti; questi possono avere come conseguenza ritardi dei movimenti turistici e difficoltà di approvvigionamento locali.

Il tasso di criminalità è molto alto in tutto il Paese. Gli scontri violenti tra bande criminali e le sparatorie tra le forze dell’ordine e queste bande sono aumentati fortemente e possono sporadicamente coinvolgere anche persone non implicate. Gli atti di violenza possono emanare da bande organizzate o da singoli criminali.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Brasile. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si consiglia di evitare le manifestazioni di ogni tipo. Atti violenti e scontri con le forze di sicurezza avvengono soprattutto nelle grandi città. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.) e restare in contatto con l'operatore turistico.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zone di confine con il Venezuela: la situazione tesa in Venezuela interessa anche la zona di confine con il Venezuela. Le tensioni latenti tra la popolazione locale e le migliaia di persone rifugiate venezuelane possono scoppiare improvvisamente. Le bande criminali sono attive oltrefrontiera; ci sono sempre più attacchi e atti di violenza. Si sconsigliano i viaggi turistici o non assolutamente necessari nelle zone di confine con il Venezuela. Le frontiere possono essere chiuse a breve termine.

Stato di Rio de Janeiro: Lo Stato lotta contro la criminalità organizzata dispiegando forze militari e di polizia. Si verificano frequenti scontri violenti e sparatorie tra le bande criminali e le forze di sicurezza. Sono stati segnalati anche casi di incendio doloso. La presenza di forze dell'ordine in tutto lo Stato, anche nei luoghi turistici, è stata fortemente rinforzata. Non si può escludere il rischio di ritrovarsi all’improvviso in mezzo a scontri violenti. Si consiglia di informarsi sul posto presso persone di contatto in loco o in albergo sulle condizioni locali e su quali quartieri è consigliabile evitare. Rispettare le indicazioni delle forze di sicurezza locali (sbarramenti, coprifuochi ecc.).

Stato del Ceará: Si verificano occasionalmente scontri tra bande criminali. Non si può escludere il rischio di ritrovarsi all’improvviso in mezzo a scontri violenti. La criminalità, compresi gli omicidi, è aumentata. Si raccomanda pertanto la prudenza. Prima e durante il viaggio nello Stato del Ceará, si consiglia di informarsi sulla situazione attuale tramite i media, presso persone di contatto in loco o in albergo. Rispettare le indicazioni delle forze di sicurezza locali (sbarramenti, coprifuochi ecc.).

Criminalità

Il possesso di armi da fuoco è assai diffuso e i criminali ne fanno uso frequente. I reati violenti sono diffusi in tutto il paese e possono verificarsi in qualsiasi momento della giornata: furti, rapine a mano armata, stupri e altri reati sessuali sono frequenti in tutto il Paese. Occasionalmente si verificano anche saccheggi.

Particolarmente a rischio sono le strade poco animate, i semafori presso gli incroci stradali e le spiagge. Aggressioni a scopo di rapina possono avvenire anche nel centro della città o sui mezzi pubblici. Nelle grandi città come Brasilia, Rio de Janeiro, São Paulo, Salvador o Belo Horizonte, avvengono aggressioni nei ristoranti o nelle lobby degli alberghi: attraverso azioni lampo gli ospiti vengono spogliati da soldi, cellulari e gioielli.

Nel caso dei cosiddetti sequestri lampo le vittime sono obbligate a prelevare contanti con la carta di credito. I sequestri lampo si verificano in tutto il Paese in qualsiasi ora del giorno e anche nei quartieri più ricchi. Le città maggiormente toccate da questo fenomeno sono Brasilia, Rio de Janeiro, São Paulo, Salvador e Recife.

Nei grandi centri turistici vi sono appositi uffici di polizia turistica (assistenza in caso di perdita del passaporto, furto, aggressione ecc.).

Può succedere che in alcune città o Stati la polizia faccia sciopero. Di conseguenza, il crimine violento può aumentare localmente.

Osservare inoltre le seguenti misure precauzionali:

  • prestare un’attenzione costante e osservare l’ambiente in cui ci si muove;
  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a seconda delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi sul posto presso persone di contatto in loco o in albergo sulle condizioni locali e su quali quartieri è consigliabile evitare;
  • evitare in ogni caso di visitare i quartieri più poveri (favelas);
  • comportarsi in maniera discreta, non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • usare il cellulare di fuori il meno possibile, perché gli scippi sono frequenti. Sono spesso commessi da persone su biciclette o motociclette.
  • prelevare denaro liquido solo da distributori automatici posti all’interno di banche sorvegliate e unicamente durante il giorno. Controllare di non essere seguiti entrando o uscendo dalla banca.
  • al momento del pagamento, non perdere di vista la propria carta di credito, l’abuso è frequente;
  • mettere la sicura alle portiere dell’automobile mentre si viaggia e tenere chiusi i finestrini. Parcheggiare in luoghi frequentati e preferibilmente in parcheggi sorvegliati; non restare sedute/i nell’auto parcheggiata;
  • la notte, se è possibile, uscire esclusivamente in gruppo e in quartieri animati. In particolare le donne non devono uscire da sole; evitare, anche di giorno, le spiagge isolate e le strade poco frequentate;
  • nei locali notturni e nelle discoteche non accettare cibo o bibite da persone sconosciute e non lasciare incustoditi alimenti e bevande perché potrebbero essere drogati a scopo di furto o rapina;
  • nelle metropoli Rio de Janeiro, Brasilia e Saõ Paulo utilizzare per gli spostamenti locali esclusivamente taxi ufficiali o prenotati, metropolitana e metrobus, considerati tutti relativamente sicuri. I taxi ufficiali possono essere prenotati agli sportelli taxi degli aeroporti;
  • in caso di aggressione non opporre resistenza ed evitare di guardare negli occhi gli aggressori: la predisposizione alla violenza è altissima. Gli aggressori non esitano ad uccidere.

Nelle acque brasiliane si registrano occasionalmente atti di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Le strade secondarie sono parzialmente in cattivo stato. L'intenso traffico pesante e la guida imprevedibile richiedono la massima prudenza. L'oscurità aumenta notevolmente il rischio di incidenti, perciò si sconsigliano i viaggi la notte.

I valichi di confine venezuelani restano a tratti chiusi. Informarsi presso le guardie di confine riguardo gli orari di apertura attuali.

Disposizioni giuridiche specifiche

L’alcool al volante è vietato (0 per mille!).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino a 15 anni).

Le condizioni di detenzione sono precarie (carceri sovraffollate, pessime condizioni igieniche ecc.).

Pericoli naturali

Degli incendi boschivi si verificano in estate e in autunno, soprattutto in Amazzonia e nel Pantanal.

Da novembre a marzo occorre prevedere forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei. Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Instituto Nacional de Meteorologia

Nella regione di confine con il Perù avvengono di tanto in tanto scosse telluriche di lieve entità.

Se durante il soggiorno nel Paese dovesse verificarsi una catastrofe naturale si raccomanda di seguire le istruzioni delle autorità e di contattare il più presto possibile i propri familiari. Se le comunicazioni con l'estero sono interrotte, annunciarsi presso la più vicina rappresentanza svizzera (l’Ambasciata a Brasilia, il Consolato generale a Rio de Janeiro o São Paolo).

Assistenza medica

L'assistenza medica in molti ospedali pubblici è insufficiente e le condizioni igieniche sono spesso precarie, in particolar modo in campagna. Si raccomanda di rivolgersi le cliniche private. Chiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o anticipo) prima di iniziare una cura. Fuori dalle grandi città l'assistenza medica non è sempre garantita.

 Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Le persone di cittadinanza straniera devono poter dimostrare in qualsiasi momento la propria identità mediante il passaporto; in caso contrario sono passibili di multa. Normalmente viene tuttavia accettata anche una fotocopia del passaporto insieme al biglietto da visita dell’hotel.

Persone minorenni: Minorenni brasiliani (anche se possiedono un’altra nazionalità) non accompagnati da entrambi i genitori o dalle persone cui è affidata l'educazione, necessitano di una dichiarazione di consenso del genitore non presente o di entrambi i genitori o delle persone cui è affidata l'educazione. Richiedere le informazioni sulle corrette regole direttamente all'autorità brasiliana competente o presso il Consolato generale del Brasile a Zurigo o a Ginevra.
Consolato generale del Brasile a Zurigo

Consolato generale del Brasile a Ginevra

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 190

Numero di telefono della polizia turistica (le informazioni vengono fornite quasi esclusivamente in portoghese):
Brasilia: +55 61 3207 6651
Fortaleza +55 85 3101 2488
Manaus: +55 92 3652 1656
Recife: +55 81 3322 4867
Rio de Janeiro: +55 21 2332 2924
Salvador +55 71 3116 6817
São Paulo : +55 11 3120 4417

Amministrazione doganale brasiliana: Customs Guide for travelers

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Reppresentanze svizzere in Brasile

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato esteri competenti. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Brunei Darussalam

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:41 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Brunei Darussalam. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità.

Trasporti e infrastrutture

In Brunei la guida è a sinistra. Sulle strade del Brunei la velocità eccessivamente elevata costituisce un considerevole fattore di rischio.

Disposizioni giuridiche specifiche

La legislazione si fonda su un’interpretazione giuridica rigorosa dell’Islam (Sharia) e su una morale rigida. Chi contravviene viene perseguito e punito molto più severamente che in Svizzera.
List of laws of Brunei Darussalam

I delitti seguenti possono ad esempio (secondo la gravità del reato) essere puniti con multe, con l’arresto, con la fustigazione, con amputazioni o con pena di morte:

  • la vendita di alcolici e il consumo di tali in pubblico;
  • contravvenire al divieto di fumare: presso gli edifici pubblici, vige un divieto di fumo anche fino a sei metri di distanza dagli ingressi e dalle uscite;
  • commenti negativi sulla famiglia reale e sull'Islam;
  • le relazioni omosessuali ed extraconiugali. Le nascite extraconiugali possono avere conseguenze penali;
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare durante il giorno;
  • il furto;

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione fino alla pena di morte già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga (ad esempio per il possesso di più di 15g di eroina).

La pena di morte può essere inflitta, anche per omicidio e possesso di armi.

Le condizioni di carcerazione sono dure.

Particolarità culturali

Evitare di indossare capi di abbigliamento gialli, poiché si tratta del colore riservato al sultano. Nel Brunei l'Islam è religione di stato. Adattare comportamento e guardaroba agli usi locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

Brunei si trova in zona sismica attiva.
Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche il Brunei Darussalam.

Durante la stagione delle piogge (da maggio a luglio e da ottobre a gennaio) il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi delle autorità locali. Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.
Brunei Darussalam Meterological Department
World Meteorological Organization

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per trattamenti stazionari pianificabili e interventi chirurgici gli ospedali chiedono in genere una garanzia finanziaria. Può succedere che le persone con un fattore Resus negativo abbiano difficoltà ad ottenere una trasfusione sanguigna.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 993
Numero di emergenza dell'ambulanza: 991
Royal Customs and Excise Department

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Singapur

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Bulgaria

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:41 PM

Valutazione sommaria

La situazione della sicurezza in Bulgaria può essere considerata relativamente stabile. Tuttavia, il malcontento sociale, economico e politico dà vita occasionalmente a manifestazioni e scioperi.

Evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo, poiché sono possibili scontri violenti tra manifestanti e forze di sicurezza.

Il rischio d’attentati non può essere escluso. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Avvengono borseggi nei luoghi pubblici e nei trasporti pubblici. I furti di documenti di viaggio e di borsellini sono frequenti soprattutto nei centri turistici sul Mar Nero. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • prestare particolare attenzione sui mezzi di trasporto pubblici e nei luoghi molto frequentati (stazioni, mercati, ecc.);
  • depositare gli oggetti di valore e i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare tuttavia sempre con sé una fotocopia del passaporto o della carta di identità, per potersi identificare durante i controlli d'identità. In caso di spostamenti in automobile, considerare che la polizia stradale accetta solo documenti originali (passaporto o carta d'identità, permesso di guida, carta grigia e documenti assicurativi);
  • cambiare soldi solo nei punti ufficiali, quali banche e sportelli di cambio e informarsi in anticipo sulle loro condizioni di cambio;
  • munire l'automobile di un sistema antifurto (dispositivo di immobilizzazione per auto o allarme).

Trasporti e infrastrutture

Rappresentano un pericolo di incidente, soprattutto nell'oscurità: la segnaletica stradale insufficiente, i cantieri mal segnalati, la guida imprevedibile e i veicoli senza fanali. Si sconsigliano pertanto gli spostamenti interurbani durante la notte.

Sulla maggior parte delle strade esiste l’obbligo della vignetta.
Vinetki

Trasporti pubblici: eccetto pochi collegamenti ferroviari e voli interni, esiste una rete relativamente vasta di linee di autobus.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente (fino a 30 anni di detenzione, a cui si aggiungono pene pecuniarie) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono difficili.

Pericoli naturali

Sono possibili terremoti di piccola o media intensità. 

In caso di forti piogge possono verificarsi inondazioni e frane importanti. 

In estate in molte regioni vi è un elevato pericolo di incendi boschivi.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali, ad es. ordini di evacuazione.
Bulgarian Institute of Meteorology and Hydrology

Se durante il soggiorno si dovesse verificare una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le indicazioni delle autorità locali. Se le comunicazioni con l'estero sono interrotte, rivolgersi all'Ambasciata di Svizzera a Sofia.

Assistenza medica

L'assistenza medica di base è garantita. Si raccomanda tuttavia di curare malattie e ferite serie in Svizzera. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi esistono prescrizioni particolari da rispettare qualora s'intenda portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e psicotrope. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Bucarest, Romania
Ambasciata di Svizzera a Sofia
Helpline DFAE  

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Burkina Faso

Ultima modifica: 6/28/2023 7:28:00 AM

Valutazione sommaria

Si sconsigliano i viaggi a destinazione del Burkina Faso.

I rischi per la sicurezza sono elevati in tutto il Paese e il rischio di sequestro è molto alto.

Durante dimostrazioni e scioperi si possono verificare blocchi stradali, atti di violenza come pure scontri violenti tra dimostranti e forze di sicurezza. Per esempio, il 27 novembre 2021, scontri violenti tra manifestanti e forze di sicurezza hanno provocato feriti a Ouagadougou e Bobo Dioulasso. Occorre considerare l’eventualità di ulteriori incidenti di questo genere.

Lungo le vie di comunicazione sono stati ripetutamente piazzati ordigni esplosivi, che hanno provocato anche vittime.

La Svizzera può intervenire solo in modo limitato o addirittura, in certi casi, non può fornire alcun aiuto nelle situazioni di emergenza.

Il 30 settembre 2022 ha avuto luogo un colpo di Stato militare. I gruppi armati non statali del Burkina Faso stanno ampliando la loro influenza in tutto il Paese, anche nella capitale Ouagadougou. La situazione della sicurezza è in continuo peggioramento. In diverse regioni è stato dichiarato lo stato di emergenza e il 14 aprile 2023 il Governo ha emanato un ordine di mobilitazione generale per combattere i terroristi jihadisti. Ciò lo autorizza a imporre varie restrizioni ai diritti fondamentali come la libertà di movimento, e a introdurre il coprifuoco.

Gli attacchi terroristici e gli scontri armati in tutto il Paese causano molte vittime. Esempi:

  • eventi ricorrenti: numerose vittime in attacchi contro le forze di sicurezza, per esempio il 27 aprile 2023 a Ongarou nella regione Est, il 22 marzo 2023 nelle vicinanze di Zorkoum (provincia di Sanmatenga), e nel febbraio del 2023 nella provincia di Oudalan (regione del Sahel).
  • gli attacchi ai villaggi causano sempre numerosi morti e feriti. Il 20 aprile 2023 in un attacco al villaggio di Karma nella provincia di Yatenga sono state uccise almeno 136 persone, tra cui molte donne e bambini.
  • il 17 marzo 2023 almeno cinque persone hanno perso la vita in scontri armati che hanno interessato un mercato del bestiame a Bittou (regione del Centro-Est).
  • l’8 febbraio 2023 due operatori di Medici senza frontiere sono morti in un attacco nella regione di Boucle du Mouhoun.
  • il 25 dicembre 2022 almeno dieci persone sono state uccise e cinque ferite nella regione Est quando il loro minibus ha urtato un ordigno esplosivo.
  • marzo/aprile 2022: numerose persone uccise o ferite in attacchi armati contro delle miniere, in particolare nelle regioni del Centro-Nord e del Sahel.
  • 13 marzo 2022: diverse vittime nell'esplosione di un ordigno vicino a un autobus nella provincia di Namentenga.

Il rischio di sequestro è molto elevato in tutto il Paese. In molte regioni del Sahara e del Sahel sono attive bande armate e terroristi islamici che vivono di contrabbando e di sequestri. Sono perfettamente organizzati, operano anche al di là dei confini nazionali e hanno contatti con gruppi criminali locali. Dal 2009, diverse persone straniere sono state sequestrate nella zona del Sahel e anche nel Burkina Faso. Si trattava di persone in viaggio per turismo, personale di organizzazioni internazionali, organizzazioni umanitarie e di aziende straniere.

Consultare le informazioni sugli appositi siti internet:
Pericolo di sequestro nel Sahara e nel Sahel

Terrorismo e sequestri

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 17 o 25 30 63 83
Numero di emergenza della gendarmeria: 80 00 11 45 o 25 30 62 71
Numero di emergenza dell'ambulanza: 25 30 66 44 o 25 30 66 45

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera à Abidjan, Côte d’Ivoire 

Ufficio di cooperazione della Svizzera e agenzia consolare, Ouagadougou

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Burundi

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:42 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. In alcune zone del Paese sono sconsigliati i viaggi in generale (vedi il capitolo Pericoli locali specifici).

Le tensioni politiche e sociali sono elevate. Manifestazioni e atti di violenza possono verificarsi in qualsiasi momento in tutto il Paese.

Atti di violenza a sfondo politico o criminale causano regolarmente vittime e feriti in tutto il Paese; possono coinvolgere anche persone non implicate. Esempi:

  • le esplosioni di granate causano ripetutamente vittime e feriti, soprattutto a Bujumbura e in altre città, e i bersagli principali sono le strutture pubbliche e i luoghi affollati come mercati, ristoranti e stazioni di autobus;
  • nel settembre del 2021, l’aeroporto internazionale di Bujumbura è stato colpito da granate;
  • nel giugno del 2021, un attacco armato contro alcuni veicoli nei pressi di Rutegama (provincia di Muramvya) ha provocato diversi vittime e feriti;
  • all'inizio di maggio 2021, un attacco armato contro dei veicoli nella provincia di Muramwya ha causato 12 vittime e diversi feriti.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Informarsi prima e durante i viaggi presso le autorità locali in merito allo stato della sicurezza nelle zone in cui si intende recarsi. Si raccomanda di farsi accompagnare da una persona del luogo esperta e fidata e assicurarsi che la situazione attuale della sicurezza sia stata verificata. Viaggiare solo di giorno e si raccomanda la massima prudenza. Evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo, poiché non si possono escludere atti di violenza. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (p. es. coprifuochi).

Pericoli locali specifici

La descrizione delle zone a rischio si basa su dati approssimativi. I rischi non possono essere circoscritti a zone delimitate.

Durante la guerra civile i ribelli e il Governo hanno posato delle mine. Il rischio di mine e bombe inesplose è presente in molte regioni del Paese. Attenersi quindi strettamente alle strade molto trafficate e informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione.

Province di Cibitoke, Bubanza, Bujumbura Rurale e il Parco Nazionale di Kibira: Gruppi armati della Repubblica democratica del Congo utilizzano la pianura del fiume Ruzizi e il Parco Nazionale di Kibira come zone di ritirata. Si verificano regolarmente scontri armati, particolarmente nelle regioni di confine con la Repubblica Democratica del Congo e il Ruanda. Nel dicembre del 2021, un attacco alle forze di sicurezza a Gatumba (provincia di Bujumbura Rurale) ha provocato diversi vittime e feriti. Nel febbraio 2021, si sono verificati scontri tra militari ruandesi e burundesi nel Parco Nazionale di Kibira (provincia di Cibitoke) sul lato burundese del confine. Si sconsigliano i viaggi di qualsiasi tipo nelle province di Cibitoke, Bubanza e Bujumbura Rurale e nel Parco Nazionale di Kibira. 

Criminalità

Il possesso e l’impiego di armi da fuoco ed altre armi è diffuso. Vi è il rischio di furti, attacchi armati ed effrazioni. Osservare inoltre le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli);
  • dentro e fuori la capitale spostarsi esclusivamente in automobile. Bloccare dall'interno finestrini e portiere;
  • di notte, evitare gli spostamenti sia a piedi sia in automobile;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché la predisposizione all’uso della violenza è alta. Gli aggressori non esitano ad uccidere.

La giustizia e le forze di sicurezza non sono affidabili.

Trasporti e infrastrutture

Il rischio di incidenti stradali è elevato a causa, fra altro, dello stato delle strade in parte mediocre, dei veicoli la cui manutenzione lascia a desiderare, della guida imprevedibile e della presenza di animali randagi. Viaggiare solo di giorno. Durante la stagione delle piogge (ottobre a maggio) alcune strade diventano impraticabili; prestare attenzione alle previsioni meteorologiche.

L’esercito e le milizie istituiscono posti di blocco in tutte le regioni del Paese.

Vi sono temporanee difficoltà di approvvigionamento di carburante.

Capita che in singole regioni si verificano interruzioni temporanee dei collegamenti telefonici mobili e dell’accesso a Internet.

Disposizioni giuridiche specifiche

Gli atti omosessuali sono punibili.

E vietato fotografare l'aeroporto o installazioni militare.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Non va dimenticato che durante la guerra civile la popolazione ha avuto esperienze traumatizzanti, per cui si raccomanda di rivolgersi alle persone con rispetto e sensibilità. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

Assistenza medica

L'assistenza medica non è garantita. Gli ospedali esigono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (pagamento anticipato). Non vi è praticamente nessun pronto soccorso. Malattie e ferite serie vanno curate all'estero (Europa o Nairobi, Kenia).

Malattie e ferite serie vanno curate all'estero (Europa). Non vi è praticamente nessun pronto soccorso.
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia a Bujumbura: 17 (nelle regioni: 110, 113, 114)
Protezione civile: 113
Polizia stradale: 118

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Nairobi, Kenia
Agenzia consolare a Bujumbura
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cabo Verde

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:42 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica nel Paese si può considerare stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Capo Verde. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

La microcriminalità esiste. I borseggi e gli scippi avvengono soprattutto nei luoghi turistici. Raramente e soprattutto durante la notte, accadono rapine a mano armata talvolta sotto minaccia o con ricorso alla violenza. I rischi esistono anche sugli yacht. Inoltre, sono stati segnalati casi isolati di reati a sfondo sessuale. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro
  • rinunciare a recarsi nei quartieri più poveri delle città e
  • se si fanno escursioni, partire preferibilmente in gruppo e accompagnati da una guida turistica pratica del luogo e
  • evitare le spiagge deserte e
  • prendere le usuali misure di sicurezza contro le rapine e i furti sugli yachts

Trasporti e infrastrutture

La condizione delle strade è relativamente buona. Al di fuori delle arterie asfaltate può essere utile disporre di un fuoristrada.

Nel campo del trasporto marittimo e aereo sono da prevedere ritardi e cancellazioni imputabili al tempo.

Disposizioni giuridiche specifiche

L’alcool al volante è vietato (0 per mille!).

Le infrazioni contro la legge sugli stupefacenti sono severamente punite. Le condizioni di detenzione sono dure (scarsa igiene ecc.).

Pericoli naturali

Le isole di Cabo Verde sono di origine vulcanica. Il vulcano Fogo è attivo. Terremoti si verificano sporadicamente.

Le isole sono periodicamente colpite da siccità.

Tuttavia, da agosto a ottobre il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.
The National Institute of Meteorology and Geophysics (INMG)

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali, ad es. sbarramenti attorno al vulcano attivo, ordini di evacuazione.

Assistenza medica

L'assistenza medica non è sempre garantita, soprattutto fuori dalla capitale Praia. Malattie e ferite serie devono venire curate all'estero (Europa).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 132
Numero di emergenza dell'ambulanza: 139

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Dakar

Helpline DFAE


Rappresentanze estere in Svizzera:
per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cambogia

Ultima modifica: 5/25/2023 3:40:57 PM

Valutazione sommaria

Vi sono tensioni politiche latenti che si riaccendono periodicamente, ad esempio in occasione delle elezioni.

In Cambogia lo stato della sicurezza può cambiare molto rapidamente. Tensioni politiche e sociali hanno ripetutamente condotto a proteste, scioperi e blocchi stradali accompagnati da scontri violenti.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Cambogia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda d'informarsi tramite i media, prima e durante il viaggio sull'evolversi della situazione. Sono da evitare le dimostrazioni, le manifestazioni politiche e in generale i grandi assembramenti di qualunque genere. Attenersi alle istruzioni emanate dalle autorità locali.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

La Cambogia è fra i Paesi con più mine al mondo, residui della guerra civile 1970-1975; ad esserne maggiormente colpite sono le province lungo la frontiera tailandese (compresa la provincia di Siem Reap). Nelle regioni orientali di frontiera vi sono ancora bombe inesplose, risalenti alla guerra del Vietnam. Si raccomanda di limitarsi alle zone turistiche e di percorrere solo strade molto trafficate. Anche nelle visite individuali dei templi di Angkor Wat si raccomanda di seguire scrupolosamente i percorsi indicati.

Regione di confine con la Thailandia: Tra Cambogia e Thailandia vi sono da anni controversie di confine nelle aree intorno ai templi di Preah Vihear (nell'omonima provincia cambogiana), Ta Kwai e Ta Muen (nella provincia thailandese di Surin). In novembre 2013, la corte internazionale di giustizia ha confermato che il tempio di Preah Vihear appartiene alla Cambogia. Tuttavia, sporadici scontri non si possono ancora escludere. Esiste una zona di esclusione militare sul versante thailandese dei templi di Preah Vihear, Ta Kwai e Ta Muen. Si raccomanda la massima prudenza nei viaggi in tutta la zona di confine e di informarsi presso la propria agenzia di viaggio o presso le autorità locali in merito all’attuale situazione di sicurezza.

Criminalità

La criminalità è relativamente alta. Le persone in viaggio sono spesso vittime di furti, in particolare a Phnom Penh, Sihanoukville, Siem Reap e nelle regioni più turistiche. In casi isolati si registrano anche rapine a mano armata nonché reati sessuali e altri reati violenti.

Si raccomanda di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • informarsi presso l’operatore turistico, l'albergo o presso le persone di contatto in loco in merito alla situazione locale; principalmente se vi sono quartieri da evitare;
  • non portare oggetti di valore (gioielli, orologi ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • evitare le passeggiate notturne anche nelle città e gli spostamenti su moto e bici-taxi. Anche durante il giorno è meglio servirsi di auto-taxi o di «Tuk-Tuk» (risciò a motore) dotati di una protezione contro i furti (rete, sbarre). Gli scippi sono frequenti.
  • rifiutare inviti da sconosciuti. Spesso le persone in viaggio sono vittime di bande di truffatori che con falsi pretesti invitano le turiste e i turisti a casa propria, costringendoli a giocare col denaro. Visto che i giochi d'azzardo sono vietati al di fuori dei pochi casinò titolari di un permesso statale, le vittime di truffe possono pure essere punite;
  • alle donne si raccomanda di vestirsi tradizionalmente, per evitare di essere infastidite;

Trasporti e infrastrutture

Il rischio di incidenti sulle strade è molto elevato. Veicoli in pessimo stato e il comportamento imprevedibile di molti utenti della strada contribuiscono a rendere le strade ulteriormente pericolose. Spesso, nei cantieri, la sicurezza è scarsa o inesistente. Si registrano ripetutamente incidenti stradali mortali. Si consiglia di non mettersi in viaggio dopo il tramonto.

La manutenzione delle barche lascia parecchio a desiderare e le norme di sicurezza sono spesso insufficienti. Pertanto, è preferibile utilizzare barche moderne di offerenti affidabili.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le offese alla famiglia reale sono punibili. Comportamenti indecenti o immorali sono perseguibili penalmente.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Procedimenti giudiziari e indagini di polizia in Cambogia sono condotti in modo diverso rispetto alla Svizzera: occorre prevedere lunghi periodi d’attesa fino alla data dell'udienza e considerare gli usi e costumi locali. E’ indispensabile scegliere con cura un’avvocata o un avvocato locale.
In determinate circostanze, le persone coinvolte in un processo penale, non possono lasciare il Paese durante la durata dell'inchiesta e del processo. Anche nelle controversie di natura finanziaria, la polizia può eventualmente impedire alle persone straniere di lasciare il Paese, fino alla chiusura della pratica.

Le condizioni di detenzione sono parzialmente molto precarie (pessime condizioni igieniche, assistenza medica ecc.).

Particolarità culturali

La Cambogia è un Paese prevalentemente buddista. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Durante il periodo delle piogge (da maggio/giugno a ottobre/novembre) possono verificarsi allagamenti, soprattutto in prossimità di fiumi e laghi come il Mekong e il Tonle Sap. In seguito sono possibili danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi.
Mékong River Commission

Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche la Cambogia.

Si raccomanda di restare in contatto con l'operatore turistico, di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
World Meteorological Organization (WMO)

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita solo a Phnom Penh e a Siem Reap. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). In alcuni ospedali è possibile pagare solo in contanti. Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione. Malattie e ferite serie vanno curate all'estero (Thailandia, Singapore o Europa). Può essere utile munirsi di materiale proprio per bendaggi e di siringhe monouso.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia (Phnom Penh): +855 (0)12 999 999 / 117
Numero di emergenza della sanità (Phnom Penh): 119

Tourist Police:
Phnom Penh: +855 (0)12 945 148
Sihanoukville: +855 (0)16 255 543
Siem Reap: +855 (0)12 402 424 / +855 (0)17 600 700

Numero di emergenza per le turiste e i turisti (nazionale): +855 (0)12 600 010

Prescrizioni doganali cambogiane: General Departement of Costums and Excise (GDCE)

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Bangkok, Thailandia

Agenzia consolare Svizzera a Phnom Penh

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Camerun

Ultima modifica: 5/9/2023 2:52:05 PM

Valutazione sommaria

I viaggi a destinazione di diverse regioni del Paese sono sconsigliati. Prestare anche attenzione al capitolo pericoli locali specifici.

La situazione della sicurezza resta critica in tutta la regione del Sahel, compresa la subregione del lago Ciad. Le forze armate della Forza multinazionale congiunta (FMM) conducono operazioni militari nella regione dell'Estremo-Nord. Nella zona di frontiera con la Nigeria sono sempre attivi i combattenti del gruppo terroristico Boko Haram.

In tutto il Paese sussiste il rischio di attentati da parte di gruppi terroristici. Nelle regioni Nord ed Extrême-Nord ripetuti attentati hanno provocato vittime e feriti. Si verificano frequentemente delle piccole esplosioni a Yaoundé, Douala e Bamenda. Sono prevalentemente indirizzati contro enti statali e mercati e causano lesioni personali e/o danni materiali. Prestare prudenza soprattutto nei luoghi pubblici come mercati, stazioni dei bus, nonché nelle vicinanze degli edifici governativi, dei posti di polizia, delle installazioni militari, dei luoghi di culto, durante eventi e in tutti i luoghi spesso frequentati da persone straniere come i centri commerciali, ristoranti ecc.
Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

La situazione di sicurezza tesa nella Repubblica Centrafricana si ripercuote anche sulle regioni dell'est del Camerun. Numerose persone in fuga sono entrate nel territorio del Camerun.

Le condizioni di vita in generale molto dure della popolazione possono generare manifestazioni. Avvengono tumulti e scontri violenti. Ad esempio, in settembre 2020, sono state ferite diverse persone in seguito a colpi d’arma da fuoco durante delle manifestazioni politiche a Douala.

In tali situazioni possono esservi perturbamenti del traffico e ritardi. In caso di barricate e scioperi, a chi viaggia non resta altro che informarsi sul luogo in merito a possibilità di spostamento alternative e, a seconda dei casi, attendere la normalizzazione della situazione. In caso di blocchi, l'Ambasciata svizzera a Yaoundé ha possibilità limitate se non addirittura nulle per agevolare l’uscita dalle regioni colpite. Non forzare i blocchi stradali, poiché le reazioni possono essere violente.

Si raccomanda di considerare tali fattori al momento della pianificazione del viaggio e prevedere abbastanza tempo e mezzi finanziari. Informarsi prima e durante il viaggio tramite i media e la propria agenzia di viaggio in merito allo stato attuale della sicurezza nel luogo di destinazione e all'attuabilità del viaggio programmato. Seguire le istruzioni delle autorità camerunesi ed evitare le regioni nelle quali vi sono tensioni e, in modo generale, le manifestazioni e gli assembramenti di qualsiasi tipo.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Penisola Bakassi: nel 2008 la penisola Bakassi è passata dalla Nigeria al Camerun dopo anni di controversie riguardo ai confini. L'ordine pubblico non è ancora assicurato, ad esempio il tasso di criminalità è molto elevato e c'è il rischio di sequestri. Nel novembre 2022 sono stati sequestrati tre impiegati di una compagnia petrolifera. Si sconsiglia di recarsi sulla penisola Bakassi.

Nord del Paese, confine con il Ciad e la Nigeria: Il rischio di aggressioni e di sequestri da parte di gruppi terroristici e da banditi è molto elevato in questa regione. Il rischio sussiste anche per le persone in viaggio e per il personale di organizzazioni umanitarie e di società straniere. Per esempio, nel marzo 2022, dodici persone locali sono state rapite durante un'incursione in un villaggio della regione Extrême-Nord. Nel febbraio 2022, cinque membri del personale di Medici Senza Frontiere sono stati rapiti a Fotokol (Extrême-Nord), tra cui tre persone straniere. Nella regione Extrême-Nord, scontri violenti tra diversi gruppi etnici causano ripetutamente vittime e feriti.
Si sconsigliano i viaggi a destinazione delle regioni di Adamaoua, Nord e Extrême-Nord come pure i soggiorni di qualsiasi tipo.
Mantenere ampia distanza dalle zone di confine con il Ciad e la Nigeria.

Est del Paese, zone di frontiera con la Repubblica Centrafricana: La situazione di sicurezza precaria nella Repubblica Centrafricana incide anche sulla sicurezza nella zona di frontiera con il Camerun. Numerose persone di cittadinanza centrafricana si sono rifugiate nelle regioni dell'est del Camerun. Gruppi armati e violenti fanno spesso incursioni in territorio camerunese. È particolarmente alto il rischio di aggressioni da parte di banditi violenti e il rischio di sequestri a scopo di estorsione. Si sconsigliano i viaggi nelle zone di frontiera tra il Camerun e la Repubblica Centrafricana.

Regioni Nord-Ouest e Sud-Ouest: In queste due regioni anglofone esistono tensioni tra gruppi separatisti ed il governo centrale. Il rischio di attentati e di sequestri da parte di gruppi armati è alto. Avvengono ripetutamente disordini di natura politica, soprattutto a Bamenda. Vi sono stati scontri violenti tra forze di sicurezza e dimostranti nonché aggressioni di bande armate contro le forze di sicurezza, che hanno causato ripetutamente vittime e feriti.
Sparatorie tra le forze dell’ordine e bande armate possono coinvolgere anche persone non implicate. A volte si verificano piccole esplosioni che causano lesioni fisiche e/o danni materiali. Di tanto in tanto ci sono blocchi stradali e checkpoint sulle strade d’accesso che conducono alle grandi città. Ai checkpoint controllati dalle forze di sicurezza è possibile che avvengano scontri armati.
Esempi di incidenti di sicurezza:

  • Il 25 settembre 2022, cinque membri del personale sono stati rapiti da un ospedale di Kumbo.
  • Il 6 settembre 2022, separatisti hanno sparato contro un autobus a Ekona. Diverse persone hanno perso la vita o sono state ferite.
  • Il 30 aprile 2022, una senatrice e il suo conducente sono stati sequestrati a Bamenda.
  • Il 22 agosto 2021, un dipendente canadese del CICR è stato ferito in un'imboscata a Bamenda; è morto il giorno dopo in seguito alle ferite riportate;
  • Il 15 giugno 2021, sei funzionari sono stati sequestrati a Mundemba, nella regione Sud-Ouest;
  • Il 14 febbraio 2021, in due attacchi nel Sud-Ouest, diverse persone hanno perso la vita o sono state ferite.
  • Il 7 gennaio 2021, sette persone che studiavano all'Università di Bamenda sono state rapite.

Si sconsigliano i viaggi a destinazione delle regioni Nord-Ouest e Sud-Ouest.

Criminalità

La criminalità violenta raggiunge dimensioni considerevoli soprattutto nelle due grandi città di Douala e Yaoundé: borseggi, effrazioni, violenze carnali e carjacking (furto d'auto assortito di minacce o con l'uso della violenza) in particolar modo di veicoli fuoristrada. Aggressioni a scopo di rapina sono state commesse anche nei ristoranti e alberghi. Banditi di strada sono attivi in tutto il Paese, anche nelle periferie delle città più grandi. Nell’ottobre 2020, un cittadino francese è stato aggredito e rapito a Kribi (provincia del Sud).

Si raccomanda di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Informarsi sul posto presso persone di contatto in loco o nell'albergo in merito alle condizioni locali e chiarire quali sono i quartieri che occorre evitare;
  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo poco denaro;
  • depositare gli oggetti di valore e una fotocopia del passaporto nella cassetta di sicurezza dell'albergo;
  • tenere chiuso il finestrino dell'auto e mettere la sicura alle portiere;
  • la notte evitare le passeggiate a piedi e i viaggi in taxi, anche per brevi percorsi. In caso di bisogno, prendere un taxi d’albergo.
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza.
  • intraprendere viaggi esclusivamente di giorno;
  • portare con sé un telefono cellulare munito di una scheda SIM locale e memorizzare i numeri de telefono da utilizzare in caso di emergenza.
  • alle persone in viaggio d’affari si raccomanda grande prudenza nell'intraprendere nuove relazioni commerciali e di farsi rappresentare solo da società o agenzie affidabili ed esperte;
  • si raccomanda attenzione nei contatti via Internet. Può succedere che dei criminali, con il pretesto di instaurare un'amicizia o una relazione d'affari, attirino persone nel Paese per poi minacciarle o addirittura rapirle a scopo di estorsione.
  • essere consapevoli che la corruzione è una pratica estesa in Camerun e può coinvolgere anche la polizia. Si raccomanda di tutelare i propri interessi in modo ponderato e cortese.

Nel Golfo di Guinea e nelle acque del Camerun si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Il comportamento imprevedibile rappresenta un ulteriore rischio di incidente. Lo stato delle strade è inoltre scadente. Si sconsiglia pertanto di viaggiare la notte.

Esiste un collegamento via treno da Douala a Yaoundé come pure Ngaoundere, però l'infrastruttura è poco curata. Gli incidenti sono abbastanza frequenti.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • il vilipendio del presidente e della sua famiglia
  • fotografare le installazioni militari e gli edifici pubblici (aeroporti, ministeri, ponti ecc.)
  • indossare abiti di stile militare.
  • i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione. I procedimenti penali possono durare anni.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

La popolazione camerunese è composta di oltre 200 etnie differenti. Molte regioni sono a maggioranza islamica. Si raccomanda di adeguare l'abbigliamento e il comportamento ai diversi usi locali e di fotografare le persone solo dopo aver ottenuto il loro consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

Pericoli naturali

Il Mount Cameroon è un vulcano attivo. Nelle sue vicinanze terremoti di piccola entità sono possibili in qualsiasi momento. Dei gas tossici possono fuoriuscire dai laghi vulcanici Nyos e Monoun.

Da settembre a novembre il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Se durante il soggiorno si verifica una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'Ambasciata di Svizzera a Yaoundé.

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica non è garantita. Gli ospedali richiedono un pagamento anticipato in contanti (in valuta locale) prima di iniziare una cura. Il materiale necessario per le cure mediche e per i medicamenti, devono di norma essere comprati dalle persone in cura (rispettivamente dai parenti).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto e il certificato di vaccinazione per provare la propria identità durante i frequenti controlli da parte della polizia.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 117
Prescrizioni doganali: Douanes camerounaises

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Yaoundé

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Canada

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:05 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile. Nelle grandi città, possono aver luogo delle manifestazioni. Prestare prudenza vicino alle manifestazioni.

Il governo canadese rende attenti sul rischio di attacchi terroristici.
Sécurité publique Canada

La rubrica terrorismo e sequestri attira l’attenzione riguardo i pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità. Nelle grandi città la criminalità può variare molto a dipendenza del quartiere. Alcuni quartieri sono stati ripetutamente teatro di sparatorie tra diverse bande criminali.
Informarsi presso persone di contatto in loco o in albergo sull'esistenza di quartieri in cui è necessario essere particolarmente prudenti, soprattutto la sera e durante la notte.
Aumenta l’uso di armi da fuoco, per esempio durante rapine, guerre di bande o durante omicidi. Non si può escludere il rischio di ritrovarsi all'improvviso in una sparatoria.

Trasporti e infrastrutture

Lo stato delle strade è parzialmente pessimo, soprattutto dopo i rigidi inverni. Al momento della pianificazione del percorso non sottovalutare le immense distanze. Tenere in considerazione le condizioni climatiche in inverno (tempeste di neve, grandine), consultare le previsioni meteorologiche e osservare gli avvisi delle autorità locali, prima di intraprendere lunghi viaggi.

Le norme di circolazione possono differire tra le province e i territori.
Government of Canada: Driving in Canada

Government of Québec: Road Safety

Trasporti pubblici: il Canada dispone di numerosi collegamenti aerei, ferroviari e di autobus a lunga percorrenza e di una buona rete di trasporto pubblico nelle grandi città.

La percentuale degli incidenti con motoslitte è elevata. Il consumo di alcol e la velocità eccessiva sono la causa della maggior parte degli incidenti gravi. Alle persone inesperte si raccomanda di rimanere sulle piste riservate alle motoslitte e si consiglia la massima prudenza. Per quanto riguarda l'alcol al volante valgono le stesse leggi degli altri veicoli a motore.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le leggi e la giurisdizione possono variare nelle singole province e territori.

In quasi tutte le province e territori, il consumo di alcol è vietato ai minori di 19 anni di età. In Canada è vietato bere alcolici sulle pubbliche piazze e negli impianti pubblici. Le bevande alcoliche possono venire consumate unicamente in casa o in locali muniti di una licenza.

Le punizioni corporali inflitte ai bambini (ad esempio gli schiaffi) possono essere portate d'ufficio dinanzi al tribunale e condurre, nella maggior parte dei casi, all'incarcerazione preventiva di due a tre giorni. Lo stesso vale per qualsiasi forma di aggressione fisica. Nelle strutture balneari pubbliche e nelle località balneari pubbliche è obbligatorio indossare un costume da bagno (anche per i bambini piccoli).

A seconda delle province, le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino all'ergastolo) già a partire da una quantità minima.
Government of Canada: Substance use

Pericoli naturali

In Canada vi sono regioni con condizioni climatiche molto diverse e talvolta estreme. In tutto il Paese possono verificarsi alluvioni, soprattutto in primavera durante lo scioglimento della neve e dopo forti piogge. In inverno è possibile che si verifichino violente tempeste di neve (blizzards). Sporadicamente vi sono tornado e sulla costa orientale uragani.

In estate vi è il pericolo di incendi boschivi. Oltre a danni devastanti possono provocare difficoltà respiratorie a causa del fumo.

La costa occidentale è sismicamente attiva; i terremoti possono provocare devastazioni nell'entroterra e tsunami. Vi è rischio di tsunami soprattutto lungo la costa occidentale.
Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche il Canada.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Weather, climate and hazards

Canadian Wildland Fire Information System (CWFIS)

Earthquakes Canada

National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

Natural Hazards of Canada (Public Safety Canada)

Hazards and Emergencies – Get prepared

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora i collegamenti con l'estero fossero interrotti, si raccomanda di mettersi in contatto con il consolato generale svizzero più vicino.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita, ma molto più costosa che in Svizzera. Nella maggior parte delle città le cosiddette «Walk-in Clinics» offrono consultazioni senza appuntamento. I costi devono essere corrisposti sul posto al momento del trattamento.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza canadese competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Solo le autorità canadesi possono dare informazioni affidabili e vincolanti in merito alle disposizioni di ingresso e di soggiorno in Canada. Si raccomanda di informarsi per tempo presso le autorità canadesi per l'immigrazione o presso l'Ambasciata del Canada a Parigi soprattutto se si desidera svolgere studi universitari, tirocini o attività lavorative retribuite o non retribuite. All'arrivo le autorità canadesi verificano scrupolosamente lo scopo del soggiorno. Nei casi incerti possono negare l'ingresso nel Paese.
Citoyenneté et immigration Canada

Ambassade du Canada

Le persone di cittadinanza svizzera che effettuano viaggi di vacanza e/o d’affari per un periodo inferiore ai 90 giorni devono essere in possesso dell’autorizzazione d’entrata elettronica emessa dal sistema AVE/ETA prima di prendere l’aereo a destinazione del Canada. Per ulteriori informazioni:
Gouvernement du Canada
: AVE/ETA : Autorizzazione di viaggio elettronica

Per evitare l'importazione di agenti patogeni, le condizioni e i controlli per l'importazione di animali e piante sono molto severi, come pure per l'importazione di prodotti animali e vegetali. Chi omette di notificare simili merci nella dichiarazione doganale è immediatamente multato. In casi estremi, viene iniziata una procedura giudiziaria. Si raccomanda di informarsi prima della partenza sulle precise prescrizioni presso l'ambasciata canadese a Berna o di consultare la pagina internet della «Food Inspection Agency» canadese.
Food Inspection Agency

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 911 (nelle regioni discoste: 0911)

Prescrizioni doganali canadesi: Canada Border Services Agency

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere in Canada
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cechia

Ultima modifica: 6/2/2023 11:04:12 AM

Valutazione sommaria

La Cechia è un Paese stabile. Tuttavia, prestare prudenza vicino alle dimostrazioni, poiché sono possibili sporadici atti di violenza.

Le tensioni sono aumentate nella regione a causa dell’aggressione militare della Russia contro l’Ucraina.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche nella Cechia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o una persona di contatto in loco sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Criminalità

I furti avvengono soprattutto a Praga. Si raccomandano le seguenti misure precauzionali:

  • particolare prudenza nei pressi di attrazioni turistiche, nei mezzi pubblici e nelle stazioni ferroviarie;
  • prudenza in caso di incontri casuali nei parchi, bar, locali notturni e nelle case da gioco. Accade che le bibite offerte contengano droghe, per agevolare in seguito la rapina;
  • rinunciare a cambiare denaro per strada;
  • lasciare l'autoveicolo in parcheggi sorvegliati e dotarlo di un sistema antifurto (dispositivo di immobilizzazione per auto o allarme).
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto o della carta d'identità

Trasporti e infrastrutture

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente ai varchi di frontiera.
Ministry of Interior

Esiste un sistema di trasporti pubblici ben organizzato e adattato alla densità della popolazione.
Ferrovie e autobus

Per l’utilizzo delle autostrade e di alcune strade principali, si deve acquistare una vignetta o il veicolo deve essere registrato nel sistema di pedaggio.
Vignetta elettronica
(per veicoli fino a 3.5t)
Sistema di pedaggio elettronico
(per veicoli a partire da 3.5t)

Per strada, la guida imprevedibile richiede particolare attenzione. In caso d’incidente con danno alle persone e alle cose, bisogna chiamare la polizia.

Disposizioni giuridiche specifiche

L'alcool al volante è vietato (0 per mille!).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente già a partire da una quantità minima di droga.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Per i soggiorni di più di trenta giorni, le persone straniere devono annunciarsi presso le stazioni di polizia responsabili. Di solito, gli alberghi sbrigano questa formalità per le/i loro ospiti. Persone che non alloggiano in un hotel, devono completare le formalità da sole o tramite la persona ospitante. Il Ministero dell’interno ceco e l'ambasciata della Cechia a Berna informano sulle disposizioni dell’obbligo di annuncio e gli uffici competenti per l’iscrizione.
Ministero dell’interno

Ambasciata della Cechia

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 112
Polizia: 158
Ambulanza: 155

Prescrizioni doganali Ceche: Customs Administration

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Vienna, Austria
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Questi ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali 
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Ciad

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:54 PM

Valutazione sommaria

Si sconsigliano i viaggi in Ciad.

Dopo la morte del Presidente Idriss Déby il 20 aprile 2021, sono in carica un presidente e un governo di transizione. La situazione della sicurezza sull’insieme del territorio Ciadiano è fragile e la sua evoluzione incerta.

La situazione politica, economica e sociale è molto tesa, si verificano ripetutamente manifestazioni e scontri. Sono possibili blocchi stradali e atti di vandalismo. Le forze di sicurezza hanno ripetutamente usato munizioni vere per disperdere le manifestazioni. Nell'ottobre 2022, durante le manifestazioni, sono state uccise più di 100 persone e almeno 500 sono rimaste ferite. Sono possibili ulteriori incidenti di questo genere.

Dal 2009, molte persone straniere sono state rapite nelle zone del Sahara/Sahel. Si trattava di turiste e turisti, personale di organizzazioni umanitarie e di società straniere. In alcune regioni il rischio di sequestro è molto elevato.

Il rischio di attentati e attacchi terroristici esiste in tutto il Paese; è più alto nella regione del lago Ciad. In questa regione, ci sono frequenti attacchi, omicidi e rapimenti da parte di gruppi terroristici, così come operazioni armate delle forze di sicurezza contro questi gruppi. Ad esempio, nel novembre 2022, almeno 10 soldati sono stati uccisi in un attacco nella regione de Lac.

Consultare le informazioni sugli appositi siti internet:
Pericolo di sequestro nel Sahara e nel Sahel

Terrorismo e sequestri

A metà aprile 2021, combattimenti tra le forze governative e il gruppo ribelle FACT hanno avuto luogo nella regione intorno a Mao (provincia di Kanem).

L'8 agosto 2022, il governo di transizione e più di 30 gruppi ribelli hanno concluso un accordo di pace. Tuttavia, il FACT e diversi altri gruppi si sono rifiutati di firmarlo. La situazione della sicurezza rimane incerta e può mutare rapidamente.

Tra i diversi gruppi della popolazione esistono tensioni latenti che sfociano regolarmente in conflitti locali violenti.

Esempi:

  • Nel febbraio 2022, molte persone sono state ferite o uccise in violenti scontri nella regione di Moyen-Chari.
  • Nel maggio 2022, fino a 200 persone sono state uccise in scontri nella regione di Tibesti.
  • Nell'agosto 2022, 27 persone sono state uccise in scontri lungo il confine con il Sudan.

Il tasso di criminalità è elevato. Il rischio di essere vittima di crimini violenti è elevato in tutto il Paese - compreso nella capitale N'Djamena. Spesso vengono utilizzate armi da fuoco e altre armi. Tra l'altro, si verificano spesso furti di auto sotto la minaccia o l'uso della violenza.

Le bombe inesplose rappresentano un pericolo reale nelle vecchie zone di combattimento, come pure nelle zone di Tibesti, Borkou et Ennedi dove esistono inoltre dei rischi legati alle mine.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina.
Ambasciata di Svizzera a Abuja, Nigeria

Agenzia consolare svizzera a N'Djamena
Helpline DFAE


Rappresentanze estere in Svizzera:
per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cile

Ultima modifica: 7/20/2023 10:58:10 AM

Valutazione sommaria

La situazione sociale e politica rimane relativamente tesa. Il malcontento sociale e politico dà vita occasionalmente, a seconda della regione, a manifestazioni e scioperi. Questi possono essere accompagnati da danni materiali, atti di violenza e blocchi stradali. Non si può quindi escludere il rischio di ritrovarsi all’improvviso esposti a tali situazioni.

In caso di traffico ostacolato da manifestazioni, scioperi o blocchi stradali, alle persone in viaggio non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di itinerario alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di ostacoli al traffico, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Santiago per l’uscita dal Paese o per la continuazione del viaggio sono solo limitati, se non addirittura nulli.

In caso di disordini, il governo può dichiarare improvvisamente lo stato d’emergenza e coprifuochi nelle regioni interessate. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, a limitare la libertà di riunione o di movimento e a imporre il coprifuoco.

Prima e durante il viaggio si raccomanda di informarsi tramite i media, presso il proprio operatore turistico o presso un'agenzia di viaggio locale sulla situazione attuale nella regione di destinazione e sull'attuabilità del viaggio. Evitare le dimostrazioni di ogni tipo e attenersi alle istruzioni emanate dalle autorità locali (coprifuochi ecc.). Per informazioni sui collegamenti aerei rivolgersi alle compagnie aeree.

Il rischio di attentati non si può escludere. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Santiago e Valparaíso: Nel centro di Santiago e Valparaíso, avvengono spesso manifestazioni. Si raccomanda pertanto di evitare qualsiasi manifestazione, in quanto queste potrebbero essere accompagnate da episodi violenti.

Le zone di frontiera con Perù, Bolivia e Argentina sono ancora parzialmente minate, anche nelle vicinanze delle mete turistiche e in alcune zone naturali protette. La maggior parte dei campi minati sono segnalati. Si raccomanda tuttavia di limitarsi alle strade molto trafficate e, di osservare scrupolosamente le segnalazioni.
Nelle aree di confine con il Perù e la Bolivia sono attivi vari gruppi di contrabbandieri e di trafficanti di droga pronti alla violenza. Il tasso di criminalità, compresi gli omicidi, è aumentato.
In queste zone, farsi accompagnare da una guida esperta del luogo e accertarsi che l'attuale situazione di sicurezza sia stata verificata.

Nella regione Araucanía e nella regione Bio Bio alcuni gruppi attivisti indigeni commettono regolarmente atti di violenza contro l’industria del legno, i proprietari terrieri, le aziende di trasporto, le agenzie governative e le forze di sicurezza. Questo conflitto provoca spesso dei blocchi stradali. Sono stati segnalati anche atti di violenza, ad esempio prendendo di mira gli autobus. Tali atti di violenza causano ripetutamente vittime e feriti. Le persone in viaggio, senza essere loro stesse un bersaglio, potrebbero essere vittime di tali attacchi. In queste due regioni le autorità impongono temporaneamente lo stato di emergenza. Prima e durante il viaggio, si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sulla situazione di sicurezza attuale e sull’effettiva possibilità di realizzare il viaggio. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.) ed esercitare la massima cautela.

Criminalità

Il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Avvengono borseggi e aggressioni a mano armata. Vi è spesso ricorso alla violenza, talvolta con conseguenze letali. Si raccomanda inoltre di attenersi alle seguenti misure precauzionali:

  • si consiglia di informarsi presso le persone di contatto in loco o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare;
  • osservare particolare prudenza nei centri delle città di Santiago e Valparaíso. A Valparaíso, furti e violente aggressioni contro turiste e turisti sono frequenti, specialmente nella parte bassa e sulle strade turistiche lungo la collina della città.
  • evitare di recarsi nei quartieri poveri, soprattutto di notte;
  • parcheggiare in parcheggi sorvegliati
  • evitare di cambiare denaro per strada;
  • non portare gioielli appariscenti o di valore.
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché i criminali non lesinano sull’omicidio.

Trasporti e infrastrutture

Lo stato delle strade e degli assi viari principali può esser definito buono. Tuttavia al di fuori degli assi principali molte strade sono in cattivo stato oppure non asfaltate.

Gli eccessi di velocità e la frequente inosservanza delle regole di circolazione rappresentano una notevole fonte di incidenti sulle strade del Cile. L'oscurità aumenta notevolmente il rischio di incidenti.

Al momento della pianificazione del percorso non sottovalutare le grandi distanze. Portare con sé una scorta sufficiente di acqua, cibo e carburante soprattutto nelle regioni desertiche.

Nelle aree isolate i collegamenti telefonici mobili come pure l'accesso a Internet non sono sempre e ovunque garantiti.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il consumo di alcolici in luoghi pubblici (strade, parchi, ecc.) è proibito.

Le offese alle istituzioni dello Stato o a personalità politiche di alto livello rappresentano un'infrazione alla legge sulla sicurezza interna.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con l'incarcerazione fino a 20 anni (i procedimenti penali sono lunghi).

Pericoli naturali

Il Cile si trova in zona sismica e conta numerosi vulcani. Terremoti possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami. Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche il Cile.

In estate in molte regioni vi è pericolo d’incendi boschivi.

Le forti piogge possono causare frane e danni alle infrastrutture (comprese interruzioni di corrente), così come nel deserto, i letti dei fiumi prosciugati possono trasformarsi in breve tempo in torrenti impetuosi o in inondazioni di fango. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Le estreme condizioni meteorologiche richiedono una buona preparazione e un buon equipaggiamento se si intraprendono attività all'esterno. Nel sud del Cile e in montagna le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente.

A chi intendesse intraprendere gite, scalate di montagne o vulcani si raccomanda di farsi accompagnare da una guida qualificata ed esperta del luogo.
Quando si visitano i parchi Nazionali: all'ingresso del parco al momento del pagamento della tariffa di accesso, informare le autorità del Parco Nazionale CONAF (Corporación Nacional Florestal) riguardo al proprio programma di viaggio.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche come pure agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. sbarramenti attorno a vulcani attivi e ordini di evacuazione.
Dirección Meteorológica de Chile

Servicio Nacional De Prevención y Respuesta Ante Desastres (Senapred)

Se durante il soggiorno si verifica una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'Ambasciata di Svizzera a Santiago.

Assistenza medica

Fuori della capitale l’assistenza medica non è garantita ovunque a causa delle grandi distanze e della scarsa densità di popolazione. Molti ospedali richiedono una garanzia per la copertura dei costi prima di iniziare una cura. Tuttavia, il pronto soccorso è in linea di principio prestato senza garanzia finanziaria.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Sull'altopiano i sintomi di malori dovuti all'altitudine non vanno sottovalutati. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 133
Numero di emergenza dell'ambulanza: 131

Prescrizioni doganali cilene: Servicio Agrícola y Ganadero (SAG)

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Santiago

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cina

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:44 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica può definirsi stabile. Tuttavia sono possibili sporadiche manifestazioni e scontri con le forze dell’ordine.

In passato, sono stati compiuti attentati sporadici in Cina. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo e di attenersi alle disposizioni delle autorità locali.

Capita che le autorità cinesi impediscano a corto termine i viaggi turistici in alcune regioni, ad esempio in Tibet. Si raccomanda di discutere il programma del viaggio con la propria agenzia turistica e di mantenersi in contatto con essa.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Hong Kong: La legge sulla sicurezza di Hong Kong prevede la detenzione a lungo termine (fino all’ergastolo) per i seguenti reati, che non sono chiaramente definiti: secessione, sovversione, terrorismo e collusione con forze esterne. La legge stabilisce che questi reati vanno puniti anche se commessi al di fuori del territorio cinese. Entrando a Hong Kong o in Cina si potrebbe pertanto rischiare un procedimento penale.
Informarsi tramite i media e le persone di contatto in loco sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare le manifestazioni di qualsiasi genere e attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Province di Gansu, Qinghai, Sichuan e territorio autonomo del Tibet: La situazione è tesa in certe aree dei territori tibetani di queste province.
Si raccomanda di evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo
e di attenersi alle disposizioni delle autorità locali (limitazioni degli spostamenti ecc.).

Territorio autonomo dello Xinjiang: i rapporti tra le varie popolazioni sono tesi da anni. Negli ultimi anni rivolte e violenze scoppiate in questa provincia hanno causato diverse vittime e feriti. Le grandi città come Urumqi, Kashgar e Hotan sono state particolarmente toccate dalle rivolte. Le autorità cinesi attribuiscono gli atti di violenza all’opera di gruppi terroristici separatisti.
Nel territorio autonomo dello Xinjiang è necessario attraversare vari controlli di sicurezza (checkpoint), che spesso implicano la verifica dell’identità e perquisizioni.
Si raccomanda di adottare molta prudenza nello Xinjiang
e di seguire le istruzioni delle autorità locali (coprifuochi, limitazioni degli spostamenti ecc.).

Zona di confine con l’India (regione dell’Aksai Chin): evitare ampiamente le regioni di confine (linea di controllo) con l’India; vi avvengono occasionalmente incidenti armati.

Criminalità

La microcriminalità esiste. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • Si consiglia di non intraprendere da soli viaggi in regioni poco abitate.
  • Il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso le persone di contatto in loco o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare.
  • Diffidarsi dalle guide turistiche sedicenti e da studentesse e studenti che offrono aiuto. Specialmente nell’area Shanghai e Beijing accade che, quest’ultimi attirino le persone straniere in una casa da tè, un ristorante, un bar karaoke, un salone di massaggi o simili locali dove poi vengono ingannati.

Trasporti e infrastrutture

Fuori dagli agglomerati le strade sono in parte in pessimo stato. Esistono luoghi in cui la segnaletica è unicamente in caratteri cinesi. La guida imprevedibile rappresenta un ulteriore rischio considerevole di incidenti. È pertanto preferibile di non guidare da soli, ma di noleggiare un veicolo con autista. Sono sconsigliati i viaggi notturni nelle zone rurali.

I collegamenti telefonici non sono possibili dappertutto nei luoghi discosti. Capita che sporadicamente in singole regioni l'accesso a Internet e ai collegamenti telefonici internazionali temporaneamente non sia garantito.

Vi è una certa mancanza di applicazione delle norme di sicurezza nel settore chimico che ha causato diversi incidenti in passato. Il rischio di ulteriori gravi incidenti industriali non si può escludere.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare le persone in uniforme e le installazioni militari e della polizia.

Le attività politiche, i contatti con gruppi politici e le dichiarazioni politicamente sensibili (anche nei social media) possono avere conseguenze penali. Le autorità cinesi controllano sistematicamente Internet e bloccano l’accesso a numerosi siti web e social media.

La polizia può punire gli atti contro la morale e l'ordine pubblico con multe e pene detentive fino a dieci giorni. Non è necessaria la sentenza di un giudice.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da quantità minime di qualsiasi tipo di droga; può anche essere inflitta la pena capitale. Tra questi figurano pure i prodotti della canapa a basso contenuto di THC. Possono essere condannate anche persone il cui uso di droghe può essere comprovato da test eseguiti al loro arrivo in Cina.
Narcotics Divison, Security Bureau Hong Kong

La pena capitale può essere inoltre inflitta per altri crimini gravi (p.es. omicidio).

In generale, in Cina (e Hong Kong), le infrazioni sono punite più severamente che in Svizzera. Ciò vale anche per quanto concerne le disposizioni d’importazione e all'esportazione.
General Administration of Customs People Republic of China

Customs and Excise Department Hong Kong

Le condizioni di detenzione sono dure.

In determinate circostanze, le persone coinvolte in un processo penale non possono lasciare il Paese durante la durata dell'inchiesta e del processo. Anche nelle controversie di natura finanziaria, la polizia può eventualmente impedire alle persone straniere di lasciare il Paese fino alla chiusura della pratica.

Pericoli naturali

La Cina si trova in zona sismica. Perciò, sussiste anche il rischio di tsunami nella zona costiera.
Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche la Cina.

Nei mesi estivi occorre prevedere allagamenti e problemi nelle zone colpite.

Da maggio a novembre le coste meridionali e sudorientali del Paese sono colpite da tifoni devastanti. Si raccomanda di prestare attenzione agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Hong Kong Observatory
: Tropical Cyclone Track Information

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con la rappresentanza svizzera più vicina (l'ambasciata a Beijing o il consolato generale a Shanghai, Guangzhou o a Hong Kong).

Quando si viaggia nell’altopiano del Tibet è importante non sottovalutare i sintomi del mal di montagna.

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

La polizia è autorizzata a eseguire in ogni momento controlli di identità. Portare quindi sempre con sé il proprio passaporto.

Le persone in viaggio che non alloggiano in un albergo devono annunciarsi entro 24 ore presso la polizia. Devono essere accompagnati dalla persona che li ospita, la quale dovrà parimenti certificare la propria identità. Chi non osserva tale prescrizione va incontro a difficoltà all'uscita dal Paese.

Alcune regioni discoste non sono accessibili alle turiste e ai turisti.

In generale la Regione Autonoma del Tibet può essere visitata solo con un permesso rilasciato dalla "Tourist Administration of the Tibetan Autonomous Region". Tali permessi sono accordati solo per alcune regioni del Paese e in parte solo a gruppi organizzati.
La regione autonoma dello Xinjiang ha alcune restrizioni di viaggio locali per le persone straniere. Concordare con la propria agenzia turistica il programma del viaggio.

L'Ambasciata cinese a Berna e il consolato generale cinese a Zurigo forniscono informazioni in merito alle regioni non accessibili e alle disposizioni in materia di registrazione.

Le autorità cinesi considerano le persone con doppia cittadinanza svizzero-cinese esclusivamente come cittadini cinesi e non ammettono per nessun motivo la concessione della protezione consolare da parte della Svizzera.

Indirizzi utili

Cina (tranne Hong Kong e Macao): Polizia: 110, Ambulanza: 120
Hong Kong (Polizia, Ambulanza): 999
Macao: Polizia: +853 2857 3333, Ambulanza: 999

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere in Cina
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cipro

Ultima modifica: 5/9/2023 2:52:03 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica sull’isola di Cipro può essere qualificata fondamentalmente stabile. Tuttavia, evitare le dimostrazioni di qualsiasi tipo poiché degli atti di violenza sono possibili.

L'isola rimane de facto divisa in due. Dal 1974 la parte settentrionale è occupata dalla Türkiye. Il Governo della Repubblica di Cipro (parte meridionale dell'isola) non può esercitare alcun controllo sul territorio della «Repubblica turca di Cipro del Nord», considerata illegale a livello internazionale.

La linea di demarcazione tra le due parti del Paese è sorvegliata dall'ONU. All'interno e nelle immediate vicinanze della zona cuscinetto, lungo entrambi i lati della linea di demarcazione, sono presenti campi minati. In prossimità della zona cuscinetto si raccomanda pertanto di utilizzare solo strade e vie ben frequentate e, in caso di dubbio, chiedere informazioni alle autorità locali e/o alla popolazione. È proibito entrare nella zona cuscinetto al di fuori delle vie ufficiali di accesso e di transito.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche a Cipro. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le misure precauzionali usuali contro la microcriminalità. Borseggi ed effrazioni di automobili avvengono soprattutto nelle zone turistiche e sulle spiagge. Alle donne si consiglia di evitare le strade poco illuminate e i luoghi isolati.

Trasporti e infrastrutture

Si guida a sinistra.

I comportamenti imprevedibili sulle strade aumentano il rischio di incidenti.

Trasporti pubblici: tra le grandi città circolano regolarmente i Bus Intercity. Nelle zone rurali l'offerta di questi servizi è però limitata.
Cyprus by bus

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille.

È vietato fotografare persone in uniforme come pure zone e impianti militari. In caso di infrazioni bisogna prevedere l’arresto. Prestare attenzione ai pannelli indicatori. Nel dubbio rinunciare alla foto.

Nella "Repubblica turca di Cipro del Nord TRNC", insultare e criticare dirigenti politici della TRNC sono reati punibili, come pure altre dichiarazioni su questioni politiche.

Le infrazioni alla legislazione sugli stupefacenti sono punite severamente già a partire dal possesso di piccole quantità (nella Repubblica di Cipro può essere inflitto l'ergastolo, nel Nord una pena sino a vent'anni di carcere).

L’acquisto o l'uso di immobili nella parte settentrionale dell’isola è legato a rischi giuridici. La legge della Repubblica di Cipro prevede pene privative della libertà per l'acquisto o l'uso di immobili senza il consenso del proprietario registrato. Soprattutto nella parte settentrionale dell'Isola i rapporti di proprietà sono spesso confusi e difficilmente accertabili. Ulteriori informazioni in merito alla legge sono ottenibili presso le rappresentanze di Cipro (ambasciata e consolati). In caso di interesse all'acquisto o all'uso di immobili nella parte settentrionale di Cipro si consiglia di rivolgersi sin dall'inizio a un'avvocata o un avvocato.

Pericoli naturali

Cipro è situata in una zona di attività sismica. 

Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

Durante l'estate è frequente il pericolo di incendi di foreste. Prestare attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad esempio ordini di evacuazione.
Forest Fires: Fire Safety Guide
Department of Meteorology

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Nicosia.

Assistenza medica

Fuori delle grandi città l'assistenza sanitaria è spesso insufficiente. Optate se possibile per gli ospedali privati, sono generalmente meglio equipaggiati degli ospedali pubblici. Tuttavia richiedono un anticipo di pagamento o una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura.

Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Il governo della Repubblica di Cipro considera illegale l'entrata tramite aeroporti o porti marittimi della parte settentrionale. È vietato superare il prolungamento in mare della linea di demarcazione. Le rappresentanze di Cipro (ambasciate e consolati) e le autorità locali danno informazioni in merito alle disposizioni precise: varchi autorizzati e chiusure temporanee, documenti richiesti, durata massima del soggiorno, ecc.

A causa della divisione de facto dell'isola e della particolare situazione giuridica, è praticamente impossibile per l'ambasciata di Svizzera a Nicosia assistere le persone svizzere nella parte settentrionale dell'isola che si trovano in una situazione di emergenza o che necessitano di altra assistenza

Indirizzi utili

Numero di emergenza nella parte dell’isola controllata dalla Repubblica di Cipro: 112
Numeri di emergenza nella parte settentrionale dell’isola: Pronto soccorso 112, Polizia 155, Incendi boschivi 177 e vigili del fuoco.

Prescrizioni doganali della Repubblica di Cipro: Customs and Excise Department

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Atene, Grecia

Ambasciata di Svizzera a Nicosia
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Colombia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:52:05 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale.

Il tasso di criminalità e la propensione alla violenza sono elevati. Il Paese è confrontato con il crimine organizzato e altre forme di criminalità.

La situazione politica e sociale è tesa. Scioperi spontanei, manifestazioni e disordini sono possibili in qualsiasi momento. Possono essere accompagnati da incendi, saccheggi e blocchi stradali. Il potenziale di violenza è alto. Non si può escludere il rischio di ritrovarsi all’improvviso in mezzo a scontri violenti.

Blocchi stradali e scioperi possono provocare perturbazioni e ritardi nei viaggi e a volte paralizzare intere regioni. Se la durata si protrae, possono verificarsi interruzioni nell'approvvigionamento.
In caso di blocchi stradali e scioperi, alle persone in viaggio non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. I mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Bogotá per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.
Policia Nacional de Colombia: estado de las vías

I guerriglieri dell’Ejército de Liberación Nacional (ELN), frange scissioniste delle Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia (FARC), e di altre organizzazioni armate illegali sono ancora attivi in alcune regioni rurali e nella zona di confine. Vedi capitolo pericoli locali specifici.
Le autorità possono dichiarare improvvisamente lo stato d’emergenza e coprifuochi.

Attentati di matrice politica nonché altri attacchi contro la popolazione civile, si verificano in tutto il paese. Questi attacchi sono rivolti principalmente contro le forze di sicurezza, ma anche civili innocenti sono regolarmente vittime di atti violenti. Per esempio:

  • nel marzo 2022, l’esplosione di una bomba in una stazione di polizia di Bogotà ha provocato due vittime e numerosi feriti.
  • a metà dicembre 2021, due attentati all'aeroporto Camilo Daza di Cucuta, nel dipartimento del Norte de Santander, tre persone hanno perso la vita.
  • nel febbraio 2020, un attentato dinamitardo nel dipartimento di Cauca ha causato diverse vittime e feriti.
  • l’ELN ha commesso più di 100 atti di violenza e ha gravemente limitato la libertà di movimento della popolazione civile in diverse regioni.

I sequestri a sfondo politico e i sequestri con richiesta di riscatto sono in aumento. Le vittime dei sequestri sono principalmente persone residenti, ma anche cittadini stranieri. Per esempio:

  • nel febbraio 2021, due persone in viaggio per turismo sono state rapite nel dipartimento di Cauca.
  • all’inizio di dicembre 2020, un turista spagnolo è stato rapito nel dipartimento di Cauca.
  • in marzo 2020, nel dipartimento di Cauca sono stati rapiti un turista svizzero e uno brasiliano.

Prestare anche attenzione alla rubrica terrorismo e sequestri.
Terrorismo e sequestri

Fare attenzione alla sicurezza personale e soggiornare preferibilmente:

  • nelle città principali, nei capoluoghi di dipartimento e nelle immediate vicinanze.
  • in generale nelle destinazioni aventi un’infrastruttura turistica sviluppata proposte da agenzie di viaggio riconosciute

Per la pianificazione del viaggio occorre prendere in considerazione questi fattori. È sempre preferibile unirsi a un gruppo di viaggio organizzato. Si consiglia di informarsi tramite i media, il proprio operatore turistico, prima e durante il viaggio, sulla situazione attuale nella destinazione. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.) e restare in contatto con l'operatore turistico. Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo giacché atti di violenza sono possibili.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nord-ovest e Zone di confine con il Venezuela e l'Ecuador: vi è un rischio elevato di essere vittima di un’aggressione, di un crimine violento o di un sequestro. Il rischio di improvvisi alterchi violenti è alto. Vedi capitolo valutazione sommaria. Si sconsigliano i viaggi a destinazione dei seguenti Dipartimenti: Chocó, Nariño, Putumayo, Guainía, Vichada, Arauca, Norte de Santander e Cesar. Fanno eccezione i viaggi nelle capitali dipartimentali di Pasto, Mocoa e Valledupar, a condizione che vengano effettuati per via aerea.
Nei Dipartimenti di La Guajira e Boyacá, sono sconsigliati i viaggi nelle zone limitrofe alla frontiera venezuelana.

Dipartimento di Cauca: vi è un rischio elevato di sequestri. Scontri violenti tra bande di narcotrafficanti e altre bande criminali nonché attacchi e altri atti di violenza da parte di guerriglieri e altri gruppi armati sono frequenti. Anche le persone non coinvolte sono esposte a un rischio elevato. Da inizio 2020, si verificano numerosi atti di violenza contro la popolazione civile. Durante i frequenti scontri tra le forze di sicurezza e i gruppi criminali vengono regolarmente coinvolte anche vittime innocenti.
I viaggi a destinazione del dipartimento di Cauca, sono sconsigliati.
Fanno eccezione i viaggi nella capitale dipartimentale Popayan, a condizione che vengano effettuati per via aerea. Un'altra eccezione è l'isola di Gorgona a condizione che il viaggio sia fatto in aereo (aeroporto di Guapi) e in barca.

Dipartimento Valle del Cauca: nonostante lo schieramento di forze di sicurezza supplementari, gli scontri violenti tra bande di narcotrafficanti e altre bande criminali nonché gli attacchi di guerriglieri e altri gruppi armati sono frequenti. Anche le persone non coinvolte sono esposte a un rischio elevato. I crimini violenti e le tensioni sociali sono particolarmente alti a Buenaventura ma sono in costante aumento anche nel sud-est del dipartimento.
I viaggi a destinazione del dipartimento Valle del Cauca sono sconsigliati. 
Fanno eccezione i viaggi nella capitale Calì, a condizione che vengano effettuati in aereo.

Dipartimenti di Atlántico, Bolívar, Magdalena e Sucre: in questi dipartimenti sono attive bande di trafficanti di droga e di altri criminali. Il rischio di trovarsi inaspettatamente in uno scontro violento tra gruppi criminali e forze di sicurezza è elevato. Diverse bande di narcotrafficanti e altri gruppi criminali sono anche in conflitto tra loro.
Dall'inizio di maggio 2022 si verificano numerosi atti di violenza contro la popolazione civile e sono state imposte restrizioni alla libertà di movimento in diverse aree di questi dipartimenti. I viaggi nei dipartimenti di Atlántico, Bolívar, Magdalena e Sucre sono sconsigliati. Fanno eccezione i viaggi nelle capitali dipartimentali di Barranquilla (Atlántico), Cartagena (Bolívar), Santa Maria (Magdalena) e Sincelejo (Sucre), a condizione che vengano effettuati per via aerea.

Zone rurali: in alcune zone rurali sono attivi la guerriglia, altri gruppi armati illegali e criminali, come ad esempio nei dipartimenti di Antioquia, Caquetà, Casanare o Risaralda. Occasionalmente avvengono scontri armati. I gruppi agiscono spostandosi, cosicché le zone a rischio mutano continuamente. Inoltre, mine e proiettili inesplosi rappresentano un pericolo considerevole. Solo di rado le regioni a rischio sono segnalate. In genere, questi rischi (compreso il rischio di sequestro) sono più elevati nelle regioni discoste e meno accessibili. Si consiglia di informarsi, prima e durante il viaggio, sulla situazione attuale della sicurezza presso la propria guida turistica o le forze di sicurezza locali e attenersi alle loro istruzioni.
Dirección Descontamina Colombia

Durante i viaggi negli altri dipartimenti che non sono menzionati, è consigliata la massima prudenza. È sempre preferibile unirsi a un gruppo di viaggio organizzato, in particolare per visitare i siti turistici discosti come ad esempio Ciudad perdida nella Sierra Nevada (nord del Paese) e San Agustín (Huila). Accertarsi che la guida sia aggiornata in merito allo stato della sicurezza a breve termine, visto che la situazione cambia di continuo.

Criminalità

Il tasso di criminalità e propensione alla violenza sono elevati e continuano ad aumentare. Furti e rapine a mano armata sono frequenti in tutto il Paese.

Nel caso dei cosiddetti sequestri lampo le vittime sono obbligate a prelevare contanti con la carta di credito. I sequestri lampo si verificano in tutto il Paese in qualsiasi ora del giorno e anche nei quartieri più ricchi.

Le truffe sono spesso commesse da persone in divisa da agente di polizia.

Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • a causa del livello molto elevato di criminalità, si raccomanda la massima prudenza in alcuni quartieri delle città di Bogotá, Calì e Medellin;
  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Informarsi sul posto presso persone di contatto in merito alla situazione in loco e ai quartieri sicuri riconosciuti;
  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio e tener conto del fatto che troppi risparmi possono compromettere la sicurezza;
  • evitare le visite ai quartieri poveri delle città;
  • di notte, evitare le strade poco illuminate e poco frequentate;
  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli, macchine fotografiche sofisticate, ecc.) e tenere con sé solo poco denaro;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto (inclusa la pagina con il timbro d'entrata);
  • rifiutare bevande, cibo o sigarette offerti da persone sconosciute: spesso contengono droghe destinate a stordire le vittime per poi derubarle.
  • spostarsi esclusivamente a bordo di tassì prenotati per telefono;
  • utilizzare i distributori di banconote solo di giorno e all'interno delle banche;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza. I criminali non esitano ad uccidere.

Sussiste una certa incertezza giuridica. Crimini e delitti rimangono spesso impuniti. A causa della mancanza di fiducia nel sistema giuridico, la popolazione ha quindi ripetutamente fatto ricorso al linciaggio.

Trasporti e infrastrutture

Viaggiare di preferenza in aeroplano oppure seguire unicamente le strade principali che sono sorvegliate e in buono stato. Tenuto conto dei rischi elevati di incidenti e di aggressione, si sconsigliano gli spostamenti interurbani notturni.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi con breve preavviso, p. es. durante le elezioni.

I valichi di frontiera tra la Colombia e Panama possono essere attraversati soltanto a piedi. È vietato varcare il confine via terra con qualsiasi tipo di veicolo.

Informarsi presso il posto di confine in merito alle disposizioni e agli orari di apertura attualmente in vigore.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le infrazioni contro le leggi sugli stupefacenti sono punite severamente. Le condizioni di detenzione sono estremamente difficili.

Pericoli naturali

Il pericolo di terremoti è latente. La maggior parte dei vulcani del Paese, sono situati nella Cordillera Central.
Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche la Colombia.

Da giugno a dicembre la costa caraibica è sovente colpita da uragani. Le forti piogge possono causare allagamenti e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali (ad es. sbarramenti attorno a vulcani attivi e ordini di evacuazione).
Servicio geológico colombiano

Unidad Nacional para la Gestión del Riesgo de Desastres

World Meteorological Organization

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale si raccomanda di attenersi alle istruzioni delle autorità e di contattare tempestivamente i propri familiari. Se i contatti con l'estero sono interrotti, occorre rivolgersi all'Ambasciata di Svizzera a Bogotá.

Assistenza medica

Al di fuori delle grandi città, l'assistenza medica non è sempre garantita. In ogni caso si dovrà pagare anticipatamente il personale medico o l’intervento in un ospedale.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 123
Policia Nacional de Colombia

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Bogotá

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Comore

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:08 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. 

Dall'indipendenza, avvenuta nel 1975, ci sono stati innumerevoli colpi di Stato. Delle tensioni persistono. Durante le manifestazioni si possono verificare tumulti e scontri violenti con le forze di sicurezza.

In caso di blocchi stradali e scioperi, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Antananarivo, Madagascar, per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche nelle Comore. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di seguire tramite i media, prima e durante il viaggio, l'evolversi della situazione e di restare in contatto con l'operatore turistico. Evitare gli assembramenti e le dimostrazioni di qualsiasi tipo. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Criminalità

La criminalità violenta è rara. Tuttavia si raccomandano le consuete misure di prudenza contro borseggi e scippi.

Sono relativamente frequenti i controlli da parte della polizia.

Si raccomanda alle donne di non viaggiare sole al di fuori delle zone turistiche.

Si consiglia prudenza a chi viaggia per lavoro. Per le consegne, richiedere possibilmente il pagamento anticipato o garanzie.

Nell'oceano indiano si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Anche nelle acque delle Comore vi sono stati attacchi sporadici. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

La rete stradale è poco sviluppata e le strade sono in cattivo stato.

Le norme di sicurezza dei aerei per i voli interni non corrispondono alle norme europee o internazionale.

L'infrastruttura è carente.

La comunicazione è garantita tramite la telefonia mobile.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • fotografare persone in uniforme, installazioni militari nonché edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.)
  • gli atti omosessuali
  • le critiche nei confronti del governo

Il consumo di alcolici in luoghi pubblici, parchi ecc. è disciplinato a livello comunale e vietato del tutto o in parte in alcuni Comuni.

Infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con numerosi anni d'incarcerazione.

La pena capitale può essere inflitta per crimini gravi.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Nelle Comore, la religione di Stato è l'Islam. Adeguare l'abbigliamento agli usi e costumi locali.

Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

In qualsiasi momento sono possibili terremoti ed eruzioni vulcaniche, soprattutto del Karthala, situato sull'isola di Grande Comore. Occasionalmente gli uragani tropicali raggiungono le isole durante il periodo delle piogge da novembre a aprile. Questi possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.
World Meteorological Organization (WMO)

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.

Assistenza medica

Al di fuori della capitale Moroni (Grande Comore) l'assistenza medica di base non è garantita. Gli ospedali chiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura. Malattie e ferite serie devono essere curate all'estero.
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 117

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina (Antananarivo/Madagascar) o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Antananarivo, Madagascar

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: in Svizzera non vi è nessuna rappresentanza delle Comore. Per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata delle Comore a Parigi. Quest'ultima dà inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Ambassade des Comores à Paris

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Congo (Brazzaville)

Ultima modifica: 6/9/2023 4:48:54 PM

Valutazione sommaria

La situazione della sicurezza nella Repubblica del Congo è relativamente stabile.

Tuttavia, a causa delle tensioni politiche, economiche e sociali, possono verificarsi scioperi, dimostrazioni e atti di violenza. Si raccomanda quindi di informarsi tramite i media e presso le forze di sicurezza locali sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo e seguire le indicazioni delle autorità locali (ad es. coprifuochi). 

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche nella Repubblica del Congo. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

La microcriminalità è elevata, soprattutto a Brazzaville e Pointe-Noire. Vi sono anche aggressioni a mano armata e effrazioni. Si raccomandano tra l'altro le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso persone di contatto in loco o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare.
  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio;
  • dopo il calar della notte non aggirarsi per strada a piedi;
  • intraprendere viaggi inevitabili attraverso il Paese solo accompagnati da una guida locale esperta e in gruppi di diversi autoveicoli.

Nel Golfo di Guinea incluse le acque congolesi si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono in pessimo stato e il pericolo di incidenti è elevato. Rinunciare ai viaggi interurbani di notte. Durante la stagione delle piogge (da ottobre ad aprile) alcune strade non sono praticabili. L'approvvigionamento di carburante non è sempre garantito.

Esiste un collegamento ferroviario tra Brazzaville e Pointe Noire. A causa della manutenzione e del materiale rotabile carenti il pericolo di incidenti è relativamente alto. Inoltre, soprattutto di notte, vi è un forte rischio di subire aggressioni.

Spesso i voli sulle linee interne espongono a situazioni pericolose, a causa dei velivoli in parte antiquati e della scarsa manutenzione.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare le installazioni militari e le opere pubbliche (aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con pene detentive di un anno al minimo.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Assistenza medica

Nelle città l'assistenza medica è garantita. Gli ospedali chiedono un pagamento anticipato (in contanti) prima di iniziare una cura. Malattie e ferite serie devono essere curate all'estero (Sudafrica o Europa).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Per i viaggi in alcune regioni è necessario ottenere dapprima l’autorizzazione dell'esercito congolese. Per ulteriori informazioni, contattare l'Ambasciata della Repubblica del Congo (Brazzaville) a Ginevra.

Portare sempre con sé una copia autenticata del passaporto (inclusa la pagina del visto), in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Kinshasa

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Congo (Kinshasa)

Ultima modifica: 6/9/2023 4:48:49 PM

Attualità

Elezioni presidenziali, parlamentari e provinciali 2023

Le elezioni presidenziali, parlamentari e provinciali sono previste per il 20 dicembre 2023.

Dimostrazioni possono aver luogo in tutto il Paese sia durante nonché dopo le elezioni. Non si possono escludere scontri violenti con le forze di sicurezza.

A chi si deve recare nella Repubblica democratica del Congo per motivi urgenti si raccomanda di prestare la massima cautela. Si raccomanda di informarsi tramite i media sull'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio, e di evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo. Essere particolarmente vigilanti e attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi, ecc.).

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

Si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti nella Repubblica Democratica del Congo. In alcune zone del Paese sono sconsigliati i viaggi in generale. Vedi capitolo Pericoli locali specifici.

La situazione di sicurezza è tesa in tutto il Paese ed è particolarmente instabile nella parte orientale. Manifestazioni e persino atti di lieve entità possono inaspettatamente degenerare in atti di violenza; sono possibili scontri violenti - tra l’altro fra dimostranti e forze dell’ordine - nonché saccheggi. In caso di disordini, non si può escludere la provvisoria soppressione di voli e il blocco dell’unica strada per l’aeroporto internazionale di N’Djili (Kinshasa).

In parecchie province numerosi gruppi armati sono attivi e in continuazione vi sono combattimenti tra questi gruppi e l’esercito congolese. Una missione di pace delle Nazioni Unite (MONUSCO) è operativa nella Repubblica Democratica del Congo.

In caso di disordini, il governo può dichiarare lo stato d’emergenza nelle regioni interessate con breve preavviso. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, a limitare la libertà di riunione o di movimento e a imporre il coprifuoco.

Nella maggior parte del Paese vi è pericolo di mine terrestri e proiettili inesplosi.

In tutto il Paese sussiste il rischio di attentati terroristici. Nelle regioni di conflitto esiste un rischio particolarmente alto di attacchi e sequestri. Vedi capitolo Pericoli locali specifici.
Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Tra i diversi gruppi della popolazione esistono tensioni latenti che sfociano talvolta in conflitti locali violenti. 
Esempi:

nel dicembre 2022, 9 persone sono state uccise in scontri nella provincia di Ituri.

nel dicembre 2022, 14 persone sono state uccise in scontri nella provincia di Kwilu.

nell'agosto 2022, almeno 18 persone sono state uccise e diverse ferite in scontri nella provincia di Mai-Ndombe.

Se per motivi urgenti non è possibile rinunciare a un soggiorno nel Paese, si consiglia di considerare le seguenti raccomandazioni e informazioni:
Si raccomanda di informarsi tramite i media e la persona di contatto locale sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.). Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo giacché atti di violenza sono possibili.

In caso di restrizioni del traffico o di disordini locali, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative ed eventualmente attendere il placarsi della situazione. In questi casi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Kinshasa per l'uscita dalle regioni colpite o dal Paese sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nord-est e est del Paese

Nel nord-est e nell'est del Paese (compreso il parco nazionale di Virunga), avvengono regolarmente degli scontri armati tra ribelli, forze armate congolesi e milizie armate. Gli attacchi provocano regolarmente un numero elevato di vittime. Questi attacchi sono diretti contro le forze di sicurezza, le forze di pace dell’ONU, le organizzazioni umanitarie e la popolazione civile.

Si verificano anche rapimenti. Esempi:

  • marzo 2023: 25 bambini nella provincia di Bas-Uele;
  • dicembre 2022: 50 persone nella provincia del Nord Kivu;
  • ottobre 2022: 6 persone nella provincia del Nord Kivu;
  • agosto 2022: 6 persone di nazionalità cinese nella provincia di Ituri;
  • gennaio 2022: tre persone che lavorano per un'organizzazione umanitaria, tra cui una persona straniera, vicino a Goma (provincia del Nord Kivu).

 

Esiste un rischio particolarmente alto di attentati terroristici. Esempi:

  • il 25 gennaio 2023, 18 persone sono state ferite in un attentato dinamitardo in un mercato nella provincia del Nord Kivu;
  • il 15 gennaio 2023, 17 persone sono state uccise in un attentato dinamitardo contro una chiesa nella provincia del Nord Kivu;
  • il 3 ottobre 2022, 10 persone sono state ferite in un attentato dinamitardo in un cinema nella provincia del Nord Kivu.

Alla fine di luglio del 2022 a Goma e in altre città nelle province del Nord Kivu e del Sud Kivu si sono verificate dimostrazioni violente contro la missione dell’ONU (MONUSCO) e hanno avuto luogo scontri tra i manifestanti, le forze di sicurezza congolesi e il personale della MONUSCO, durante i quali molte persone di tutte e tre le parti sono rimaste ferite o uccise. Vi sono stati anche numerosi incendi dolosi e saccheggi ai danni degli edifici della MONUSCO. C’è il rischio di ritrovarsi inconsapevolmente nel mezzo di uno scontro violento. È possibile che si verifichino di nuovo altri eventi di questo tipo.

Nelle province di Ituri e Nord Kivu vige lo stato d’assedio per combattere la scarsa sicurezza. Lo stato d'assedio autorizza le autorità, tra l'altro, a effettuare perquisizioni domiciliari senza mandato di perquisizione e a limitare la libertà di riunione o di movimento.

Si sconsigliano i viaggi nelle province di Bas-Uele, Haut-Uele, Ituri, Nord e Sud Kivu e Maniema.

Zona di frontiera con la Repubblica Centrafricana

La situazione di sicurezza precaria nella Repubblica Centrafricana incide anche sulla sicurezza nella zona di frontiera con la Repubblica democratica del Congo. Gruppi armati e violenti fanno spesso incursioni. È particolarmente alto il rischio di aggressioni da parte di banditi violenti. Esiste anche il rischio di sequestri. Si sconsigliano i viaggi nella regione frontaliera con la Repubblica Centrafricana che è da evitare ampiamente.

Province di Mai-Ndombe e Kwilu

Le forti tensioni intercomunitarie tra due gruppi etnici contrapposti sono la causa di violenti conflitti nelle province di Mai-Ndombe e Kwilu. Le regioni occidentali sono particolarmente toccate. I villaggi sono spesso oggetto di attacchi a sfondo etnico. Numerose persone sono state uccise o ferite in tali atti di violenza. Questi eventi possono colpire anche persone non coinvolte.
Si sconsigliano i viaggi nelle regioni di Kwamouth (provincia di Mai-Ndombe) e Bagata (provincia di Kwilu).

Durante i viaggi in altre province che non sono menzionate, è consigliata la massima prudenza. Vedi capitolo valutazione sommaria.

Criminalità

Il tasso di criminalità è alto. Si registrano rapine e furti di autoveicoli con ricorso alla minaccia o all'uso della forza, con conseguenze a volte letali. Giovani appartenenti a bande di strada operano spesso in aree fortemente frequentate, talvolta in collaborazione con la polizia. Sequestri a scopo di estorsione avvengono anche a Kinshasa. In occasione di cosiddetti "rapimenti di breve durata", le vittime sono derubate e obbligate a prelevare contanti con la carta di credito. Si raccomanda di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • far organizzare il soggiorno da una persona di fiducia in loco e attenersi scrupolosamente alle sue indicazioni;
  • per gli spostamenti indispensabili viaggiare esclusivamente di giorno e in gruppi di più veicoli;
  • non spostarsi a piedi al calare dell'oscurità;
  • a più riprese, delle persone in viaggio d’affari sono state truffate. Si raccomanda prudenza nell'intraprendere nuove relazioni commerciali e di rivolgersi se possibile a una ditta o agenzia professionalmente riconosciuta e di fiducia.

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono in pessimo stato e in gran parte percorribili solo su veicoli fuoristrada. Il pericolo di incidente è elevato. È sconsigliato viaggiare la notte.

Spesso la sicurezza degli aerei per i voli interni non soddisfa gli standard europei, risp. internazionali.

Le linee ferroviarie sono vecchie e mantenute male. Lo stesso vale per la maggior parte delle navi e dei traghetti. Inoltre questi ultimi spesso sono sovraccarichi. Il rischio d’incidente è elevato.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi con breve preavviso, per esempio in caso di disordini o per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Capita che l'accesso a Internet e ai collegamenti telefonici temporaneamente non sia garantito.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare persone in uniforme, stabilimenti militari e edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.).

A Kinshasa normalmente occorre un certificato ufficiale per fare fotografie.

Vengono punite le persone al volante che incrociando un corteo di veicoli presidenziali non liberano immediatamente la carreggiata e si fermano.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

La regione della valle del Rift africana ad est del paese è una zona sismica. In quella zona vi sono anche entrambi i vulcani attivi: il Nyiragongo e il Nyamuragira. In caso di terremoti ed eruzioni vulcaniche non si possono escludere danni alle infrastrutture e limitazioni alla mobilità.

Il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari o con l’ambasciata di Svizzera a Kinshasa e di seguire le direttive delle autorità (blocchi, ordine d’evacuazione, ecc.).

Assistenza medica

Anche a Kinshasa l'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o pagamento anticipato) prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). Materiale per bendaggi e siringhe monouso possono rivelarsi utili. Malattie e ferite serie devono essere curate all'estero (Sudafrica o Europa).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Per gli spostamenti in regioni strategicamente importanti occorre un permesso. Per informazioni in merito occorre rivolgersi all’Ambasciata della Repubblica democratica del Congo a Berna.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Kinshasa

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cook Islands

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:44 PM

Non sono disponibili Consigli di viaggio

Per tale destinazione il DFAE non rilascia Consigli di viaggio specifici. Prestare tuttavia attenzione alle informazioni generali (rubriche: Raccomandazioni prima del viaggio e durante il viaggio, Terrorismo e sequestri ecc.) messe a disposizione sulla presente pagina Internet. Informarsi inoltre leggendo guide turistiche e i media ed eventualmente far capo alla consulenza di un’agenzia di viaggio.

Corea (Nord)

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:10 PM

Valutazione sommaria

Nonostante l’accordo di armistizio firmato nel 1953, nella penisola coreana la situazione rimane tesa. Alcuni eventi, come test missilistici e manovre militari, possono influire improvvisamente sulla situazione della sicurezza.

A causa della difficile situazione economica, non si possono escludere difficoltà di approvvigionamento di materiale medico e di beni di prima necessità.

In Corea del Nord sono possibili solo i viaggi con guide e organizzati dall'agenzia di viaggio statale. Le persone in viaggio sono sempre accompagnate da una guida ufficiale e non possono muoversi indipendentemente.

Prestare attenzione anche alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di seguire gli sviluppi della situazione in tutta la penisola coreana prima del viaggio e durante il soggiorno. Seguire attentamente le istruzioni della guida turistica e evitare le discussioni politiche.

Trasporti e infrastrutture

Alle persone di nazionalità straniera è permesso guidare un autoveicolo solo se risiedono in Corea del Nord. La manutenzione delle strade e dei veicoli è carente.

Internet praticamente non è accessibile.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso l'ambasciata nordcoreana a Berna.

Disposizioni giuridiche specifiche

In generale, nella Corea del Nord, le infrazioni alla legge sono punite molto più severamente che in Svizzera e sono passibili di pene detentive lunghe o campi di lavoro. Queste includono, ad esempio, il furto, le esternazioni o i comportamenti sconsiderati che possono essere interpretati come critiche al governo o al Capo di Stato. Si raccomanda di astenersi dall'esprimere opinioni e da discussioni politiche di qualsiasi tipo.

È vietato fotografare persone in uniforme, installazioni militari ed edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono duramente punite già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga. Per diversi reati la Corea del Nord applica la pena capitale.

Le condizioni di detenzione sono molto dure.

Particolarità culturali

Si sconsiglia di fotografare le persone senza il loro consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria, agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

In estate avvengono di continuo inondazioni. In agosto e settembre sono inoltre possibili tifoni che, oltre a devastare, causano maremoti.

Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche la Corea del Nord.

Terremoti di lieve entità si verificano sporadicamente.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche nonché agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali.
Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Assistenza medica

L'assistenza medica è molto limitata. Malattie e ferite gravi vanno curate all'estero. La concessione di un'autorizzazione di atterraggio per i servizi di salvataggio internazionali non è garantita in tutti i casi. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (pagamento anticipato in contanti). Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Alcune regioni non sono accessibili alle persone straniere in viaggio.

Non esistono i bancomat ("ATM") e le carte di credito non possono essere utilizzate. I pagamenti in contanti devono essere effettuati in EUR, USD o RMB (CNY).

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Beijing, Cina

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Corea (Sud)

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:11 PM

Valutazione sommaria

La situazione di politica interna è stabile.

Nonostante l’accordo di armistizio firmato nel 1953, nella penisola coreana la situazione rimane tesa. Alcuni eventi, come test missilistici e manovre militari, possono influire improvvisamente sulla situazione della sicurezza.

Si raccomanda di seguire gli sviluppi della situazione in tutta la penisola coreana prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo, poiché non si possono escludere atti di violenza isolati.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche nella Corea del Sud. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Lungo la frontiera con la Corea del Nord, una striscia dell'ampiezza di due chilometri forma una zona smilitarizzata (Demilitarized Zone) inaccessibile. Un'eccezione è costituita al punto di frontiera Panmunjom, il quale può essere visitato nell'ambito di escursioni di gruppo precedentemente annunciate.
Segue, a Sud del 'Northern District to the Civilian Control Line', una striscia ampia da cinque a 20 chilometri il cui accesso è sottoposto ad autorizzazione. In questa zona, attenetevi rigorosamente ai percorsi autorizzati e alle istruzioni delle autorità poiché vi si trovano numerosi campi minati.

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità.

Trasporti e infrastrutture

Occorre prestare particolare attenzione alle motociclette, che circolano pure sui marciapiedi. Per i viaggi interni, le persone straniere che non conoscono la lingua locale utilizzano di preferenza i mezzi pubblici.
Korea Transportation

Disposizioni giuridiche specifiche

È proibito fotografare aeroporti, edifici governativi, come pure infrastrutture militari.

I/le conducenti coinvolti in un incidente stradale con feriti o vittime possono essere posti temporaneamente in stato di fermo fino all'accertamento delle responsabilità.
In caso di dubbio, le persone straniere non possono lasciare il Paese durante l'inchiesta preliminare o i dibattimenti in tribunale. Anche nelle controversie di natura finanziaria, alle persone straniere può essere impedito l'espatrio su richiesta della controparte.

I reati contro la legge sugli stupefacenti sono puniti con pene severissime (fino all'ergastolo) anche quando si tratta di piccoli quantitativi o di qualsiasi genere di droga.

La pena capitale può essere inflitta per reati violenti (p.es. omicidio). Le condizioni di detenzione sono aspre: severa disciplina, isolamento culturale ecc.

Particolarità culturali

Spesso si riscontrano usanze tradizionali. Documentatevi a questo proposito prima d'intraprendere il viaggio e adeguate il vostro comportamento ai costumi del Paese. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Scosse telluriche di leggere entità e incendi boschivi si verificano sporadicamente.

Nella tarda estate si sviluppano talvolta tifoni che possono causare inondazioni e frane.

Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche la Corea del Sud.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche nonché agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali.
Ministry of Interior and Safety

Korean Meteorological Administration

World Meteorological Organization

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora i collegamenti con l'estero fossero interrotti, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Seoul.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o anticipo).
Le persone con un fattore Rhesus negativo potrebbero incontrare difficoltà qualora necessitino di una trasfusione di sangue.

Sul mercato coreano non sono reperibili tutti i medicinali europei. Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi esistono prescrizioni particolari da rispettare qualora s'intenda portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e psicotrope. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica link utili, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 119
Emergenze medicali: 1339

Prescrizioni doganali coreane (del Sud): Korea Customs Service
Ministry of the Interior and Safety: Emergency Procedure

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera nella Repubblica di Corea

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Costa Rica

Ultima modifica: 6/29/2023 10:16:15 AM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale.

Il Costa Rica può definirsi stabile.

Il malcontento sociale, economico e politico danno vita a volte a manifestazioni, disordini, blocchi stradali e scioperi; questi possono essere accompagnati da atti di violenza. Possono anche provocare perturbazioni e ritardi.

In caso di blocchi stradali e scioperi, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a San José per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Il tasso di criminalità è in aumento. In tutto il Paese la situazione della sicurezza è in peggioramento a causa della presenza di bande di narcotrafficanti.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Costa Rica. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo e attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Criminalità

Il tasso di criminalità è in aumento. Inoltre, diverse bande di narcotrafficanti e altri gruppi criminali sono in conflitto tra loro. Anche le persone non coinvolte possono essere colpite.

Avvengono aggressioni violente e armate, talvolta con conseguenze fatali. Inoltre sono state segnalate aggressioni negli autobus turistici.
Spesso sono attive bande organizzate, specializzate in scippi, borseggi, rapine a mano armata e scasso di automobili. Sono attive soprattutto nelle mete turistiche, come per esempio: nella zona caribica da Puerto Limón a Puerto Viejo, intorno al Parco Nazionale di Tortuguero, a Manuel Antonio, a Jacó, e lungo il Rio Tárcoles nell'ovest del paese, così come nelle stazioni degli autobus di San José e nel centro della città.

Si segnalano stupri e altri reati sessuali.

Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso persone di contatto o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare;
  • alle donne si raccomanda generalmente di essere particolarmente prudenti. Questo vale anche quando si viaggia in gruppi composti esclusivamente da donne;
  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio e tener conto del fatto che troppi risparmi possono compromettere la sicurezza;
  • essere cauti e in caso di dubbio rifiutare gli inviti di persone appena conosciute;
  • non lasciare mai gli autoveicoli incustoditi e posteggiarli se possibile in parcheggi sorvegliati.
  • reagire con la massima cautela alle offerte di aiuto in caso di panne, perché spesso dietro di esse si celano intenzioni criminali;
  • servirsi se possibile di taxi ufficiali, riconoscibili dal colore rosso e dall'insegna triangolare sul tetto del veicolo;
  • nel centro di San José e nelle regioni discoste evitare di passeggiare la notte.
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché la predisposizione al ricorso alla violenza è in aumento.

Trasporti e infrastrutture

Lo stato delle strade è in parte carente. La guida imprevedibile causa incidenti. A causa dell'alto rischio di incidente e aggressione sono sconsigliati i viaggi notturni. La manutenzione dei veicoli noleggiati è spesso pessima; si raccomanda quindi di verificare freni, luci ecc. al momento della presa in consegna.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport pericolosi (per esempio rafting fluviali) variano considerevolmente. Prendere in considerazione esclusivamente le ditte con un permesso rilasciato dalle autorità costaricane. Si consiglia di informarsi presso offerenti locali in merito alle misure di sicurezza e alle possibilità di un’evacuazione medica ben organizzata in caso di incidente e di controllare il materiale messo a disposizione.

Disposizioni giuridiche specifiche

Alle persone di cittadinanza straniera sono vietate le attività politiche.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (da 8 a 20 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono spesso precarie: celle sovraffollate, ventilazione insufficiente e assenza di climatizzazione, impianti igienici carenti, cibo scarso ecc.

I procedimenti giudiziari e le procedure d’inchiesta di polizia differiscono da quelli in Svizzera. Occorre prevedere lunghi periodi d’attesa e considerare gli usi e costumi locali. In tal caso i servizi di un’avvocata o un avvocato di fiducia sono assolutamente necessari.

Pericoli naturali

Il Costa Rica si trova in una zona sismicamente attiva e annovera vari vulcani. Occorre pertanto considerare il pericolo di terremoti ed eruzioni vulcaniche che possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.
Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche il Costa Rica.
Red Sismológica Nacional (RSN)

National weather service - Caribbean Tsunami Warning Program (CTWP)

National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

Da maggio a novembre il Paese è sovente colpito da uragani e forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

A chi intendesse intraprendere escursioni nella giungla o sui vulcani si raccomanda una buona attrezzatura e di farsi accompagnare da guide qualificate esperte del luogo.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali, ad es. blocchi a causa di vulcani attivi, ordini di evacuazione.
Comision Nacional de Emergencias (CNE
)
World meteorological organization (WMO)

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata svizzera a San José.

Assistenza medica

Al di fuori della capitale, San José, l'assistenza medica non è sempre garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o pagamento anticipato) prima di iniziare una cura. Pertanto si raccomanda, in caso di grave malattia o incidente, di recarsi il più presto possibile presso uno degli ospedali della regione di San José.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Minorenni di nazionalità costaricana (comprese le persone con doppia cittadinanza) e i figli e le figlie di persone straniere domiciliate in Costa Rica devono richiedere presso le Autorità migratorie un’autorizzazione d'uscita dal Costa Rica. Non importa se la persona minorenne è accompagnata da uno o da entrambi i genitori. Per ulteriori informazioni, rivolgersi con un certo anticipo presso l’ambasciata costaricana a Berna o presso le Autorità migratorie del Costa Rica.
Dirección general de Migración y Exranjería – Permisos de Salida

Portare sempre con sé il passaporto, in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli di sicurezza.

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 911
Prescrizioni doganali: Ministerio de Hacienda (la aduana)

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a San José

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Côte d'Ivoire

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:44 PM

Valutazione sommaria

La situazione è caratterizzata da tensioni sociali e politiche. Scioperi, dimostrazioni e blocchi stradali possono degenerare in atti di violenza, ad esempio in occasione delle elezioni.

In caso di blocchi stradali, alle persone in viaggio non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Abidjan per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Il rischio di attentati esiste in qualsiasi momento in tutto il Paese, malgrado l'aumento delle misure di sicurezza del governo. Soprattutto nel nord e nel nord-est, c'è un alto rischio di attacchi terroristici e rapimenti motivati dal terrorismo. Il rischio non può essere escluso del tutto neanche in altre zone rurali del Paese. Si consiglia di essere prudenti, specialmente nei luoghi pubblici come ad esempio i mercati, le stazioni dei bus, le chiese, i dintorni di rappresentanze diplomatiche o di uffici del Governo, durante eventi e in altri luoghi visitati da persone straniere come i centri commerciali e le spiagge.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Prima e durante il viaggio, si raccomanda di seguire tramite i media e tramite il proprio operatore turistico l'evoluzione della situazione della sicurezza. Evitare le manifestazioni e i raduni di massa di qualsiasi tipo e seguire le istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nord e Nordest del Paese
In Mali e in Burkina Faso sono operative bande armate e gruppi terroristici. Vi è il rischio che compiano attentati, attacchi armati e sequestri sul lato ivoriano del confine. Per esempio, nel giugno 2021, diversi agenti delle forze di sicurezza sono stati uccisi o feriti quando un ordigno è esploso vicino a Tehini, nella zona di confine con il Burkina Faso. Nel marzo 2021, un attacco contro un posto di sicurezza dell'esercito ivoriano a Kafolo, al confine con il Burkina Faso, ha causato diverse vittime e feriti. Questo rischio esiste anche al confine con il Ghana. Nel febbraio 2022, diverse persone sono state uccise o ferite in un attacco al checkpoint di Pinda-Boroko nel distretto di Zanzan, vicino al confine con il Ghana.
È sconsigliato viaggiare nei distretti Denguélé e Savanes come pure nella parte settentrionale del distretto di Zanzan (compreso il parco nazionale di Comoé).

Parte meridionale del distretto di Zanzan
Tra i diversi gruppi della popolazione esistono tensioni latenti che sfociano sporadicamente in violenti conflitti locali. Prima di partire e durante il soggiorno nel distretto di Zanzan si raccomanda di informarsi tramite il proprio contatto locale e/o le autorità locali sull’attuale situazione di sicurezza. 

Ovest e zona di frontiera con la Liberia
In questa regione sono presenti bande armate e banditi. Nonostante l’aumento delle misure di sicurezza, nella città di San Pietro e i suoi dintorni le aggressioni non possono essere escluse. Nell'ottobre 2021, nel dipartimento di Duékoué (distretto di Montagnes), attacchi contro un posto di polizia e un posto militare hanno causato vittime e feriti. Le tensioni latenti tra i diversi gruppi di popolazione sfociano sporadicamente in scontri violenti con vittime e feriti, per esempio nel dicembre 2020 a Guézon (distretto di Montagnes). Durante i viaggi nei distretti Montagnes, Sassandra-Marhoué e Bas-Sassandra farsi accompagnare da una persona esperta del luogo e chiarire precedentemente con lei lo stato della sicurezza.

Criminalità

La criminalità è un fenomeno frequente. Tentativi di estorsione e di racket sono possibili. Si raccomanda in particolare di osservare le seguenti precauzioni:

  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a seconda delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso conoscenti, o nel proprio albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito ai quartieri che occorre evitare;
  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio;
  • evitare qualsiasi spostamento al di fuori delle agglomerazioni dall’imbrunire all’alba, siccome le bande di criminali armate sono all’agguato;
  • tenere accuratamente chiusi i finestrini e le portiere delle automobili;
  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • usare con prudenza la carta di credito, giacché l’abuso è diffuso;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza;
  • si raccomanda attenzione nei contatti via Internet. Può succedere che dei criminali, con il pretesto di instaurare un'amicizia o una relazione d'affari, attirino persone nel Paese per poi minacciarle o addirittura rapirle a scopo di estorsione.

La cibercriminalità è molto diffusa nella regione. Sono comuni le truffe dall’Africa occidentale in cui le vittime sono invitate via e-mail e con pretesti di ogni tipo a versare denaro o anticipi. Spesso si celano intenzioni fraudolente, quando:

  • viene chiesto un pagamento rapido in seguito ad un'emergenza medica o di altro genere (rapina, arresto, problema con le autorità, problema di visto ecc.);
  • occorre indicare riferimenti bancari per il trasferimento di eredità o altro denaro;
  • vengono fatte offerte con promesse di guadagni ingenti;

si ricevono documenti di prova apparentemente ufficiali, spesso falsificati.

Si raccomanda attenzione nelle persone che incontrate su Internet. Per maggiori informazioni su questo argomento, potete consultare il sito web della Prevenzione Svizzera della Criminalità.

Nel Golfo di Guinea e nelle acque di Côte d’Ivoire si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Fuori dai grandi assi, la rete stradale è in alcuni casi in pessimo stato. La guida imprevedibile e la scarsa manutenzione dei veicoli aumentano considerevolmente il rischio d'incidente. Si sconsiglia di spostarsi da una città all'altra di notte.

Può capitare che i valichi di frontiera vengono temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Nonostante le prescrizioni in materia siano relativamente imprecise, si raccomanda di evitare di fotografare o riprendere siti militari o delle forze dell'ordine.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti, compresa la detenzione di minime quantità di droga di qualsiasi tipo, sono soggette a pesanti pene detentive.

I procedimenti giudiziari e le procedure d’inchiesta di polizia differiscono da quelli in Svizzera. Occorre prevedere lunghi periodi d’attesa e considerare gli usi e costumi locali. In tal caso i servizi di un’avvocata o di un avvocato di fiducia sono assolutamente necessari.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

Da maggio a novembre, il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Gli ospedali richiedono un pagamento in contanti anticipato prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto, in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli di sicurezza.

Indirizzi utili

Prescrizioni doganali: Douanes de Côte d’Ivoire

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Abidjan
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Croazia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:12 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Croazia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Mine terrestri: La regione costiera come pure l’Istria sono sicure. All'interno del Paese, nelle zone ove si è combattuta la guerra del 1991-95, vi sono invece ancora campi minati, non sempre chiaramente segnalati. Per informazioni sulle regioni toccate, consultare il sito del centro croato di sminamento. Nelle regioni a rischio, si raccomanda di limitarsi rigorosamente alle strade e ai percorsi marcati.
Croatian Mine Action Center (CROMAC) 

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità.

Le persone che si fanno riconoscere in pubblico come omosessuali possono essere oggetto di aggressioni.

Trasporti e infrastrutture

Lo stato delle strade principali è generalmente buono, le strade secondarie invece possono essere di qualità inferiore. Per informazioni sulle autostrade e il relativo pedaggio autostradale consultare il sito
Hrvatske autoceste d.o.o.

Trasporti pubblici: I trasporti pubblici a lunga distanza vengono assicurati mediante autobus e voli interni. Ci sono dei collegamenti ferroviari tra Zagabria e Rijeka, Split e Osijek come pure Koprivnica e Varaždin.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille (0 per mille per chi guida per professione e per le persone di età inferiore ai 25 anni).

In caso d’incidente d’auto con danno alla persona non muovere il veicolo fino all’arrivo della polizia, salvo un’imminente messa in pericolo del traffico. Quando ci sono delle auto a targhe straniere implicate in un incidente automobilistico, bisogna chiamare la polizia in ogni caso. Non si può esportare un veicolo danneggiato senza un rapporto di polizia.

Il trasporto di profughi all’interno di veicoli è considerato traffico di esseri umani e può essere punito con una pena detentiva fino a otto anni e un’ammenda. Si raccomanda pertanto di non dare passaggi a persone sconosciute, neanche per brevi tragitti entro i confini croati.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Pericoli naturali

In Croazia vi sono occasionalmente scosse telluriche.

Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

In estate vi è il pericolo di incendi boschivi. Seguire le istruzioni e gli avvisi delle autorità locali: zone vietate, ordini di evacuazione ecc.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora i collegamenti con l'estero fossero interrotti, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Zagabria.

Assistenza medica

Le cure mediche di base sono garantite negli ospedali delle grandi città.
Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
 

Consigli specifici

La polizia è autorizzata a eseguire in ogni momento controlli di identità. Portare quindi sempre con sé il proprio passaporto o la propria carta d’identità.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi al Centro consolare regionale a Vienna o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Zagabria

Centro consolare regionale Vienna, Austria
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Cuba

Ultima modifica: 7/20/2023 11:58:33 AM

Valutazione sommaria

La situazione politica e sociale è tesa.

Durante le manifestazioni possono verificarsi scontri violenti tra le forze di sicurezza e i dimostranti; da metà luglio 2021 sono stati segnalati una vittima e numerosi feriti. A fine settembre 2022 si sono svolte altre importanti proteste a seguito di un'interruzione dell'energia elettrica durata diversi giorni. Scioperi e dimostrazioni possono provocare blocchi stradali; questi possono avere come conseguenza ritardi negli spostamenti.

La crisi economica provoca delle difficoltà di approvvigionamento di carburante e di elettricità. Non si possono escludere le interruzioni di corrente che durano diverse ore o addirittura giorni e che talvolta colpiscono anche gli alberghi turistici. Inoltre, c'è sempre una carenza di beni di prima necessità, medicine e materiale medico.

I collegamenti telefonici e internet sono temporaneamente interrotti. In particolare, il collegamento a internet può essere impossibile per lunghi periodi.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche a Cuba. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Si consiglia inoltre di evitare i raduni di massa e le manifestazioni di qualsiasi tipo. Prestare attenzione alle istruzioni delle autorità locali.

Criminalità

Il tasso di criminalità è in aumento. In particolare, si segnalano sempre più spesso borseggi e scippi come pure rapine a mano armata. Avvengono anche attacchi contro autobus. I furti nelle auto sono sempre più frequenti, anche nei taxi, spesso con la complicità dei conducenti. Sono pure frequenti le effrazioni in abitazioni private (casas particulares). Si raccomandano inoltre le seguenti misure precauzionali:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e portare con sé solo poco denaro.
  • depositare i documenti importanti (passaporto, biglietto aereo, ecc.) nelle cassette di sicurezza dell'albergo; portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • per quanto concerne le «casas particulares», si raccomanda di assicurarsi che si tratti di alloggi ufficialmente riconosciuti (triangolo blu affisso alla porta);
  • spostarsi esclusivamente con i taxi contrassegnati e autorizzati;
  • non dare passaggi a persone sconosciute a causa del rischio di rapina e di furto.

Trasporti e infrastrutture

L'insufficiente manutenzione delle strade e dei veicoli rappresenta un ulteriore rischio d'incidente. Rinunciare quindi ai viaggi interurbani di notte. L'approvvigionamento di carburante non è sempre garantito e le carenze sono frequenti.

Spesso la manutenzione degli aerei per i voli interni non soddisfa gli standard europei, risp. Internazionali.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • fotografare persone in uniforme, stabilimenti militari ed edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.).
  • un comportamento irrispettoso nei confronti della polizia e osservazioni negative sul Paese o sul suo Presidente. Questo può condurre a un procedimento penale per offesa a un pubblico ufficiale o per lesione dell’onore.
  • ogni attività politica per le persone di cittadinanza straniera
  • l'alcool al volante (0 per mille)

Le persone straniere alla guida di veicoli coinvolti in un incidente stradale, non possono lasciare il Paese durante le fasi dell'inchiesta e del processo, che potrebbero protrarsi per mesi. Si consiglia di noleggiare un veicolo con autista.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga (fino a 30 anni di detenzione). Punizioni severe sono inflitte anche per delitti a sfondo sessuale.

A seconda del tipo e della gravità del crimine può essere applicata la pena di morte, per esempio in caso di omicidio, spaccio di stupefacenti o pedofilia.

Le condizioni di detenzione non sono paragonabili a quelle elvetiche. A causa della crisi economica, l'assistenza medica e l'alimentazione nelle prigioni sono carenti.

Pericoli naturali

Da giugno a novembre occorre tener conto della possibilità di uragani. In casi estremi possono causare allagamenti e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei. Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità.
Instituto de Meteorología de la Republica de Cuba

World meteorological organization (WMO)

Dei terremoti si possono verificare, soprattutto nella parte orientale dell’isola. Oltre alla devastazione e alle eruzioni vulcaniche, i terremoti possono causare anche ondate di alta marea.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di contattare l'ambasciata di Svizzera a l’Avana.

Assistenza medica

L’assistenza medica non è garantita. Eventuali malattie e ferite gravi devono essere curate all’estero (Europa, Canada).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Assicurazione
All'entrata nel Paese si deve poter dar prova che la propria cassa malati o l'assicurazione viaggio copra eventuali spese mediche a Cuba, esibendo ad esempio la polizza assicurativa o la tessera assicurativa di una cassa malati o assicurazione viaggio. Informarsi presso l'assicurazione se si è accreditati a Cuba. Le persone che non sono in grado di presentare tale prova sono tenute a stipulare un'assicurazione sanitaria presso l'agenzia governativa cubana di assistenza Asistur. Tale regolamentazione concerne tutte le persone con domicilio fuori Cuba. Per ulteriori informazioni rivolgersi all'ambasciata cubana a Berna o all'Asistur.
Ambasciata cubana a Berna (spagnolo)
Asistur (spagnolo, inglese)

Soggiorno
Per soggiorni superiori ai 30 giorni valgono disposizioni particolari. L'ambasciata cubana a Berna fornisce informazioni relative alle vigenti disposizioni d’entrata.

Modalità di pagamento
La moneta nazionale CUP (Peso Cubano) può essere ottenuta solo all'interno del paese. L'importazione e l'esportazione di CUP sono soggette a restrizioni. Per informazioni rivolgersi all'ambasciata di Cuba a Berna.
Attenzione: Pagamenti o prelievi di denaro con carte bancarie svizzere (Maestro, Postfinance), travellers’ cheque e certe carte di credito non sono possibili o lo sono solo in misura molto limitata. Si prega di informarsi per tempo presso la propria banca o il proprio istituto di credito. È preferibile portare con sé abbastanza contanti in euro per tutta la durata del proprio soggiorno. 
Secondo la legge cubana, il cambio di valuta estera può essere effettuato solo negli uffici di cambio approvati dal governo "Cadeca" o nelle banche cubane.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 106

Prescrizioni doganali: Aduana General de la República Cuba (spagnolo, inglese)

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a l'Avana

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Danimarca

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:45 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile. Tuttavia, possono aver luogo delle manifestazioni nelle grandi città. Prestare prudenza vicino alle manifestazioni, poiché sono possibili atti di violenza.
Le autorità danesi segnalano il rischio di attacchi terroristici.
Danish Security and Intelligence Service

La rubrica terrorismo e sequestri pone l’attenzione sui pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Gli scippi sono in aumento soprattutto nei trasporti pubblici, nelle vicinanze delle attrazioni turistiche, alla stazione centrale di Copenaghen o alla stazione Nørreport e negli assembramenti di folla.

Nelle città di Copenaghen, Århus e Odense la criminalità può variare da un quartiere all’altro. Alcuni quartieri possono essere teatro di sparatorie tra diverse bande criminali. A Copenaghen, i quartieri di Nørrebro e Nordvest sono i più colpiti.

Si consiglia d’informarsi presso persone di contatto in loco o in albergo sull’esistenza di quartieri in cui è necessario essere particolarmente prudenti, soprattutto la sera e durante la notte. Per informazioni sulla situazione attuale, è possibile contattare la polizia danese telefonando al numero 114.

Si raccomanda di osservare in tutto il Paese le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità.

Trasporti e infrastrutture

La rete stradale è buona.
Ministero degli Esteri danese: automobile e traffico
(tedesco e danese)

Trasporti pubblici: esiste una buona rete di trasporti pubblici.

Groenlandia: al di fuori dalle località importanti, l’infrastruttura è molto ridotta, anche in caso di operazioni di ricerca e di salvataggio. L’assistenza medica di base è garantita, malattie e ferite gravi devono tuttavia essere curate in Danimarca. Fuori dalle località più importanti, non esiste una rete telefonica mobile. Questi fatti e le condizioni meteorologiche estreme richiedono una buona preparazione e attrezzatura (p. es. dispositivo di navigazione e telefono satellitare). Osservare le raccomandazioni e gli avvertimenti delle autorità locali e della popolazione e farsi accompagnare da una guida locale durante le escursioni.
Rappresentanza della Groenlandia in Danimarca

Weather Forecast

Visit Greenland: Natural Hazards

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.

La «città libera Christiania» a Kopenhagen gode di uno statuto particolare. La polizia di solito non persegue i furti avvenuti entro i suoi confini. La cittadinanza di Christiania reagisce in maniera ferrea al divieto autoproclamato di scattare fotografie.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia. Quest’ultima non è però valida in Groenlandia e nelle Isole Faroe. Prestare attenzione alle informazioni
dell’Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

È necessario potersi identificare col proprio passaporto o la carta d’identità. La polizia può accompagnare all’hotel chi è in possesso solo di una fotocopia, per controllare i documenti originali.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Ministero degli Esteri danese: viaggio e soggiorno
(tedesco e danese)

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Stoccolma
Ambasciata di Svizzera a Copenaghen

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Dominica

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:46 PM

Non sono disponibili Consigli di viaggio

Per tale destinazione il DFAE non rilascia Consigli di viaggio specifici. Prestare tuttavia attenzione alle informazioni generali (rubriche: Raccomandazioni prima del viaggio e durante il viaggio, Terrorismo e sequestri ecc.) messe a disposizione sulla presente pagina Internet. Informarsi inoltre leggendo guide turistiche e i media ed eventualmente far capo alla consulenza di un’agenzia di viaggio.

Ecuador

Ultima modifica: 7/28/2023 3:27:57 PM

Attualità

Elezioni presidenziali e parlamentari 2023

Le elezioni presidenziali e parlamentari si terranno il 20 agosto 2023. Un eventuale secondo turno delle elezioni presidenziali si terrà il 15 ottobre 2023. Prima, durante e dopo le elezioni, le manifestazioni potrebbero aumentare. Non si possono escludere disordini violenti.

Prima e durante il viaggio seguire lo sviluppo della situazione nei media e di restare in contatto con l'operatore turistico. Si consiglia inoltre di evitare i raduni di massa e le manifestazioni di qualsiasi tipo. Prestare attenzione alle indicazioni delle autorità locali.

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale.

La situazione economica, sociale e politica è molto tesa. In tutto il Paese possono verificarsi frequentemente scioperi, dimostrazioni come pure scontri tra dimostranti e forze di sicurezza nonché blocchi della circolazione; questi possono essere accompagnati da atti di vandalismo e di violenza. Nel peggiore dei casi la libertà di circolazione può essere limitata o persino impossibile. Non si possono escludere difficoltà di approvvigionamento.

In caso di traffico ostacolato da manifestazioni, blocchi stradali o scioperi, alle persone in viaggio non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di itinerario alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di ostacoli al traffico, i mezzi di assistenza dell'ambasciata di Svizzera a Quito per l’uscita dal Paese o per la continuazione del viaggio sono nulli.
Informazioni sui blocchi stradali:
Servicio Integrado de Seguridad ECU 911

Il tasso di criminalità è alto. Inoltre, diverse bande di narcotrafficanti e altri gruppi criminali sono in conflitto tra loro. Gli scontri violenti tra bande criminali e le sparatorie tra le forze dell’ordine e queste bande sono aumentati fortemente. Occasionalmente le bande di narcotrafficanti e i gruppi armati compiono anche attacchi rivolti per lo più contro forze di sicurezza, rappresentanti politici e giornalisti. In questi casi, anche persone non implicate possono essere colpite.

In alcune regioni vige lo stato di emergenza e/o il coprifuoco. Le autorità dispongono queste misure a livello locale o nazionale spesso con poco preavviso, per esempio in caso di disordini o per lottare contro gruppi criminali. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, a effettuare perquisizioni domiciliari senza mandato di perquisizione, a limitare la libertà di riunione o di movimento e a imporre il coprifuoco.
Per maggiori informazioni sullo stato di emergenza attualmente in vigore:
Gobierno de la República del Ecuador: Comunicación de la Presidencia

Si raccomanda di seguire tramite i media e l’operatore turistico l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio, e di evitare assembramenti e dimostrazioni di ogni tipo. Attenersi alle istruzioni emanate dalle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Ecuador. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Regioni di frontiera con il Perù: Tratti delle regioni di frontiera con il Perù (in particolare in prossimità delle installazioni militari) sono ancora parzialmente minati. Si raccomanda di viaggiare sulle strade asfaltate e molto frequentate. Nel dubbio, informarsi presso le autorità locali e/o presso la popolazione.

Guayaquil et Esmeraldas: nell’agglomerato urbano e nella città portuale di Guayaquil, così come nel centro costiero di Esmeraldas, operano bande di narcotrafficanti e altri gruppi dediti ad attività criminali. Le sparatorie sono frequenti. Non si può escludere il rischio di ritrovarsi all’improvviso in mezzo a scontri violenti. Talvolta si verificano esplosioni. Si raccomanda la massima prudenza e cautela.

Regioni di frontiera con la Colombia: In alcune regioni di frontiera con la Colombia sono attivi la guerriglia e altri gruppi armati illegali di Colombia. Vi è un rischio diffuso di essere vittima di crimini violenti o di rapimenti. Si sconsigliano i viaggi a destinazione delle regioni di frontiera.

Criminalità

Il tasso di criminalità è alto e continua ad aumentare fortemente: furti, aggressioni a mano armata, omicidi, furti di automobili sotto minaccia o con ricorso alla violenza, stupri e altri reati a sfondo sessuale. Ne sono particolarmente colpite Quito e la provincia corrispondente Pichincha, Guayaquil, Cuenca e anche l'intera regione costiera. Negli alloggi turistici a buon mercato, privi di sorveglianza, si sono registrate ripetutamente rapine a danno della clientela. I furti sono frequenti anche sugli autobus.

Durante i cosiddetti sequestri lampo la vittima viene obbligata a prelevare soldi e ad effettuare acquisti mediante la carta di credito (soprattutto a Quito e Guayaquil). Il numero di questi sequestri aumenta, spesso con la complicità di conducenti di taxi non registrati. Sono già stati coinvolti anche taxi ufficiali.

Si raccomanda pertanto di attenersi alle seguenti misure precauzionali:

  • si consiglia di informarsi presso le persone di contatto in loco o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare;
  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio e tener conto del fatto che troppi risparmi possono compromettere la sicurezza.
  • rinunciare a passeggiate notturne ed evitare anche nelle ore diurne luoghi e quartieri di grandi città poco frequentati;
  • non portare oggetti di valore (gioielli, orologi, macchine fotografiche, ecc.) e tenere poco denaro su di sé;
  • visto il pericolo di aggressioni si raccomanda di evitare i viaggi notturni attraverso il Paese, anche in bus;
  • Se possibile spostarsi sempre con taxi prenotati personalmente per telefono. In caso contrario utilizzare unicamente i taxi ufficiali (di colore giallo o bianco e con targa arancione) presso i posteggi di taxi;
  • non accettare bibite o alimenti aperti o in bottiglia/confezione da persone sconosciute: possono contenere droghe, per agevolare in seguito la rapina o lo stupro;
  • non fare autostop né caricare persone sconosciute;
  • sono sconsigliati i giri in bicicletta e il campeggio selvaggio;
  • non opporre resistenza ai tentativi di rapina, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza;
  • alle donne si consiglia di non circolare da sole di notte e di evitare le zone deserte. Vengono importunate meno se accompagnate da un uomo;
  • per escursioni a piedi e in generale per gite all'interno del Paese, inclusa la zona amazzonica al nord, farsi accompagnare da una guida o una persona di fiducia esperta del luogo

Trasporti e infrastrutture

Le infrastrutture stradali negli ultimi anni sono migliorate, tuttavia il rischio di incidenti a causa della scarsità di segnaletiche è grande, specie di notte. La guida imprevedibile rappresenta un ulteriore rischio. Tragitti interurbani notturni (anche in autobus) sono sconsigliati.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport pericolosi (canopying, canyoning, rafting fluviali, arrampicate ecc.) variano considerevolmente. Si raccomanda pertanto di informarsi presso offerenti locali riguardo alle norme di sicurezza e di controllare l'attrezzatura sportiva. Alcuni dispositivi di sicurezza del traffico navale locale sono insufficienti.

Disposizioni giuridiche specifiche

In generale, in Ecuador, le infrazioni sono punite più severamente che in Svizzera. Anche i reati minori sono punibili con la detenzione. I procedimenti giudiziari possono essere molto lunghi e poco trasparenti. In caso di dubbio, durante l'istruttoria/l'udienza alle persone straniere non è permesso lasciare il Paese. Anche in caso di controversie di natura finanziaria, su richiesta della parte avversa, le persone che viaggiano per turismo o per affari possono essere trattenute nel Paese o arrestate.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti (possesso, commercio, trasporto) sono punite con pene detentive tra 8 e 16 anni già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie: celle sovraffollate, alimentazione insufficiente, assistenza medica e condizioni igieniche carenti, violenza tra le persone detenute ecc.

Particolarità culturali

Si raccomanda di rispettare le popolazioni indigene e le tradizioni e di adattare il comportamento ai costumi locali. Al fine di evitare reazioni violente è consigliabile fotografare persone o gruppi di persone solo con il loro previo consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

L'Ecuador si trova in una zona sismica e comprende molti vulcani attivi. Terremoti di diversa entità si verificano spesso nelle Ande e nelle regioni costiere. Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami. Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche l’Ecuador.
Durante le eruzioni la pioggia di cenere può cagionare ritardi nel traffico aereo o annullamenti a breve termine. Si sconsiglia di scalare vulcani durante la fase d'eruzione. Generalmente escursioni su tali sono da fare con la massima prudenza. Si consiglia di lasciarsi accompagnare da una guida specializzata e di seguire le direttive delle autorità.
L'Istituto geofisico di Quito (Instituto Geofísico) informa sui vulcani attivi e sui terremoti.
Instituto geofísico Quito

In seguito a copiose precipitazioni possono verificarsi interruzioni del traffico dovute a smottamenti e inondazioni.
Instituto Nacional de Meteorología e Hidrología

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale si raccomanda di attenersi alle istruzioni delle autorità e di prendere contatto tempestivamente con i familiari. Se i contatti con l'estero sono interrotti, occorre rivolgersi all'Ambasciata di Svizzera a Quito.
Servicio nacional de Gestión de Riesgos y Emergencias
(centro gestione crisi)

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica non è sempre garantita. Anche in casi di urgenza gli ospedali privati chiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o anticipo) prima di iniziare una cura. Negli ospedali pubblici, il materiale necessario per le cure mediche e i medicamenti, devono di norma essere comprati dalle persone in cura (rispettivamente dai parenti).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Si è tenuti a portare con sé il passaporto per potersi identificare in ogni momento, pena l'arresto o la multa. In genere, se il periodo di assenza dal luogo di soggiorno è breve, viene accettata anche una fotocopia a colori del passaporto (dati personali e timbri d’ingresso ecuadoregni).

Indirizzi utili

Numero d’emergenza (generale): 911
Servicio integrado de seguridad ECU 911

Prescrizioni doganali: Aduana del Ecuador SENAE

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Quito

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Egitto

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:27 PM

Valutazione sommaria

A dispetto della stabilizzazione apparente degli anni passati, contenziosi politici ed atti violenti di protesta non sono da escludere. Esistono tensioni latenti tra varie comunità religiose, che possono sfociare in atti di violenza.

Malgrado l'aumento delle misure di sicurezza in tutto il Paese esiste sempre il rischio di attacchi terroristici, anche nelle località balneari. Potenziali obiettivi di attentati sono sia le infrastrutture e veicoli delle forze dell’ordine, sia le minoranze religiose, le infrastrutture turistiche e i mezzi di trasporto. Ripetutamente, sono stati perpetrati diversi attentati nei quali più volte hanno perso la vita o sono rimasti/e feriti/e anche dei/delle turisti/e. Esempi di attentati:

  • nel novembre 2022, quattro persone sono state uccise in un attentato dinamitardo a Gelbana (governatorato d’Ismailia).
  • in maggio 2022, diverse persone sono state uccise o ferite in un attacco contro forze di sicurezza a Qantara (governatorato d’Ismailia).
  • nel Sinai del Nord, degli attentati causano regolarmente vittime e feriti.

Prestare prudenza soprattutto nei luoghi pubblici come le stazioni dei bus, della metropolitana e i mercati nonché nelle vicinanze degli edifici governativi, dei posti di polizia, delle installazioni militari, dei luoghi di culto (particolarmente durante festività islamiche e cristiane) e dei musei o di altre attrazioni turistiche.

In certe regioni del paese c’è il rischio di sequestro. Vedi capitolo "Pericoli locali specifici".

Prestare attenzione alla rubrica terrorismo e sequestri.
Terrorismo e sequestri

Soprattutto nelle grandi città dimostrazioni e scontri con le forze dell'ordine non sono da escludere. Possono verificarsi anche scioperi. In prossimità di manifestazioni e scioperi, si devono prevedere maggiori controlli da parte delle forze di sicurezza e ostruzioni del traffico.

I delicati equilibri politici in Medio Oriente e la precaria situazione della sicurezza in Libia costituiscono un potenziale di ulteriore tensione. Gli avvenimenti nella Striscia di Gaza o in Libia possono ripercuotersi sulle zone di confine con l’Egitto.

Evitare le manifestazioni e i grandi assembramenti di qualsiasi tipo. Seguire i consigli dell’agenzia di viaggio e le indicazioni delle autorità locali preposte alla pubblica sicurezza (divieti di accesso, coprifuoco ecc.).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Deserto occidentale
Sono attivi contrabbandieri e gruppi terroristici che le forze di sicurezza cercano di perseguire e contrastare. Vi è un rischio elevato che persone estranee ai combattimenti rimangano vittime di scontri tra le forze di sicurezza e gruppi criminali/terroristici. Vi è il rischio di atti terroristici; anche il pericolo di rapimento non può essere escluso del tutto.
L’accesso alle regioni desertiche è soggetto al rilascio di un’autorizzazione ed è controllato dalle forze di sicurezza egiziane. Queste vietano, a periodi, l’accesso al deserto alle persone straniere. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali in merito alla fattibilità del viaggio.
Anche con l’accompagnamento di una guida locale esperta e dopo essersi informati presso le autorità locali sulla situazione legata alla sicurezza, non si possono escludere rischi molto elevati. Vedi anche il paragrafo «Sudovest del Paese e regione di confine con il Sudan e la Libia».

Governatorato (provincia) del Sinai del Nord
La situazione di sicurezza nel governatorato del Sinai del Nord è instabile, compresa la regione di confine con la Striscia di Gaza. Avvengono regolarmente attentati e si verificano spesso scontri tra le forze di sicurezza, gruppi terroristici ed altri gruppi armati. Sussiste anche il rischio di sequestri. Si sconsigliano i viaggi a destinazione del governatorato del Sinai del Nord.

Governatorato (provincia) del Sinai del Sud
Il rischio di atti terroristici sussiste anche nel governatorato del Sinai del Sud, comprese le località balneari. Intraprendere i viaggi interurbani, le escursioni, il trekking etc. fuori dalle località balneari, esclusivamente in gruppi organizzati e accompagnati da una guida locale esperta. Accertarsi che quest’ultime siano aggiornate in merito allo stato della sicurezza attuale.

Sudovest del Paese e regione di confine con il Sudan e la Libia
Nella regione di confine con il Sudan sono attivi criminali e contrabbandieri. Nel Sahara e nelle zone limitrofe il rischio di sequestro è alto. Tutte le regioni di confine sono zone militari vietate e possono essere attraversate solo con un permesso delle autorità egiziane. Sono sconsigliati i viaggi nel triangolo Egitto-Libia-Sudan, compreso Gilf el-Kebir e Gabal Uwainat. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pericolo di sequestro nel Sahara e nel Sahel

Campi minati
Vi sono tutt'ora campi minati insufficientemente segnalati, soprattutto nelle seguenti regioni: Sinai, zone costiere non sviluppate del Mar Rosso, deserto ad occidente di El Alamein, regioni meridionali e regioni della frontiera occidentale verso il Sudan e la Libia (Gilf Kebir, Uweinat). Nel dubbio, informarsi presso le autorità locali e/o presso la popolazione e agire con la massima prudenza.

Criminalità

La microcriminalità è presente, soprattutto al Cairo e in altre grandi città. Sebbene il rischio di crimini violenti contro persone di cittadinanza straniera sia relativamente basso, questo rischio non può essere escluso. Si segnalano casi di stupri e altri reati a sfondo sessuale come pure sequestri a scopo di estorsione. Questi ultimi affliggono soprattutto la popolazione locale.

Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • particolare prudenza è indicata di notte e nelle grandi città.
  • alle donne si raccomanda di esercitare estrema prudenza e riservatezza.
  • informarsi presso una persona di contatto locale o in albergo sugli eventuali quartieri che vanno evitati.

Trasporti e infrastrutture

Sebbene le strade siano in condizioni relativamente buone, la circolazione stradale è pericolosa. Soprattutto sulle tratte interurbane e sull'autostrada tra il Cairo e Alessandria vi sono spesso incidenti mortali dovuti all'alta velocità e al mancato rispetto delle norme di circolazione. Se possibile, è meglio evitare lunghe trasferte fuori città in taxi o minibus. Si sconsigliano i viaggi notturni nel paese.
Su alcune tratte il traffico privato di persone straniere è sistematicamente accompagnato da scorte di polizia. Prima di intraprendere viaggi interurbani, informarsi tramite la polizia in merito alle prescrizioni di sicurezza.

La rete ferroviaria è obsoleta e l'infrastruttura su rotaia in parte in cattivo stato. Sono frequenti incidenti ferroviari gravi con vittime o feriti.

Gli infortuni subacquei sono piuttosto frequenti. Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali per gli sport acquatici variano considerevolmente. Prendere in considerazione esclusivamente le ditte con una licenza rilasciata dalle autorità egiziane aventi copertura assicurativa. Si raccomanda di rivolgersi esclusivamente a scuole subacquee controllate dalle autorità.

I viaggi nel deserto al di fuori delle strade asfaltate vanno intrapresi esclusivamente in gruppi di più veicoli fuoristrada e accompagnati da una guida locale. Un apparecchio di navigazione e scorte sufficienti di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio sono di vitale importanza.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le disposizioni legali si orientano su standard più severi e principi morali più rigidi che in Svizzera.

Sono punibili fra l’altro:

  • la convivenza al di fuori del matrimonio tra Egiziano/a e straniero/a
  • comportamenti indecenti e effusioni tra persone adulte in pubblico
  • gli atti omossessuali
  • l'alcool al volante (0 per mille!) e il consumo di alcool in pubblico, fatta eccezione negli hotel e i ristoranti con licenza
  • Ingiurie e critiche in pubblico (anche nelle reti sociali) contro lo Stato egiziano o la religione
  • le esternazioni immorali
  • fotografare persone in uniforme, installazioni militari e costruzioni pubbliche (aeroporti, stazioni ferroviarie, ponti, antenne, sedi di ambasciate estere, ecc.)

Per molti prodotti esistono delle restrizioni oppure dei divieti d’importazione e d’esportazione, per esempio:

  • per l'importazione o l'uso di droni radiocomandati e certi altri dispositivi elettronici. L'ambasciata egiziana a Berna può fornire informazioni.
  • per l’esportazione di beni culturali (antichità, reperti archeologici, fossili, coralli ecc.). Alcuni di questi articoli sono offerti sul mercato locale. Non è possibile esportare articoli interessati dal divieto neanche se acquistati legalmente o introdotti nel Paese per i canali ufficiali. Le copie di beni culturali possono essere esportate solo se sono state certificate dal Ministero delle antichità. Si possono acquistare legalmente solo in questo Ministero o nei musei.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite molto severamente (pene detentive di almeno dieci anni o addirittura la pena di morte).

Le condizioni di detenzione non sono in alcun modo paragonabili agli standard svizzeri.

Particolarità culturali

L'Egitto è un Paese prevalentemente musulmano. Adeguare l'abbigliamento agli usi e costumi locali. Evitare di visitare le moschee il venerdì durante le ore di preghiera. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Nei matrimoni tra straniero/a ed Egiziano/a di fede musulmana occorre prestare attenzione alle regole comportamentali islamiche e alle leggi egiziane, anche riguardo alla custodia e al diritto di custodia di figli in comune.

Pericoli naturali

L'Egitto si trova in zona sismica. Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi un terremoto di una certa entità, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera al Cairo.

Assistenza medica

Fuori dal Cairo, da Alessandria e dalle località turistiche conosciute, l'assistenza medica è insufficiente.
Gli ospedali in tutto il Paese richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). Può rivelarsi utile anche materiale di medicazione e un set di siringhe monouso.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

In alcune zone è consentito viaggiare unicamente con un'autorizzazione rilasciata dal Ministero degli interni egiziano e accompagnati da una guida locale. Per informazioni rivolgersi all'ambasciata egiziana a Berna.

L’accesso alle regioni del deserto è temporaneamente limitato dalle forze di sicurezza egiziane. Informarsi presso le autorità locali in merito alla fattibilità del viaggio in queste regioni.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia per turisti: 126

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera al Cairo

Helpline DFAE


Rappresentanze estere in Svizzera:
per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Egypt electronic visa portal

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

El Salvador

Ultima modifica: 6/29/2023 10:13:07 AM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. 

La situazione politica è stabile. Tuttavia, il Paese lotta con difficoltà economiche.

Durante dimostrazioni e scioperi bisogna aspettarsi impedimenti del traffico, ritardi e atti di violenza.

In tutto il Paese vige lo stato di emergenza per combattere i gruppi criminali. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, ad effettuare perquisizioni domiciliari senza mandato di perquisizione, a limitare la libertà di riunione o di movimento e ad imporre il coprifuoco.
Per ulteriori informazioni:
Asamblea Legislativa de El Salvador: últimos decretos aprobados

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in El Salvador. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di seguire tramite i media e l’operatore turistico l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio, e di evitare assembramenti e dimostrazioni di ogni tipo. Attenersi alle istruzioni emanate dalle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Criminalità

Nonostante lo stato di emergenza in vigore e gli arresti di massa effettuati per far fronte alla criminalità organizzata, il possesso di armi da fuoco e di altro tipo restano frequenti. Non si può dunque escludere che i criminali ne facciano uso. Gli atti di violenza possono provenire da bande organizzate o da persone singole e sono spesso in relazione al traffico di droga. C'è il rischio di crimini violenti, tra cui furti, rapine a mano armata e stupri.

Si raccomanda di seguire le seguenti misure precauzionali:

  • informarsi sul posto presso le persone di contatto o l’addetto alla sicurezza dell’albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito ad eventuali luoghi che occorre evitare;
  • se non avvezzi al Paese, viaggiare di preferenza aggregati a una comitiva organizzata;
  • alle donne si sconsiglia di viaggiare sole;
  • evitare spiagge isolate. Le donne devono essere particolarmente attente;
  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • prelevare denaro da sportelli automatici situati all'interno di banche o centri commerciali. Prelevare unicamente piccole somme di denaro perché le persone straniere sono particolarmente esposte al rischio di essere osservate.
  • depositare i documenti importanti nelle cassette di sicurezza degli alberghi; portare tuttavia sempre con sé una copia del passaporto;
  • preferire gli autobus interurbani di compagnie private ai mezzi di trasporto pubblici;
  • utilizzare taxi messi a disposizione dall’albergo o i radiotaxi prenotati telefonicamente;
  • bloccare le porte dei veicoli e mantenere chiusi i finestrini;
  • in caso di escursioni e gite in regioni isolate farsi accompagnare da una guida locale esperta del luogo, ed accertarsi che quest’ultima sia aggiornata in merito allo stato della sicurezza attuale;
  • non uscire dopo il tramonto;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una molto forte predisposizione alla violenza. Gli aggressori non esitano ad uccidere.

Trasporti e infrastrutture

Le strade secondarie sono spesso in cattivo stato. La guida imprevedibile e il cattivo stato dei veicoli comportano un rischio ulteriore. A causa dell'elevato rischio di incidenti e di rapine si raccomanda di evitare i viaggi interurbani durante la notte.

Il rischio di incidenti e rapine è particolarmente elevato per chi va in bicicletta. In modo generale, i viaggi in bicicletta sono sconsigliati.

Disposizioni giuridiche specifiche

Alle persone straniere è vietata ogni attività politica.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con pene da 1 a 25 anni di prigione, già a partire da quantità minime di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono molto precarie: celle sovraffollate, ventilazione insufficiente e assenza di climatizzazione, infrastrutture sanitarie minime, criminalità e taglieggi tra le persone detenute, ecc.

Pericoli naturali

Nel Salvador si trovano vari vulcani; periodicamente avvengono terremoti. Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.
Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche Salvador.
National weather service - Caribbean Tsunami Warning Program (CTWP)

National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

Da maggio a novembre il Paese è sovente colpito da forti piogge ed uragani che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché osservare gli avvertimenti e le istruzioni delle autorità locali, p. es. sbarramenti attorno a vulcani attivi, ordini d’evacuazione.
Servicio Nacional de Estudios Territoriales

Protección Civil El Salvador

World meteorological organization (WMO)

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale si raccomanda di contattare il più presto possibile i propri famigliari e di attenersi alle istruzioni delle autorità.

Assistenza medica

L’assistenza medica (presenza di personale medico e disponibilità di medicinali) è discreta. Solo un paio di cliniche private sono in linea con gli standard internazionali. Di solito gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o pagamento anticipato) prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 911

Prescrizioni doganali: Ministerio de Hacienda

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a San José, Costa Rica

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Emirati arabi uniti

Ultima modifica: 5/9/2023 2:52:00 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile. Va comunque tenuto in considerazione che i delicati equilibri politici nella regione possono portare a un cambiamento repentino della situazione.

Esiste il rischio di attentati. La milizia yemenita Huthi ha minacciato gli Emirati Arabi Uniti.

Il 17 gennaio 2022, sono avvenuti degli attacchi con droni vicino all'aeroporto internazionale e in una zona industriale di Abu Dhabi; alcune persone sono state uccise o ferite. Il 24 gennaio 2022, le difese antiaeree degli Emirati Arabi Uniti hanno contrastato attacchi missilistici su Abu Dhabi. La milizia Huthi ha rivendicato la responsabilità degli attacchi. Ulteriori incidenti di questo genere sono possibili. Nel caso di difese antiaeree esiste il rischio di lesioni alle persone e danni materiali a causa della caduta di detriti.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Prima e durante il viaggio, si consiglia di informarsi tramite i media sulla situazione nel Paese e di rimanere in contatto con il proprio operatore turistico. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità e di depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto (inclusa la pagina con il timbro d'entrata).

Trasporti e infrastrutture

Gli eccessi di velocità e la frequente inosservanza delle regole della circolazione rappresentano una notevole fonte di incidenti sulle strade degli Emirati.

I viaggi nel deserto al di fuori delle strade asfaltate vanno intrapresi esclusivamente in gruppi di più veicoli fuoristrada. Sono indispensabili un apparecchio di navigazione e una scorta sufficiente di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio.

Disposizioni giuridiche specifiche

La legislazione si fonda su un’interpretazione giuridica rigorosa dell’Islam e su una morale rigida. Le contravvenzioni vengono perseguite e punite molto più severamente che in Svizzera. L’attività giudiziaria può variare nei singoli Emirati. Sono puniti tra gli altri i seguenti reati:

  • l'alcool al volante (0 per mille!), il consumo di alcolici e lo stato di ebbrezza in pubblico. Nell’Emirato di Sharjah il consumo di alcol è sempre ed ovunque proibito;
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare durante il giorno;
  • i comportamenti indecenti in pubblico, per esempio effusioni tra persone adulte e bestemmiare;
  • i rapporti extraconiugali e omosessuali e le gravidanze extraconiugali. Nei reati sessuali, a secondo del caso, spetta alla vittima dimostrare che non ha violato l’ordinamento giuridico;
  • osservazioni sprezzanti (anche nelle reti sociali) sulla famiglia sovrana, sullo Stato e sull'Islam;
  • fotografare edifici e installazioni governativi e militari, stabilimenti industriali (p.es. campi petroliferi, raffinerie) e, in genere, installazioni d’importanza strategica come aeroporti ecc. Manca una certa chiarezza su cosa rientri in queste categorie. Fare attenzione alle segnaletiche e nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali oppure rinunciare a scattare fotografie.

In generale si consiglia di evitare le discussioni o le affermazioni di natura politica, sia in pubblico sia sui social media. Chi pone domande su questioni politiche deve mettere in conto un possibile arresto e un’accusa per spionaggio.

Per molti prodotti esistono delle restrizioni in merito alle importazioni oppure dei divieti d’importazione. Osservare le informazioni delle autorità locali, per esempio:
Dubai Customs: prohibited and restricted goods
UAE Customs – local Customs Departments

L'importazione di farmaci negli Emirati è in genere severamente regolamentata. Consultare il capitolo Assistenza medica.

Di regola, le/i conducenti coinvolte/i in un incidente stradale con vittime e morti, vengono trattenute/i sino al chiarimento della colpevolezza. In caso di dubbio, durante le indagini, le persone di cittadinanza straniera non possono lasciare il Paese.

Anche i reati economici e finanziari sono puniti molto più severamente che in Svizzera: gli assegni non coperti e le fatture non saldate sono passibili di pene che vanno dalla detenzione a multe molto salate. Anche in un diverbio d’interesse finanziario, la polizia può, per mezzo di una denuncia della controparte, impedire l’uscita o persino ordinare l’arresto delle persone straniere.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga, o addirittura con la pena di morte. Sono condannate anche le persone il cui consumo di droga risulti dai test loro effettuati all'arrivo.

Chi esce dal Paese senza avere regolato tutte le questioni giuridicamente rilevanti (p. es. fatture non pagate), al prossimo rientro potrebbe rischiare l’arresto. Questo provvedimento interessa anche le persone in transito aereo che non entrano propriamente nel Paese.

Le condizioni di detenzione sono considerevolmente più dure che in Svizzera. In caso di arresto, le autorità degli Emirati Arabi Uniti non permettono sempre alla Svizzera di concedere la protezione consolare.

Particolarità culturali

Gli Emirati arabi uniti sono un Paese islamico. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.  Prima di fotografare persone, chiedere il permesso.

Pericoli naturali

In caso di forti piogge i letti dei fiumi prosciugati (uadi) possono trasformarsi in breve tempo in torrenti impetuosi.

Possono verificarsi dei terremoti.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche come pure agli avvisi e raccomandazioni delle autorità locali (p.es. evacuazioni).
National Center of Meteorology
Directorate general of Dubai Civil Defence

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita. Molti ospedali richiedono una garanzia finanziaria per i trattamenti che non sono considerati come casi di emergenza (ad esempio, la prova della sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria, la presentazione di una carta di credito o tramite un pagamento anticipato). I ricoveri al pronto soccorso vengono trattati senza riserve.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Molte sostanze medicinali non possono essere introdotte nel Paese oppure necessitano di un’autorizzazione da parte del Ministero della sanità degli Emirati arabi uniti. Si consiglia di osservare le indicazioni di quest’ultimo e, se del caso, di consultare il proprio medico. Per eventuali domande rivolgersi direttamente al Ministero della sanità o all’Ambasciata degli Emirati arabi uniti a Berna.
Ministry of Health

Consigli specifici

Ci sono stati casi isolati dove è stato vietato l’ingresso nel Paese a cittadini svizzeri perché erano in possesso di un passaporto provvisorio. Si raccomanda quindi di utilizzare un regolare passaporto svizzero per recarsi negli Emirati arabi uniti.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 999
Abu Dhabi Police
Dubai Police

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere negli Emirati arabi uniti
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Eritrea

Ultima modifica: 6/29/2023 4:00:10 PM

Valutazione sommaria

I rapporti con gli stati limitrofi sono tesi. Si sconsigliano i viaggi nelle regioni di confine.

Per le persone straniere, tutti i viaggi al di fuori di Asmara sono soggetti ad un’autorizzazione di viaggio. Questo vale anche per il personale diplomatico e consolare svizzero. Pertanto, la Svizzera può intervenire solo in modo limitato o addirittura, in certi casi, non può fornire alcun aiuto nelle situazioni di emergenza.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Eritrea. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Il 14 novembre 2020 si sono verificate esplosioni nei dintorni dell'aeroporto internazionale di Asmara. Sono possibili ulteriori incidenti di questo tipo. Le installazioni militari nonché gli edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.) sono particolarmente esposti al rischio.

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o una persona di contatto locale in merito sull'evoluzione della situazione prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenarsi alle istruzioni delle autorità locali. Evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi tipo.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Mine: Le mine disseminate durante la guerra civile (1962 - 1993) non sono ancora state tutte disinnescate. Soprattutto al Nord e lungo il confine con il Sudan la situazione è particolarmente pericolosa. Si consiglia pertanto di rimanere esclusivamente sulle strade più frequentate e, in caso di dubbio, di informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione.

Regione di confine con l'Etiopia: Gli scontri militari in Etiopia hanno ripercussioni sulla situazione della sicurezza sul lato eritreo del confine. Si registrano regolarmente scontri armati tra le parti in conflitto.
I valichi di confine tra l’Etiopia e l’Eritrea sono chiusi. Nella regione di frontiera, le zone di combattimento del precedente conflitto lungo il confine con l'Etiopia sono fortemente minate. Si sconsigliano i viaggi nelle zone di confine tra l’Eritrea e l’Etiopia che sono da evitare ampiamente. 

Regione di confine con Gibuti: a causa dei conflitti frontalieri irrisolti tra l’Eritrea e il Gibuti, la situazione permane tesa. Si sconsigliano i viaggi nella regione di confine con il Gibuti.

Zone di confine con il Sudan: Dal 15 aprile 2023, in tutto il Paese del Sudan sono in corso combattimenti pesanti tra l'esercito e un gruppo paramilitare. I combattimenti provocano flussi di rifugiati, anche verso l'Eritrea. Nelle zone di confine con il Sudan, sono attive delle organizzazioni criminali dedite al contrabbando (contrabbando di merce e di esseri umani). La situazione è molto tesa. Si sconsigliano i viaggi nelle zone di confine con il Sudan che sono da evitare ampiamente. 

Criminalità

Occorre peraltro adottare in tutto il Paese le abituali precauzioni contro la piccola criminalità. La notte evitare i viaggi interurbani e le passeggiate.

Nel Golfo di Aden e nelle acque dell’Eritrea si registrano occasionalmente atti di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Tranne che in alcune città, le persone in viaggio non possono contare su alcuna infrastruttura (alloggi, ristoranti ecc.).

La guida imprevedibile nonché la presenza di pedoni e bestiame sulle strade accrescono il rischio di incidenti. Soprattutto sulle tortuose strade di montagna, si raccomanda la massima prudenza.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • gli atti omosessuali;
  • fotografare edifici pubblici (ponti, aeroporti e strutture militari o persone in uniforme);
  • le critiche nei confronti del governo.

I reati contro la legge sugli stupefacenti sono perseguiti con lunghe pene detentive.

Le condizioni di detenzione sono dure. Di norma il vitto delle persone detenute deve essere procurato dai familiari.

Particolarità culturali

Quanto al comportamento e all'abbigliamento, si raccomanda di conformarsi alle usanze della popolazione in parte mussulmana e in parte cristiano-ortodossa. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

L'Eritrea si trova in zona sismica attiva e vi sono diversi vulcani attivi. Prestare attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. blocchi a causa di vulcani attivi, ordini di evacuazione.

Da giugno a settembre, il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

Fuori dalla capitale Asmara, l'assistenza medica di base è garantita solo in misura limitata. Gli ospedali richiedono generalmente un’acconto prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Le persone straniere necessitano di un permesso per tutti i viaggi fuori da Asmara. Per ulteriori informazioni rivolgersi all' Ambasciata di Eritrea a Ginevra.
Ambasciata di Eritrea a Ginevra

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Nairobi, Kenia
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Estonia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:49 PM

Valutazione sommaria

Il Paese è stabile.

Le tensioni sono aumentate nella regione a causa dell'aggressione militare della Russia contro l’Ucraina.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Estonia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o una persona di contatto in loco sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Criminalità

Borseggi ed effrazioni di automobili avvengono sporadicamente. Si raccomandano le seguenti misure precauzionali:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • Prestare un'attenzione particolare negli assembramenti come per esempio nei mercati, nei pressi delle attrazioni turistiche e nel centro città.
  • utilizzare se possibile parcheggi custoditi;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • non accettare cibo o bibite da persone sconosciute, che potrebbero averli drogati con lo scopo di derubare la vittima.

Trasporti e infrastrutture

Tutte le utenti e tutti gli utenti della strada devono indossare una luce catarifrangente durante la notte e in caso di scarsa visibilità.

Trasporti pubblici: l’Estonia dispone di una vasta rete di collegamenti ferroviari e stradali.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato condurre un veicolo dopo aver consumato bevande alcoliche. In Estonia è per principio proibito bere bevande alcoliche in pubblico. Lo si può fare a casa o in locali con apposita licenza.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga con pene pecuniarie o con la detenzione fino a dieci anni.

Nella maggior parte delle prigioni le condizioni di detenzione sono peggiori che in Svizzera.

Assistenza medica

L’assistenza medica di base è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi esistono prescrizioni particolari da rispettare qualora s'intenda portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e psicotrope. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 110
Numero di emergenza generica: 112

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Stoccolma, Svezia
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Eswatini

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:50 PM

Valutazione sommaria

La situazione è tesa.

Avvengono occasionalmente manifestazioni in tutto il Paese. Dato il divieto di assembramento, queste sono a volte accompagnate da disordini e scontri violenti tra i manifestanti e le forze di sicurezza. Non si può escludere che in queste violenze ci siano persone uccise o ferite.

Gli attacchi armati alle forze dell'ordine sono in aumento. Non si può escludere che ci siano persone uccise o ferite. Ad esempio, nel gennaio 2023, un soldato è stato ucciso in una base militare nella zona di Hhohho.

Blocchi stradali e scioperi possono limitare in maniera notevole la libertà di movimento.

Non possono essere escluse delle interruzioni temporanee delle comunicazioni telefoniche e di Internet.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche nell'Eswatini.
La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Informarsi prima e durante il viaggio tramite i media, le persone di contatto in loco o il personale dell'hotel, sull'andamento della situazione e sui possibili coprifuoco. Evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo. Rispettare le direttive delle autorità locali (ad es. coprifuochi).

Criminalità

Scippi e borseggi nonché aggressioni a scopo di rapina sono frequenti. A volte si verificano anche furti d'auto assortiti di minacce o di atti violenti. Si consiglia di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli, macchine fotografiche costose ecc.) e tenere con sé solo poco denaro;
  • depositare gli oggetti di valore e i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre su di sé una fotocopia del passaporto per provare la propria identità durante i frequenti controlli di polizia;
  • intraprendere escursioni e viaggi esclusivamente di giorno e possibilmente in gruppo. Soprattutto alle donne si sconsiglia di viaggiare sole;
  • si raccomanda di prestare la massima attenzione quando si sosta in automobile o si scende dal veicolo in regioni discoste.

Trasporti e infrastrutture

Si guida sulla sinistra. Solamente gli assi principali sono asfaltati. Lo stato delle strade varia molto. Il bestiame errante e la guida imprevedibile rappresentano un notevole rischio di incidenti (anche se si viaggia su autobus interurbani). Si sconsigliano i viaggi notturni attraverso il Paese.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato il vilipendio della famiglia reale.

Le relazioni omosessuali sono punibili. La legge prevede pene detentive di diversi anni e fino all'ergastolo. L'omosessualità non è generalmente tollerata dalla popolazione. Persone che si fanno riconoscere in pubblico come omosessuali possono essere oggetto di aggressioni.

Gli edifici pubblici e le installazioni militari non possono essere fotografati. Per effettuare riprese della tradizionale Reed Dance e in occasione dell’Incwala Day (First Fruit Day) è necessario domandare un’autorizzazione al Ministero degli interni.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente (fino a 15 anni di detenzione) per ogni tipo di droga, o addirittura con la pena di morte.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Nell'Eswatini è in corso un processo di trasformazione tra tradizione e modernità. Soprattutto nelle regioni discoste la vita è ancora molto legata ai valori tradizionali. Si raccomanda di adattare il proprio comportamento agli usi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

Pericoli naturali

Particolarmente d'estate (da ottobre a marzo), le piogge violente possono far straripare in breve tempo ruscelli e fiumi. Seguono inondazioni e lo stato delle strade si deteriora velocemente.
Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Eswatini Meteorological Service

World Meteorological Organization (WMO)

Assistenza medica

Al di fuori della capitale, l'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Gli ospedali privati dispongono di servizi d’assistenza medica più ampi e sono meglio equipaggiati dal punto di vista tecnico-sanitario rispetto a quelli statali. Tuttavia richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso potrebbero rivelarsi utili. Malattie e ferite serie devono essere curate all'estero (Sudafrica o Europa).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi esistono prescrizioni particolari da rispettare qualora s'intenda portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e psicotrope. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 999 oder 9999
Eswatini Revenue Authority: General import & export rules

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Pretoria, Sudafrica
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Etiopia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:31 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Si sconsigliano i viaggi in alcune zone del Paese. Vedi capitolo Pericoli locali specifici.

Il 2 novembre 2022, il governo etiope e il Fronte di Liberazione del Popolo del Tigray (TPLF) hanno concluso un accordo di pace. Tuttavia, la situazione della sicurezza nella regione del Tigray e nelle regioni confinanti rimane incerta e può cambiare rapidamente. Vedi capitolo Pericoli locali specifici.

Controlli ai posti di blocco sono frequenti. Posso essere effettuate anche perquisizioni domiciliari.

In un contesto di risentimento anti-occidentale, non si possono escludere aggressioni nei confronti di persone provenienti da Paesi occidentali.

In tutto il Paese sussistono tensioni politiche, etniche e sociali. Possono sfociare senza preavviso in scontri violenti locali. Perciò, in singole regioni lo stato della sicurezza può mutare repentinamente.

In caso di disordini, il governo può dichiarare improvvisamente lo stato d’emergenza nelle regioni interessate. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, a limitare la libertà di riunione, a imporre il coprifuoco o a effettuare arresti senza un mandato.

Durante dimostrazioni e scioperi occasionali esiste il rischio di blocchi stradali, tumulti e scontri violenti. Tali eventi hanno ripetutamente causato vittime e feriti.

I blocchi stradali possono provocare ostacoli alla circolazione. In questi casi alle persone in viaggio non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e casomai attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera ad Addis Abeba per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

In tutto il Paese sussiste il rischio di attentati terroristici. La rubrica terrorismo e sequestri pone l’attenzione sui pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pianificare il viaggio tramite una guida di viaggio con buoni contatti locali o tramite un'altra persona di fiducia del luogo e farsi accompagnare da una guida locale o dalla persona di fiducia del luogo. Accertarsi che l'attuale situazione della sicurezza sia stata verificata. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.) Evitare manifestazioni e raduni di massa di qualsiasi tipo.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

La situazione può mutare rapidamente – anche in aree che non sono espressamente menzionate.

Regione del Tigray
Il 2 novembre 2022, il governo etiope e il Fronte di Liberazione del Popolo del Tigray (TPLF) hanno concluso un accordo di pace. Tuttavia, la situazione della sicurezza nella regione del Tigray e nelle regioni confinanti (vedi sotto) rimane incerta e può cambiare rapidamente.
Nell'intera regione del Tigray sono molti gli ordigni inesplosi. Le zone che furono teatro del conflitto con l’Eritrea lungo il confine eritreo sono fortemente minate.
Si sconsigliano i viaggi nella regione del Tigray.

Regione di Amhara
Esistono elevate tensioni politiche ed etniche.
Sono sempre più frequenti le manifestazioni e i blocchi stradali. Continuano anche a essere frequenti attacchi a sfondo etnico o politico contro i villaggi come pure scontri violenti tra vari gruppi etnici e tra gruppi armati e forze dell’ordine, che provocano spesso vittime e feriti. Questi incidenti possono coinvolgere anche persone non coinvolte. Ad esempio, il 9 aprile 2023, due membri del personale umanitario sono stati uccisi in una sparatoria a Kobo. Ci sono stati anche casi isolate di attacchi armati contro le ambulanze e il personale medico. Non si possono escludere altri avvenimenti di questo genere.
Nella regione di confine con il Sudan sono attivi gruppi di opposizione armati e bande criminali. Persistono conflitti tra gruppi etnici ostili.
Per questi motivi, nella regione di Amhara sono sconsigliati i viaggi nelle zone di West Gonder, Central Gonder, North Gonder, Wag Hemra e North Wello. 
La città di Lalibela e quella di Gonder rappresentano un’eccezione, a condizione che il viaggio sia effettuato in aereo.
Si sconsigliano anche i viaggi in tutti gli altri distretti della regione di Amhara, ad eccezione dei viaggi per via aerea. Prima e durante il viaggio, informarsi tramite i media e presso le autorità locali sull’attuale situazione della sicurezza. Farsi accompagnare da una persona di fiducia e seguire le istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.). Evitare manifestazioni e raduni di massa di qualsiasi tipo.

Regioni di Oromia, di Harar e di Dire Dawa
In queste regioni ci sono tensioni politiche ed etniche.
Sono frequenti disordini regionali e attacchi a sfondo etnico o politico contro i villaggi. Scontri violenti tra gruppi etnici, tra gruppi armati o tra gruppi armati e forze di sicurezza provocano spesso vittime e feriti.
Nella regione di Oromia è aumentato il numero di sequestri a scopo di riscatto. Questo rischio esiste soprattutto nelle zone di Welega Ovest, Kelam Welega e Welega Est e colpisce sia la popolazione locale che le persone straniere. Per esempio, nel maggio 2021 sono state rapite delle persone di cittadinanza cinese. Nella zona di Shewa Est si sono verificati tentativi di sequestro e attacchi a imprese di proprietà straniera. Tensioni all'interno della Chiesa ortodossa hanno portato a scontri tra fedeli e le forze di sicurezza a Shashemene all'inizio di febbraio 2023; hanno causato diverse vittime. Non si possono escludere ulteriori incidenti di questo tipo.
Nella zona di confine con Sudan del Sud e Kenia sono attivi gruppi di opposizione armati e banditi e persistono conflitti tra gruppi etnici ostili.
Anche nella zona di frontiera tra le regioni di Oromia e Benishangul-Gumuz come pure tra Oromia e Amhara sono frequenti gli scontri armati.
Nella regione di Oromia, sono sconsigliati i viaggi nelle zone di Kelam Welega, Welega Ovest e Est, Guji Ovest e Est e Ilubabor. Inoltre, si sconsigliano i viaggi a nord della zona di Shewa Ovest et a sud e ovest della zona di Shewa Nord.
Nel gennaio 2023, un cittadino cinese è stato ucciso in un attacco; si trovava sull'A3 a Gebre Guracha nella zona di Shewa Nord.
Si raccomanda la massima prudenza in caso di viaggi in tutte le altre zone delle regioni di Oromia, di Harar e di Dire Dawa. Evitare ampiamente l’intera zona di confine con il Sudan del Sud e il Kenia.

Regione settentrionale dell’Afar (Zone 2, Kilbet Rasu, e Zone 4, Fanti Rasu)
Le zone che furono teatro del conflitto con l’Eritrea lungo il confine eritreo sono fortemente minate. La strada che collega il cratere Dallol con il vulcano Erta Ale e con la città di Logia potrebbe essere minata.
Si sconsigliano i viaggi nella regione settentrionale di Afar (Zone 2, Kilbet Rasu, e Zone 4, Fanti Rasu) compresa la depressione di Danakil.

Regione di Benishangul-Gumuz
Gruppi armati e banditi hanno diffuso le loro attività in tutta la regione e attaccano regolarmente dei villaggi. Questi conflitti portano, tra l'altro, ad attacchi contro persone civili. Si sconsigliano i viaggi nella regione di Benishangul-Gumuz.

Regione di Gambella
Nella regione di Gambella le tensioni politiche e etniche sono forti e possono temporaneamente sfociare in conflitti violenti. Zone al confine con il Sudan, che sono state in passato teatro di guerra, possono essere minate. Si sconsigliano i viaggi nella regione di Gambella.

Regione di SNNPR (Southern Nations, Nationalities and Peoples)
In questa regione esistono delle tensioni politiche e etniche che possono sfociare in atti di violenza anche per futili motivi.
Si raccomanda la massima prudenza in caso di viaggi nella regione di SNNPR
. Viaggiare in gruppi di alcuni veicoli. Evitare ampiamente l’intera zona di confine con il Sudan del Sud e il Kenia.

Regione dei Somali
Nel luglio 2022, Al-Shabab ha perpetrato attacchi lungo il confine tra la Somalia e la regione somala dell'Etiopia; diverse persone sono state uccise o ferite. Nella zona di Sitti, a Nord nella regione dei Somali, le annose contese legate ai confini sfociano regolarmente in atti di violenza. Si sconsigliano i viaggi nella zona di Sitti e nelle zone di confine tra la Somalia e il Kenia che sono da evitare ampiamente.

Criminalità

La micro-criminalità è diffusa nelle città a causa della povertà e dell'alto tasso di disoccupazione. Vi sono anche degli scippi armati. Per quanto concerne il rischio di estorsione e altri furti, si consiglia di adottare le precauzioni abituali:

  • preferire i taxi individuali ai mezzi di trasporto pubblici e ai taxi collettivi (minibus).
  • rinunciare a effettuare spostamenti su grandi distanze dopo il tramonto (pericolo di assalti da parte di banditi).
  • ad Addis Abeba se si esce di notte si raccomanda di farsi accompagnare e di spostarsi unicamente a bordo di un'automobile o un taxi;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza.

Trasporti e infrastrutture

Le condizioni delle strade principali può variare molto. La guida imprevedibile e animali erranti (mucche, asini, capre ecc.) rappresentano un rischio supplementare di incidenti. Si consiglia pertanto di non mettersi in viaggio dopo il tramonto. Durante il periodo delle piogge (da giugno a ottobre), le strade non asfaltate possono essere impraticabili anche per i veicoli a quattro ruote motrici.

Durante i viaggi interurbani, si raccomanda di non allontanarsi dalle strade principali e di informarsi presso le autorità locali sulle condizioni di sicurezza presenti lungo l’itinerario previsto. Si consiglia di farsi accompagnare da una persona di fiducia locale pratica del posto e di non guidare ma di noleggiare un’automobile con autista.

Per le lunghe trasferte, i collegamenti aerei rappresentano una valida alternativa in particolare nelle zone turistiche a nord del Paese.

Specialmente nelle zone rurali, i collegamenti telefonici mobili e l'accesso a Internet non sono sempre garantiti.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare persone in uniforme, installazioni militari e opere pubbliche (aeroporti, ponti ecc.).

La legge etiope giudica sempre colpevole qualsiasi persona alla guida di un veicolo che ha avuto un incidente nel quale una persona a piedi, in bicicletta o in moto è stata danneggiata. In generale, le/i conducenti incolpati vengono arrestati fino alla fine delle investigazioni giudiziarie e fino alla fine del processo che può durare diversi mesi.

Gli atti omosessuali sono punibili.

Le infrazioni alle norme doganali vengono punite molto severamente, anche con la prigione. Osservare le informazioni delle autorità doganali dell'Etiopia e informarsi pertanto presso l'Ambasciata dell'Etiopia a Ginevra sulle norme esatte in materia di importazione ed esportazione di

  • valuta (locale o estera);
  • apparecchi elettronici;
  • binocoli;
  • oggetti appartenenti al patrimonio culturale etiope (p. es. croci, icone, manufatti in legno, bibbie, libri ecc.) e minerali naturali;
  • metalli preziosi (oro, argento ecc.)

Ethiopian Revenues and Customs Authority

Binocoli, droni radiocomandati, GPS e altri dispositivi elettronici devono essere registrati presso l'Information Network Security Agency.

Le infrazioni alle leggi sugli stupefacenti sono perseguite con lunghe pene detentive.

Le condizioni di detenzione sono precarie (prigioni sovraffollate, condizioni igieniche e assistenza medica insufficienti).

L’Etiopia non riconosce la doppia cittadinanza. Se una persona possiede comunque sia la cittadinanza svizzera sia quella etiope, le autorità etiopi la considerano e la trattano come se fosse unicamente una cittadina o un cittadino etiope. Pertanto, in determinate circostanze, le possibilità di assistenza da parte della Svizzera possono essere limitate se una persona ha la cittadinanza svizzera ed etiope o è stata in possesso della nazionalità etiope in precedenza.

Particolarità culturali

La popolazione è composta da numerosi gruppi etnici ed è in gran parte di religione cristiano-ortodossa o musulmana. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si consigliano un abbigliamento e un comportamento conformi alle usanze locali. Si raccomanda di fotografare le persone soltanto con il loro consenso.

Pericoli naturali

Secondo le stagioni, gli incendi di boschi possono essere assai frequenti in tutto il Paese.

In Etiopia vi sono diversi vulcani. L'Erta Ale nella regione dell'Afar è uno dei più attivi al mondo. In questa regione si registrano frequentemente terremoti, ma sono possibili anche in altre parti del Paese.

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata svizzera ad Addis Abeba.

Assistenza medica

L'assistenza medica e i servizi di soccorso sono garantiti solo in misura limitata, persino ad Addis Abeba. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (pagamento anticipato). In caso di malattie o ferite gravi è preferibile farsi curare all'estero.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Addis Abeba
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

eVisum

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Figi

Ultima modifica: 7/12/2023 11:30:56 AM

Valutazione sommaria

La situazione nel Paese è apparentemente stabile. Tuttavia, persistono alcune tensioni politiche ed etniche che possono scoppiare all’improvviso.

Evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo, giacché non si possono escludere atti di violenza.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Scippi, borseggi e furti con scasso in case sono diffusi. Durante le rapine viene spesso usata la violenza. Avvengono persino stupri. Si consiglia di osservare le usuali misure precauzionali:

  • Depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto.
  • di notte evitare le strade e le aree deserte e mal illuminate, sia città che in campagna.
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza.

Trasporti e infrastrutture

Nelle Figi la guida è a sinistra. A causa delle forti piogge, le strade non asfaltate sono spesso danneggiate. Durante la notte al di fuori delle città vi è un considerevole rischio di incidenti causati da animali randagi.
Mezzi pubblici:
Prendere solo piccoli autobus registrati o taxi con targhe gialle. Altri tipi di trasporto motorizzato sono spesso maltenuti e non assicurati.

Le qualità dei provvedimenti nel campo della sicurezza e del materiale per praticare gli sport acquatici sono differenti. Informarsi presso offerenti locali sulle misure di sicurezza ed esaminare gli attrezzi sportivi.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con la detenzione, già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga. Le condizioni di detenzione sono dure. L’ambasciata di Svizzera a Wellington ha delle possibilità molto ristrette di offrire assistenza alle persone svizzere detenute.

Particolarità culturali

Fuori dai luoghi turistici, le Figi sono piuttosto conservatrici. Si raccomanda di rispettare le tradizioni delle popolazioni indigene figiane e d’origine indiana e di adattare l'abbigliamento agli usi e costumi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Nudismo e topless sono vietati sulle spiagge pubbliche.

Pericoli naturali

Le Figi si trovano in zona sismica attiva. Terremoti possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami. Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche le Figi.
La stagione dei cicloni dura da novembre ad aprile. Forti piogge possono causare inondazioni, frane e danni alle infrastrutture. Anche il traffico turistico può essere limitato.

Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali e degli organizzatori del viaggio.
Fiji Meteorological Service

Fiji National Disaster Management Office (NDMO)

World Meteorological Organization

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.

Assistenza medica

Le prestazioni mediche di base sono garantite. Malattie e ferite serie sono da curare preferibilmente all'estero (Nuova Zelanda, Australia o Europa). Può succedere che gli ospedali richiedano una garanzia finanziaria (carta di credito o anticipo) prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 911
Prescrizioni doganali: Fiji Revenue & Customs Authority

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Wellington, Nuova Zelanda

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Filippine

Ultima modifica: 7/27/2023 12:15:41 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Si sconsigliano i viaggi in alcune zone del Paese.

Le Filippine sono confrontate con diversi problemi di sicurezza. Nel quadro della lotta contro la criminalità connessa alla droga, le forze di sicurezza reprimono le persone sospettate di essere coinvolte nella produzione, nel commercio e nel consumo di stupefacenti. Questo provoca regolarmente vittime, in particolare nelle zone più svantaggiate.

Gruppi di ribelli sono attivi in molte parti del Paese. Scontri violenti tra le forze di sicurezza e questi gruppi possono coinvolgere anche persone non implicate. Vedi capitolo Pericoli locali specifici.

I gruppi radicali islamici operano nel sud del Paese, in particolare sull’isola di Mindanao e nel Mare di Sulu. Essi hanno ripetutamente rapito persone indigene e straniere (anche persone di cittadinanza svizzera) e commesso altri atti terroristici. Vedi il capitolo Pericoli locali specifici.

In tutto il Paese sono da prevedere attentati da parte di gruppi criminali o terroristici. Anche Manila è stata teatro negli scorsi anni di attentati sporadici.

Prestare anche attenzione alla rubrica terrorismo e sequestri.
Terrorismo e sequestri

In generale, si consiglia prudenza soprattutto durante i raduni di massa nonché nei luoghi turistici e pubblici (ad es. centri commerciali, cinema, trasporti pubblici). Occorre seguire le istruzioni delle autorità ed evitare dimostrazioni di ogni genere che possano dar luogo ad atti o scontri violenti tra dimostranti e forze dell’ordine.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Isola di Luzon:
Nel nord dell’isola
sono attivi gruppi di ribelli. Si consiglia di rinunciare a viaggi nelle regioni discoste a nord dell’isola (Cordillera) e di recarsi nelle regioni di Abra, Ifugao, Mountain Province e nella parte sud della provincia Quezon in un gruppo numeroso e sotto la guida di una persona fidata ed esperta del luogo. Questo vale anche per le escursioni sul Mount Pinatubo.

Mindanao:
I gruppi radicali islamici operano in questa zona. Ci sono spesso combattimenti tra l'esercito e questi gruppi. Ripetutamente, provocano vittime e feriti. In questa regione è in vigore lo stato di emergenza.

Il rischio di attentati e aggressioni da parte di terroristi, gruppi ribelli e banditi è elevato su tutta l’isola. Per esempio, in aprile 2023 a Isulan, in novembre 2022 a Tacurong e in maggio 2022 a Isabela, degli attentati dinamitardi hanno provocato diverse vittime e molti feriti.

Il rischio di sequestri da parte di gruppi criminali e terroristici è elevato per le persone indigene e straniere.

Il tasso di criminalità è elevato. Si verificano regolarmente atti di violenza, anche con conseguenze mortali.

Sono sconsigliati i viaggi a destinazione di Mindanao. Fanno eccezione i viaggi nell'isola di Siargao, nella provincia di Surigao del Norte, a condizione che vengano effettuati in aereo.

Un’altra eccezione: si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti a Davao City. Se ci si deve recare a Davao City per motivi impellenti: arrivare e ripartire per via aerea. Farsi accompagnare da una persona di fiducia esperta del luogo. Si raccomanda di informarsi tramite i media e la persona di contatto locale sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare gli assembramenti et seguire le indicazioni delle autorità locali (ad es. coprifuochi).

Mare di Sulu:
Nel Mare di Sulu tra Zamboanga del Norte e Palawan, nonché nel tratto di mare e nelle isole a sud di quest'ultimo, sono attivi gruppi terroristici. Nell'agosto 2020 degli attentati dinamitardi sull'isola di Jolo hanno causato 14 vittime e oltre 75 feriti.

Il rischio di sequestri da parte di gruppi criminali e terroristici è elevato per le persone indigene e straniere. Ad esempio, nel settembre 2020, un cittadino filippino-americano è stato rapito a Barangay Piacan.

Sono sconsigliati i viaggi nel Mare di Sulu e nelle rispettive isole al di sotto del nono grado di latitudine nord, compresi l'arcipelago Sulu (isole Basilan, Jolo, Sulu, Tawi-Tawi ecc.) e la relativa parte dell'isola di Palawan. Fa eccezione il Parco Nazionale Marino di Tubbataha Reef, a condizione di esservi accompagnati da una guida locale esperta. Accertarsi che la guida sia aggiornata sullo stato della sicurezza attuale.
Anche se in compagnia di una guida locale esperta e dopo essersi informati presso le autorità locali sulla situazione legata alla sicurezza, non si possono escludere rischi molto elevati.
Si deve presumere che il rischio di sequestri non possa essere escluso neanche al di sopra del nono grado di latitudine nord. Prima e durante i viaggi nella parte settentrionale del Mare di Sulu, si consiglia di informarsi presso le autorità locali in merito alla situazione attuale della sicurezza e di usare la massima prudenza.

Visayas centrali e orientale (comprese isole di Cebu e Bohol):
In queste regioni è attivo un gruppo ribelle. Ci sono scontri armati tra l’esercito e questo gruppo. Gli scontri causano regolarmente vittime e feriti e hanno spinto molte persone a lasciare queste regioni. Si deve anche prevedere che esista un rischio di sequestri da parte di organizzazioni terroristiche. Prima e durante i viaggi nelle regioni delle Visayas centrali e orientali, si consiglia di informarsi presso le autorità locali in merito alla situazione attuale della sicurezza e di usare la massima prudenza.

Il rischio di sequestri non può essere completamente escluso neanche nelle altre parti del paese.

Si raccomanda la massima prudenza per i viaggi in aree rurali, anche se non espressamente summenzionate. Si consiglia di intraprendere escursioni nelle aree discoste solo se accompagnati da una guida esperta del luogo e accertarsi che l'attuale situazione della sicurezza sia stata verificata. In zone non accessibili e nei luoghi di conflitto locale dove i gruppi terroristici sono attivi, l’ambasciata svizzera ha soltanto possibilità limitate se non addirittura nulle di prestare aiuto in caso di emergenza.

Criminalità

Il tasso di criminalità è elevato. Borseggi e truffe sono molto frequenti. A Manila, la microcriminalità è particolarmente elevata nei quartieri riservati al divertimento.
Il crimine violento aumenta in tutto il Paese. Si constata un incremento di attacchi mortali contro le persone straniere. Gli atti di violenza possono provenire da bande organizzate o singoli criminali.

In tutto il Paese, soprattutto a Manila, sono diffusi i rapimenti di persone in viaggio d’affari e altri metodi di estorsione volti a ottenere riscatti e mazzette; in alcuni casi ne sono vittima anche le persone di cittadinanza straniera. È possibile che il personale di sicurezza, al momento del controllo bagagli, inserisca oggetti vietati nelle valigie al fine di poter chiedere un riscatto monetario minacciando chi viaggia di conseguenze penali.

Fra l’altro si raccomandano le seguenti misure precauzionali:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • utilizzare assegni e carte di credito con prudenza, gli abusi sono infatti molto diffusi;
  • la notte evitare passeggiate e lunghi viaggi;
  • alcuni conducenti di taxi a Manila non esitano a aumentare il prezzo del percorso e i tentativi di ricatto sono correnti; utilizzare quindi i taxi ufficiali precedentemente riservati o quelli di un albergo;
  • non accettare da sconosciuti bevande o alimenti: potrebbero contenere sostanze atte a far perdere la conoscenza a scopo di furto;
  • capita che delle persone si spaccino per personale dell'immigrazione e offrano aiuto. Pertanto, per qualsiasi domanda relativa all'ingresso e/o al soggiorno, è necessario rivolgersi personalmente a uno degli uffici d'immigrazione del Paese.
  • in linea di massima si raccomanda prudenza quando persone sconosciute (filippine o straniere) offrono spontaneamente un passaggio in automobile oppure invitano a casa propria;
  • sono relativamente frequenti i reati sessuali e i tentativi di ricatto, spesso connessi ad accusa di pedofilia. È indicato mantenere il contegno in compagnia di bambini;
  • se non si conosce la situazione nelle Filippine, farsi accompagnare nell’entroterra da una guida fidata esperta del luogo.
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza

Nelle acque filippine la pirateria è diffusa. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

La rete stradale non è molto sviluppata, soprattutto al di fuori delle grandi città. Per i viaggi nelle grandi città e per i viaggi interurbani è preferibile assicurarsi i servizi di una/un conducente esperta/o.

I trasporti navali sono a volte carenti per quanto riguarda le norme di sicurezza (sovraffollamento, equipaggiamento insufficiente). Si raccomanda pertanto prudenza nella scelta di tali mezzi di trasporto.

Soprattutto per quanto riguarda i voli interni, la manutenzione degli aerei non è sempre conforme agli standard europei o internazionali.

Disposizioni giuridiche specifiche

Le infrazioni alla legislazione contro gli stupefacenti (possesso, fabbricazione, traffico) sono punibili con il carcere a vita già a partire da una quantità minima (da 5 grammi) e di qualsiasi tipo di droga. La polizia punisce questi crimini con severità in tutto il Paese. Arresti in aeroporti e/o in porti marittimi sono imputati di traffico con pena aggravata.
Punizioni severe sono inflitte anche per delitti a sfondo sessuale, compresa la prostituzione.

È entrato in vigore il divieto di fumare in luoghi pubblici. A cielo aperto, nei trasporti pubblici, nelle stazioni ferroviarie, negli edifici e ristoranti pubblici, ecc. è consentito fumare solo nelle aree designate. Il consumo di alcolici in luoghi pubblici, parchi ecc. è disciplinato a livello comunale e vietato del tutto o in parte in alcuni Comuni. Informarsi presso delle persone di contatto in loco o all'albergo in merito alle leggi locali.

La partecipazione a manifestazioni e altre attività politiche è proibita alle persone straniere e può essere punita con l'espulsione e/o il divieto d'ingresso.

È proibito offendere le funzionarie e i funzionari. Negli aeroporti, secondo una sensibilità filippina, il comportamento sgarbato viene punito con divieto d’entrata, multe o carcerazione.

Le procedure giudiziarie possono durare anche diversi anni e le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

Le Filippine si trovano in una zona sismica e contano diversi vulcani. Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami. Gli tsunami, provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico o nel Sud-Est asiatico, possono raggiungere anche le Filippine.
Philippine Institute of Volcanology and Seismology PHIVOLCS

Più volte l’anno, il Paese viene colpito dai tifoni, sovente tra maggio e novembre. Queste tempeste e le forti piogge possono causare allagamenti, frane e gravi danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei. Prima di recarsi in viaggio, informarsi sullo stato attuale delle infrastrutture nel luogo di destinazione.

Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche del PAGASA e di osservare gli avvertimenti e le istruzioni delle autorità locali, p. es. sbarramenti attorno a vulcani attivi, ordini d’evacuazione.
PAGASA

World meteorological organization (WMO)

National Disaster Risk Reduction and Management Council

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l’estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l’ambasciata di Svizzera a Manila.

Assistenza medica

L'assistenza medica non è sempre garantita, particolarmente nelle zone rurali. Gli ospedali richiedono un anticipo prima di iniziare una cura (carta di credito o contanti). Negli ospedali pubblici il materiale necessario per le cure mediche e i medicamenti, devono di norma essere comprati dalle persone in cura (rispettivamente dai parenti). In certe circostanze persone con un fattore rhesus negativo possono difficilmente ricevere una trasfusione.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto, in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli di sicurezza (o la fotocopia di tale, incluso il timbro d'entrata).

I minori di 15 anni che viaggiano da soli, con un solo genitore o con una terza persona, sono soggetti a particolari formalità per quanto riguarda l’entrata nel Paese. Inoltre, le autorità d'immigrazione filippine possono trattenere il passaporto fino al momento della partenza dal Paese. Si raccomanda di informarsi per tempo sulle esatte disposizioni presso l’Ambasciata delle Filippine a Berna.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 911
Prescrizioni doganali delle Filippine: Bureau of Customs

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera nelle Filippine

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Finlandia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:50 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile.

Le autorità finlandesi richiamano tuttavia l'attenzione sul rischio di attentati terroristici.
Finnish Security Intelligence Service

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità.
Ministry of the Interior: Police 
Police of Finland

Trasporti e infrastrutture

La Finlandia dispone di una buona rete stradale. Nelle zone rurali esiste il rischio di gravi incidenti con animali selvatici. Non sottovalutare le lunghe distanze. Tenere in considerazione le condizioni climatiche in inverno (tempeste di neve, pioggia congelantesi) e consultare le previsioni meteorologiche, prima di intraprendere lunghi viaggi.
Finnish Meteorological Institute
Traffic Safety and Surveillance

Trasporti pubblici: esiste una buona rete di trasporti pubblici adeguata alla densità della popolazione.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.

Pericoli naturali

Specialmente nel nord del Paese le estreme condizioni meteorologiche in inverno richiedono una buona preparazione e un buon equipaggiamento se si svolgono attività all'esterno.

In estate in molte regioni vi è un elevato pericolo di incendi boschivi.

Osservare le raccomandazioni e gli avvisi delle autorità locali e della popolazione. È consigliabile farsi accompagnare da una guida locale.
Finnish Meteorological Institute, Warnings

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Prescrizioni doganali della Finlandia: Customs

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Stockholm, Svezia
Helpline EDA

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Francia

Ultima modifica: 6/30/2023 4:25:21 PM

Valutazione sommaria

Il Paese è stabile.

A Parigi e nelle altre grandi città le manifestazioni sono frequenti. Durante le manifestazioni possono verificarsi sporadici scontri violenti tra manifestanti e forze di sicurezza. Possono verificarsi casi isolati di danni materiali e incendi dolosi. Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo e attenersi alle istruzioni delle autorità locali (ad esempio coprifuochi). 

Durante gli scioperi occasionali si possono verificare congestionamenti e ritardi nel traffico turistico. Anche l’approvvigionamento di carburante potrebbe essere interrotto.

Le autorità francesi rendono attenti al rischio di attacchi terroristici. Si sono verificati ripetutamente attentati, tra i quali:

  • Il 23 aprile 2021, un'agente di polizia è stata uccisa in un attacco con coltello in una stazione di polizia a Rambouillet.
  • il 29 ottobre 2020 tre persone sono state uccise durante un attacco al coltello a Nizza. Lo stesso giorno la polizia ha potuto sventare un attacco contro passanti ad Avignone.

Si raccomanda di seguire le indicazioni delle autorità locali.
Gouvernement français: Menace terroriste

Secrétariat général de la défense et de la sécurité nationale (SGDSN)

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Per informazioni sui territori d'oltremare vedi:
Ministère de l’Outre-Mer

Pericoli locali specifici

Corsica: In Corsica attentati contro le strutture statali e le case di villeggiatura continuano a causare danni materiali. Avvengono sporadicamente dimostrazioni; che possono essere accompagnate da atti di violenza, blocchi stradali e incendi dolosi. Evitare dimostrazioni di qualsiasi tipo e attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Mayotte e La Réunion: A Mayotte e a La Réunion avvengono periodicamente scioperi e dimostrazioni; questi possono essere accompagnati da atti di violenza, blocchi stradali e saccheggi. In caso di scioperi prolungati non sono da escludere difficoltà di approvvigionamento e intralci al traffico turistico. Il tasso di criminalità è elevato. Si raccomanda particolare prudenza e di evitare dimostrazioni di qualsiasi tipo. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).
Nell'oceano indiano si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Guadalupa e Martinica: A Guadalupa e Martinica avvengono periodicamente dimostrazioni e scioperi; questi possono essere accompagnati da atti di violenza e blocchi stradali. Si raccomanda particolare prudenza e di evitare dimostrazioni di qualsiasi tipo. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Guyana francese: Le tensioni sociali provocano periodicamente proteste e scioperi che possono essere accompagnati da tumulti e blocchi stradali. In caso di scioperi prolungati non sono da escludere difficoltà di approvvigionamento e intralci al traffico turistico. Il tasso di criminalità è elevato. Il possesso e l’utilizzo di armi è diffuso. Si raccomanda particolare prudenza e di evitare dimostrazioni di qualsiasi tipo. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Criminalità

La microcriminalità è diffusa, in particolare nella regione di Marsiglia, sulla Costa Azzurra e nella regione di Parigi: scippi, furti d'auto e furti con scasso nei veicoli. Si raccomandano tra l'altro le seguenti misure precauzionali:

  • Depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé il passaporto o la carta d'identità per potersi identificare.
  • Nelle grandi città la criminalità può variare notevolmente da un quartiere all'altro. Osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità. Informarsi sul posto presso le persone di contatto o in albergo sull'esistenza di quartieri da evitare o in cui è necessario essere particolarmente prudenti.
  • Prestare particolare cautela durante i viaggi in treno di notte. Si sono verificati casi in cui gli occupanti di vagoni letto sono stati addormentati con sonniferi e derubati.
  • Sulle autostrade e nelle stazioni di servizio situate lungo di esse i criminali utilizzano vari trucchi per derubare o rubare le auto. I ladri fingono di essere in panne o di avere bisogno di aiuto (p. es. indicando un danno al veicolo). In casi simili non scendere dall'auto, ma proseguire il viaggio. Non pernottare in auto.

Ministère de l’intérieur: Ma sécurité
Sécurité des usagers des transports en commun

Trasporti e infrastrutture

Le condizioni generali delle strade sono buone. La maggior parte delle strade sono a pagamento. Varie città hanno introdotto delle zone ambientali in cui i veicoli a motore potranno entrare solo se in possesso di un certificato che garantisca basse emissioni. I certificati possono essere richiesti online.
Le Bison futé
(Informazioni sul traffico)
Certificats qualité de l’air

Les Sociétés d‘autoroutes

Trasporto pubblico: le città principali dispongono in genere di una buona rete di trasporti pubblici. I collegamenti nelle aree rurali sono invece meno articolati che in Svizzera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille (0,2 ‰ per chi ha una licenza in prova).
Les dangers de la route

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.

Pericoli naturali

In estate, nel Sud della Francia e in Corsica esiste il pericolo di incendi boschivi. Forti piogge possono provocare onde di piena anche in corsi d'acqua apparentemente inoffensivi, come nel dipartimento dell'Ardèche.
Risques naturels
Vigilance météo: alertes

Nei territori d'oltremare dei Caraibi sono possibili uragani da giugno a novembre. I Caraibi sono situati in una zona sismica. Sia la Guadalupa che la Martinica possiedono un vulcano attivo.
Le isole Mayotte e l’isola della Riunione, situate nell’oceano indiano, si trovano anche loro in una zona sismica e la Riunione è anche in possesso di un vulcano attivo. Nell’oceano indiano, la stagione dei cicloni dura da dicembre ad aprile.

Sulle isole della Nuova Caledonia e della Polinesia francese nel Pacifico, v'è il rischio di cicloni tropicali; soprattutto tra novembre e aprile. Forti piogge causano regolarmente frane e allagamenti. In Nuova Caledonia, v'è anche il rischio di incendi boschivi nei periodi di scarse precipitazioni da agosto a novembre.

Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami. Tsunami scaturiti da sismi nell’area del sudest asiatico o del Sudamerica, possono raggiungere anche i territori d'oltremare dell’Oceano indiano o pacifico.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali, ad es. sbarramenti attorno a vulcani attivi, ordini di evacuazione.
Météo France en Outre-mer
Risques naturels en Martinique

Risques naturels en Guadeloupe

Risques naturels à la Réunion

Guyane française: Risques naturels

Mayotte: Prévention des risques et sécurité

Nouvelle Calédonie: Sécurité civile

Polynésie française: Gouvernements > sécurité > alertes

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia. Quest’ultima non è però valida in tutti i territori francesi d'oltremare. Prestare attenzione alle informazioni
dell’Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Si è obbligati di potersi identificare col proprio passaporto o la carta d’identità in qualunque momento.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Polizia: 17
Ambulanza (SAMU): 15
Pompieri: 18

Douane française (I territori d'oltremare hanno le loro norme doganali e disposizioni d’importazione)
Service public

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere in Francia
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato esteri competenti. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Gabon

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:51 PM

Attualità

Le elezioni presidenziali sono previste nell’agosto 2023. Dimostrazioni possono aver luogo in tutto il Paese sia durante nonché dopo le elezioni. Non si possono escludere scontri violenti con le forze di sicurezza.

Prima e durante il viaggio seguire lo sviluppo della situazione nei media e restare in contatto con l'operatore turistico. Si consiglia di evitare i raduni di massa e le manifestazioni di qualsiasi tipo. Attenersi alle indicazioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

La situazione politica, sociale ed economica è tesa. In qualsiasi momento possono verificarsi manifestazioni politiche. Scioperi, dimostrazioni e blocchi stradali possono degenerare in atti di violenza.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche nel Gabon. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.) e restare in contatto con l'operatore turistico. Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo.

Criminalità

La microcriminalità è elevata, segnatamente nelle città di Libreville e Port-Gentil. Vi sono anche aggressioni a mano armata e reati sessuali. Si consiglia di attenersi alle misure di sicurezza seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • se possibile, depositare i documenti in un luogo sicuro. Portare comunque sempre con sé una fotocopia legalizzata del passaporto (inclusa la pagina con il timbro d'entrata) in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli;
  • usare con prudenza la carta di credito, siccome l’abuso è diffuso.
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché la predisposizione al ricorso alla violenza è in aumento.
  • evitare le passeggiate notturne e non andare sole/soli in spiaggia, neanche durante il giorno.
  • Se possibile, utilizzare soltanto taxi prenotati telefonicamente di persona o tramite l’albergo (ad es. presso una cooperativa).

Nel Golfo di Guinea si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Al di fuori della capitale Libreville, solo poche strade sono asfaltate. Si consiglia di spostarsi su mezzi fuoristrada.

Dato l'elevato rischio di incidente sono sconsigliati i viaggi interurbani di notte.

Spesso la manutenzione degli aerei per i voli interni non soddisfa gli standard europei, risp. internazionali.

I trasporti navali non adempiono sempre le condizioni di sicurezza.

Non possono essere escluse restrizioni delle comunicazioni telefoniche e di Internet come pure delle reti sociali.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare installazioni militari nonché edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punibili già a partire da piccole quantità di qualsiasi tipo di droga con vari anni di incarcerazione e con multe.

Le condizioni di detenzione sono precarie (cibo a carico delle persone detenute, mancanza di igiene ecc.).

Particolarità culturali

Si raccomanda di rispettare gli usi e costumi locali.

Evitare la critica pubblica e l'offesa del governo, dei suoi rappresentanti o delle funzionarie/dei funzionari.

Prima di fotografare persone, chiedere il permesso.

Pericoli naturali

Da settembre a maggio il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

È possibile che si verifichino terremoti.

Se durante il soggiorno si verifica una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

Fuori dalla capitale Libreville l'assistenza medica non è garantita ovunque. Gli ospedali richiedono un pagamento anticipato prima di iniziare una cura. Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso potrebbero rivelarsi utili. Per la cura di malattie e ferite serie si consiglia il rientro in Europa.
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione 
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Kinshasa, Repubblica democratica Congo
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Gambia

Ultima modifica: 6/6/2023 2:52:15 PM

Valutazione sommaria

La situazione è relativamente calma. Truppe della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (ECOWAS) sostengono il governo nel mantenere la sicurezza.

Tuttavia, sussistono certe tensioni politiche. Il 20 dicembre 2022 è stato sventato un tentativo di colpo di Stato.
Possono esserci manifestazioni locali. Durante le manifestazioni possono crearsi scontri violenti tra forze di sicurezza e dimostranti. Nel passato, scontri di questo tipo hanno spesso causato vittime e feriti.

Il rischio di atti terroristici non può essere escluso. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi prima e durante il viaggio tramite i media in merito all'evoluzione della situazione a livello di sicurezza. Seguire le direttive delle autorità locali (per esempio coprifuochi) e della propria guida turistica. Si raccomanda la massima prudenza e di evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi genere.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zona di frontiera con il Senegal (Casamance): Nella provincia senegalese di Casamance e nelle zone adiacenti in Gambia sono attivi gruppi di ribelli. Si sconsigliano i viaggi nella zona di frontiera con la Casamance.

Criminalità

La microcriminalità esiste; anche sulle spiagge. Occasionalmente si fa uso della forza. Si consiglia di osservare le misure precauzionali seguenti.

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro
  • evitare le spiagge isolate
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza
  • rifiutare le offerte di sedicenti "guide turistiche".

Trasporti e infrastrutture

Al di fuori della capitale Banjul e i luoghi turistici sovente solo le strade principali sono asfaltate. I comportamenti a volte imprevedibili sulle strade, i veicoli senza fari, i carretti nonché gli animali randagi ecc.) rappresentano un ulteriore rischio.

Possono esserci carenze di carburante. Questo può rendere difficile una pianificazione affidabile dei viaggi.

Capita che l'accesso a Internet e ai collegamenti telefonici non sia temporaneamente garantito.

Può capitare che i valichi di frontiera vengono temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • il possesso e l’utilizzo di sacchetti in plastica
  • gli atti omossessuali
  • fotografare installazioni militari, aeroporti, ponti, ecc.

Infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con pene detentive severe (anche la pena di morte).

Le condizioni di detenzione sono estremamente precarie (celle sovraffollate, ecc.).

Particolarità culturali

La maggior parte della popolazione della Gambia è di religione mussulmana. Si consiglia di adattare il proprio comportamento alle usanze locali e di fotografare persone solo con il loro consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

Da giugno a ottobre il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
World Meteorological Organization

Assistenza medica

L'approvvigionamento di medicinali non è garantito. Gli ospedali privati richiedono una garanzia finanziaria o un acconto prima di iniziare una cura. In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Le possibilità di pagare con carte di credito o carte Maestro sono molto limitate.

Portare sempre con sé i documenti di legittimazione poiché vengono effettuati controlli stradali (Checkpoints).

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Dakar, Senegal 
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Georgia

Ultima modifica: 5/16/2023 1:58:48 PM

Valutazione sommaria

La situazione è stabile nella maggioranza delle regioni. Tuttavia, esistono delle tensioni politiche, tra l'altro in relazione ai conflitti irrisolti nelle due regioni separatiste georgiane dell'Abcasia e dell'Ossezia del Sud.
Nei centri urbani possono verificarsi occasionalmente manifestazioni e azioni di protesta. Atti di violenza, blocchi stradali e scontri con le forze di sicurezza non si possono escludere.

Le tensioni sono aumentate nella regione a causa dell'aggressione militare della Russia contro l’Ucraina.

Anche in Georgia, il rischio di attentati terroristici non può essere escluso.
La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o una persona di contatto in loco sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali. Evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Abcasia: La regione separatista georgiana dell’Abcasia, non è sotto il controllo dello stato Georgiano. Nonostante l’Abcasia sia stata dichiarata zona libera da mine, esiste ancora il rischio di mine inesplose specialmente lungo la frontiera amministrativa (Administrative Boundary Line ABL). Nonostante la calma apparente è possibile che il conflitto tra l'Abcasia e la Georgia scoppi di nuovo. A causa dello statuto particolare che caratterizza l’Abcasia, la Svizzera ha solo possibilità limitate se non addirittura nulle di prestare aiuto in casi d’emergenza o di offrire supporto per lasciare questa regione. L'ingresso in Abcasia dalla Russia è considerato illegale in Georgia e comporta il carcere e multe elevate.
Sono sconsigliati i viaggi in Abcasia. Evitare anche la regione vicino alla frontiera amministrativa (ABL) tra l'Abcasia e il resto della Georgia
.

Ossezia del sud: La regione separatista georgiana dell’Ossezia del sud, non è sotto il controllo dello stato Georgiano. Nonostante la calma apparente non si può escludere che dei conflitti armati scoppino nuovamente. A causa dello statuto particolare che caratterizza l’Ossezia del Sud, la Svizzera ha solo possibilità limitate se non addirittura nulle di prestare aiuto in casi d’emergenza o di offrire supporto per lasciare questa regione. L'ingresso in Ossezia del Sud dalla Russia è considerato illegale in Georgia e comporta il carcere e multe elevate.
Sono sconsigliati i viaggi in Ossezia del sud. Evitare anche la regione vicino alla frontiera amministrativa (ABL) tra l'Ossezia del sud e il resto della Georgia.

Zone di confine con la Russia, nella parte che tocca la Repubblica cecena, e con l'Azerbaigian (in particolare Red Bridge): Queste aree di confine sono parzialmente minate. Usare solo le strade più frequentate e informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione in caso di dubbio.

Criminalità

La microcriminalità è presente.

Le persone che si fanno riconoscere in pubblico come omosessuali possono essere oggetto di aggressioni. Sono stati segnalati anche reati a sfondo sessuale.

Si raccomandano, tra l'altro, le misure precauzionali seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo poco denaro;
  • all’imbrunire esercitare particolare prudenza;
  • campeggiare solo nei luoghi segnalati e controllati;
  • se non si conosce il Paese, sarebbe meglio unirsi a un viaggio di gruppo organizzato.

Trasporti e infrastrutture

A parte gli assi stradali principali, molte strade sono in cattive condizioni. Spesso le regioni discoste sono raggiungibili solo con veicoli fuoristrada. I comportamenti imprevedibili sulle strade, il mancato rispetto delle regole di circolazione e dei semafori e la manutenzione carente di molti veicoli (inclusi quelli a noleggio) aumentano il rischio di incidenti. Sono pertanto sconsigliati i viaggi notturni attraverso il Paese.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito delle attività all’aperto variano considerevolmente: heliski, sci alpino, trekking d’avventura, alpinismo, etc. Si raccomanda pertanto di informarsi presso offerenti locali riguardo alle norme di sicurezza e di controllare l'attrezzatura sportiva.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato l'alcool al volante (0 per mille!).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino all'ergastolo) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie (celle sovraffollate, impianti igienici carenti, assistenza medica carente, pericolo di contrarre la tubercolosi ecc.).

Pericoli naturali

Il Paese si trova in zona sismica.

Forti piogge possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Tbilisi.

Assistenza medica

L'assistenza medica di base e di emergenza è garantita solo nei centri urbani. Nelle zone discoste non si può contare, in caso di malattia o di incidente, su un'assistenza medica tempestiva ed efficiente. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato).  Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso potrebbero rivelarsi utili. Per la cura di malattie e ferite gravi si raccomanda il rientro in Svizzera.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto, in modo da potersi identificare in occasione dei controlli di sicurezza.

Indirizzi utili

Numero di emergenza per Tbilisi e dintorni: 112

Prescrizioni doganali della Georgia: Customs Department

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Tbilisi
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Germania

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:45 PM

Valutazione sommaria

Il Paese è stabile. Nelle grandi città, possono aver luogo delle manifestazioni. Prestare prudenza vicino alle manifestazioni, poiché sono possibili atti di violenza.

Le autorità tedesche rendono attenti al rischio di attacchi terroristici. 

Si raccomanda di seguire le indicazioni delle autorità locali.
Bundesministerium des Innern

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità come pure le informazioni e raccomandazioni della polizia tedesca. Nelle grandi città la criminalità può variare notevolmente da un quartiere all'altro. Nel caso di attacchi si usano occasionalmente le armi bianche. Informarsi presso le persone di contatto in loco o in albergo sull'esistenza di quartieri da evitare o in cui è necessario essere particolarmente prudenti.
Polizei-Beratung

Portal der deutschen Polizei

Trasporti e infrastrutture

Numerose città hanno introdotto le cosiddette zone ambientali (Umweltzonen), nelle quali sono autorizzati a circolare solo i veicoli a motore con l’apposito bollino (Umweltplakette). I bollini ambientali vengono emessi in Germania dalle città aderenti e dagli uffici TÜV. In Svizzera, i bollini ambientali per la Germania possono essere richiesti ai distributori commerciali e ai club automobilistici.
Bundesamt für Umwelt: Umweltzonen

Trasporti pubblici: La Germania dispone di un'ampia rete ferroviaria e stradale.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille, in caso di segni di insicurezza nella guida è di 0,3 per mille. Per le persone minori di 21 anni e per le persone neopatentate durante il periodo di prova, il consumo di alcool è vietato (0 per mille).

Per i danni causati con le manovre di parcheggio è necessario attendere sul posto l’arrivo della polizia. L’abbandono del luogo dell’incidente equivale a un delitto di fuga e viene perseguito penalmente (anche se la/il conducente lascia il proprio indirizzo).

Le pene previste per minorenni sono di norma più severe rispetto alla Svizzera.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente già da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia. Tuttavia, generalmente gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o anticipo) prima di iniziare una cura.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Si è obbligati di potersi identificare col proprio passaporto o la carta d’identità in qualunque momento. Pertanto, non lasciate mai il passaporto o la carta d'identità come deposito, ma solo una copia.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Polizia: 110
NINA: Notfall-Informations- und Nachrichten-App des Bundesamtes für Bevölkerungsschutz und Katastrophenhilfe 
Zoll: Informationen für Privatpersonen 

Lawinenwarndienst Bayern

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere in Germania

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Ghana

Ultima modifica: 6/1/2023 12:03:19 PM

Valutazione sommaria

Il Ghana può essere considerato un Paese relativamente stabile. Tuttavia, prestare prudenza vicino alle dimostrazioni, poiché sono possibili sporadici atti di violenza.

Vi sono indizi che gruppi terroristici provenienti dalla regione del Sahel stiano ampliando il loro raggio d'azione in Ghana. Sono perfettamente organizzati, operano anche al di là dei confini nazionali e hanno contatti con gruppi criminali locali. In tutto il Paese sussiste il rischio di attentati terroristici.

Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Informarsi prima e durante il viaggio tramite i media e la propria agenzia di viaggio in merito allo stato attuale della sicurezza. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zone rurali: nelle zone rurali le tensioni associate a tradizionali affari tribali portano occasionalmente a conflitti. Questi possono sfociare in scontri violenti che in casi particolari hanno provocato vittime e feriti. In caso di disordini il governo può decretare il coprifuoco nei luoghi colpiti. Prestare prudenza soprattutto nelle regioni Upper West, Upper East, North East, Savannah, Northern, Bono e Bono East. Si raccomanda di informarsi, prima e durante il viaggio, presso le autorità locali in merito alla situazione attuale. Attenersi alle loro istruzioni (coprifuochi ecc.).

Zona di frontiera con il Burkina Faso: In Burkina Faso sono operative bande armate e gruppi terroristici. Aumenta anche il rischio di attentati e sequestri sul lato ghanese del confine con il Burkina Faso. In oltre, si registrano occasionalmente conflitti associati a tradizionali affari tribali. Nelle regioni Upper West e Upper East, si sconsigliano i viaggi nella regione frontaliera con il Burkina Faso che è da evitare ampiamente. 
Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pericolo di sequestro nel Sahara e nel Sahel

Criminalità

Borseggi e scippi avvengono soprattutto nelle città, sulle spiagge e all'aeroporto di Accra. I borseggiatori operano spesso in moto.

Esiste anche un rischio di crimini violenti, soprattutto reati a sfondo sessuale e rapine a mano armata. A volte per esempio, i ladri seguono le auto finché non si presenta l’opportunità di derubarne le persone a bordo oppure istituiscono posti di blocco per costringere le vittime a fermarsi. Sporadicamente vi sono anche rapine e furti d’auto mentre si sale o si scende dal veicolo.

Si consiglia di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Informarsi sul posto presso persone di contatto in loco o nell'albergo in merito alle condizioni locali e chiarire quali sono i quartieri che occorre evitare.
  • evitare i quartieri della città poco animati ed evitare di passeggiare una volta calata l'oscurità, anche sulle spiagge.
  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e portare con sé solo poco denaro.
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto (inclusa la pagina con il visto) per potervi identificare in caso di controlli di polizia.
  • non opporre resistenza in caso di aggressione, giacché la predisposizione alla violenza è elevata. Gli aggressori non esitano ad uccidere.
  • tenere accuratamente chiusi i finestrini e le portiere delle automobili; essere particolarmente prudenti durante il salire o lo scendere dal veicolo.
  • non dividere i taxi con persone sconosciute.
  • usare con prudenza la carta di credito, giacché l’abuso è diffuso.
  • essere molto prudenti con i distributori automatici di denaro.
  • Se possibile, utilizzare soltanto taxi prenotati personalmente o tramite l’albergo e controllate l’identità dell’autista prima di salire. Può capitare che i criminali si fingano autisti.
  • si raccomanda attenzione nei contatti via Internet. Può succedere che dei criminali, con il pretesto di instaurare un'amicizia o una relazione d'affari, attirino persone nel Paese per poi minacciarle o addirittura rapirle a scopo di estorsione.

Sono comuni le truffe dall’Africa occidentale in cui le vittime sono invitate via e-mail o telefonata, con pretesti di ogni tipo, a versare denaro o anticipi. Spesso si celano intenzioni fraudolente, quando:

  • viene chiesto un pagamento rapido in seguito ad un'emergenza medica o di altro genere (rapina, arresto, problema con le autorità, problema di visto ecc.);
  • occorre indicare riferimenti bancari per il trasferimento di eredità o altro denaro;
  • vengono fatte offerte con promesse di guadagni ingenti;
  • si ricevono documenti di prova apparentemente ufficiali, spesso falsificati.

Nel Golfo di Guinea incluse le acque ghaneane vi sono stati ripetuti attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Fuori dalle grandi città lo stato delle strade è spesso pessimo e il rischio di incidenti elevato (anche spostandosi con gli autobus). Il traffico stradale causa ogni anno numerose vittime a causa della guida imprevedibile e della manutenzione tecnica carente di molti veicoli.

Se siete coinvolti in un incidente e non potete risolvere il caso sul posto, recatevi direttamente alla stazione di polizia più vicina.

Si sconsigliano i viaggi notturni.

Le norme di sicurezza dei mezzi di trasporto pubblici e dei taxi non corrispondono alle norme europee.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • gli atti omosessuali;
  • indossare abiti di stile militare;
  • fotografare installazioni militari e edifici pubblici (sede ufficiale del Capo dello Stato, Ministero della difesa, aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Soprattutto in campagna la vita è ancora molto attaccata ai valori tradizionali. Si raccomanda di adattare il proprio comportamento agli usi locali. Non fotografare persone o gruppi di persone senza il loro consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

Pericoli naturali

Da aprile a giugno e da settembre ad ottobre il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Scosse telluriche si verificano sporadicamente, soprattutto nel sud del paese.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi un terremoto di una certa entità, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata svizzera ad Accra.
National Disaster Management Organisation

Assistenza medica

Persino nella capitale Accra, l'assistenza medica non è sempre garantita. Gli ospedali chiedono un pagamento anticipato (in contanti) prima di iniziare una cura. Malattie e ferite serie vanno curate all'estero (Europa).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio 

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Numero di emergenza polizia: 191
Numero di emergenza vigili del fuoco: 192
Numero di emergenza ambulanza: 193

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Accra
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Giamaica

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:03 PM

Valutazione sommaria

Vi è un tasso di criminalità molto elevato, soprattutto nella capitale Kingston e a Montego Bay. Scontri violenti tra le forze dell’ordine e bande criminali potrebbero coinvolgere anche persone non implicate. Dimostrazioni che potrebbero degenerare in scontri violenti sono possibili a Spanish Town e nella capitale.

In caso di tumulti o di lotta contro gruppi criminali, il governo può dichiarare lo stato di emergenza in singole regioni con breve preavviso. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, ad effettuare perquisizioni domiciliari senza mandato di perquisizione, a limitare la libertà di riunione o di movimento e ad imporre il coprifuoco.

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'agenzia di viaggio sulla situazione prima del viaggio e in seguito durante tutto il soggiorno. In generale è consigliabile usare grande cautela ed evitare manifestazioni e assembramenti di qualsiasi tipo. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Giamaica. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

La criminalità violenta è molto elevata. Si verificano regolarmente furti, aggressioni, stupri e altri abusi sessuali. Nelle principali località turistiche le persone in viaggio sono assistite dalla polizia per le turiste e i turisti (Tourist Police).
Si raccomanda pertanto le misure precauzionali seguenti:

  • in particolare a Kingston, rinunciare a visitare i quartieri più poveri della città e informarsi sul posto presso persone di contatto in loco o nell'albergo in merito alla situazione locale e chiarire quali sono le altre zone da evitare.
  • osservare la massima prudenza nei centri delle città.
  • si sconsiglia in modo generale di passeggiare la notte;
  • prestare una particolare attenzione se si soggiorna in alloggi privati, piccoli hotel o locande;
  • spostarsi esclusivamente con i taxi autorizzati che recano la designazione JUTA (Jamaican United Travel Association) o auto con la targa bianca e rossa;
  • non portare oggetti di valore (gioielli, orologi e apparecchi fotografici di valore) e tenere con sé solo poco denaro contante;
  • essere prudenti con i distributori automatici di banconote: a volte sono manomessi a fini illeciti. Prelevare denaro unicamente da sportelli automatici muniti di sistema di sorveglianza e situati all'interno di banche;
  • non opporre resistenza in caso di aggressione a scopo di furto, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza. I criminali non esitano ad uccidere.
  • si consiglia alle donne di non viaggiare da sole.
  • può succedere che criminali cerchino di servirsi di ignare persone in viaggio per turismo come corrieri della droga. Si raccomanda di prestare la massima attenzione, di trasportare esclusivamente i propri effetti personali, di non occuparsi di bagagli di altre persone e, se necessario, di acquistare nuove valigie e borse esclusivamente in negozi specializzati;

Trasporti e infrastrutture

In Giamaica si guida sul lato sinistro della strada. All'interno del Paese le strade sono spesso strette, con molte curve e in cattivo stato. La guida imprevedibile e gli animali randagi rappresentano un ulteriore fattore di incidente. Si raccomanda pertanto di non circolare la notte sulle strade interurbane. Le condizioni di manutenzione dei bus pubblici sono pessime e vi è un elevato rischio di furto.
In caso di incidenti si consiglia di proseguire se possibile fino al posto di polizia più vicino.

Disposizioni giuridiche specifiche

I rapporti omosessuali sono punibili. La popolazione reagisce spesso con ostilità alle persone che si fanno riconoscere come omosessuali.

Le violazioni della legge contro l'uso degli stupefacenti sono punibili con multe elevate e/o diversi anni di detenzione.

Le condizioni di detenzione sono precarie (celle sovraffollate, assistenza medica e impianti sanitari insufficienti, violenza ecc.).

Pericoli naturali

La Giamaica è situata in una zona sismica. Terremoti ed eruzioni vulcaniche su altre isole dei Caraibi possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.
National weather service - Caribbean Tsunami Warning Program (CTWP)
National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

Da giugno a novembre il Paese è colpito da violenti uragani. In casi estremi gli uragani possono causare allagamenti e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.
National Hurricane Center and Central Pacific Hurricane Center

Seguire le previsioni meteorologiche nonché attenersi alle indicazioni e istruzioni delle autorità locali.
Office of Disaster Preparedness and Emergency Management of Jamaica

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

A Kingston, Mandeville e Montego Bay l'assistenza medica è limitata, e fuori di queste tre città del tutto inesistente. Le malattie serie e lesioni gravi vanno preferibilmente curate all'estero (USA o Europa). Per trattamenti stazionari pianificabili e interventi chirurgici gli ospedali chiedono in genere una garanzia finanziaria (carta di credito o pagamento anticipato).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 119
Numero di emergenza dell'ambulanza e dei pompieri: 110
Informazioni sugli uragani: 116

Prescrizioni doganali: Jamaica Customs Agency
Consigli di sicurezza delle autorità giamaicane: Jamaica Information Service

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata svizzera a L'Avana

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Giappone

Ultima modifica: 5/16/2023 10:31:04 AM

Valutazione sommaria

La situazione sociopolitica è stabile.

Occorre tuttavia considerare che, in alcuni casi, le tensioni nella penisola coreana possono avere ripercussioni anche sul Giappone. Per esempio, il sorvolo di un missile nordcoreano sul Giappone settentrionale il 4 ottobre 2022 ha fatto scattare un allarme, rientrato poco dopo.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Giappone. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nord-Est del Paese: nel 2011, nella prefettura di Fukushima, si è verificato un incidente nucleare dopo un forte terremoto e lo tsunami che ne è seguito. Le autorità giapponesi definiscono le seguenti aree come zone di evacuazione / vietate:

  • parti dei Comuni di Futaba, Namie, Okuma, Katsurao, Iitate, Tomioka e Minami-Soma.

Prestare attenzione alle informazioni e istruzioni delle autorità giapponesi. L’International Atomic Energy Agency IAEA fornisce informazioni sull’incidente e sulle sue conseguenze.
Ministry of Economy, Trade and Industry
(carta: Evacuation Areas)
Nuclear Regulation Authority, Ministry of the Environment

IAEA

Criminalità

Il tasso di criminalità è basso. Si consiglia tuttavia di osservare le usuali misure precauzionali contro borseggi e scippi.
In alcuni locali notturni di Tokyo, soprattutto nei quartieri di Roppongi e Shinjuku, accade sempre più spesso che le bibite siano drogate al fine di derubare o assalire la vittima.

Trasporti e infrastrutture

Il Giappone dispone di una vasta rete di collegamenti ferroviari e stradali. A chi non conosce la lingua giapponese si consiglia di utilizzare i mezzi pubblici per i viaggi all’interno del Paese.

Si guida sulla sinistra. Osservare le informazioni della
Japanese Automobile Federation (JAF)

Disposizioni giuridiche specifiche

L’alcool al volante è vietato (0 per mille!).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono dure: disciplina severa, isolamento culturale, contatti con l’esterno fortemente regolamentati (anche quello epistolare). Per determinati reati può essere comminata la pena di morte, ad esempio per omicidio, incendio doloso, rapina o violenza carnale con esito letale.

Il porto di certi tipi di spade, forbici e coltelli (compresi i coltelli tascabili, per esempio) è soggetto a rigidi regolamenti in Giappone e in alcuni casi è punibile per legge. Prima di recarsi in Giappone si consiglia di rivolgersi all’Ambasciata giapponese a Berna per informarsi sui requisiti previsti in materia.

Particolarità culturali

Nella vita quotidiana vi sono molte regole tradizionali di comportamento. Informarsi nelle guide turistiche o presso la propria agenzia di viaggi e adattare il proprio comportamento ai costumi locali.

Pericoli naturali

Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono avvenire in ogni momento. Oltre a devastazioni, i terremoti e le eruzioni vulcaniche possono causare anche tsunami. Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche il Giappone.
Si raccomanda di informarsi negli alberghi in merito alle disposizioni in caso di terremoto (uscite di sicurezza, punto di ritrovo ecc.). Il volantino Earthquake Preparedness dell’Ambasciata di Svizzera a Tokyo contiene ulteriori indicazioni in merito.
Earthquake Preparedness

Da giugno a novembre il Paese è sovente colpito da tifoni e forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Prestare inoltre attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad esempio sbarramenti attorno a vulcani attivi, ordini di evacuazione.
Japan Meteorological Agency: warnings and advisories

Japan Meteorological Agency: Tsunami warnings and advisories

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di seguire le direttive delle autorità e di mettersi al più presto in contatto con i propri famigliari. Qualora il collegamento telefonico con l’estero fosse interrotto, si raccomanda di chiedere alle autorità giapponesi del punto di ritrovo d’emergenza di comunicare la vostra presenza all’Ambasciata di Svizzera a Tokyo.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Gli ospedali richiedono talvolta una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (prova della sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria, carta di credito o pagamento anticipato). Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione.

In Giappone non sono reperibili tutti i farmaci europei. Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Per ulteriori informazioni in merito agli aspetti sanitari rivolgersi a:
Link per il viaggio
Japanese Ministry of Health, Labour and Welfare

Guide for when you are feeling ill

Consigli specifici

È obbligatorio potersi identificare in qualunque momento col proprio passaporto.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 110 (giapponese)
Numero di emergenza dell'ambulanza: 119 (giapponese)
Prescrizioni doganali: Japan Customs

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Tokyo
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Gibuti

Ultima modifica: 6/5/2023 10:43:24 AM

Valutazione sommaria

Il Paese può definirsi relativamente stabile. Durante le manifestazioni possono crearsi scontri violenti tra forze di sicurezza e dimostranti.

Tensioni etniche possono sfociare senza preavviso in scontri locali violenti. Ad esempio, in maggio 2022 e in agosto 2021, scontri tra diversi gruppi etnici hanno causato vittime e feriti. Sono stati segnalati anche casi di incendio doloso.

L'infrastruttura fuori dalle città è carente; sono da prevedere intralci al traffico, soprattutto negli spostamenti attraverso il Paese.

In tutto il Paese sussiste il rischio di attentati terroristici. Si fanno sempre più pressanti, in particolare, le minacce del gruppo somalo Al Shabaab contro Gibuti.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Siate prudenti specialmente nei posti pubblici come ad esempio mercati, alle stazioni dei bus, le chiese, nei dintorni degli uffici del governo, durante eventi e in altri luoghi visitati da persone straniere. Seguire attentamente tramite i media l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio. Seguire attentamente le istruzioni delle autorità locali e evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi tipo, in quanto possono degenerare in atti di violenza.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nel 2004 Gibuti è stato dichiarato libero da mine. Attenersi tuttavia alle strade molto trafficate.

Regione al confine con l'Eritrea: A causa di conflitti frontalieri irrisolti tra il Gibuti e l'Eritrea, la situazione permane tesa. Si sconsigliano i viaggi nella regione alla frontiera con l'Eritrea.

Regione al confine con la Somalia: La zona di frontiera con la Somalia è da evitare a causa dell'elevato rischio di aggressione.

Criminalità

Si raccomandano le usuali misure di prudenza contro la microcriminalità.

Nel Golfo di Aden esiste il rischio di attacchi da parte di pirati somali. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Le difficili condizioni climatiche e topografiche del deserto mettono a dura prova le persone in viaggio. Inoltre spesso mancano per lunghi tratti distributori di benzina e luoghi d'approvvigionamento. Intraprendere pertanto viaggi attraverso il Paese e soprattutto uscite nel deserto esclusivamente in compagnia di una guida locale esperta dei luoghi e in convoglio con veicoli fuoristrada. Scorte sufficienti di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio sono essenziali alla sopravvivenza. Evitare viaggi notturni attraverso il Paese.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • fotografare persone in uniforme, installazioni militari ed edifici pubblici (aeroporti, ponti, moschee, ecc.)
  • l'alcool al volante (0 per mille!)
  • lo stato di ebbrezza in pubblico

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con la detenzione fino a 20 anni. Il traffico di stupefacenti è punito con l'incarcerazione a vita.

Le condizioni di detenzione sono precarie (carceri sovraffollate, mancanza di cibo e assistenza medica, ecc.).

Particolarità culturali

Gli atti omossessuali non sono tollerati.

Gibuti è uno Stato musulmano. Si raccomanda di adattare il comportamento e l'abbigliamento ai costumi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Prima di fotografare persone, chiedere il permesso.

Pericoli naturali

Le rare piogge possono essere particolarmente violente e provocare in breve tempo inondazioni, soprattutto nella città di Gibuti. Anche periodi di siccità sono possibili. Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Organizzazione meteorologica mondiale

Gibuti si trova in zona sismica attiva e conta diversi vulcani. Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

Le prestazioni mediche di base non sono garantite. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). Malattie e ferite gravi devono essere curate all'estero (Europa).
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 17
Commissariato centrale di polizia: 00253 21 35 38 91
Gendarmerie nationale: 00253 21 35 10 03

Disposizioni doganali di Gibuti: Direction générale des douanes et droits indirects

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.

Ambasciata di Svizzera a Addis Abeba, Etiopia
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Giordania

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:04 PM

Valutazione sommaria

Occorre prestare attenzione ai delicati equilibri nella regione, per esempio in Siria, Iraq, Egitto, nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania. Avvenimenti particolari e conflitti nei Paesi vicini possono ripercuotersi sulla Giordania.

Il malcontento sociale, economico e politico dà vita a volte a manifestazioni e scioperi. La maggior parte delle proteste si svolge in modo pacifico. Tuttavia a livello locale, possono verificarsi senza preavviso disordini e atti di violenza (talvolta con conseguenze fatali) come pure blocchi stradali. Durante le manifestazioni del 16 dicembre 2022 è stato ucciso un poliziotto.

Nonostante l’aumento dei provvedimenti di sicurezza permane il rischio di atti terroristici in tutto il Paese.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sullo sviluppo della situazione prima del viaggio e durante il soggiorno. Alle persone che viaggiano individualmente si raccomanda di informarsi presso le autorità locali sulla situazione di sicurezza attuale prima di intraprendere viaggi interurbani. Mostrarsi vigili e attenersi alle istruzioni delle autorità locali. Si consiglia di evitare le manifestazioni e gli assembramenti di qualsiasi tipo, soprattutto dopo la preghiera del venerdì.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Regione di confine con l’Iraq e la Siria: La mancanza di sicurezza nei Paesi limitrofi è all’origine di tensioni nelle regioni di confine, che sono in parte zona di esclusione militare. Di frequente si verificano scontri armati tra forze di sicurezza e bande di narcotrafficanti o altri gruppi criminali. Si sconsiglia di recarsi nell’area al confine con l’Iraq e la Siria.

Valle del Giordano: Nella valle del Giordano (distretti di Balqa e Irbid) e lungo la frontiera con la Siria nel distretto di Mafrak vi sono ancora campi minati. Si raccomanda vivamente di rispettare i divieti d'accesso e, in caso di dubbio, di informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione.

Criminalità

Avvengono dei furti, specialmente nella città antica di Amman. Le aggressioni a scopo di rapina sono piuttosto rare. Si consiglia di osservare le usuali misure precauzionali.

Si verificano molestie sessuali. Le donne che viaggiano da sole sono invitate a dar prova di particolare prudenza. Si raccomanda fortemente di utilizzare soltanto taxi ufficiali o prenotati.

Trasporti e infrastrutture

Il traffico stradale reclama ogni anno numerose vittime. Si raccomanda prudenza a causa della guida imprevedibile e di animali randagi. La notte i veicoli con luce insufficiente rappresentano un rischio ulteriore di incidente.

I viaggi nel deserto vanno intrapresi esclusivamente in gruppi di veicoli fuoristrada. Sono assolutamente indispensabili un apparecchio di navigazione e una scorta sufficiente di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport acquatici variano considerevolmente. Si raccomanda pertanto di prendere in considerazione le ditte con un permesso rilasciato dalle autorità giordane e un certificato dell’organizzazione subacquea PADI.

L’accesso a Internet non è sempre garantito ovunque nel Paese.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • l'alcool al volante (0 per mille!);
  • le offese alla famiglia reggente, p. es. danneggiare le foto del re;
  • le fotografie ad installazioni militari ed edifici del governo;
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare in pubblico, durante il giorno;
  • gli atti omosessuali e i rapporti extraconiugali come pure le gravidanze e nascite illegittime. Nei reati sessuali, a seconda del caso, spetta alla vittima dimostrare che non ha violato l’ordinamento giuridico.

Di regola, le/i conducenti di veicoli, coinvolti in un incidente stradale con vittime o feriti, vengono trattenuti sino al chiarimento della colpevolezza.

I cittadini stranieri, coinvolti in una procedura giudiziaria non sono autorizzati, in caso di dubbio, a lasciare la Giordania durante l'indagine/il processo. Le procedure possono protrarsi per mesi.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino all'ergastolo) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga; in certi casi alla pena sono abbinati i lavori forzati.

Per alcuni crimini gravi (omicidio, attentato, ecc.) può essere inflitta la pena capitale.

Le condizioni di detenzione sono più dure che in Svizzera.

Particolarità culturali

La Giordania è un Paese islamico. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

In caso di relazione e/o matrimonio tra stranieri/e e Giordani/e vanno rispettate le leggi e le regole comportamentali islamiche.

Pericoli naturali

Le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente. In caso di forti piogge i letti dei fiumi prosciugati (uadi) possono trasformarsi in breve tempo in torrenti impetuosi.
Jordan Meteorological Department

La Giordania si trova in zona sismica attiva.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi un terremoto di una certa entità, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata svizzera ad Amman.

Assistenza medica

In generale, l’assistenza medica ad Amman è molto buona. Al di fuori di Amman, è garantita solo parzialmente in alcune zone. Gli ospedali chiedono in genere una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio 

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 911

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Amman
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Gran Bretagna

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:54 PM

Valutazione sommaria

La situazione è stabile. Tuttavia, prestare prudenza vicino alle dimostrazioni, poiché sono possibili atti di violenza.

Durante gli scioperi occasionali si possono verificare congestionamenti e ritardi nel traffico turistico.

Le autorità britanniche rendono attenti al rischio di attacchi terroristici. Si sono verificati ripetutamente attentati, tra i quali:

  • Il 14 novembre 2021, una persona è stata ferita in un tentativo di attentato a Liverpool.
  • Il 15 ottobre 2021, un membro del Parlamento è stato ucciso in un attacco con coltello a Southend-on-Sea.

Si raccomanda di seguire le indicazioni delle autorità locali.
Terrorism and national emergencies

Security Service MI5: Terrorism

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

In Irlanda del Nord si registrano alcune tensioni sociali e politiche, soprattutto in prossimità delle giornate di commemorazione. Spesso si sono verificati scontri, per esempio, nel periodo attorno al 12 luglio. In passato i disordini hanno più volte causato feriti. Vi è anche il rischio di attentati da parte di frange scissioniste dell’IRA (Irish Republican Army). Gli attacchi sono rivolti principalmente contro le forze di sicurezza, come l’attentato dinamitardo contro un’auto della polizia a Strabane nel novembre 2022. Tuttavia, non si può escludere che in casi isolati possano essere coinvolte anche persone non implicate. Nel novembre 2021 ci sono stati incendi dolosi e attacchi agli autobus pubblici a Belfast.

Criminalità

Osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità. Nelle grandi città la criminalità può variare notevolmente da un quartiere all'altro e viene segnalato un aumento dei reati violenti. Nel caso di attacchi si usano sempre di più le armi bianche.

Informarsi presso persone di contatto in loco o in albergo sull'esistenza di quartieri da evitare o in cui è necessario essere particolarmente prudenti.

Si raccomanda di osservare le informazioni e le raccomandazioni della polizia britannica.
British Transport Police: Don’t let them pocket it

Police.uk: national website

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono generalmente in buone condizioni. Si guida sulla sinistra.
Highway Code, Road Safety Advice etc.

Nell'area della Grande Londra, in alcuni casi si devono prevedere dei pedaggi stradali, per esempio nella Ultra Low Emission Zone o nella City of London (Congestion Charge).
Transport for London: Congestion Charging

Transport for London: Ultra Low Emission Zone (ULEZ)

Trasporti pubblici: La Gran Bretagna dispone di una vasta rete di collegamenti ferroviari e stradali che in campagna è tuttavia meno articolata di quella Svizzera.

Disposizioni giuridiche specifiche

La vendita di bevande alcoliche (compresa la birra) e di tabacchi manufatti a persone di età inferiore a 18 anni non è autorizzata. Il consumo di alcolici in luoghi pubblici, parchi ecc. è disciplinato a livello comunale e vietato del tutto o in parte in alcuni Comuni. Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,8 per mille. Per chi contravviene a questo limite sono previste pene severe.
The drink drive limit

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già da una piccola quantità di qualsiasi tipo di droga.

Pericoli naturali

Nei territori britannici d'oltre mare dei Caraibi (Anguilla, Cayman Islands e altri) si possono verificare uragani da giugno a novembre. Il vulcano Soufrière Hills sull'isola di Montserrat è attivo.
Oltre alle devastazioni sulla terra ferma, i terremoti nei Caraibi possono anche provocare tsunami, che possono colpire l'intera regione.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
World Meteorological Organization

Montserrat Volcano Observatory

Department of Disaster Management and Emergencies Turks and Caicos Islands

Department of Disaster Management British Virgin Islands

Disaster Management Anguilla

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Nei territori britannici d'oltremare l'assistenza medica può variare.
Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia. Quest’ultima non è però valida in tutti i territori britannici d'oltremare. Prestare attenzione alle informazioni
dell’Istituzione comune LAMal
Gov.UK: Healthcare for visitors to the UK

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 999
Prescrizioni doganali: Bringing goods into the UK

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Londra (inglese)

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Gov.UK: Visiting the UK as an EU, EEA or Swiss citizen

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Grecia

Ultima modifica: 7/24/2023 11:05:26 AM

Attualità

Oltre all'isola di Rodi, anche altre isole greche sono ora soggette a incendi boschivi.

Seguire le istruzioni delle autorità locali. Numeri di telefono utili per le persone di cittadinanza straniera: +30 210 368 12 59 / +30 210 368 13 50.

In caso di bisogno, contattare la compagnia aerea o il tour operator. Prima di recarsi nelle regioni colpite, verificare con il proprio tour operator la fattibilità del viaggio.

Valutazione sommaria

Il paese è stabile ma la situazione economica rimane difficile.

A causa di tensioni sociali possono insorgere manifestazioni e scioperi. Le manifestazioni si svolgono soprattutto nelle grandi città sulla terraferma. Durante le manifestazioni possono crearsi scontri violenti tra le forze di sicurezza e i dimostranti.
Occasionalmente possono verificarsi dimostrazioni nei campi profughi o nelle loro vicinanze nonché attacchi da parte di gruppi estremisti. Gli scioperi vengono solitamente annunciati con qualche giorno di anticipo. Scioperi e manifestazioni possono, a dipendenza del luogo di realizzazione, avere rilevanti ripercussioni sul traffico turistico.

Avvengono degli attacchi di matrice politica da parte di gruppi estremisti locali, indirizzati prevalentemente contro enti statali e banche, che provocano danni materiali. In casi sporadici vengono ferite anche persone. Sono stati commessi ripetuti atti di vandalismo contro delle ambasciate straniere.

Non si può neanche escludere il rischio di attacchi da parte di organizzazioni terroristiche internazionali. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi prima e durante il viaggio attraverso i media in merito alla situazione attuale nel Paese e di rimanere in contatto con l’operatore turistico. Seguire le indicazioni delle autorità locali. Evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo.

Criminalità

Casi di borseggio e scippo sono molto frequenti. Soprattutto ad Atene si registrano numerosi furti di portafogli e documenti, in particolar modo nella tratta metropolitana tra l’aeroporto di Atene e la città. Inoltre, vi sono stati anche aggressioni a carattere razzista.

Si consiglia di depositare gli oggetti di valore in un luogo sicuro (p. es. cassetta di sicurezza dell’albergo). Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto o della carta d'identità, in modo da potersi identificare in occasione dei controlli della polizia. Osservare le usuali misure precauzionali per prevenire la microcriminalità e le informazioni della polizia greca.
Hellenic Police

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono generalmente in buone condizioni, tuttavia la guida imprevedibile rappresenta un notevole rischio di incidenti. Si raccomanda la massima prudenza soprattutto sulle strade di montagna con tante curve.
Le autostrade sono soggette a pedaggio.
Hellenic Police: Road Safety

Trasporti pubblici: esiste una vasta rete di linee di autobus. Le linee ferroviarie servono solo i grandi centri. Traghetti collegano le isole a intervalli regolari.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille. (0,2 per mille per chi guida una moto e chi è in possesso di una licenza di condurre per un periodo inferiore ai due anni).

È proibito fotografare impianti militari, personale militare e agenti di polizia.

Le infrazioni contro la legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Il trasporto di profughi all’interno di veicoli è considerato traffico di esseri umani e può essere punito con una pena detentiva pluriennale. Si raccomanda pertanto di non dare passaggi a persone sconosciute, neanche per brevi tragitti entro i confini greci.

Pericoli naturali

La Grecia si trova in zona sismica. Si raccomanda di leggere il promemoria per i turisti dell'Ente greco per la prevenzione e previsione dei terremoti OASP.
OASP

Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

Durante il semestre estivo in molte regioni vi è un elevato pericolo di incendio di boschi. Spesso gli incendi si propagano velocemente a causa del forte vento. Non accendere fuochi all’aperto ed usare la massima prudenza con le sigarette e i fiammiferi accesi.

Dopo forti piogge si devono prevedere inondazioni e frane.
General Secretariat for Civil Protection

Greek Meteorological Service

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di prendere contatto immediatamente con i familiari e di seguire le istruzioni delle autorità. Se le comunicazioni con l'estero sono interrotte, rivolgersi all'Ambasciata di Svizzera ad Atene.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Sulle isole più piccole, tuttavia, sono garantiti in parte solo servizi sanitari minimi.

Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia. Tuttavia le visite mediche devono spesso essere pagate direttamente. In caso di soggiorno prolungato in un ospedale statale, si raccomanda che i parenti partecipino alla cura della/del paziente o che si assuma a proprie spese del personale infermieristico (di regola gli ospedali dispongono di una lista). Per quanto concerne i bambini piccoli si raccomanda la presenza costante di un genitore all'ospedale. Gli ospedali privati dispongono di ampi servizi di assistenza infermieristica.
Promemoria dell’Istruzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 112
Ambulanza: 166
Vigili del fuoco: 199
Polizia: 100
Polizia per i turisti: 1571

Prescrizioni doganali: Greek Customs

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata svizzera in Atene
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato esteri competenti. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Grenada

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:53 PM

Non sono disponibili Consigli di viaggio

Per tale destinazione il DFAE non rilascia Consigli di viaggio specifici. Prestare tuttavia attenzione alle informazioni generali (rubriche: Raccomandazioni prima del viaggio e durante il viaggio, Terrorismo e sequestri ecc.) messe a disposizione sulla presente pagina Internet. Informarsi inoltre leggendo guide turistiche e i media ed eventualmente far capo alla consulenza di un’agenzia di viaggio.

Guatemala

Ultima modifica: 5/9/2023 2:52:04 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Il tasso di criminalità violenta è molto elevato.

Le tensioni sociali latenti potrebbero scoppiare localmente con scontri violenti senza nessun preallarme. I progetti di estrazione delle materie prime sono spesso la fonte di questi conflitti, come pure di un generale aumento della propensione al conflitto e alla violenza. Anche le persone di nazionalità straniera possono rimanerne vittima.

Scioperi, dimostrazioni e blocchi stradali sono suscettibili di degenerare in atti di violenza. Possono anche provocare perturbazioni, ritardi e difficoltà di approvvigionamento. Evitare le dimostrazioni di ogni tipo.
In caso di blocchi stradali e scioperi, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo ad itinerari alternativi e, se necessario, attendere che la situazione si normalizzi. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Guatemala City per l'uscita dalle regioni colpite sono limitati, se non addirittura nulli.

In caso di disordini e nel contesto della lotta contro i gruppi criminali, il governo può decretare lo stato d’urgenza nelle regioni interessate senza alcun preavviso. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, a effettuare perquisizioni domiciliari senza mandato di perquisizione, a limitare la libertà di riunione o di movimento e a imporre il coprifuoco.

Per la pianificazione del viaggio occorre prendere in considerazione questi fattori, senza trascurare il tempo e i mezzi finanziari necessari. È sempre preferibile unirsi a un gruppo di viaggio organizzato.
Si consiglia di informarsi prima e durante la trasferta, tramite i media, gli organizzatori del viaggio e/o l'Instituto Guatemalteco de Turismo INGUAT / ProAtur
sull'evoluzione più recente e sulla effettiva possibilità di realizzare il viaggio previsto.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Guatemala. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zona di confine con il Messico: le regioni di confine tra questi due paesi sono molto pericolose perché si registra un’incidenza elevata di attività delittuose, quali lo spaccio di stupefacenti o la tratta di esseri umani. Questa zona comprende anche il parco nazionale Laguna del Tigre, la Sierra de Lacandona (Piedras Negras) e dintorni. Criminali di ogni risma hanno la loro roccaforte nella città di confine di Tecún Umán.
Si sconsigliano i viaggi in tutta la regione di confine con il Messico
.

Città del Guatemala: avvengono rapine in tutta la città e nei dintorni, anche nelle zone residenziali e commerciali più agiate. Spesso gli aggressori sono armati. Si raccomanda pertanto la massima prudenza.

Dipartimenti di Huehuetenango, San Marcos, Alta Verapaz e Baja Verapaz: si registra un aumento della produzione e dello spaccio di stupefacenti in questi dipartimenti. Scontri armati tra le forze di sicurezza e gruppi criminali possono sporadicamente coinvolgere anche persone non implicate. Blocchi stradali e controlli sono frequenti. Si raccomanda di usare la massima prudenza e di informarsi sulla situazione attuale presso una persona di fiducia sul posto o presso le autorità locali.
Essere particolarmente prudenti in prossimità di progetti di estrazione di materie prime. In tali regioni, il rischio che scoppino conflitti è elevato
e potrebbero colpire persone di cittadinanza straniera.

Dipartimento di Petén: tutto il Dipartimento è considerato pericoloso. Le forze di sicurezza lottano contro gruppi criminali in un’offensiva su larga scala. Nel parco nazionale Tikal e nelle vicinanze di Flores (dintorni del lago compresi) sono state segnalate parecchie aggressioni (e stupri) di turiste e turisti. A chi intende visitare le rovine maya o i parchi nazionali si raccomanda di recarvisi solo in gruppi, accompagnati da una guida ufficiale e possibilmente in aereo con un biglietto di andata e ritorno. Per la sicurezza nel parco nazionale Tikal è stata istituita una polizia turistica per la protezione delle visitatrici e dei visitatori; essa gestisce una linea di autobus protetta che collega l’aeroporto internazionale di Florés con Tikal e ritorno. Ciononostante è raccomandata la massima prudenza.

Zone di confine con il Belize: tra il Guatemala e il Belize vi sono da anni controversie sulle frontiere. La corte internazionale di giustizia è stata consultata. Da allora, il conflitto sul confine si è leggermente placato, ma non è ancora stato risolto. Tensioni locali e sparatorie sporadiche non sono da escludere. Queste possono recare danno anche a persone non coinvolte. Si raccomanda di intraprendere viaggi nella zona di confine con il Belize o escursioni transfrontaliere accompagnati da una guida locale riconosciuta.

Criminalità

Nel Guatemala il tasso di criminalità è molto elevato. Borseggi, rapine a mano armata, stupri ed altri reati violenti si registrano in tutto il Paese a qualsiasi ora del giorno e della notte, talvolta con conseguenze fatali. Sovente persone in moto aggrediscono pedoni e occupanti delle auto. Neppure le persone straniere e gruppi di persone in viaggio ne sono risparmiati.

Le vittime dei cosiddetti sequestri lampo sono costrette a prelevare la maggior quantità possibile di contanti con la carta di credito. Si verificano anche sequestri a scopo di estorsione.

Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • si sconsiglia in generale di intraprendere viaggi solitari. Dato l'alto numero di stupri, le donne specialmente sono tenute a seguire questi consigli.
  • particolare prudenza è indicata di notte. Informarsi anche sul posto presso le persone di contatto in loco o chi si occupa della sicurezza dell’albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito ad eventuali luoghi che occorre evitare.
  • non portare oggetti di valore (gioielli, orologi e apparecchi fotografici di valore), né bigiotteria e portare con sé solo poco denaro contante.
  • tenere accuratamente chiusi i finestrini e le portiere delle automobili.
  • non opporre resistenza alle aggressioni, giacché il pericolo di reazioni violente è molto elevato. Gli aggressori non esitano ad uccidere.
  • non accettare bevande o cibi da sconosciuti. Soprattutto nei bar e nei locali notturni, può accadere che vengano aggiunte sostanze stupefacenti nelle bibite per stordire e in seguito derubare o violentare le vittime.
  • evitare i quartieri isolati e le località appartate.
  • nelle vicinanze di molte importanti arterie di comunicazione operano bande criminali organizzate ed estremamente violente. Le aggressioni sugli autobus dentro e fuori le città sono frequenti. Si consiglia pertanto di non viaggiare di notte e nelle ore di punta e di non utilizzare i mezzi di trasporto pubblici.
  • utilizzare esclusivamente taxi messi a disposizione dall’albergo o i radiotaxi (Taxi Amarillo) prenotati telefonicamente. Per i trasferimenti da e verso gli aeroporti ricorrere all’offerta di trasporto dell’albergo.
  • usare con prudenza la carta di credito, giacché manipolazioni abusive dei bancomat sono diffuse.
  • prelevare denaro unicamente da sportelli automatici situati all’interno di banche o centri commerciali. Prelevare unicamente piccole somme di denaro perché le persone straniere sono particolarmente esposte al rischio di essere osservate.
  • effettuare passeggiate, escursioni o gite off-road, unicamente in gruppo e accompagnati da una guida locale di fiducia. Assicurarsi che le guide siano registrate presso l’istituto del turismo INGUAT.

L’incertezza giuridica è grande: crimini e delitti rimangono spesso impuniti. La polizia è corrotta, ha poca esperienza e fondi limitati. Le rapine sono spesso commesse da persone in divisa da poliziotto. Il sistema giudiziario è inefficiente e confrontato con una mole eccessiva di lavoro. La popolazione ricorre pertanto spesso al linciaggio.

Trasporti e infrastrutture

Al di fuori dei principali assi, la rete stradale è in pessimo stato. Il cattivo stato degli autobus pubblici (i cosiddetti „Chicken-Bus“) e l’imprevedibilità dello stile di guida sono spesso all’origine di gravi incidenti stradali.

Le condizioni del manto stradale non sono adatte per gite in bicicletta. A causa del rischio elevato di incidenti e aggressioni, si sconsiglia di viaggiare di notte ed in genere, si raccomanda di evitare viaggi in bicicletta.

I battelli da turismo sono in parte mantenuti male; i dispositivi di sicurezza sono carenti.

Disposizioni giuridiche specifiche

Procedimenti giudiziari e indagini di polizia sono condotti in modo diverso rispetto alla Svizzera: lungaggini procedurali e particolarità locali devono essere tenute in debita considerazione. Si consiglia di scegliere un’avvocata o un avvocato locale.

Conducenti di veicoli esteri coinvolti in un incidente stradale, in alcuni casi potrebbero essere costretti a rimanere in Guatemala durante l’inchiesta giudiziaria e il processo; tali procedimenti potrebbero protrarsi per mesi. Si consiglia di noleggiare un veicolo con autista.
Anche nel caso di controversie in materia finanziaria, alle persone straniere può essere impedito di lasciare il paese su istigazione della controparte.

L’Ambasciata di Svizzera in Guatemala non può influenzare l’iter procedurale. Consultare la rubrica
Aiuto all’estero

Infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con estrema severità. Anche per quantità minime e per ogni tipo di droga le pene detentive previste vanno dai 5 ai 20 anni per la fabbricazione e dai 12 ai 20 anni per lo spaccio ed il possesso.

Le condizioni di detenzione sono molto precarie: pessimi servizi igienico-sanitari, alto tasso di criminalità, mancanza di cure mediche, pagamento del pizzo, sovraffollamento delle celle, scarsa nutrizione, violenza, ecc.

Particolarità culturali

Si raccomanda di avere un comportamento corretto e rispettoso nei confronti della popolazione indigena e dei suoi usi e costumi. Per evitare eventuali reazioni aggressive, fotografare le persone unicamente con il loro consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Il Guatemala si trova in zona sismica e annovera vari vulcani attivi. Le escursioni sui vulcani vanno fatte con grande prudenza, ed è indispensabile farsi accompagnare da una guida specializzata.
Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami. Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche il Guatemala.
National weather service - Caribbean Tsunami Warning Program (CTWP)

National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

Da maggio a novembre il Paese è sovente colpito da uragani e forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture.

I villaggi possono restare completamente isolati per alcuni giorni.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. blocchi a causa di vulcani attivi, ordini di evacuazione.
Instituto nacional de Sismologia, Vulcanologia, Meteorologia e Hidrologia

Coordinadora Nacional para la Reduccion de Desastres

Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale si raccomanda di mettersi tempestivamente in contatto con i familiari e di attenersi alle istruzioni delle autorità. Se i contatti con l’estero sono interrotti, occorre rivolgersi all’Ambasciata di Svizzera a Guatemala City.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita completamente solo in cliniche private molto costose nella capitale. Gli ospedali richiedono un pagamento anticipato (contanti, carta di credito) prima di iniziare una cura. Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso potrebbero rivelarsi utili.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

In qualunque momento si può essere obbligati a identificarsi col proprio passaporto (o con una copia autenticata dall’Ambasciata svizzera a Città del Guatemala o da un notaio guatemalteco).

Indirizzi utili

Instituto del Turismo INGUAT / ProAtur: numero di emergenza per chi viaggia e per informazioni sulla situazione di sicurezza locale e viaggi accompagnati dalla polizia turistica: 1500 o 2421 28 10.
INGUAT: Tourist Assistance

Prescrizioni doganali del Guatemala: Superintendencia de Administración Tributaria (SAT)

Rappresentanze svizzere all’estero: in caso di emergenza all’estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a San José, Costa Rica

Ambasciata di Svizzera in Guatemala

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: in Svizzera non vi è nessuna rappresentanza del Guatemala. Per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata del Guatemala a Parigi. Quest'ultima dà inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.: Ambasciata del Guatemala in Francia, 7 Avenue Niel 5o nivel, 75017 Parigi, Francia, Tel.: 0033 1 4227-7863.
Ambasciata del Guatemala a Parigi

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Guinea

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:55 PM

Valutazione sommaria

In Guinea le tensioni sociali e politiche possono degenerare in modo da comportare rischi nella sicurezza. Dopo il colpo di Stato del settembre 2021, da parte di certi reparti dell'esercito, è in carica un governo di transizione.

La situazione rimane tesa. Si verificano manifestazioni, scioperi e atti di violenza, soprattutto a Conakry. Poiché le manifestazioni e i raduni sono vietati, è probabile che la polizia usi la forza per fermarli.

Ripetutamente, proteste hanno causato vittime e feriti. Sono stati segnalati anche casi di incendi dolosi e di blocchi stradali.

Non si può escludere un repentino deterioramento della situazione.

Vi sono indizi che gruppi terroristici provenienti dalla regione del Sahara stiano ampliando il loro raggio d’azione in Guinea. Sono perfettamente organizzati, operano anche al di là dei confini nazionali e hanno contatti con gruppi criminali locali. In tutto il Paese sussiste il rischio di attentati terroristici. In certe zone di confine c’è inoltre il rischio di sequestro (vedi capitolo Pericoli locali specifici). Considerate anche le seguenti informazioni:
Pericolo di sequestro nel Sahara e nel Sahel
Terrorismo e sequestri

Il tasso di criminalità è elevato.

Seguire attentamente tramite i media e la persona di contatto locale l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio. Seguire le istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.). Rimanere prudenti ed evitare grossi assembramenti e dimostrazioni di ogni genere.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zone di confine con Côte d’Ivoire, Liberia e Sierra Leone: In queste regioni frontaliere, le tensioni locali, politiche e etniche possono divampare in ogni momento. Prestare particolare prudenza.

Zona di confine con il Mali: In Mali, i rischi per la sicurezza sono elevati. Influenzano anche la situazione nella regione di confine con la Guinea. Nella zona di confine con il Mali è considerato alto il rischio di sequestro. Si sconsigliano i viaggi nella zona di confine con il Mali.

Criminalità

Il tasso di criminalità è elevato: furti di automobili e di altro genere, aggressioni ecc. Si verificano anche atti di criminalità violenta. Può succedere che ladri si spaccino per agenti di polizia in uniforme. Fra l'altro si raccomanda di osservare le seguenti misure di sicurezza:

  • intraprendere viaggi nell’entroterra solo di giorno e unicamente in gruppi di più veicoli;
  • tenere accuratamente chiusi i finestrini e le portiere delle automobili;
  • evitare i quartieri cittadini poco frequentati. Se possibile, non uscire la notte;
  • non portare su di sé oggetti di valore (gioielli, orologi ecc.) e solo poco denaro;
  • si consiglia alle donne di non viaggiare da sole nel Paese.

Trasporti e infrastrutture

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie o durante delle elezioni. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Ad eccezione di alcune strade principali, le strade sono in cattive condizioni e alcune non sono asfaltate. Durante la stagione delle piogge, da maggio a ottobre, le strade sono in condizioni ancora peggiori. La guida pericolosa e la presenza di animali randagi sulle strade aumentano ulteriormente il rischio di incidenti. Sono sconsigliati i viaggi interurbani di notte.
In caso di incidente con feriti, si devono temere reazioni violente e rappresaglie da parte della popolazione; si consiglia quindi di proseguire la guida sino al posto di polizia più vicino.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • gli atti omosessuali.
  • fotografare installazioni militari, aeroporti, ponti, ecc.

Le infrazioni alla legislazione sugli stupefacenti sono punite con pene molto severe. In teoria può essere comminata la pena di morte.

Le condizioni di detenzione sono particolarmente difficili (assistenza medica lacunosa ecc.).

Assistenza medica

L'assistenza medica non è garantita. Gli ospedali richiedono un anticipo di pagamento (in contanti) prima di iniziare una cura. Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso possono rivelarsi utili. Malattie e ferite serie vanno curate all'estero (Europa).
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto per identificarsi durante i frequenti controlli di polizia e militari.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia a Conakry: 1717

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera in Côte d’Ivoire
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Guinea equatoriale

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:30 PM

Valutazione sommaria

Si registrano tensioni politiche latenti che possono esplodere nonostante le fasi tranquille.

Fuori Malabo e Bata l'infrastruttura non è allestita per le persone in viaggio. Vi sono inoltre sovente controlli di sicurezza.

Il 7 marzo 2021, una violenta esplosione è avvenuta in un impianto militare a Bata, provocando circa un centinaio di morti, oltre 600 feriti e ingenti danni.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Intraprendere i viaggi attraverso il Paese possibilmente solo se accompagnati da persone fidate, sia sull'isola che sul continente. Evitare manifestazioni e assembramenti di qualsiasi tipo.

Criminalità

La criminalità è in aumento. Si verificano effrazioni come anche aggressioni violente e armate. Ripetutamente, passeggeri di taxi sono stati attaccati. Si segnalano anche reati sessuali e altri reati violenti. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • di notte, si raccomanda maggior prudenza. Evitare passeggiate dopo l'imbrunire.
  • evitare i taxi collettivi. Utilizzare unicamente i taxi prenotati tramite l’albergo o una persona di fiducia e non dividere il taxi con persone sconosciute.
  • essere consapevoli che la corruzione è una pratica estesa e può coinvolgere anche la polizia. Si raccomanda di tutelare i propri interessi in modo ponderato e cortese.

Nel Golfo di Guinea si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

A causa delle frequenti piogge violente preferire i veicoli a trazione integrale, soprattutto sulle strade secondarie non asfaltate.

Rinunciare ai viaggi interurbani di notte. Il rischio di incidenti è elevato a causa della guida imprevedibile e della manutenzione tecnica carente di molti veicoli.

Può capitare che i valichi di frontiera terrestri vengano temporaneamente chiusi senza preavviso. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Spesso la manutenzione degli aerei per i voli interni non soddisfa gli standard europei, risp. internazionali.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • indossare abiti di stile militare (mimetizzazione)
  • la critica pubblica alle autorità (anche nelle reti sociali)
  • fotografare il Palazzo presidenziale, postazioni militari e della polizia e edifici pubblici (aeroporti e ponti, edifici statali, ponti, ecc.). Nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali oppure rinunciare alla fotografia.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con severità.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Il sistema giuridico non rispecchia il modello elvetico.

Alle persone in viaggio d’affari e a potenziali investitrici e investitori si raccomanda di contattare l’Ambasciata svizzera a Yaoundé prima di iniziare qualcun’impegno a livello professionale, inclusi i viaggi d’affari a destinazione della Guinea equatoriale.

Assistenza medica

Fuori Malabo, Mongomo e Bata le prestazioni mediche di base non sono garantite. Malattie e ferite serie vanno curate al di fuori del Paese (Europa). Gli ospedali richiedono un pagamento anticipato prima di iniziare una cura. Il materiale necessario per le cure mediche e per i medicamenti, devono di norma essere comprati dalle persone in cura (rispettivamente dai parenti).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Alcune regioni possono essere attraversate solo con un'autorizzazione delle autorità locali. A questo proposito, informarsi prima della partenza presso l'ambasciata della Guinea Equatoriale a Parigi.

Portare sempre con sé i documenti d'identità poiché sono frequenti i controlli sulla pubblica via, da parte di militari e della polizia.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 113
Numero di emergenza della gendarmeria: 114

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Yaoundé, Camerun

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Guinea-Bissau

Ultima modifica: 6/6/2023 3:30:43 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica è instabile. La Guinea-Bissau è stata ripetutamente teatro di golpe e tentativi di rovesciamento del regime, che a volte hanno causato vittime. Il 1° febbraio 2022 vi è stato un tentativo di colpo di Stato. Da allora la situazione si è apparentemente calmata ma rimane molto tesa.

In caso di manifestazioni occorre considerare l’eventualità di tumulti e scontri tra forze di sicurezza e dimostranti.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche negli Guinea-Bissau. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e le persone di riferimento in loco sulle condizioni della sicurezza prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare manifestazioni e raduni di massa di qualsiasi tipo. Restare in contatto con l'operatore turistico e attenersi alle prescrizioni delle autorità locali (per es. coprifuochi). Viaggiare al di fuori della capitale Bissau, richiede un’accurata preparazione con punti di contatto per ogni tappa.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

La zona confinante con la regione senegalese di Casamance è poco sicura, scontri armati sono possibili in qualsiasi momento. Le zone minate non sono segnalate in modo chiaro. I viaggi nella zona confinante con la regione senegalese di Casamance sono sconsigliati.

Anche in altre parti del Paese vi sono ancora alcuni campi minati che non sempre sono sbarrati o segnalati in modo chiaro. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali preposte alla pubblica sicurezza e/o presso la popolazione indigena.

Criminalità

La microcriminalità esiste, a volte accompagnata da violenza. Si raccomanda di rispettare le usuali misure precauzionali e di intraprendere viaggi fuori dalle città accompagnati da una guida esperta del luogo e degna di fiducia.

Trasporti e infrastrutture

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Il rischio di incidenti sulle strade della Guinea-Bissau è elevato. Durante la stagione delle piogge (da giugno a ottobre) circolare diventa assai difficoltoso. Rinunciare a viaggi interurbani di notte.

In tutto il Paese vi sono interruzioni nella distribuzione di corrente elettrica e di acqua.

Le infrastrutture per le persone in viaggio (alloggi, ristoranti ecc.) sono carenti e il più delle volte molto modeste.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • gli atti omosessuali
  • fotografare persone in uniforme, installazioni militari nonché edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legislazione sugli stupefacenti sono punite con pene detentive pluriennali.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Assistenza medica

L'assistenza medica di base non è garantita. Gli ospedali richiedono un pagamento anticipato (in contanti) prima di iniziare una cura. Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso possono rivelarsi utili.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio 

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto o il permesso di soggiorno, in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Dakar, Senegal
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Guyana

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:57 PM

Valutazione sommaria

Il Paese può definirsi relativamente stabile. Tuttavia si raccomanda di evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo poiché tumulti sono possibili.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Guyana. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

La criminalità è diffusa e il ricorso alla violenza è frequente, soprattutto a Georgetown e nelle città: furti (di automobili), scassi, aggressioni, delitti a matrice sessuale ecc. Non è raro che le persone straniere siano vittime di furti. Occasionalmente avvengono sparatorie tra bande criminali e polizia, che comportano un certo rischio anche per le persone non coinvolte. Si raccomanda di osservare tra l'altro le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo poco denaro;
  • depositare i documenti di viaggio in una cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare tuttavia sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • informarsi sul posto presso persone di contatto o in albergo in merito ai quartieri / luoghi da evitare;
  • a Georgetown evitare di passeggiare la notte e se sole/i non spostarsi a piedi neppure di giorno;
  • non chiamare taxi per strada, ma servirsi di quelli degli alberghi;
  • non accettare bibite da persone sconosciute. Può accadere che contengano sostanze atte a narcotizzare la vittima al fine di rapinarla o violentarla;
  • in caso di aggressione, non opporre resistenza, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza;
  • intraprendere viaggi nell'entroterra tramite un'agenzia viaggi riconosciuta e nelle gite nella giungla farsi accompagnare da una guida locale degna di fiducia.

Nelle acque guyanesi si registrano occasionalmente atti di pirateria contro pescherecci. Non si possono escludere aggressioni alle navi mercantili e agli yacht. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

In Guyana la guida è a sinistra. Le strade sono in parte in cattivo stato. La guida imprevedibile comporta un notevole rischio di incidenti. Rinunciare ai viaggi interurbani di notte.

Tra Suriname e Guyana come anche tra Guyana e Venezuela, ci sono dispute di confine irrisolte. Per le traversate dei fiumi frontalieri Courentyne/Corantijn verso il Suriname, utilizzare solamente i traghetti ufficiali. L’utilizzo del taxi acquatico è vietato e può portare all’arresto o all’espulsione dal paese. Informarsi presso l’hotel o un operatore turistico locale riguardo alla situazione nella zona di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

In generale le infrazioni sono punite più severamente che in Svizzera.

Gli atti omosessuali sono punibili.

In caso di incidente della circolazione colposo con conseguenze mortali, così come per numerosi altri reati, si rischia l’ergastolo.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione ed elevate multe già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Per l'omicidio e alto tradimento può essere inflitta la pena capitale. Le persone imputate devono sovente attendere anni per un processo.

Le condizioni di detenzione sono precarie: celle sovraffollate, assistenza medica e infrastrutture sanitarie carenti, violenza ecc.

Pericoli naturali

Dei terremoti si verificano sporadicamente.

Da aprile a agosto e dicembre a febbraio il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Se possibile, malattie e ferite serie sono da curare preferibilmente all'estero (per esempio Stati Uniti o Europa). Gli ospedali privati sono preferibili a quelli pubblici. Le cliniche private richiedono un pagamento anticipato in contanti prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 911
Numero di emergenza dell’ambulanza: 913

Prescrizioni doganali della Guyana: Guyana Revenue Authority

Rappresentanza svizzera all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Caracas, Venezuela

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: in Svizzera non vi è nessuna rappresentanza di Guyana. Per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata di Guyana a Bruxelles. Quest'ultima dà inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.: Boulevard Brand Whitlock 114, 1200 Bruxelles.
Ambasciata della Guyana a Bruxelles

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Haiti

Ultima modifica: 6/22/2023 8:24:02 AM

Valutazione sommaria

Si sconsigliano i viaggi a destinazione di Haiti.

La situazione della sicurezza è molto precaria e non può essere garantita con le strutture statali esistenti. Gruppi criminali controllano gran parte di Port-au-Prince e dell’area circostante, e allargano sempre più la loro sfera d’influenza anche ad altre regioni del Paese.

Il numero di sequestri a scopo criminale e di altri crimini violenti è molto alto in tutto il Paese, in particolare a Port-au-Prince. Non si può contare sul supporto della polizia. Il pericolo esiste sia per le persone locali che per quelle straniere.

Si verificano regolarmente scontri armati tra bande criminali e tra bande e forze di sicurezza. Si registrano spesso vittime e feriti.

Ci sono forti tensioni politiche, sociali ed economiche. Manifestazioni e tensioni anche di lieve entità possono degenerare in atti di violenza senza preavviso. Sono possibili disordini violenti, scioperi, blocchi stradali e duri scontri tra manifestanti e forze di sicurezza. Si verificano anche danni materiali, saccheggi e l’uso di armi da fuoco.

Regna incertezza sull’evoluzione della situazione. 

La Svizzera non ha praticamente alcuna possibilità di fornire servizi o assistenza in caso di emergenza.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centre consolare regionale Santo Domingo, Repubblica dominicana

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Honduras

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:58 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Il tasso di criminalità è molto elevato.

La situazione politica e sociale è molto tesa. Durante dimostrazioni, disordini e scioperi sono da prevedere blocchi stradali, saccheggi e atti di violenza, che possono anche provocare perturbazioni, ritardi e difficoltà di approvvigionamento di carburante. Sono possibili atti violenti a matrice politica, come pure scontri tra manifestanti e forze dell’ordine, ad esempio in occasione delle elezioni.

Lo Stato lotta contro la criminalità organizzata dispiegando forze militari e di polizia. Si verificano sparatorie tra le forze dell’ordine e bande di narcotrafficanti. Diverse bande di narcotrafficanti e altri gruppi criminali sono anche in conflitto tra loro. Ripetutamente delle persone non coinvolte vengono colpite.

In caso di scioperi, traffico ostacolato da agitazioni e blocchi stradali, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, eventualmente, attendere il placarsi della situazione. In caso di ostacoli al traffico, i mezzi di assistenza della rappresentanza svizzera a Tegucigalpa per l’uscita dal Paese o per la continuazione del viaggio sono solo limitati, se non addirittura nulli.

In caso di disordini e nel contesto della lotta contro i gruppi criminali, il governo può decretare lo stato di emergenza in tutto il Paese o nelle regioni interessate con breve preavviso. Lo stato di emergenza autorizza le autorità, tra l'altro, a effettuare perquisizioni domiciliari senza mandato di perquisizione, a limitare la libertà di riunione o di movimento e a imporre il coprifuoco.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Honduras. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di seguire tramite i media e/o una persona di contatto locale gli sviluppi della situazione prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (per esempio coprifuochi) e rimanere in contatto con il proprio operatore turistico. Evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo. Alle persone straniere sono vietate le attività politiche.

Criminalità

Il tasso di criminalità è molto elevato, soprattutto nelle città. L'uso della forza è comune, specialmente per le violente bande giovanili (Maras). Sono diffusi i furti di ogni tipo, le aggressioni a mano armata a scopo di rapina e i reati sessuali. Il borseggio è frequente sugli autobus pubblici; vi sono stati anche assalti contro autobus turistici. Si verificano anche sequestri con richieste di riscatto.
L'omosessualità e la transessualità non sono sempre tollerate. Le persone che si fanno riconoscere in pubblico come omosessuali o transessuali possono essere oggetto di aggressioni.

Si raccomanda di osservare in particolar modo le misure precauzionali seguenti:

  • informarsi presso le persone di contatto in loco o in albergo sulle condizioni locali e sull'esistenza di quartieri da evitare o in cui è necessario essere particolarmente prudenti.
  • durante viaggi e gite, farsi accompagnare da una persona o una guida di fiducia;
  • se non avvezzi al Paese, viaggiare di preferenza aggregati a una comitiva organizzata;
  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • prelevare denaro di preferenza da sportelli automatici posti all'interno delle banche o dei centri commerciali;
  • depositare il passaporto nella cassetta di sicurezza dell'albergo, ma portare sempre con sé la fotocopia del documento;
  • evitare di visitare i quartieri poveri;
  • bloccare le portiere dei veicoli e mantenere chiusi i finestrini;
  • spostarsi se possibile con taxi dell'albergo o con taxi riservati telefonicamente (i cosiddetti radiotaxi), poiché queste corse vengono registrate;
  • la notte evitare le spiagge e i centri delle città di Tegucigalpa, San Pedro Sula, Choluteca, Amapala, Trujillo, La Ceiba, Tela e Puerto Cortés;
  • evitare di viaggiare di notte;
  • non opporre resistenza ai tentativi di rapina, poiché vi è una forte propensione alla violenza. I criminali non esitano ad uccidere.

Trasporti e infrastrutture

Nel novembre del 2020 due uragani hanno causato ingenti danni in tutto il Paese, provocando numerose vittime e feriti. Il ripristino delle infrastrutture richiederà molto tempo. Particolarmente colpite sono le aree intorno a San Pedro Sula e la costa atlantica. Prima di recarsi nelle regioni colpite, si consiglia di informarsi presso le agenzie di viaggio in merito alla fattibilità del viaggio.

Lo stato delle strade è spesso pessimo, tranne che sugli assi principali. Sono sconsigliati i viaggi notturni a causa del maggior pericolo di incidenti e di aggressioni.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport pericolosi variano considerevolmente. Si consiglia di informarsi presso le aziende fornitrici locali in merito alle misure di sicurezza e alle possibilità di una evacuazione medica ben organizzata in caso di incidente e di controllare il materiale messo a disposizione.

Soprattutto durante i mesi estivi occorre considerare l'eventualità di interruzioni di corrente elettrica della durata di diverse ore. Le lunghe interruzioni di corrente elettrica possono pregiudicare l'intera infrastruttura.

Disposizioni giuridiche specifiche

Alle persone di cittadinanza straniera è vietata ogni attività politica.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino a 20 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie: celle sovraffollate, ventilazione insufficiente e assenza di climatizzazione, infrastrutture sanitarie minime, criminalità e taglieggiamenti tra le persone detenute, ecc.

Pericoli naturali

Da maggio a novembre possono esservi uragani e forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
World Meteorological Organization (WMO)

L’Honduras si trova in una zona sismica. Terremoti ed eruzioni vulcaniche nei Caraibi o nel Pacifico possono provocare devastazioni sulla terraferma e maremoti.
National weather service - Caribbean Tsunami Warning Program (CTWP)

National Oceanic and Atmosphere Administration (NOAA) – U.S. Tsunami Warning System

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora i collegamenti con l'estero fossero interrotti, si raccomanda di mettersi in contatto con l'agenzia consolare a Tegucigalpa.

Assistenza medica

Soprattutto al di fuori delle grandi città l'assistenza medica non è garantita. Gli ospedali richiedono un pagamento anticipato (contanti, carta di credito) prima di iniziare una cura. Malattie e ferite serie vanno curate all'estero.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 911

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a San José, Costa Rica

Ufficio di cooperazione della Svizzera e agenzia consolare a Tegucigalpa
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

India

Ultima modifica: 7/28/2023 11:09:18 AM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale.

Il tasso di criminalità è elevato.

Tra comunità religiose o etniche vi sono tensioni latenti che a volte sfociano senza preavviso in scontri violenti e che potrebbero estendersi ad altre località o stati federati. La situazione potrebbe degenerare in particolare tra le popolazioni indù e musulmane. Sono stati registrati anche ripetuti attacchi contro chiese cristiane da parte dei fondamentalisti indù.

Delle dimostrazioni possono aver luogo in qualsiasi momento a causa di tensioni sociali, economiche e politiche locali. In singole regioni lo stato della sicurezza può mutare repentinamente.

Scioperi, dimostrazioni come pure blocchi stradali sono suscettibili di degenerare in atti di violenza. Possono anche provocare perturbazioni e ritardi dei movimenti turistici. In caso di agitazioni le autorità possono dichiarare improvvisamente il coprifuoco nelle regioni colpite.

In caso di blocchi stradali o ferroviari e di scioperi, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle vie alternative per proseguire il viaggio ed eventualmente attendere che la situazione si normalizzi. In caso di blocchi stradali, le rappresentanze svizzere a Nuova Delhi, Mumbai e Bangalore hanno possibilità limitate se non addirittura nulle per agevolare l’uscita dalle regioni colpite.

Esiste un rischio reale di attentati terroristici in tutto il Paese, soprattutto nelle principali città e nelle località turistiche. Per esempio, nel dicembre 2021, due persone sono state uccise e diverse ferite in un attacco al tribunale distrettuale di Ludhiana in Punjab. Si raccomanda di essere vigili e di adottare un comportamento consapevole dei rischi, soprattutto nei mezzi di trasporto pubblici (p. es. treni, stazioni, aeroporti), nei luoghi religiosi, nei mercati, negli hotel e nei ristoranti. Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Prima del viaggio e durante il soggiorno, si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sulla situazione di sicurezza attuale nel luogo di destinazione. Attenersi alle istruzioni diramate dalle autorità indiane (p. es. coprifuoco). Evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi tipo.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zona di confine con il Pakistan
Il confine è in parte minato. Si sconsiglia di recarsi lungo tutta la regione di confine con il Pakistan. Wagah, situato tra Lahore e Amritsar, rappresenta un’eccezione ed è l’unico posto di frontiera che permette l’attraversamento del confine tra India e Pakistan alle persone di cittadinanza straniera. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente al posto di frontiera in merito alle ore di apertura.

Jammu e Kashmir
Il 5 agosto 2019 il Governo indiano ha revocato lo statuto speciale che garantiva allo Stato del Jammu e Kashmir una parziale autonomia. Il Governo indiano limita la libertà di riunione e di movimento. La presenza delle forze di sicurezza è elevata. La situazione è tesa e gli sviluppi sono incerti.
È tuttora in corso il conflitto con il Pakistan per la contesa regione di frontiera, come pure con diversi movimenti indipendentisti. Lungo la linea di armistizio (linea di controllo) possono verificarsi scontri armati.
Le tensioni politiche ed etnico-religiose sono elevate. Delle fasi di calma apparente possono essere interrotte in ogni momento da disordini o atti di violenza. Vi è inoltre il rischio di attentati: nell'agosto 2022, diverse persone sono rimaste ferite in un attacco con granate nei pressi di un parco pubblico a Srinagar. Nel marzo 2022, due persone hanno perso la vita e molte altre sono rimaste ferite in un'esplosione in un mercato di Srinagar e in un'altra fuori dal complesso del tribunale distrettuale di Udhampur (Jammu). Nell'ottobre 2021, sette persone sono state uccise a colpi d'arma da fuoco, compresi due insegnanti in una scuola governativa a Srinagar, e diverse persone sono state ferite in un'esplosione in una strada a Bandipore (Kashmir).
Le forze armate dispongono di poteri particolari: possono per esempio arrestare persone senza alcun mandato di cattura o sparare a chiunque non osservi l’ordine pubblico. In caso di disordini, sparano veri proiettili, impongono il coprifuoco e interrompono i collegamenti telefonici mobili e l'accesso a Internet.
Si sconsiglia di recarsi nello Stato di Jammu e Kashmir, come pure nella valle del Kashmir.

Ladakh
Recarsi in Ladakh esclusivamente in aereo o percorrendo la strada principale da Manali a Leh. Non viaggiare via Jammu e Kashmir (vedi sopra) ed evitare ampiamente le regioni di confine (linea di controllo) con il Pakistan e la Cina; avvengono occasionalmente incidenti armati.

Nord-Est
Malgrado segnali di una certa distensione della situazione, in alcune zone di questa regione, si verificano ancora scontri tra le forze di sicurezza indiane e i ribelli appartenenti a diversi gruppi etnici, in particolare nel Manipur e nel Nagaland così come nelle zone di confine tra gli stati di Assam e Mizoram. Questi potrebbero colpire anche persone non coinvolte. Per esempio, nel dicembre 2021, 14 persone civili sono state uccise in un'operazione condotta dall'esercito nel distretto di Mon (Nagaland). Soprattutto nelle regioni discoste avvengono sporadicamente scontri armati tra vari gruppi etnici della popolazione. Scontri violenti tra vari gruppi etnici nello stato di Manipur causa regolarmente morti e feriti.
Ci sono stati commessi ripetutamente attentati, per esempio in mercati e sui treni. In maggio 2021, diverse persone sono rimaste ferite durante un attentato in una via commerciale di Digboi (Assam).
In caso di manifestazioni si devono prevedere atti di violenza. Gli scioperi sono spesso accompagnati da blocchi del traffico che possono provocare problemi di approvvigionamento e ostacolare i movimenti turistici. In alcune parti del Nord-Est le forze armate dispongono di poteri particolari: possono per esempio arrestare persone senza alcun mandato di cattura o sparare a chiunque non osservi l’ordine pubblico.
Si sconsigliano i viaggi negli stati del Manipur e del Nagaland.
Nelle altre regioni del nord-est si raccomanda molta prudenza:
prima della partenza e durante il viaggio si raccomanda di informarsi tramite i media e presso il proprio operatore turistico in merito allo stato attuale della sicurezza. Farsi accompagnare da una persona esperta del luogo e degna di fiducia. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (p. es. coprifuoco) ed evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo. In alcune zone del nord-est è possibile viaggiare solo con un permesso speciale. Vedi il capitolo Consigli specifici.

Andhra Pradesh, Bihar, Chhattisgarh, Jharkhand, Madhya Pradesh, Maharashtra, Odisha, Uttar Pradesh, Bengala occidentale

Gruppi maoisti/naxaliti sono attivi nelle regioni discoste di questi Stati federati e hanno temporaneamente il controllo di alcuni territori. Questi gruppi vengono classificati dal Governo indiano come organizzazioni terroristiche vietate. Commettono continuamente atti di sabotaggio sull’infrastruttura come la ferrovia. Soprattutto nel Chhattisgarh, si verificano attentati e aggressioni contro gli abitanti dei villaggi e le autorità, che causano ripetutamente vittime e feriti. Nel aprile 2023, 11 persone sono state uccise in un attentato dinamitardo a Arnapur. Non si possono escludere neanche sequestri. Periodicamente in singole zone sono vietati i viaggi turistici. Prima della partenza e durante il viaggio informarsi presso le autorità locali in merito allo stato attuale della sicurezza e alle zone nelle quali è proibito viaggiare. Prestare la massima prudenza e attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Criminalità

In tutto il Paese vengono perpetrati molti stupri e altri reati a sfondo sessuale. Tra le vittime si registrano spesso delle persone di cittadinanza straniera. La molestia sessuale è molto frequente, specialmente nei trasporti pubblici e nelle grandi folle.

La microcriminalità è diffusa. Aggressioni violente come pure rapine ai danni di chi viaggia in taxi possono verificarsi ovunque e in qualsiasi momento. Avvengono anche atti violenti a sfondo etnico-religioso, con conseguenze a volte letali. Occasionalmente sono inoltre stati segnalati casi di sequestri con richiesta di riscatto. Possono anche verificarsi i cosiddetti sequestri lampo durante i quali la vittima viene obbligata a prelevare soldi e a effettuare acquisti mediante la carta di credito.

A Goa vengono commessi relativamente spesso aggressioni armate a scopo di rapina, truffe, crimini legati al traffico di stupefacenti, come pure reati perpetrati da persone casualmente incontrate nei bar.

In tutto il Paese si raccomanda di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • il tasso di criminalità può variare considerevolmente a seconda delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso le persone di contatto in loco o nell’albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito ai quartieri che occorre evitare;
  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • essere particolarmente prudenti nelle zone ad alta concentrazione urbana, nei luoghi turistici e nei mercati, luoghi prediletti dai borseggiatori;
  • essere particolarmente prudenti nei mezzi di trasporto pubblici e nelle stazioni ferroviarie (furti, reati a sfondo sessuale, molestie);
  • ordinare i taxi alla ricezione dell’albergo. Al calar della sera, evitare gli spostamenti non necessari. Far organizzare dalla propria agenzia di viaggi le trasferte da e per l’aeroporto o servirsi del servizio navetta del proprio albergo;
  • essere prudenti con bevande o cibi offerti da persone sconosciute: spesso contengono droghe destinate a stordire le vittime per poi derubarle;
  • fare attenzione ed essere prudenti nel caso in cui qualcuno chieda di scattare foto insieme: con questo pretesto molte persone straniere sono state molestate o addirittura aggredite;
  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio. Molte pensioni e piccoli alberghi non dispongono d’un proprio servizio di sicurezza. Puntare troppo al risparmio potrebbe compromettere la sicurezza;
  • prestare particolare attenzione nei luoghi isolati;
  • non spostarsi da sole/soli di notte;
  • intraprendere escursioni di trekking esclusivamente in gruppi abbastanza numerosi e farsi accompagnare da una guida riconosciuta esperta del luogo;
  • alle donne si consiglia di essere particolarmente prudenti. Questo vale anche quando si viaggia in gruppi composti esclusivamente da donne. Viaggiare accompagnate da un uomo aiuta a essere meno importunate; si raccomanda comunque di essere vigili.
  • in ogni caso, è preferibile farsi accompagnare da una guida turistica riconosciuta;
  • sono state ripetutamente segnalate truffe da parte delle agenzie di viaggio locali. Leggere attentamente le condizioni contrattuali e non lasciarsi mettere sotto pressione per stipulare un contratto. Rifiutare le offerte di sedicenti guide turistiche;
  • le agenzie di viaggio sono libere di registrarsi presso il Ministero del Turismo. Se, nonostante questo si è vittima di una truffa, è possibile reclamare presso il Ministero del Turismo.

Ministry of Tourism: Travel Trade

Nelle acque indiane e nell’oceano indiano si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

La maggior parte delle strade è in cattivo stato. La mancanza di manutenzione dei veicoli, la guida imprevedibile, i carretti e gli animali erranti aumentano considerevolmente il rischio d’incidenti, anche durante i viaggi in autobus interurbani. In caso di incidenti della circolazione, si formano in fretta grossi gruppi di persone curiose che possono rivoltarsi contro le persone a bordo dei veicoli coinvolti.
Alle persone in viaggio che intendono spostarsi con l’automobile si consiglia di noleggiare un veicolo con autista. Si sconsigliano in ogni caso i viaggi notturni.

Trasporti pubblici: l’infrastruttura della rete ferroviaria, in parte obsoleta, è stata più volte causa di gravi incidenti. Nel 2021, oltre 16.000 persone sono morte sulle linee ferroviarie in India. Nel giugno 2023, 750 persone sono morte in un incidente ferroviario in Odisha. Le imbarcazioni turistiche, i battelli e i traghetti non adempiono sempre le condizioni di sicurezza (sovraffollamento, equipaggiamento insufficiente).

Nelle aeree isolate i collegamenti telefonici e l’accesso a Internet sono spesso molto limitati. L'accesso a Internet e le comunicazioni di telefonia mobile possono essere temporaneamente bloccati.

Disposizioni giuridiche specifiche

La legislazione può variare fortemente nei singoli Stati federali. Informarsi presso persone di contatto in loco o in hotel in merito alle normative locali in vigore o rivolgersi all’Ambasciata dell’India a Berna.

La legge sul consumo dell'alcool varia da uno Stato all'altro. Esistono diversi limiti di età; in alcuni Stati l'alcool è vietato in maniera generale (per esempio Gujarat) mentre in altri ne è possibile il consumo solamente se in possesso di un permesso (per esempio Maharashtra).

I telefoni satellitari, dispositivi GPS con messaggistica e i droni radiocomandati posso essere utilizzati solo con il consenso delle autorità indiane; anche queste disposizioni non sono uguali in tutti gli Stati. Le infrazioni sono punite con la detenzione.

Fra l’altro sono punibili in tutto il Paese:

  • fumare nei luoghi pubblici.
  • l'importazione di sigarette elettroniche e di prodotti simili. Può essere punita con la detenzione e/o una multa elevata.
  • offendere, abusare o danneggiare la bandiera indiana.
  • esternazioni o atti irriverenti nei confronti della costituzione Indiana.
  • fotografare le installazioni militari e gli edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga; non vi è possibilità di condono.

Per reati gravi è prevista la pena di morte, per esempio nel caso di omicidio o rapina con lesioni gravi oppure nel caso di stupro di gruppo.

Le procedure giuridiche possono protrarsi per anni. Le condizioni di detenzione sono precarie (celle sovraffollate, pessime condizioni igieniche, ecc.).

Le scalate in montagna devono essere autorizzate dal Governo centrale indiano. Assicurarsi che l'operatore di spedizioni segua tutte le prescrizioni, anche quelle della registrazione presso un servizio di soccorso.
Indian Mountaineering Foundation

Particolarità culturali

Le tradizioni e regole comportamentali variano da regione a regione e richiedono tatto e capacità di adattamento. È importante sapere, fra l’altro, che la tolleranza nei confronti delle minoranze sessuali varia molto.  
Adeguare l'abbigliamento agli usi e costumi locali.
 Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Evitare le discussioni e le dichiarazioni di carattere religioso. Si devono prevedere reazioni aggressive se certe affermazioni o azioni sono interpretate come blasfemia. Ci sono stati casi isolati di linciaggio.

Pericoli naturali

In tutto il Paese si possono verificare terremoti; la regione settentrionale del Paese è da considerare particolarmente a rischio. Tsunami scaturiti da sismi nell’area del sudest asiatico possono raggiungere anche l’India.

Durante il monsone estivo (da giugno a settembre/ottobre) sono frequenti intense precipitazioni, che possono provocare inondazioni, frane e valanghe di fango e detriti che causano danni alle infrastrutture. In particolare nelle vicinanze dei fiumi la situazione può cambiare molto rapidamente.

La costa orientale è regolarmente colpita da violenti uragani (soprattutto da ottobre a dicembre) che provocano allagamenti e devastazioni.

La circolazione può subire disagi per lunghi periodi. Si raccomanda di rimanere in contatto con la propria agenzia di viaggi e di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali. Durante i percorsi di trekking farsi accompagnare da una guida locale esperta.

National Disaster Management Authority (informazioni sulle catastrofi naturali e sulle regole di comportamento)
Indian National Centre for Ocean Information Services > Tsunami Early Warnings

India Meteorological Department
World Meteorological Organization

I sintomi del mal di montagna non vanno sottovalutati nell’Himalaya.

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri familiari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l’estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con la rappresentanza svizzera più vicina (l’Ambasciata a Nuova Delhi, il Consolato generale a Mumbai o a Bengaluru).

Assistenza medica

Al di fuori delle grandi città l’assistenza medica non è sempre garantita. Le persone con un fattore Rh negativo possono avere problemi a ottenere una trasfusione. Nel limite del possibile è consigliato scegliere ospedali privati, poiché meglio equipaggiati di quelli statali. Tuttavia, molti di ospedali privati richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Alcune regioni possono essere attraversate solo con un permesso speciale. L’ambasciata indiana a Berna fornisce informazioni sulle regioni interessate e su come richiedere il permesso.
Bureau of Immigration: Restricted Protected Areas

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Numero di emergenza della polizia: 100 (hindi e inglese). Chiamare questi numeri se si deve sporgere denuncia in un posto di polizia dove non si parla inglese.

Polizia ferroviaria (Railway Protection Force), Helpline di sicurezza della: 135
Prescrizioni doganali indiane: Central Board of Excise and Customs

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere in India

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

e-Visa

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Indonesia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:58 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica nel Paese è sostanzialmente calma e stabile. Tuttavia, è possibile che in alcune regioni la sicurezza sia compromessa da movimenti separatisti e da tensioni etnico-religiose. Durante le manifestazioni si possono verificare tumulti e scontri violenti tra manifestanti e forze dell’ordine.

In caso di traffico ostacolato da manifestazioni, agitazioni o scioperi, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di ostacoli al traffico, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Jakarta per l’uscita dal Paese o per la continuazione del viaggio sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Malgrado l'aumento delle misure di sicurezza, in tutto il Paese sussiste il rischio di attentati terroristici in qualunque momento. Obiettivi di attentati possono essere le infrastrutture statali e religiose, i luoghi di svago frequentati da persone straniere, i centri commerciali, gli hotel e i ristoranti. Ad esempio, il 28 marzo 2021, un attentato suicida fuori da una chiesa cattolica a Makassar ha causato diverse vittime e feriti.

Le autorità indonesiane hanno aumentato le misure di sicurezza nei punti strategici, principalmente negli aeroporti e nei luoghi turistici. Durante lo smantellamento di cellule terroristiche da parte delle forze di sicurezza, gli scambi di colpi d’armi da fuoco hanno ripetutamente provocato vittime e feriti. Le grandi organizzazioni musulmane di massa indonesiane sostengono il governo nella lotta contro il terrorismo. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Seguire le indicazioni delle autorità locali e rimanere in contatto con il proprio operatore turistico. Evitare raduni di massa e manifestazioni di qualsiasi tipo. Si raccomanda la massima prudenza, specialmente nei giorni festivi e durante periodi con un’importanza religiosa (p.es. Ramadan).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Aceh (isola di Sumatra): Le tensioni etnico-religiose a volte possono portare a scontri violenti. Adottare la massima prudenza.
Ad Aceh viene applicata la legge islamica (Sharia). Ad esempio, le relazioni extra-coniugali e gli atti omossessuali possono essere puniti tramite una pena fino a 100 colpi di bastone.

Parte indonesiana dell'isola di Papua: Le tensioni politiche aumentano. Gli scontri armati tra il movimento indipendentista e il governo centrale sono in aumento e provocano regolarmente vittime e feriti. Anche i conflitti etnici vengono spesso risolti con la violenza. La regione di Papua è la più colpita, ma ci sono anche incidenti isolati nella Papua occidentale. Il 7 febbraio 2023, un pilota neozelandese è stato sequestrato in un aeroporto del distretto di Paro.
Si verificano regolarmente scontri violenti tra il movimento indipendentista e le forze di sicurezza, così come attacchi alle compagnie minerarie e agli aeroporti. Questi scontri provocano sempre più spesso vittime anche tra le persone non coinvolte. Nelle città, ci possono essere manifestazioni, disordini locali e scontri tra manifestanti e forze di sicurezza.
Di tanto in tanto e a seconda delle condizioni di sicurezza le persone in viaggio hanno bisogno di un’autorizzazione speciale rilasciata dal quartier generale di polizia a Giacarta o Jayapura. Chiedere direttamente a questi uffici se è necessaria un’autorizzazione speciale per viaggiare in queste regioni.
Si consiglia d'informarsi sull'evoluzione più recente tramite i media prima e durante il viaggio.
Agire con la massima prudenza ed attenersi alle istruzioni delle autorità di sicurezza locali.

Sulawesi Centrale: esistono tensioni etnico-religiose nella regione di Poso. Sono stati segnalati sporadicamente scontri violenti. Si consiglia d'informarsi sulla situazione di sicurezza attuale tramite i media prima e durante il viaggio. Agire con la massima prudenza ed attenersi alle istruzioni delle autorità di sicurezza locali.

Criminalità

La microcriminalità è diffusa e può essere anche violenta. Si segnalano anche reati sessuali. Si raccomanda di osservare tra l'altro le misure precauzionali seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • utilizzare unicamente i taxi messi a disposizione da alberghi, centri commerciali e aeroporti, oppure quelli prenotati telefonicamente. Questa raccomandazione è particolarmente importante per le donne che viaggiano sole;
  • alle donne si consiglia in generale di fare molta attenzione alla sicurezza personale e di vestirsi adeguatamente;
  • utilizzare distributori automatici di banconote (ATM) in banche e centri commerciali esclusivamente di giorno;
  • usare con prudenza la carta di credito, giacché l’abuso è diffuso;
  • non accettare bibite da persone sconosciute, che potrebbero averle drogate per rapinare in seguito la vittima o abusarne sessualmente;
  • si sono registrati vari casi di decesso o di gravi danni di salute per aver consumato dell’alcool illegale adulterato. Ciò è successo principalmente sull’isola di Java, Bali e a Lombok, sia tra persone straniere che indonesiane. In generale, a quanto sembra, si tratta di alcool di riso o di palma (arak). Nel dubbio, consumare alcolici solo nei grandi alberghi internazionali o acquistarli nei grandi negozi dove vendono alcolici importati. Informarsi presso la propria guida turistica o persona di fiducia in loco, dove si possono acquistare bibite prodotte legalmente;
  • fare attenzione ai truffatori nei giochi di fortuna che non esitano a raggirare le persone in viaggio per estorcere loro denaro. I giochi d'azzardo peraltro sono vietati (anche nelle abitazioni private) sicché le vittime di eventuali raggiri sono pure passibili di pena.
  • A Bali, s'impone la massima prudenza prima di firmare un contratto di multiproprietà ("time-sharing"): numerose persone interessate hanno versato acconti senza aver poi mai potuto fruire dei loro appartamenti di vacanza.

Nei porti e acque indonesiane si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Il pericolo vige soprattutto negli stretti di Singapore, Malacca e Makassar e nel Mare di Celebes. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Traffico aereo, ferroviario e marittimo: incidenti aerei, ferroviari e della navigazione hanno mietuto a più riprese numerose vittime. Il motivo risiede nell'infrastruttura vetusta e nella scarsa manutenzione. Gli equipaggiamenti di sicurezza dei traghetti tra le isole sono spesso lacunosi.
Per i viaggi interni, si consiglia di informarsi presso l'agenzia di viaggi sullo standard di sicurezza della compagnia aerea o del collegamento marittimo prescelto.

Traffico stradale: In Indonesia la guida è a sinistra. La guida imprevedibile nonché l’infrastruttura stradale in parte trascurata rappresentano un notevole rischio d’incidente, in particolare per chi guida una motocicletta. Succede che veicoli circolino di notte senza utilizzare i fari. Le condizioni delle strade e del traffico non sono adatte ai tour in bicicletta. Si sconsiglia di attraversare il Paese nelle ore notturne.

Si raccomanda inoltre di noleggiare veicoli/motorini presso un'azienda seria e conosciuta. Per i viaggi in automobile, si consiglia di non guidare da soli, ma di noleggiare un'auto con autista.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport acquatici e altre attività ricreative variano considerevolmente. Si raccomanda pertanto di informarsi presso gli offerenti locali riguardo alle norme di sicurezza e di controllare l'attrezzatura sportiva.

Non possono essere escluse restrizioni a livello di comunicazioni telefoniche e di Internet come pure delle reti sociali.

Disposizioni giuridiche specifiche

Ingiurie e critiche in pubblico (anche nelle reti sociali) contro individui, organizzazioni o il governo sono punibili e possono essere punite con la detenzione o multe elevate.

Anche il possesso di un quantitativo minimo di qualsiasi tipo di droga è punito con parecchi anni di carcere (fino all'ergastolo); è possibile anche la pena capitale.

Le condizioni di detenzione sono precarie: sovraffollamento delle celle, condizioni igieniche mediocri ecc.

Le procedure giudiziarie e le inchieste di polizia si svolgono in modo diverso rispetto alla Svizzera. Bisogna aspettarsi lunghi ritardi e tener conto degli usi e costumi locali. I servizi di un’avvocata o un avvocato locale sono in questi casi necessari.

Particolarità culturali

La maggioranza della popolazione è musulmana. Si raccomanda di adattare di conseguenza l’abbigliamento e il comportamento agli usi locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Nella provincia di Aceh (isola di Sumatra) viene applicata la sharia (legge islamica).

L'omosessualità e la transessualità non sono tollerate in tutte le regioni del Paese.

Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

In Indonesia si trovano molti vulcani attivi; periodicamente avvengono terremoti. Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami. Gli tsunami provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico possono raggiungere anche l’Indonesia.
Prestare attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. avvertimento tsunami, zone di sbarramento, ordini di evacuazione.
Indonesia Tsunami Early Warning System

Disaster Preparedness BNPB

In autunno e d’estate la regione è soggetta ad incendi.

Da novembre ad aprile occorre prevedere forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

A chi intendesse intraprendere escursioni, gite o fare l’alpinismo nella giungla o sui vulcani si raccomanda una buona attrezzatura e di farsi accompagnare da guide esperte del luogo. Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvertimenti e alle istruzioni delle autorità locali (blocchi a causa di zone pericolose, ordini di evacuazione, ecc.) e restare in contatto con il proprio operatore turistico.
Meteorological, Climatological, and Geophysical Agency BMKG

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri conoscenti e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata svizzera a Giacarta.

Assistenza medica

Al di fuori delle grandi città l’assistenza medica è garantita solo parzialmente. Se possibile, è consigliabile curare malattie e ferite serie all’estero (per esempio Singapore o Europa). Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o pagamento anticipato) prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

È successo più volte che venisse negato l’ingresso nel Paese a persone svizzere perché erano in possesso di un passaporto provvisorio. Si raccomanda quindi di utilizzare esclusivamente un regolare passaporto svizzero per recarsi in Indonesia.
Embassy of the Republic of Indonesia

Indirizzi utili

Prescrizioni doganali: Indonesian Customs and Excises

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Giacarta

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Iran

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:00 PM

Valutazione sommaria

Si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti a destinazione dell’Iran.

A chi deve imperativamente mettersi in viaggio per l’Iran, si raccomanda di prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Il numero degli arresti di turiste e turisti stranieri è aumentato notevolmente. In molti casi le autorità iraniane non hanno informato le ambasciate straniere sugli arresti e neppure dato informazioni sui capi d’accusa e il luogo di detenzione. Questo rischio sussiste anche per le persone di cittadinanza svizzera.

Dalla metà di settembre 2022 si verificano proteste contro il governo in numerose città. Durante tumulti e scontri violenti tra forze di sicurezza e dimostranti, numerose persone sono state uccise o ferite. Talvolta vengono usati anche proiettili veri.

L'accesso a Internet e ai collegamenti telefonici viene a volte interrotto. Questo vale anche per servizi come WhatsApp, Instagram e VPN.

La difficile situazione economica e delle tensioni latenti conducono periodicamente a manifestazioni, per esempio a causa di aumenti di prezzi, di richieste politiche o nelle giornate di festa locali (religiose) e di commemorazione. Occorre considerare l’eventualità di tumulti gravi e scontri violenti tra le forze di sicurezza e dimostranti come pure di blocchi stradali.

Il rischio di attentati esiste in tutto il Paese. Esempi: nell’ottobre del 2022 diverse persone sono state uccise o ferite durante un attentato contro il santuario Shah Cheragh a Shiraz. Nell’aprile del 2022 sono stati compiuti attentati nei confronti di chierici nelle moschee di Mashhad (provincia di Khorasan) e di Gonbad Kavus (provincia di Golestan). Nelle province di confine orientale e occidentale, le forze di sicurezza sono regolarmente bersaglio di scontri armati e attentati. Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Occorre prestare attenzione ai delicati equilibri nella regione. Determinati avvenimenti e conflitti nei Paesi vicini possono ripercuotersi sulla situazione di sicurezza in Iran.

Le leggi iraniane sono profondamente diverse da quelle dell’ordinamento giuridico svizzero. Soprattutto nei casi di sospetto spionaggio o di ingerenza negli affari politici, i presunti reati sono perseguiti sistematicamente e puniti con pene molto più severe che in Svizzera. Vedi il capitolo «disposizioni giuridiche specifiche».

A chi deve imperativamente mettersi in viaggio per l’Iran, si raccomanda di informarsi tramite i media e una persona di contatto locale sull’evoluzione della situazione. Evitare i raduni di massa e le manifestazioni di qualsiasi tipo. In generale, è consigliato di rimanere vigili e discreti e di seguire le istruzioni delle autorità locali.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Zona di confine con l’Iraq: vi sono ancora numerosi campi minati (di norma zone inaccessibili). La situazione instabile e i conflitti in Iraq provocano delle tensioni nelle regioni frontaliere. Sporadicamente avvengono delle sparatorie tra gruppi di ribelli, bande criminali e le forze dell’ordine. Soprattutto nelle zone rurali, non si può escludere il rischio di sequestri. I viaggi nelle zone situate al confine tra Iran e Iraq sono sconsigliati.

Regione di confine con la Turchia (Türkiye): in quest’area possono occasionalmente verificarsi scontri armati tra gruppi di militanti e le forze di sicurezza iraniane. Anche le persone estranee ai combattimenti corrono il rischio di trovarsi improvvisamente in mezzo a uno scontro a fuoco. Prima di recarsi per motivi urgenti nella regione di confine tra l’Iran e la Turchia, informarsi presso le autorità locali sulle condizioni di sicurezza attuali e agire con la massima prudenza.

Confine Iran-Armenia-Azerbaigian: occasionalmente le tensioni del conflitto sul confine tra Armenia e Azerbaigian hanno ripercussioni sulla situazione della sicurezza nella zona di confine iraniana. Prima di recarsi per motivi urgenti nella regione di confine tra Iran, Armenia e Azerbaigian, informarsi presso le autorità locali sulle attuali condizioni di sicurezza e procedere con la massima cautela.

Confine con l’Afghanistan, parte orientale della provincia di Kerman e provincia del Sistan-Baluchestan: queste regioni sono parzialmente sotto l'influenza di organizzazioni di narcotrafficanti e di gruppi estremisti. Questi commettono regolarmente degli attentati e a volte piazzano delle mine sulle strade nazionali. Scontri armati con le forze di sicurezza possono verificarsi in qualsiasi momento Il rischio di sequestri non può essere escluso nemmeno per le persone straniere. Si sconsiglia di compiere viaggi nella zona di confine con l’Afghanistan, nelle regioni situate tra la città di Kerman e il confine pakistano e nella provincia del Sistan-Baluchestan.

Criminalità

Gli atti di criminalità violenta sono relativamente rari. Tuttavia, esiste la micro-criminalità, p. es. borseggi, scippi, effrazioni. Sono stati segnalati anche reati a sfondo sessuale. Può succedere che criminali si spaccino per agenti di polizia in abito borghese. Si raccomanda di mostrarsi vigili e d’osservare le seguenti misure precauzionali:

  • depositare gli oggetti di valore e i documenti nella cassaforte dell'albergo, provvedendo tuttavia a portare sempre con sé una copia del passaporto e del foglio separato con il visto.
  • spostarsi se possibile con taxi dell'albergo o con taxi riservati presso una centrale taxi.
  • non cambiare il denaro in strada. È illegale ed esiste il rischio di essere truffati. Il denaro può essere cambiato negli aeroporti, nelle banche o negli hotel.

Trasporti e infrastrutture

Il comportamento a volte imprevedibili sulle strade e la carente manutenzione dei mezzi di trasporto (fari, freni, pneumatici) costituiscono un rischio d'incidenti. Gli autocarri viaggiano soprattutto di notte e spesso senza illuminazione. Per spostamenti con una vettura privata, si raccomanda di non guidare direttamente, bensì di noleggiare un veicolo con autista. Le condizioni stradali e di circolazione non si prestano per le gite in bicicletta. Si sconsiglia di compiere viaggi all'interno del Paese durante la notte.

I viaggi nel deserto dovrebbero essere effettuati soltanto in gruppi organizzati con più fuoristrada e con l'accompagnamento di una guida locale. È assolutamente indispensabile procurarsi un apparecchio di navigazione, nonché sufficienti scorte di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. La chiusura delle frontiere può durare diversi mesi. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Spesso la sicurezza degli aerei per i voli interni non soddisfa gli standard europei, risp. internazionali.

Capita che l'accesso a Internet e ai collegamenti telefonici temporaneamente non sia garantito.

Disposizioni giuridiche specifiche

La legislazione si fonda su un’interpretazione giuridica rigorosa dell’Islam e su una morale rigida. Le infrazioni sono perseguite sistematicamente e punite con pene molto più severe che in Svizzera. Sono punibili tra gli altri i seguenti reati:

  • l’importazione, il possesso, il commercio e la consumazione di bevande alcoliche
  • pernottamenti in alloggi privati che vengono prenotati su internet (p. es. Couchsurfing)
  • rapporti omosessuali, extramatrimoniali e le gravidanze extraconiugali. Le gravidanze e le nascite illegittime possono avere come conseguenza procedimenti civili e penali.
  • infrazione alla morale pubblica, violazione delle regole di vestiario
  • osservazioni sprezzanti sull'Islam, sul clero o sui simboli religiosi (anche nelle reti sociali)
  • dichiarazioni e azioni che possono essere interpretate come un’ingerenza negli affari politici, p. es. partecipazione a manifestazioni o contatti con organizzazioni politiche
  • le attività missionarie. Possono eventualmente essere punite con diversi anni di carcere come reati contro la sicurezza dello Stato o altri reati
  • l’attraversamento delle frontiere senza essere muniti di visto, per via marittima o terrestre. È considerato reato e/o spionaggio e può essere comminata una pena detentiva di più anni, anche se non si ha agito intenzionalmente

Determinate azioni sono esplicitamente vietate o possono essere considerate come spionaggio e punite con lunghe pene detentive. Ne sono un esempio:

  • fotografare (anche con droni) forze di sicurezza, installazioni e veicoli militari e della polizia, dimostrazioni nonché edifici pubblici (aeroporti, porti, ponti, ambasciate, centrali nucleari ecc.). Non è sempre chiaro cosa rientri in queste categorie. Nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali, chiedere alla guida turistica oppure rinunciare a fotografare.
  • la raccolta di sabbia, pietre, piante ecc.
  • il campeggio selvaggio. Si raccomanda di seguire i consigli della propria guida turistica o di chiedere alla popolazione locale. Ciò vale anche nelle zone più remote del Paese.

Per molti prodotti esistono delle restrizioni in merito alle importazioni oppure dei divieti d’importazione. Osservare le informazioni delle autorità iraniane:
Customs Administration > Traveler Information

Le/i conducenti di autoveicoli coinvolti/e in un incidente stradale con vittime o morti, possono essere trattenute/i sino al chiarimento della colpevolezza. In caso di dubbio, durante le indagini, le persone di cittadinanza straniera non possono lasciare il territorio iraniano. Anche nelle controversie di natura finanziaria, la polizia può eventualmente impedire a persone straniere di lasciare il Paese fino alla chiusura della pratica.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con lunghe pene detentive anche quando si tratta di piccole quantità e indipendentemente dal tipo di droga.

Per i gravi reati di droga, omicidi, rapine a mano armata, gravi reati finanziari e altri delitti può essere inflitta la pena capitale. Le condizioni di detenzione sono estremamente difficili (carenza di igiene, difficoltà linguistiche ecc.).

In caso di arresto, le autorità dell’Iran non sempre permettono alla Svizzera di concedere la protezione consolare.

L'Iran non riconosce la doppia cittadinanza, il che può implicare le seguenti conseguenze per le persone di cittadinanza svizzera-iraniana:

  • Le autorità iraniane considerano le persone con doppia cittadinanza svizzero-iraniano esclusivamente come persone di cittadinanza iraniane.
  • Le persone con doppia cittadinanza svizzera-iraniana sono tenute ad entrare e uscire dal Paese con un documento iraniano. Il matrimonio e la nascita di figli devono inoltre assolutamente figurare sul proprio «shenasnameh» (certificato di nascita) iraniano. In caso di infrazioni a queste disposizioni di legge iraniane, si rischia di incorrere in gravi problemi al momento dell'attraversamento della frontiera (sia per strada che per via aerea).
  • Le possibilità della Svizzera prestare assistenza alle persone con doppia cittadinanza svizzera-iraniana che hanno problemi con le autorità iraniane sono limitate o addirittura nulle.

Particolarità culturali

L'Iran è un Paese musulmano conservatore. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Le donne devono rispettare un codice di comportamento molto severo la cui inosservanza può causare problemi con la polizia e portare alla detenzione. Si sconsiglia di fotografare le persone senza il loro consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

In caso di matrimonio fra persone straniere e persone di cittadinanza iraniana vanno osservate le usanze e leggi islamiche. Ad esempio, il marito ha il diritto, in casi estremi, di impedire alla moglie e ai figli - indipendentemente dalla loro cittadinanza - di lasciare il Paese.

Pericoli naturali

L'Iran si trova in una zona sismicamente attiva.

Il Paese è caratterizzato da zone con condizioni geologiche e climatiche in parte estreme dove le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente. A chi intendesse intraprendere gite o percorsi trekking, si raccomanda di farsi accompagnare da guide qualificate ed esperte del luogo. In alta montagna, i sintomi di malori dovuti all'altitudine non vanno sottovalutati.

In primavera e in estate, forti piogge possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Il rischio esiste in tutto il Paese. Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Iran Meteorological Organisation

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Teheran.

Assistenza medica

A Teheran l’assistenza medica è normalmente buona. Tuttavia, in tutto il Paese potrebbero verificarsi interruzioni dell’approvvigionamento di determinati farmaci ed altri prodotti medici. Al di fuori di Teheran l'assistenza medica è in generale limitata. Può rivelarsi utile recare con sé materiale di medicazione e siringhe monouso. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria o un pagamento anticipato in contanti prima di cominciare una cura.

In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Nel Paese come anche nelle acque iraniane del Golfo persico e sullo stretto di Hormuz esistono varie zone di esclusione militare. Talvolta non sono contrassegnate. In caso di dubbi informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione. Chi deliberatamente o involontariamente penetra in una zona proibita deve attendersi un arresto con l’accusa di spionaggio.

In Iran le carte di credito e gli assegni turistici non sono accettati. I versamenti di denaro non sono possibili. Si raccomanda pertanto di portare denaro in contanti a sufficienza, preferibilmente dollari USA, in nuovi biglietti stampati dopo il 1999, Euro o franchi svizzeri.

Occorre informarsi per tempo presso l'Ambasciata dell’Iran a Berna in merito alle condizioni di entrata e di notifica di persone e veicoli, in merito alle normative di importazione e esportazione di denaro contante e in merito alle regioni non accessibili.
Ambasciata dell’Iran

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Teheran
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

e-visa

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Iraq

Ultima modifica: 5/9/2023 2:50:59 PM

Valutazione sommaria

Sono sconsigliati i viaggi a destinazione dell'Iraq.
Si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti a destinazione della regione semi-autonoma del Kurdistan (province di Dohuk, Erbil, Sulaymaniyah).
Vedi sotto.

Non vi è alcuna rappresentanza svizzera nel Paese. La Svizzera ha in determinate circostanze solo possibilità limitate se non addirittura nulle di prestare aiuto in casi d’emergenza.

La situazione rimane confusa. La sicurezza non è garantita. Fazioni minori del gruppo terroristico «Stato islamico (IS)» si trovano soprattutto nella regione intorno a Mosul e nelle province di al-Anbār, Ninive, Diyala, Kirkuk e Salahedin, dove sono combattute dall’esercito iracheno. Le (ex) zone di battaglia sono in parte fortemente minate.

Il rischio di sequestri (anche con esito fatale) da parte di gruppi terroristici o criminali è elevato e interessa sia la popolazione locale sia le persone straniere. Esempi:

  • nel novembre del 2022 un cittadino americano è stato ucciso a Bagdad in un tentativo di sequestro;
  • in luglio 2020, una cittadina tedesca è stata sequestrata a Bagdad;
  • in gennaio 2020, tre impiegati francesi e un impiegato iracheno di un'organizzazione umanitaria francese sono stati rapiti a Bagdad.

Il numero di attentati e di attacchi con missili e granate è elevato e causa regolarmente morti e feriti. Il rischio esiste in tutto il Paese. Gli attentati prendono di mira per esempio le autorità locali, le forze di sicurezza, le manifestazioni, i siti religiosi, i mercati e i ristoranti nonché il personale dei media. Vengono effettuati regolarmente attacchi con razzi e granate nella zona internazionale e nell’aeroporto di Bagdad nonché nelle basi militari. Sono possibili anche attentati contro istituzioni straniere. Esempi di attentati:

  • il 29 ottobre 2022 sono state uccise o ferite numerose persone in un attacco nelle vicinanze di uno stadio di calcio a Bagdad;
  • il 26 ottobre 2021 numerose persone sono state uccise o ferite durante un attacco dell’«IS» in un villaggio nella provincia di Diyala;
  • il 19 luglio 2021, numerose persone hanno perso la vita o sono state ferite in seguito ad un attentato a Sadr City (Bagdad);
  • il 21 gennaio 2021 due attentatori suicidi nel centro di Baghdad hanno ucciso almeno 32 persone e ne hanno ferite più di cento.

Prestare anche attenzione alla rubrica terrorismo e sequestri.
Terrorismo e sequestri

Dal 2019 gli atti di violenza e gli scontri tra dimostranti e forze di sicurezza hanno provocato centinaia di vittime e migliaia di feriti. Le forze di sicurezza usano munizioni vere per disperdere i/le dimostranti.

La legislazione irachena vieta qualsiasi contatto con Israele. Le infrazioni possono essere punite con molti anni di carcere o con la pena capitale.

Regione semi-autonoma del Kurdistan (province di Dohuk, Erbil, Sulaymaniyah):
Si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti a destinazione della regione semi-autonoma del Kurdistan.

Nelle zone di confine con la Turchia (Türkiye) e l’Iran si verificano ricorrenti bombardamenti di posizioni di ribelli curdi e avvengono dei combattimenti. Inoltre sussiste il pericolo di mine e proiettili inesplosi.

Ci sono periodici attacchi con missili e droni armati, generalmente diretti contro le basi militari, i giacimenti di petrolio e di gas nonché la parte militare dell’aeroporto internazionale di Erbil. Tuttavia, vengono presi di mira anche obiettivi nella città di Erbil e in altri luoghi. Per esempio, il 20 luglio 2022 diverse persone sono state uccise o ferite in un attacco a un’attrazione turistica della provincia di Dahuk.

Esiste il rischio di attentati. Nel 2022, a Sulaymaniyah e nei suoi dintorni, sono stati compiuti vari attentati minori a sfondo politico.

A chi deve imperativamente mettersi in viaggio per il Kurdistan, si raccomanda di

  • informarsi prima e durante il viaggio sull’attuale situazione di sicurezza consultando i media o una persona di fiducia locale;
  • arrivare e ripartire per via aerea;
  • farsi accompagnare da una persona di fiducia esperta del luogo e seguire i suoi consigli;
  • tuttavia, evitare dimostrazioni di qualsiasi tipo poiché atti di violenza sono possibili;
  • attenersi alle istruzioni delle autorità locali;
  • evitare le zone di confine con le province di Anbar, Ninive e Salah al-Din;
  • evitare le zone di confine con l’Iran, la Turchia (Türkiye) e la Siria.

Indirizzi utili

United Nations Iraq

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Amman, Giordania
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Irlanda

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:00 PM

Valutazione sommaria

La situazione è stabile.

Le autorità irlandesi pubblicano la loro valutazione del rischio di attentati terroristici su:
Department of Justice and Equality

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

I borseggi sono frequenti soprattutto a Dublino. Nelle grandi città la criminalità può variare notevolmente da un quartiere all'altro. Informarsi presso persone di contatto in loco o in albergo sull'esistenza di quartieri in cui è necessaria una prudenza particolare. Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità come pure le raccomandazioni ed informazioni delle autorità irlandesi.
Ireland’s National Police Service: Crime Prevention

Irish Tourist Assistance Service: Safety Tips

Trasporti e infrastrutture

Le condizioni generali delle strade sono buone; si guida a sinistra. Alcune strade sono a pagamento.
Transport Infrastructure Ireland

Citizens Information: Roads and Safety
Road Safety Authority

Trasporti pubblici: L’Irlanda dispone di una buona rete di trasporti pubblici che in campagna è tuttavia meno articolata di quella Svizzera.

Disposizioni giuridiche specifiche

La vendita e l’acquisto di bevande alcoliche (compresa la birra) a persone di età inferiore a 18 anni non è autorizzata. Il consumo di alcolici in luoghi pubblici, parchi ecc. è disciplinato a livello comunale e vietato del tutto o in parte in alcuni Comuni. Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille. Per chi guida per professione e per persone in possesso di una licenza di condurre da meno di due anni, il limite è di 0,2 per mille. I tassi di alcolemia variano in funzione delle categorie di veicolo:
Alcohol and the Law

Drink Driving Offences in Ireland

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.
Drug Offences

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 999 e 112
Irish Tourist Assistance Service
assistenza alle persone in viaggio vittime di crimini
Customs Regulations for Travellers to Ireland

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare svizzero a Londra

Ambasciata svizzera a Dublino

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Islanda

Ultima modifica: 7/20/2023 11:06:09 AM

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile. Tuttavia le persone in viaggio devono tenere in considerazione i diversi rischi causati dalle condizioni naturali.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Islanda. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità. Nella capitale, quest’ultima può variare notevolmente da un quartiere all'altro e dal momento del giorno. Non si può escludere l'uso di armi da taglio.

Trasporti e infrastrutture

Le strade laterali spesso non sono asfaltate. Per escursioni nelle montagne i veicoli fuoristrada sono i più vantaggiosi. Non sottovalutare le lunghe distanze e tenere in considerazione le condizioni climatiche. Consultare le previsioni meteorologiche perché le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente.
Road conditions and weather

Safetravel: Driving in Iceland

Trasporti pubblici: esiste una buona rete di trasporti pubblici adeguata alla densità della popolazione (autobus, aereo, traghetto).
Public Transport

Nelle aeree isolate i collegamenti telefonici e l’accesso a Internet sono spesso molto limitati.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato condurre un veicolo dopo aver consumato bevande alcoliche.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.

Pericoli naturali

Le estreme condizioni meteorologiche richiedono una buona preparazione e un buon equipaggiamento se si svolgono attività all'esterno. A seconda delle condizioni meteorologiche, la circolazione può subire disagi temporanei. Osservare le raccomandazioni e gli avvisi delle autorità locali e della popolazione. È consigliabile farsi accompagnare da una guida locale.
Safetravel: Official source for safe adventure

Terremoti ed eruzioni vulcaniche sono possibili in ogni momento.
Icelandic Met Office

Civil Protection and Emergency Management in Iceland

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal
Seeking medical assistance

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Revenue and Customs: Travelling to Iceland
Public Services

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare a Stoccolma, Svezia
Ambasciata di Svizzera a Oslo, Norvegia

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Isole Marshall

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:21 PM

Non sono disponibili Consigli di viaggio

Per tale destinazione il DFAE non rilascia Consigli di viaggio specifici. Prestare tuttavia attenzione alle informazioni generali (rubriche: Raccomandazioni prima del viaggio e durante il viaggio, Terrorismo e sequestri ecc.) messe a disposizione sulla presente pagina Internet. Informarsi inoltre leggendo guide turistiche e i media ed eventualmente far capo alla consulenza di un’agenzia di viaggio.

Isole Salomon

Ultima modifica: 6/28/2023 11:28:26 AM

Valutazione sommaria

La situazione politica è tesa. Manifestazioni sono possibili in qualsiasi momento e possono verificarsi rivolte violente e incendi dolosi. In caso di disordini, le autorità possono imporre il coprifuoco nelle aree interessate con breve preavviso.

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare le manifestazioni e gli assembramenti di qualsiasi tipo e attenersi alle indicazioni delle autorità locali (eventuali coprifuochi ecc.).

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Informarsi sulla sicurezza presso le autorità locali prima di intraprendere viaggi nell'entroterra di Guadalcanal e in direzione di Malaita.

I proiettili inesplosi risalenti alla seconda guerra mondiale in alcune parti del Paese costituiscono tuttora un pericolo. Si raccomanda pertanto di rimanere sulle strade e sulle vie molto trafficate e di informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione.

Criminalità

Furti, effrazioni e rapine a mano armata si verificano, particolarmente sulle isole Guadalcanal (soprattutto Honiara) e Malaita. Si segnalano anche reati sessuali. Particolarmente esposte al rischio sono le donne che viaggiano sole.

Fra l'altro si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • non uscire a piedi la notte, particolarmente a Honiara;
  • rinunciare ad attraversare il paese di notte;
  • in caso di escursioni all'interno del Paese, farsi accompagnare da una guida esperta dei luoghi;
  • alle donne in particolare si consiglia di non viaggiare da sole;
  • evitare i viaggi (anche con taxi e autobus) da Honiara in direzione est oltre l'Alligator Creek e ad ovest oltre il White River. La nota spiaggia di Boneghi andrebbe visitata solo con una guida locale;
  • evitare di visitare i quartieri più poveri, particolarmente a Honiara
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza

La polizia dispone di risorse limitate e può quindi intervenire in caso di emergenza spesso solo con ritardo.

Trasporti e infrastrutture

Si guida sulla sinistra. Fuori dalla capitale Honiara le strade sono spesso in cattivo stato. La guida imprevedibile rappresenta un ulteriore rischio di incidente.

I trasporti navali non adempiono sempre le condizioni di sicurezza (sovraffollamento, equipaggiamento insufficiente).

La qualità delle misure di sicurezza e dei materiali per lo sport nautico varia notevolmente. Informarsi presso offerenti locali sulle misure di sicurezza e sulla loro copertura assicurativa e verificare le attrezzature sportive.

Disposizioni giuridiche specifiche

Gli atti omosessuali sono vietati.

Le critiche di natura politica non sono apprezzate e possono essere punibili.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Sulle Isole Salomon sono mantenute innumerevoli tradizioni. Adeguare l'abbigliamento agli usi e costumi locali del luogo di soggiorno. Ad esempio, bestemmie o effusioni tra adulti sono considerate comportamenti indecenti in pubblico. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Le Isole Salomon sono di origine vulcanica. Eruzioni vulcaniche e terremoti possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.
Gli tsunami, provocati da eruzioni vulcaniche o terremoti nella regione del Pacifico o nel Sud-Est asiatico, possono raggiungere anche le isole Salomone.

Il periodo tra novembre e marzo è caratterizzato dai uragani tropicali. Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Solomon Islands Meteorological Services

Possible Threats to Solomon Islands

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Malattie e ferite gravi sono meglio curate all'estero (ad es. in Australia). A livello precauzionale è pertanto indicato prendere prima della partenza anche un visto turistico per l'Australia. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria (carta di credito o pagamento anticipato) prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Prescrizioni doganali delle Isole Salomon: Solomon Islands Government: Customs & Excise

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Consolato generale di Svizzera a Syndey, Australia

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: in Svizzera non vi è nessuna rappresentanza delle Isole Salomon. Per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata delle Isole Salomon nel Belgio. Quest'ultima dà inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.:
Ambasciata delle Isole Salomon

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Israele

Ultima modifica: 5/12/2023 12:54:18 PM

Valutazione sommaria

Viaggiare in Israele comporta rischi, si consiglia la massima prudenza in tutto il Paese. Informarsi tramite i media e l'operatore turistico in merito all'evoluzione della situazione e rispettare le indicazioni delle autorità locali.

La situazione politica è tesa; ci sono frequenti manifestazioni e proteste, di solito pacifiche. Evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo, poiché sono possibili atti di violenza.

Le tensioni tra Israele e la Striscia di Gaza possono intensificarsi repentinamente e provocare il lancio di missili che mirano principalmente ai territori israeliani occupati presso la Striscia di Gaza. Però sporadicamente vengono utilizzati dei missili di portata superiore ai 100 km. Per esempio, nel maggio 2023, nell’agosto 2022 e nel maggio 2021, dei missili hanno preso di mira le regioni di Gerusalemme e di Tel Aviv come pure il sud d’Israele. Non si può escludere il lancio di missili su altre parti del paese.

Occorre prestare attenzione ai delicati equilibri nella regione. Determinati avvenimenti, sviluppi e conflitti nei Paesi vicini possono ripercuotersi sulla situazione di sicurezza in Israele.

Si registrano sporadiche manifestazioni e scontri nelle città. In caso di manifestazioni di protesta è possibile che si verifichino scontri tra dimostranti e la polizia. Soprattutto durante proteste nelle zone di confine e nei giorni commemorativi sono possibili scontri violenti.

In tutto il Paese vi è il pericolo di atti di violenza come attentati e attacchi singoli con l’aiuto di veicoli o armi. Ripetutamente delle persone sono rimaste ferite o hanno perso la vita durante attacchi con armi da taglio a scopo politico-religioso. Molto spesso i membri delle forze di sicurezza sono l'obiettivo di questi attacchi. In varie città sono stati perpetrati attacchi contro i passanti; diverse persone sono state uccise o ferite, ad esempio a Tel Aviv il 7 aprile 2023 ed il 9 marzo 2023.
La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Sono presi di mira in particolare i mezzi di trasporto pubblici, i caffè all'aperto, i centri commerciali, i luoghi molto frequentati e gli assembramenti in genere.

Si raccomanda di osservare in particolare le seguenti misure precauzionali:

  • prima e durante il viaggio informarsi attraverso i media in merito all'evoluzione della situazione nel Paese nonché in tutta la regione del Medio Oriente;
  • rispettare le indicazioni delle autorità locali e seguire i consigli delle persone di contatto in loco;
  • rimanere vigili, osservare quanto accade e evitare le manifestazioni e gli assembramenti.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Territorio Palestinese Occupato:
Vedi anche i Consigli di viaggio interi per il
Territorio Palestinese Occupato
(Striscia di Gaza e Cisgiordania, incl. Gerusalemme Est).

Territori israeliani vicini alla Striscia di Gaza:
Malgrado un accordo di cessate il fuoco, le tensioni in quest’area sono elevate. A volte vi si svolgono operazioni militari. Accade regolarmente che in villaggi e città vicini alla Striscia di Gaza vengano lanciati missili e colpi di mortaio. Sono situate in tale zona pericolosa Sderot, Ashqelon, Netivot, Qiryad Gat, ed Ofakim. Le tensioni si intensificano periodicamente e hanno come conseguenza un aumento del numero di missili che mirano ai territori israeliani situati presso la Striscia di Gaza, come per esempio nell’agosto 2022 e nel maggio 2021. A causa delle tensioni, è sconsigliato viaggiare nei pressi della Striscia di Gaza in un raggio inferiore a 40 km. Per informazioni sul comportamento da tenere in caso di allarme consultate il seguente sito:
Home Front Command: Proper conduct under missile or rocket fire

Territori israeliani lungo la Cisgiordania:
Nelle immediate vicinanze della barriera eretta tra Israele e la Cisgiordania hanno sovente luogo manifestazioni. Si raccomanda la massima prudenza.

Gerusalemme:
Data la situazione di tensione, si consiglia particolare cautela a Gerusalemme. Si raccomanda di farsi accompagnare a Gerusalemme da una persona che conosce la zona.
Prestare molta attenzione a Gerusalemme Est, soprattutto nei quartieri del grande agglomerato intorno a Gerusalemme con le colonie israeliane (ad esempio Ramot), nonché nel centro e nei dintorni della Città Vecchia (ad esempio nei quartieri di Silwan, Sheikh Jarrah, Shu'fat, ecc.). Esiste il rischio di atti di violenza. Si verificano ripetutamente manifestazioni con atti di violenza e scontri con le forze di sicurezza. Le aggressioni da parte di individui palestinesi contro persone israeliane sono aumentate, così come le tensioni. Seguire le istruzioni delle forze di sicurezza locali e evitare le visite di siti religiosi durante le festività ebraiche e islamiche, ad esempio il Monte del Tempio/Haram el Sharif e le aree circostanti.
Prestare particolare prudenza quando si utilizza il Jerusalem Light Rail e rinunciare al traghetto Shu’fat – Ammunition Hill. La linea attraversa regioni dove esistono tensioni latenti e dove vi sono stati ripetuti atti di violenza e attacchi ai tram. Gerusalemme Est (compresa la Città Vecchia) si trova in Territorio Palestinese Occupato. Si raccomanda di prestare anche attenzione ai
Consigli di viaggio per il Territorio Palestinese Occupato

Zona confinante con il Libano:
Dall’agosto 2006 è in vigore un cessate il fuoco. Tuttavia, rimangono molto elevate le tensioni nelle zone di confine israelo-libanesi. Incidenti alle frontiere e attacchi missilistici provenienti dal Libano meridionale sono possibili in qualunque momento. Si sconsigliano i viaggi nella zona confinante con il Libano.

Zona confinante con il Sinai (Egitto):
A causa della situazione insicura si sconsiglia di intraprendere viaggi nei territori confinanti con l’Egitto lungo la strada numero 10.

Alture del Golan:
Avvengono a volte delle operazioni militari o degli scontri armati tra le forze di sicurezza israeliane e diversi attori del conflitto siriano. Missili occasionali lanciati dal Libano meridionale o dalla Siria raggiungono le alture del Golan. Si sconsigliano i viaggi a destinazione della regione confinante con la zona cuscinetto (zona vietata) tra Israele e Siria. Prendere anche nota di quanto segue.

Campi minati:
Vi sono ancora campi minati nelle zone di confine e sulle alture del Golan occupate da Israele. Sono tuttavia recintati e segnalati da cartelli indicatori. Si raccomanda di attenersi ai percorsi indicati nella regione del Golan e lungo le frontiere con la Giordania, con l'Egitto e con il Libano.

Criminalità

La criminalità è minima, ciò nonostante è consigliabile prendere le usuali misure di sicurezza contro i borseggi.

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono generalmente in buone condizioni. Alcune strade sono soggette al pagamento di un pedaggio.

Trasporti pubblici: esiste una buona rete di trasporti pubblici (treni e bus).

Disposizioni giuridiche specifiche

L’alcool al volante è vietato (0 per mille!).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino a 20 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Particolarità culturali

Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il proprio comportamento ai costumi locali, in particolare a Gerusalemme e dintorni. Le offese alla sensibilità religiosa possono comportare conseguenze penali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Particolarmente in estate e in autunno vi è un pericolo di incendi boschivi. Prestare attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad esempio sbarramenti, ordini di evacuazione.

Nel Sud di Israele (Negev) precipitazioni improvvise e violente possono rapidamente inondare le strade e far straripare gli uadi (letti di antichi fiumi) nei valloni del deserto. Di questo fenomeno va tenuto conto soprattutto in caso d'escursioni durante l'inverno.

Possono verificarsi terremoti. Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Tel Aviv.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Generalmente, la maggior parte degli ospedali richiedono un pagamento anticipato alle persone non residenti in Israele.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Con l’Egitto e la Giordania sono aperti soltanto pochi valichi di frontiera. Gli orari d’apertura possono essere modificati a breve termine. Le ambasciate e i posti di frontiera dei Paesi interessati informano sugli orari di apertura.
Airports and Border Terminals in Israel


Al momento dell'ingresso, le autorità d'immigrazione israeliane
esaminano attentamente lo scopo del viaggio e possono negare l’ingresso in caso di dubbi. Persone di cittadinanza svizzera che hanno anche la cittadinanza libanese, siriana, irachena o iraniana sono soggetti all'obbligo di visto. Disposizioni particolari si applicano anche alle persone di origine palestinese.
Le persone svizzere di origine araba o iraniana devono aspettarsi un intenso interrogatorio di sicurezza e un possibile rifiuto d'ingresso.
Informarsi presso l’Ambasciata d’Israele a Berna sulle disposizioni d’entrata in vigore, in particolare se si intende visitare anche il Territorio Palestinese Occupato.

Il 20 ottobre 2022, il governo israeliano ha emesso nuove norme per l'ingresso e il soggiorno delle persone straniere in Cisgiordania.
Ambasciata d'Israele

Coordination of Government Activities in the Territories:
procedure for entry and residence of foreigners in the Judea and Samaria area

Si è obbligati di potersi identificare col proprio passaporto (o la fotocopia di tale) in qualunque momento. Ai check-point bisogna sempre esibire il passaporto originale.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 100
Numero di emergenza della sanità (Magen David Adom): 101
Israel Defence Forces: 1207 (informazioni sulla situazione di sicurezza attuale)
Home Front Command: Emergency Preparations and Emergencies
(accessibile esclusivamente in Israele)
Home Front Command: Proper Conduct under Missile or Rocket fire

Prescrizioni doganali israele: Customs Guide for Tourists

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Tel Aviv
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Italia

Ultima modifica: 5/11/2023 10:06:32 AM

Valutazione sommaria

Il Paese è stabile. Tuttavia, prestare prudenza vicino alle dimostrazioni, poiché sono possibili atti di violenza. Questo vale per gli assembramenti di ogni genere, come per esempio eventi sportivi o culturali, raduni politici o religiosi. Durante gli scioperi occasionali possono verificarsi congestionamenti e ritardi nel traffico turistico.

Le autorità italiane hanno ripetutamente segnalato il rischio di attacchi terroristici.
Ministero dell‘Interno (temi, sicurezza)  

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Avvengono borseggi e scippi, in particolare nei luoghi turistici e nelle stazioni ferroviarie delle grandi città. Rimanere vigili e guardarsi dai ladri che distraggono le turiste e i turisti davanti ai bancomat, o sulle strade e nei parcheggi con la scusa di una presunta gomma a terra. Inoltre, mostrare cautela in caso di piccoli incidenti o danni intenzionalmente provocati, come per esempio la rottura dello specchietto retrovisore laterale della macchina. Se avete sospetti, chiamate la polizia/carabinieri.

Depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto. Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità e di prestare attenzione alle raccomandazioni ed informazioni della polizia.
Polizia di Stato: Le Guide e i consigli

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono generalmente in buone condizioni. Per informazioni sulle autostrade e il relativo pedaggio autostradale consultare:
Autostrade per l’Italia
Polizia di Stato: Consigli e guide per chi viaggia in auto

I centri storici di alcune città sono soggetti a divieti o restrizioni del traffico per ridurre l'inquinamento o per altri motivi (la cosiddetta ZTL = Zona a Traffico Limitato). Le disposizioni per tali provvedimenti vengono decise dai comuni. Ignorare le regole locali ed essere ripresi per videocamera è punibile con una o più multe a seconda del numero d’infrazioni. È quindi opportuno informarsi sulle regole della città di destinazione prima dell'arrivo.

Trasporti pubblici: L’Italia dispone di un'ampia rete ferroviaria e stradale.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille e di 0 per mille per chi guida per professione come pure per le persone in possesso di una licenza di condurre da meno di tre anni e/o più giovani di 21 anni.

Anche se in strada o in spiaggia vengono offerti apertamente articoli di marca contraffatti, la vendita e l'acquisto di tali oggetti sono vietati e puniti con alte multe.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già da una quantità piccola di qualsiasi tipo di droga.

Pericoli naturali

L’Italia si trova in una zona sismica e sono presenti diversi vulcani attivi.

Non si può escludere che terremoti o eruzioni vulcaniche nell’area mediterranea scatenino tsunami in grado di raggiungere tutte le zone costiere del Mediterraneo.

In estate vi è il pericolo di incendi boschivi. La propagazione del fuoco può essere molto rapida, soprattutto in presenza di forti venti.

Prestare attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. zone vietate, ordini di evacuazione.
Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Dipartimento della protezione Civile

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Roma o il consolato generale a Milano.

Assistenza medica

L’assistenza medica è garantita. Per qualsiasi trattamento medicodeve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

È obbligatorio potersi identificare in qualunque momento col proprio passaporto o la carta d’identità.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Prescrizioni doganali per l’Italia: Agenzia della dogana e dei monopoli

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere in Italia
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
 Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Kazakstan

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:06 PM

Valutazione sommaria

Ad inizio gennaio 2022, ad Almaty e in altre regioni del Paese, si sono tenute manifestazioni con scontri violenti tra manifestanti e forze di sicurezza. Ci sono stati incendi dolosi e saccheggi. Numerose persone hanno perso la vita o sono state ferite. Da allora la situazione politica e sociale si è calmata. Tuttavia, si verificano manifestazioni a livello locale, soprattutto nel sud e nell'ovest del Paese, dove si trovano i campi petroliferi.

Le autorità kazake evidenziano il rischio d’atti terroristici. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Prima e durante il viaggio si raccomanda di informarsi tramite i media, presso il proprio operatore turistico o una persona di contatto locale sulla situazione attuale. Evitare manifestazioni di qualsiasi tipo e attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Criminalità

Si registrano borseggi, furti di altro genere e aggressioni in parte con l’uso della violenza. Accade che dei malviventi si spaccino per agenti di polizia in uniforme o in abito borghese. Si raccomanda di adottare, tra l'altro, le seguenti precauzioni:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli) e avere solo poco denaro con sé;
  • usare prudenza con le conoscenze occasionali in bar e ristoranti. Può capitare che siano offerte bibite contenenti droghe, per rapinare in seguito la vittima.
  • utilizzare unicamente taxi ufficiali o prenotati;
  • la corruzione e il crimine organizzato sono molto diffusi. Alle persone che si recano in Kazakstan per affari si raccomanda di organizzare gli incontri di lavoro tramite una ditta o un'agenzia locale. Nella scelta di nuove relazioni d'affari si raccomanda la massima prudenza.

Trasporti e infrastrutture

Le strade sono in uno stato deplorevole, particolarmente durante l'inverno. La guida imprevedibile e gli eccessi di velocità rappresentano un ulteriore rischio. Sui grandi assi, p.es. da Almaty ad Astana, sono numerosi gli incidenti stradali con gravi conseguenze. Si sconsigliano i viaggi interurbani di notte.

Al di fuori dalle grandi città i collegamenti telefonici internazionali e mobili e la comunicazione con radio come pure l'accesso a Internet non sono sempre e dappertutto garantiti. Non possono essere escluse delle interruzioni temporanee delle comunicazioni telefoniche e di Internet.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso l'ambasciata del Kazakstan a Berna.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • fotografare installazioni militari e alcuni edifici pubblici (posti di frontiera, aeroporti, stazioni ferroviarie ecc.)
  • ingiurie e critiche in pubblico contro al Presidente o al governo (anche nelle reti sociali)
  • l'alcool al volante (0 per mille!), eventuali violazioni possono condurre al sequestro del veicolo e all'arresto immediato della persona alla guida.

Le infrazioni contro la legislazione sugli stupefacenti sono punite con pene detentive da 7 a 15 anni.

Le condizioni di detenzione sono estremamente difficili e la tubercolosi è diffusa tra le persone detenute.

Pericoli naturali

Almaty si trova in una zona sismica.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera ad Astana.

Nelle regioni di montagna le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente. Le attività all'aperto richiedono una buona preparazione e un buon equipaggiamento. I sentieri escursionistici non sono segnalati. A chi intendesse intraprendere gite, sci-escursionismo o alpinismo si raccomanda di farsi accompagnare da guide qualificate ed esperte del luogo. Accertarsi che la guida sia equipaggiata con un navigatore (GPS) e un telefono satellitare in modo da poter allarmare i servizi di salvataggio in caso di emergenza. Nelle alte montagne del Tian Shan, i sintomi di malori dovuti all'altitudine non vanno sottovalutati.

Il fondo del prosciugato lago d’Aral è sovraccarico di sali e prodotti chimici che vengono sparsi nell’ambiente circostante dal vento.

Nei pressi della città di Semei (prima chiamata Semipalatinsk), all'Est del Paese, fra il 1949 e il 1989 si sono svolti numerosi esperimenti nucleari. La zona utilizzata per i test e le regioni adiacenti sono radioattive.

Assistenza medica

L'assistenza medica non è sempre garantita. Alle persone straniere, che non si trovano in pericolo di vita, gli ospedali prima del trattamento richiedono una garanzia finanziaria sotto forma di pagamento anticipato in contanti (oppure ev. tramite bonifico bancario) nella valuta locale. Negli ospedali delle grandi città è possibile anche il pagamento con carta di credito. Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso potrebbero rivelarsi utili, particolarmente per i soggiorni fuori da Astana e Almaty.

 Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Alcune regioni non sono accessibili alle persone straniere o lo sono soltanto con un’autorizzazione della polizia dell’immigrazione.

L'entrata e l'attraversamento del Paese con la propria vettura, motocicletta o bicicletta possono comportare spese e lunghe formalità, soprattutto presso i piccoli posti di frontiera.

Le persone che soggiornano in Kazakstan per più di 30 giorni alla volta devono essere registrate presso l'Ufficio dei visti e registrazioni OVIR. Il mancato rispetto di questo obbligo di registrazione sarà punito con un ammonimento, una multa o l'espulsione, a seconda del numero di giorni in eccesso.

Occorre informarsi per tempo presso l'Ambasciata del Kazakstan a Berna in merito alle regioni non accessibili o soggette all’obbligo di autorizzazione, alle formalità doganali per i mezzi di trasporto e alle disposizioni in materia di visti e di registrazione.
Ambasciata del Kazakstan

La polizia è autorizzata a eseguire in ogni momento controlli di identità. Portare quindi sempre con sé il proprio passaporto.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata Svizzera ad Astana 
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Kenia

Ultima modifica: 7/18/2023 1:44:14 PM

Valutazione sommaria

In tutto il Paese sussistono grandi tensioni politiche e sociali. Possono sfociare rapidamente in disordini, blocchi stradali ed altri atti di violenza. Il rischio di scontri violenti è elevato. Le manifestazioni del 12 luglio 2023 hanno provocato numerose vittime.

Scioperi e disordini sporadici possono provocare perturbazioni e ritardi dei movimenti turistici.

In tutto il Paese vi è il pericolo di atti terroristici. Per esempio, l'11 gennaio 2023, diverse persone sono state uccise o ferite in un attentato dinamitardo contro un veicolo a Bura East (contea di Tana River). Il 11 marzo 2022, diverse persone sono state uccise in un attacco a un cantiere vicino a Majengo (contea di Lamu).

Si consiglia di essere prudenti, specialmente nei posti pubblici come ad esempio i mercati, le stazioni dei bus, le chiese, nei dintorni di rappresentanze diplomatiche o uffici del Governo, durante eventi e in altri luoghi visitati da persone di cittadinanza straniera come i centri commerciali.

Nella zona di frontiera con la Somalia c’è un alto rischio di sequestri. Non può essere escluso neanche in altre parti del Paese. Prestare anche attenzione alla rubrica terrorismo e sequestri.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e/o l’operatore turistico in merito all'evoluzione della situazione, prima del viaggio e in seguito durante il soggiorno. In caso di escursioni all'interno del Paese, farsi accompagnare da una persona di fiducia, esperta della situazione locale. Evitare le dimostrazioni di qualsiasi tipo poiché atti di violenza sono sempre possibili. Seguire le istruzioni impartite dalle autorità keniote (p.es. coprifuochi) e dalla guida turistica locale.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nairobi CBD (Central Business District)
Sono prevedibili manifestazioni e scontri violenti, durante i quali le forze di sicurezza potrebbero anche utilizzare munizioni vere. Prestare massima prudenza, evitare le manifestazioni di ogni tipo e seguire le istruzioni delle autorità locali.

Contea di Mombasa:
A Mombasa, disordini possono verificarsi in qualsiasi momento. Nella città vecchia di Mombasa, delle persone straniere sono state attaccate in diverse occasioni.
Farsi accompagnare da una persona che conosce la zona. Si raccomanda inoltre particolare prudenza 
soprattutto nel centro di Mombasa, nelle stazioni balneari e durante i trasferimenti da/per l’aeroporto e la stazione ferroviaria. Non camminare di notte. Informarsi presso le vostre persone di contatto locale o al personale dell’albergo sugli eventuali quartieri che vanno evitati. Evitare le manifestazioni e i raduni di massa di qualsiasi tipo e seguire le istruzioni delle autorità locali.

Zone rurali:
Principalmente nelle zone discoste le divergenze associate ai diritti di pascolo e a tradizionali affari tribali portano a sporadici conflitti violenti a livello locale tra diversi gruppi della popolazione. Manifestazioni e azioni di protesta possono occasionalmente essere accompagnate da violenza. Ad esempio, in giugno 2022, a Masimba (contea di Kajido) scontri violenti tra manifestanti e forze dell’ordine hanno provocato vittime e feriti.

Si verificano regolarmente anche degli attacchi da parte di banditi. Questi conflitti e attacchi hanno ripetutamente provocato dei morti. Ad esempio, nel febbraio 2022, nella contea di Elgeyo-Marakwet, una persona è stata uccisa e diverse sono rimaste ferite in un attacco a pullman scolastici. Nel settembre 2022 e nel gennaio 2023, diverse persone sono state uccise o sono rimaste ferite in attacchi a villaggi nelle contee di Turkana e Marsabit. Nel giugno 2023, gli scontri tra banditi e forze di sicurezza hanno provocato fino a 30 vittime. Soprattutto nella Contea di Laikipia si registrano irruzioni di pastori sia nelle fattorie sia nelle riserve per la protezione delle specie e nelle aree naturali protette private (conservancies). Sono possibili scontri violenti e danni materiali.
In caso di disordini, le autorità possono imporre il coprifuoco.
Per i viaggi nelle zone rurali farsi accompagnare da una persona di fiducia, esperta della situazione locale. Evitare le dimostrazioni di qualsiasi tipo e seguire le istruzioni impartite dalle autorità locali 
(p.es. coprifuochi).

Confine con la Somalia:
Il conflitto armato in Somalia pregiudica lo stato di sicurezza nelle contee confinanti. Vi è il pericolo di aggressioni, e un alto rischio di sequestri da parte di terroristi. Dall'inizio del 2023 si è registrato un aumento degli attacchi terroristici nelle zone di confine con la Somalia. Esempi:

  • in passato parecchie persone sono state sequestrate e deportate in Somalia.
  • Il 17 gennaio 2023, in un attacco nella contea di Garissa, una persona è stata uccisa e diverse ferite.
  • Il 30 dicembre 2022, diverse persone sono state uccise o ferite in un'esplosione nella contea di Lamu.
  • Il 28 dicembre 2022, terroristi hanno tentato di rapire diverse persone, tra cui due persone di origine italiana, nella contea di Lamu. Due persone sono state uccise. I rapitori si sono spacciati per membri dell'esercito keniota.
  • Il 21 dicembre 2022, un attacco a un veicolo delle forze dell'ordine a Bura, nella contea di Garissa, ha causato la morte e il ferimento di diverse persone.
  • L'11 dicembre 2022, diverse persone sono state uccise e ferite quando il loro veicolo è caduto in un'imboscata nella contea di Mandera.
  • il 9 giugno 2021, un veicolo del Kenya Wildlife Service ha subito un'imboscata nella contea di Mandera; diverse persone sono state uccise o ferite.
  • il 7 giugno 2021 durante una rapina a due autobus nella contea di Mandera, una persona è stata uccisa e diverse ferite.
  • a più riprese delle persone sono rimaste ferite o uccise quando il loro veicolo è passato su una carica esplosiva.

Si sconsigliano i viaggi a destinazione delle contee confinanti con la Somalia: Lamu comprese le isole, Garissa, Wajir e Mandera. Si sconsiglia inoltre di soggiornare sulla costa della contea di Tana River.

Criminalità

Il rischio maggiore per le persone in viaggio, particolarmente per chi viaggia individualmente, è rappresentato dalla vasta diffusione della criminalità violenta. Può succedere che ladri si spaccino per per agenti di polizia in uniforme. In tutto il Paese, sulle grandi vie di comunicazione e soprattutto all’imbrunire, vi è il pericolo di attacchi da parte di rapinatori armati. Sono stati segnalati anche reati a sfondo sessuale. Si verificano sequestri a scopo di estorsione, anche nei confronti delle persone di cittadinanza straniera. Nelle città, rapine e furti d’auto accompagnati da minacce o dall’uso della violenza sono frequenti, soprattutto di notte. Effrazioni e aggressioni nelle case di vacanza, in particolare sulla costa, hanno subito un aumento. Ripetutamente si registrano attacchi mortali a persone di cittadinanza straniera, tra i quali anche persone di cittadinanza svizzera.

Fra l’altro si raccomanda di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • prestare particolare attenzione all’aspetto della sicurezza al momento della scelta dell’alloggio
  • informarsi presso le persone di contatto in loco o in albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare;
  • evitare di visitare i quartieri poco animati e rinunciare a passeggiate durante la notte;
  • evitare di recarsi nei quartieri poveri.
  • servirsi solo di taxi che portano il nome di una compagnia o taxi dell’albergo
  • evitare le spiagge solitarie;
  • non portare oggetti di valore (gioielli, orologi costosi, macchine fotografiche ecc.) e avere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • non accettare cibo o bibite da persone sconosciute, che potrebbero averli drogati per rapinare in seguito la vittima;
  • tenere chiuso il finestrino dell’auto e mettere la sicura alle porte. Evitare di attraversare il Paese di notte;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza. Gli aggressori non esitano ad uccidere.

Nell’Oceano indiano, incluse le acque keniote, in passato si sono verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Si guida sulla sinistra. Il cattivo stato delle strade, l’insufficiente manutenzione dei veicoli, il mancato rispetto delle norme della circolazione ecc., sono le principali cause d’incidenti gravi. Il rischio esiste sia per i viaggi in automobile che per quelli con bus interurbani. Gli standard di sicurezza dei taxi collettivi (matatu) sono cattivi. Anche per tali motivi sono sconsigliati i viaggi notturni.

Le condizioni di sicurezza dei traghetti sono talvolta insufficienti.

Capita che i collegamenti telefonici mobili e l'accesso a Internet non siano garantiti.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • il possesso e l’utilizzo di sacchetti in plastica
  • gli atti omosessuali
  • fotografare le installazioni militari, aeroporti e gli edifici pubblici (ponti, edifici dell’amministrazione, ambasciate ecc.) senza il permesso delle autorità
  • l'oltraggio al presidente e la distruzione di banconote

Le infrazioni alle leggi sulla protezione degli animali e delle piante sono punite con pene detentive pluriennali e/o con multe onerose. È incluso anche il possesso di prodotti animali o vegetali di specie protette.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con lunghe pene detentive e addirittura con la detenzione a vita.

Le condizioni di detenzione sono estremamente dure.

Particolarità culturali

Esistono numerose usanze tribali. Nelle zone costiere, la maggioranza della popolazione è musulmana. Si raccomanda di rispettare usi e costumi locali e il sentimento religioso della popolazione. Fotografare le persone solo con il loro consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

Il Kenia si trova in zona sismicamente attiva. Tsunami scaturiti da sismi nell’area del sudest asiatico, possono raggiungere anche il Kenia.

Da novembre a maggio il Paese è sovente colpito da forti piogge. Occasionalmente possono esservi forti cicloni. Le piogge e tempeste possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Kenya Meteorological Department

Durante le gite e i percorsi trekking farsi accompagnare da una guida locale esperta; nei parchi nazionali da una guardia del parco.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Nairobi.

Assistenza medica

Ad eccezione delle grandi mete turistiche come Nairobi e Mombasa, l’assistenza medica è limitata. Scegliere se possibile degli ospedali privati, di regola sono meglio equipaggiati rispetto a quelli statali. Gli ospedali richiedono il pagamento anticipato prima di iniziare una cura.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

È obbligatorio potersi identificare col proprio passaporto in qualunque momento. In generale, una fotocopia basta, tuttavia può succedere che il personale di polizia insista sulla presentazione dell'originale.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 999

Prescrizioni doganali del Kenia: Passenger Terminals Frequently Asked Questions

Rappresentanze svizzere all’estero: in caso di emergenza all’estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Nairobi
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all’ambasciata o al consolato competente. Quest’ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Kirghizistan

Ultima modifica: 7/27/2023 4:27:58 PM

Valutazione sommaria

Esistono tensioni sociali e politiche. In caso di dimostrazioni esiste il pericolo di tumulti come pure di scontri violenti tra dimostranti e forze di sicurezza.

Non si possono escludere attacchi terroristici. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di seguire attentamente tramite i media l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio. Evitare manifestazioni e assembramenti  di qualsiasi tipo e attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Sud del Paese

Nelle città di Jalalabad, Osh e nelle zone circostanti persistono latenti tensioni etniche. Singoli eventi possono provocare recrudescenze locali a breve termine, specialmente quando le tensioni aumentano in concomitanza con le elezioni.
Kirghizistan e Tagikistan sono in disaccordo sulla definizione del tracciato esatto del confine. Per questo, la zona di confine della regione (oblast) di Batken è sporadicamente teatro di dimostrazioni, di scontri violenti tra la popolazione kirghisa e tagica come pure di sparatorie tra le forze di sicurezza kirghise e le forze di sicurezza tagiche. Tali eventi causano ripetutamente vittime e feriti. I valichi di frontiera tra il Kirghizistan e il Tagikistan sono talvolta chiusi.

Nel settembre 2022 sono scoppiati scontri armati nelle zone di confine con il Tagikistan; numerose persone sono rimaste uccise o ferite. Nonostante il cessate il fuoco proclamato il 16 settembre 2022, si sono verificati altri combattimenti tra le forze di sicurezza kirghise e tagiche. La situazione nelle regioni di confine rimane tesa. Non si può escludere un'espansione geografica del conflitto.

Si sconsigliano i viaggi a destinazione della regione di Batken e nel distretto di Chon Alay nella regione di Osh. Prima di intraprendere viaggi nelle altre zone nel Sud del Paese si raccomanda di informarsi sulla situazione attuale presso la propria agenzia di viaggi o presso le forze di sicurezza locali. Si raccomanda di prestare molta prudenza.

Criminalità

Il tasso di criminalità è relativamente alto. Nei bazar, in altre zone movimentate e all'imbrunire aumenta il rischio di borseggi e aggressioni a scopo di rapina perpetrati in modo mirato ai danni di persone straniere. Può succedere che Può succedere che ladri si spaccino per agenti di polizia in uniforme o in abito borghese. Sono stati segnalati casi isolati di reati a sfondo sessuale, particolarmente nelle regioni discoste.

Vanno osservate in particolare le seguenti misure precauzionali:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • prendere solamente taxi contrassegnati come tali e non condividerli con persone sconosciute;
  • dopo il calar della notte non aggirarsi per strada a piedi;
  • rinunciare a viaggi notturni attraverso il Paese;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza.

Trasporti e infrastrutture

Le strade e i veicoli sono generalmente in cattive condizioni. In caso di piogge e di nevicate persistenti sono da prevedere strade impraticabili. La guida imprevedibile costituisce un ulteriore rischio di incidenti. Anche per queste ragioni si sconsiglia di intraprendere viaggi notturni attraverso il Paese. Alle persone in viaggio che intendono spostarsi con l’automobile si consiglia di noleggiarne una con autista. L'uso di minibus "marchuka" é sconsigliato.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Spesso la manutenzione degli aerei non soddisfa gli standard europei, rispettivamente internazionali.

Al di fuori dalle grandi città i collegamenti telefonici internazionali e mobili come pure l'accesso a Internet non sono sempre e dappertutto garantiti. Inoltre, non si può escludere che i collegamenti telefonici e Internet possano essere temporaneamente interrotti in tutto il paese.

Durante i mesi d'inverno occorre prevedere interruzioni di approvvigionamento idrico e energetico.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare persone in uniforme e installazioni militari. Nelle zone di confine è permesso fotografare solo con l’accordo delle autorità kirghise. Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con la detenzione da 5 a 20 anni già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le/i conducenti di autoveicoli coinvolti in incidenti stradali con feriti o vittime non possono lasciare il Paese durante la durata dell'inchiesta o del processo finché la questione della responsabilità non sia stata chiarita.

Le condizioni di detenzione sono precarie: celle sovraffollate, cibo insufficiente, pericolo di contagio da tubercolosi, criminalità ecc.

Particolarità culturali

Si raccomanda di adattare il comportamento e l'abbigliamento ai costumi locali, in particolare nel Sud più conservatore. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Il Kirghizistan si trova in zona sismica.

Dopo forti piogge possono verificarsi inondazioni e frane nonché danni alle infrastrutture.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. In caso d’interruzione delle comunicazioni con l'estero, si raccomanda di contattare l’Ambasciata di Svizzera a Bishkek.

Nelle regioni di montagna le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente; le distanze tra le singole località sono spesso molto lunghe. Le attività all'aperto richiedono una buona preparazione e un buon equipaggiamento. I sentieri escursionistici non sono segnalati. A chi intendesse intraprendere gite o fare l’alpinismo si raccomanda di farsi accompagnare da guide qualificate ed esperte del luogo. Accertarsi che la guida sia equipaggiata con un navigatore (GPS) e un telefono satellitare in modo da poter allarmare i servizi di salvataggio in caso di emergenza. In alta montagna, i sintomi di malori dovuti all'altitudine non vanno sottovalutati.

Assistenza medica

L'infrastruttura medica è concentrata nella capitale; la possibilità di soccorsi è assai limitata. In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Si raccomanda di informarsi per tempo presso l'Ambasciata del Kirghizistan a Ginevra in merito alle condizioni di entrata e di notifica di persone e veicoli.
Ambasciata del Kirghizistan

Occorre portare sempre con sé il passaporto o una sua fotocopia (inclusa la pagina con l’eventuale visto e lo stampo d’entrata) per poter dimostrare la propria identità in occasione dei frequenti controlli di polizia.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
I numeri di emergenza sono operati esclusivamente in kirghiso e in russo.

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Bishkek

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Kyrgyzstan e-Visa

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Kiribati

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:08 PM

Non sono disponibili Consigli di viaggio

Per tale destinazione il DFAE non rilascia Consigli di viaggio specifici. Prestare tuttavia attenzione alle informazioni generali (rubriche: Raccomandazioni prima del viaggio e durante il viaggio, Terrorismo e sequestri ecc.) messe a disposizione sulla presente pagina Internet. Informarsi inoltre leggendo guide turistiche e i media ed eventualmente far capo alla consulenza di un’agenzia di viaggio.

Kosovo

Ultima modifica: 6/2/2023 3:33:56 PM

Valutazione sommaria

Il 17 febbraio 2008 il parlamento kosovaro ha dichiarato l'indipendenza. Dal 2008, la missione dell'Unione europea sullo Stato di diritto in Kosovo (European Union Rule of Law Mission EULEX) ha il compito di assistere le autorità locali in ambito giudiziario, di polizia e doganale.

La sicurezza è garantita dalla polizia kosovara. La EULEX e il contingente della forza militare multinazionale KFOR (Kosovo Force) prestano aiuto se necessario. Le autorità kosovare hanno tuttora poco controllo nell'area settentrionale del Paese, abitata quasi esclusivamente da persone kosovo-serbe.

Le tensioni a matrice etnica possono degenerare, senza o con brevissimi segni di preavviso, in agitazioni o in atti di violenza singoli e mirati. 

Sono da prevedere sporadiche manifestazioni e scontri a volte violenti. Questo vale particolarmente per il centro di Pristina, ma può accadere anche in altre regioni del paese.

Esiste il rischio di attentati terroristici. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e le persone di contatto sul posto sull’evoluzione della situazione prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare le manifestazioni, gli assembramenti e i raduni di massa di qualsiasi genere e attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Insediamenti serbo-kosovari: Prestare la massima prudenza. La situazione nel nord del Kosovo è molto tesa. Gli incidenti a matrice etnica sono aumentati di nuovo da novembre 2022, in particolare nella città di Mitrovicë (Mitrovica), suddivisa tra le popolazioni kosovo-albanese e serbo-kosovara nonché nei comuni di Leposaviq (Leposavic), Zubin Potoku (Zubin Potok) e Zvecan. Le tensioni tra la comunità serba e quella albanese in Kosovo possono esplodere senza preavviso e trasformarsi in gravi disordini, come nel caso dei violenti scontri che hanno avuto luogo a Zvečan il 29 maggio 2023, nei quali sono rimaste ferite numerose persone, tra cui anche militari della KFOR. Sono stati segnalati anche casi di incendio doloso. Non si possono escludere altri avvenimenti di questo genere.
Inoltre, possono ancora essere adottate restrizioni alla libertà di movimento. Sono possibili chiusure a breve termine dei due valichi di frontiera con la Serbia, Brnjak e Jarinje.
Negli altri insediamenti serbo-kosovari la situazione è relativamente stabile, tuttavia anche lì possono verificarsi incidenti a matrice etnica.
Prima e durante il viaggio informarsi tramite i media e presso le autorità locali in merito alla situazione attuale. Nel Kosovo settentrionale, si raccomanda di farsi accompagnare da una persona di fiducia che conosca la zona e accertarsi che l'attuale situazione della sicurezza sia stata verificata. Evitare grandi assembramenti e manifestazioni di ogni tipo e non lasciarsi coinvolgere in discussioni politiche.

Mine: sebbene la bonifica dei campi minati e delle zone colpite da bombe si sia conclusa, in Kosovo il problema delle mine persiste in tutta la sua gravità. Dato che non sempre l’ubicazione delle mine è stata documentata, non si può affermare con certezza che tutte siano state scoperte e bonificate. Di tanto in tanto vengono inoltre individuati nuovi campi minati. Si raccomanda pertanto alle persone senza conoscenze esatte della situazione di non allontanarsi dalle vie e dalle strade visibilmente frequentate e d’informarsi anche presso le autorità locali e/o la popolazione.

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità.

Trasporti e infrastrutture

Nel nord del Kosovo, abitato quasi esclusivamente da persone di origine serba, la rete di telefonia mobile funziona solo limitatamente e le carte SIM degli operatori kosovari funzionano solo in modo molto limitato. Nelle restanti aree del Paese non è attivo il roaming per le carte SIM della Serbia.

L'approvvigionamento idrico ed elettrico è ancora carente nelle aree rurali.

Le strade sono spesso in cattivo stato. Si sconsiglia di intraprendere viaggi interurbani di notte.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il sistema giudiziario è ancora in fase di istituzione. 

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con almeno un anno di incarcerazione, già a partire dal possesso di piccole quantità di qualsiasi tipo di droga. Le condizioni di detenzione sono dure.

Il trasporto di profughi all’interno di veicoli è considerato traffico di esseri umani e può essere punito con una pena detentiva fino a un anno e un’ammenda. Si raccomanda pertanto di non dare passaggi a persone sconosciute, neanche per brevi tragitti entro i confini kosovari.

Pericoli naturali

Negli ultimi anni sono state più volte segnalate scosse telluriche di lieve entità.

Assistenza medica

A Pristina e nelle grandi città l'assistenza medica è garantita; lo standard ospedaliero è spesso scarso. Il materiale necessario per le cure mediche e i medicamenti, devono di norma essere comprati dalle persone in cura o dai loro famigliari. Le spese per le cure mediche devono essere pagate in contanti prima di lasciare l’ospedale. Per malattie e ferite serie si raccomanda il rientro in Svizzera.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

La moneta di pagamento ufficiale è l'euro.

Informarsi il più presto possibile presso l'Ambasciata del Kosovo a Berna sulle condizioni di entrata e di notifica di persone e veicoli (certificato o stipulazione di un’assicurazione sui veicoli ecc.).
Ambasciata del Kosovo a Berna

Indirizzi utili

Prescrizioni doganali per il Kosovo: Kosovo Customs

Numero di emergenza generale: 112

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Pristina
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera


Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Kuwait

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:13 PM

Valutazione sommaria

In generale il Paese è stabile. Tuttavia esistono certe tensioni politiche. Manifestazioni politiche possono sfociare in scontri tra manifestanti e forze di sicurezza.

Considerati i complessi equilibri politici nella regione, la situazione può cambiare repentinamente.

Attacchi terroristici non possono essere esclusi visto che diverse organizzazioni terroristiche minacciano regolarmente gli stati del Golfo con attentati. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si consiglia di informarsi prima e durante il viaggio, tramite i media, sulla situazione attuale. Evitare le manifestazioni di qualsiasi tipo – tanto più che la partecipazione è punibile per le persone di cittadinanza straniera.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Sia nel deserto sia nelle zone costiere persiste il pericolo di mine terrestri e bombe inesplose. Si raccomanda pertanto di limitarsi tassativamente alle strade asfaltate.

Si consiglia di evitare le zone di frontiera con l'Iraq, le quali sono state dichiarate come zone militari.

Criminalità

Il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso persone di contatto in loco o nell’albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare.

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità e di non fidarsi ciecamente di partner commerciali sconosciuti.

Trasporti e infrastrutture

Gli eccessi di velocità, la frequente inosservanza delle regole di circolazione e la distanza di sicurezza provocano molti incidenti con esito letale.
In caso di incidenti stradali non spostare i veicoli fino all'arrivo della polizia, poiché un eventuale loro spostamento può essere considerato come un'ammissione di colpevolezza.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • le offese (anche nelle reti sociali) nei confronti di leader politici e spirituali;
  • i comportamenti indecenti in pubblico;
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare in pubblico durante il giorno
  • l'importazione, il possesso, il commercio e il consumo di alcool;
  • i rapporti extraconiugali e omosessuali. Le gravidanze e le nascite illegittime hanno come conseguenza procedimenti civili e penali. Le vittime di reati sessuali corrono il pericolo di essere accusate di relazioni extraconiugali;
  • fotografare edifici e installazioni governativi e militari, stabilimenti industriali (p.e. campi petroliferi, raffinerie) e, in generale, installazioni d’importanza strategica come aeroporti ecc. Non è chiaro cosa rientri in queste categorie. Nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali oppure rinunciare alla fotografia.
  • la partecipazione di persone di cittadinanza straniera alle manifestazioni

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino a 30 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga, o addirittura con la pena di morte.

Le condizioni di detenzione sono considerevolmente più dure che in Svizzera.

Le/i conducenti di autoveicoli coinvolti in incidenti stradali con morti, in caso di dubbio, non possono lasciare il Paese durante la durata dell'inchiesta e del processo. Anche per le controversie in materia finanziaria la polizia può impedire il rientro a persone straniere, fino alla chiusura della pratica.

Particolarità culturali

Il Kuwait è un Paese islamico/arabo conservatore. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

In caso di forti piogge i letti dei fiumi prosciugati (uadi) possono trasformarsi in breve tempo in torrenti impetuosi.

Terremoti di leggera entità si verificano sporadicamente.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali (ad esempio evacuazioni).
State of Kuwait: Meteorological Department
General Department of Civil Defence

Assistenza medica

L'assistenza medica di base è soddisfacente. Se possibile, è consigliabile curare malattie e ferite serie all’estero. Soprattutto gli ospedali privati richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Consigli specifici

Il Kuwait non accetta il passaporto provvisorio svizzero.

È obbligatorio potersi identificare col proprio passaporto (o la fotocopia di tale, inclusa la pagina con il timbro d'entrata) in qualunque momento.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Doha, Qatar

Ambasciata di Svizzera a Kuwait

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Kuwait e-Visa

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Laos

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:13 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica può definirsi stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Laos. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti a una regione precisa.

In molte regioni mine e proiettili inesplosi, risalenti alla guerra del Vietnam, rappresentano un pericolo considerevole. Solo di rado le regioni a rischio sono segnalate. Si raccomanda pertanto di rimanere sulle strade e sulle vie molto trafficate e di informarsi presso le autorità locali e/o la popolazione.

Nord del paese: Nella provincia di Xaisomboun degli scontri armati tra i gruppi armati e le forze di sicurezza sono stati segnalati in passato. Delle persone sono state uccise o ferite dalle esplosioni di ordigni esplosivi improvvisati.
Prima di partire per la provincia di Xaisomboun si prega di verificare il grado di sicurezza con le autorità locali e si consiglia di farsi accompagnare da una guida locale. La provincia Xaisomboun può essere visitata solo con un permesso speciale. L'Ambasciata del Laos a Ginevra ha rilasciato ulteriori informazioni.

Negli anni passati hanno avuto luogo delle sparatorie e rapine nelle zone rurali, per esempio, lungo la strada statale n. 13, tra Vang Vieng e Luang Prabang. Casi isolati di questo tipo non sono esclusi. Si raccomanda la massima prudenza.

Criminalità

La microcriminalità continua ad aumentare, in particolare nelle città di Vientiane, Luang Prabang e Vang Vieng. Le persone straniere sono sempre più spesso vittime di furti, di effrazioni e di aggressioni, talvolta con conseguenze fatali. Inoltre si verificano sporadicamente delitti sessuali. In particolare nella capitale Vientiane, si segnalano degli scippi commessi da malfattori motorizzati. Sulle strade di campagna di tanto in tanto si verificano delle rapine. Sono noti reati nei quali erano implicati agenti di polizia.

Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e avere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • viaggiare esclusivamente durante il giorno;
  • intraprendere viaggi nella pianura delle giare in prossimità di Phonsavan esclusivamente con una guida esperta; è consigliabile limitare la visita alle usuali attrazioni turistiche. Fuori dalle strade segnate esiste il pericolo di mine.
  • fare attenzione ai truffatori di giochi di fortuna che non esitano a raggirare le turiste e i turisti per estorcere loro denaro.

Trasporti e infrastrutture

Lo stato delle strade è pessimo, ad eccezione della strada nazionale n. 13 e l’autostrada tra Vientiane e Luang Prabang. Il rischio di incidenti stradali è elevato: comportamento imprevedibile, eccesso di velocità, violazioni delle regole del traffico, ecc. A Vientiane i motociclisti sono particolarmente spesso coinvolti in incidenti. L'oscurità aumenta notevolmente il rischio di incidenti, perciò si sconsigliano i viaggi interurbani la notte.

Si verificano occasionalmente carenze nella fornitura di carburante.

I mezzi pubblici di trasporto (bus, navi, aerei) sono talvolta vecchi e la manutenzione di questi mezzi scarsa. I motoscafi sono stati ripetutamente coinvolti in gravi incidenti.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare persone in uniforme, installazioni militari e edifici pubblici (aeroporti, ponti, ecc.).

Le relazioni extraconiugali tra cittadine e cittadini laotiani e stranieri sono perseguibili penalmente.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con estrema severità (fino all'ergastolo, perfino alla pena di morte), già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga o nel caso di possesso di prodotti chimici che servono alla fabbricazione della droga.
Anche per reati gravi (per es. violenza carnale, rapina con omicidio) può essere comminata la pena di morte.

Le/i conducenti stranieri di autoveicoli coinvolti in un incidente stradale potrebbero non essere autorizzati a lasciare il Paese fino al completamento dell'inchiesta/processo. Si consiglia di noleggiare un veicolo con autista. Anche nelle controversie in materia finanziaria, la polizia può eventualmente impedire alle persone di cittadinanza straniera di lasciare il Paese fino alla chiusura della pratica.

Le condizioni di detenzione sono molto precarie.

I procedimenti giudiziari e le procedure d’inchiesta di polizia differiscono da quelli in Svizzera. Occorre prevedere lunghi periodi d’attesa e considerare gli usi e costumi locali. In tal caso i servizi di un’avvocata o un avvocato di fiducia sono assolutamente necessari.

Particolarità culturali

Si raccomanda di rispettare le usanze locali e il sentimento religioso delle diverse popolazioni e di adeguare il proprio comportamento e abbigliamento agli usi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Il Laos si trova in zona sismica attiva.

Durante il periodo delle piogge (da maggio a novembre) possono verificarsi allagamenti, frane e danni alle infrastrutture, soprattutto nella valle del Mekong. Anche la circolazione può subire disagi, ad esempio se le strade sono impraticabili a causa di frane e inondazioni.
Mekong River Commission

Si raccomanda di restare in contatto con l'operatore turistico, di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.

Assistenza medica

Nella città di Vientiane l'assistenza medica è garantita in modo limitato, al di fuori di essa non è garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria per i trattamenti che non sono considerati come casi di emergenza. I ricoveri al pronto soccorso vengono in genere trattati senza riserve. Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione. Il proprio materiale per bendaggio e siringhe monouso possono rivelarsi utili. È preferibile curare al di fuori del Paese (Thailandia o Europa) eventuali malattie o ferite gravi.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

La polizia effettua sovente controlli di sicurezza (posti di blocco). Si raccomanda di portare sempre con sé un documento di identità; in caso contrario occorre prevedere un arresto temporaneo e/o una multa.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 1191
Numero di emergenza della sanità: 020 5996 6111 & 020 2344 9090

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Bangkok, Thailandia

Ufficio di cooperazione della Svizzera e agenzia consolare in Laos
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Lesotho

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:14 PM

Valutazione sommaria

La situazione politica in Lesotho tesa. Il malcontento sociale, economico e politico danno vita a volte a manifestazioni, blocchi stradali e atti di violenza.

La natura montuosa del Paese, l’isolamento dei siti e la precarietà delle comunicazioni (strade e collegamenti telefonici) impongono di preparare in modo dettagliato gli itinerari.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Lesotho.
La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.) e restare in contatto con l'operatore turistico. Si consiglia di evitare manifestazioni e assembramenti di qualsiasi tipo.

Criminalità

La criminalità è in aumento, soprattutto a Maseru. Si raccomanda prudenza anche nelle visite alla diga di Katse. Sono diffusi gli scippi, i borseggi, le aggressioni, le effrazioni e i furti di autoveicoli con la minaccia o con il ricorso alla violenza. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • portare con sé soltanto poco denaro e nessun oggetto di valore (orologi, gioielli ecc.);
  • depositare i documenti importanti (passaporto, biglietto di volo, assegni bancari, contante) nella cassetta di sicurezza dell'albergo; tuttavia portare con sé una copia del passaporto;
  • intraprendere viaggi o passeggiate preferibilmente in gruppo ed evitare di uscire la notte; soprattutto alle donne si sconsiglia di viaggiare sole in Lesotho;
  • si sconsiglia di fare gite fuori degli itinerari turistici conosciuti;
  • essere particolarmente prudenti quando si sosta in automobile o si scende dal veicolo in quartieri di Maseru poco frequentati o male illuminati;
  • sulla circonvallazione in direzione dell'aeroporto di Maseru vi sono stati furti di automobili perpetrati con violenza. Evitare tale strada la notte.

Trasporti e infrastrutture

Si guida sulla sinistra. Spesso le strade di montagna non sono asfaltate e possono essere percorse soltanto coi fuoristrada. A causa dell'alto rischio di incidente sono sconsigliati i viaggi notturni. Il maltempo può peggiorare rapidamente lo stato delle strade e ostacolare il traffico.

Può capitare che i valichi di frontiera vengono temporaneamente chiusi senza preavviso. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Gli atti omosessuali sono punibili.

È vietato fotografare il palazzo reale, l'aeroporto, edifici del governo o altri edifici pubblici nonché persone in uniforme e veicoli militare.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con pene detentive di cinque anni almeno.

Le condizioni di detenzione in Lesotho sono precarie.

Particolarità culturali

In Lesotho è in corso un processo di trasformazione tra tradizione e modernità. Soprattutto nelle regioni discoste la vita è ancora molto attaccata ai valori tradizionali. Si raccomanda di adattare il proprio comportamento agli usi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

Pericoli naturali

Il maltempo può peggiorare rapidamente lo stato delle strade e ostacolare il traffico. In inverno le cadute di neve possono rendere impraticabili durante parecchi giorni le strade di montagna (aprile-settembre).

In montagna, il tempo spesso cambia improvvisamente. I temporali possono trasformare rapidamente semplici ruscelli in torrenti impetuosi. Anche in estate (ottobre-marzo) le cadute di neve non sono escluse; di ciò bisogna tener conto specialmente se si pianificano vacanze sportive, p.e. trekking, rafting, canyoning.
Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Lesotho Meteorological Services

World Meteorological Organization (WMO)

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica non è garantita. L'assistenza medica nella gran parte degli ospedali pubblici è insufficiente e le condizioni igieniche sono precarie. Si raccomanda di rivolgersi alle cliniche private. Queste chiedono un anticipo di pagamento (in contanti) prima di iniziare una cura. Malattie e ferite serie devono essere curate all'estero (Sudafrica o Europa).
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Il personale medico e i centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 112 (tutto il paese), 58881010; 80022046 o 22322099 (solamente Maseru)
Numero di emergenza dell'ambulanza: 22312501 (solamente Maseru)


Rappresentanze svizzere all'estero:
in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Pretoria, Sudafrica
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Lettonia

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:14 PM

Valutazione sommaria

La Lettonia è un Paese stabile.

Le tensioni sono aumentate nella regione a causa dell'aggressione militare della Russia contro l’Ucraina. Nelle regioni di confine il Belarus nonché nelle vicinanze dei posti di controllo doganali situati al di fuori delle regioni di confine vige lo stato di emergenza. Questo autorizza, tra l'altro, il governo ad effettuare più controlli di sicurezza.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Lettonia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o una persona di contatto in loco sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Criminalità

Borseggi ed effrazioni di automobili avvengono sporadicamente. Si raccomandano le seguenti misure precauzionali:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • prestare un'attenzione particolare negli assembramenti come per esempio nei mercati, nei pressi delle attrazioni turistiche e nel centro città.
  • utilizzare se possibile parcheggi custoditi;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto;
  • non accettare cibo o bibite da persone sconosciute, che potrebbero averli drogati con lo scopo di derubare la vittima.

Trasporti e infrastrutture

Tutte le utenti e tutti gli utenti della strada devono indossare una luce catarifrangente durante la notte e in caso di scarsa visibilità.

Il pericolo di incidenti stradali è relativamente elevato. In inverno, soprattutto sulle strade secondarie, spesso non viene sparso il sale e la neve non viene sgombrata. In caso di incidente automobilistico e trattative con la polizia non firmare nessun documento di cui non si capisce il contenuto (ammissione di colpa). Se occorre, esigere un servizio di traduzione. Prestare un’attenzione particolare sulle strade fuori città a causa delle buche nella carreggiata.

Trasporti pubblici: La Lettonia dispone di una vasta rete di collegamenti stradali e di alcune linee ferroviarie locali.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per chi guida è di 0,5 per mille (0,2 per mille per conducenti in possesso di una licenza di condurre per un periodo inferiore ai due anni). È per principio proibito bere bevande alcoliche in pubblico. Lo si può fare a casa o in locali con apposita licenza.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con vari anni di detenzione.

Le condizioni di detenzione sono peggiori rispetto alla Svizzera.

Assistenza medica

L’assistenza medica di base è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza: 112
Polizia per i turisti a Riga: tel. +371 67181818

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro regionale consolare a Stoccolma, Svezia
Ambasciata di Svizzera a Riga

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Libano

Ultima modifica: 5/9/2023 2:51:15 PM

Valutazione sommaria

Si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Si sconsigliano i viaggi in alcune zone del Paese.

Esistono tensioni sociali, politiche e religiose e il Paese sta vivendo una grave crisi economica e finanziaria che acuisce queste tensioni.

L'evolversi della situazione è incerto e può mutare rapidamente. Un deterioramento della situazione è possibile.

Si verificano manifestazioni, blocchi stradali, scioperi come pure scontri tra manifestanti di fazioni diverse o tra manifestanti e forze di sicurezza. Tali eventi sono regolarmente accompagnati da atti di vandalismo e occasionalmente vengono usate armi da fuoco. Il 14 ottobre 2021 nel quartiere di Tayouneh a Beirut una manifestazione è degenerata in scontri armati tra due gruppi politico-religiosi. Ci sono stati diversi vittime e feriti.

Occorre considerare l’eventualità di disagi della vita pubblica e di perturbazioni del traffico.

Si registrano delle carenze nella fornitura di farmaci, energia elettrica, acqua e altri beni. Sono anche possibili interruzioni delle comunicazioni telefoniche e di Internet.

Non si può escludere che temporaneamente non sia più possibile effettuare prelievi di denaro contante. È preferibile prevedere sufficienti riserve di liquidità in dollari USA. È comunque opportuno informarsi presso l’Ambasciata del Libano a Berna sulla quantità massima di denaro consentita al momento del viaggio, sia in entrata sia in uscita dal Paese.

In caso di blocchi stradali e scioperi, alle persone in viaggio non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Beirut per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Occorre prestare attenzione ai delicati equilibri nella regione. Determinati avvenimenti e conflitti nei Paesi confinanti, possono influenzare la situazione della sicurezza in Libano in ogni momento e senza preavviso. Infatti, le tensioni persistenti con l’Israele e il conflitto armato in Siria continuano ad avere ripercussioni sul Libano. Il conflitto in Siria ha accentuato delle tensioni politiche e religiose, in particolare a causa della presenza di più di un milione di persone rifugiate.

In tutto il Paese vi è pericolo di attentati, particolarmente a Tripoli, nel nord del Paese e nei quartieri sud di Beirut. Ad esempio, il 14 dicembre 2022 un soldato al servizio dell'ONU è stato ucciso da colpi d'arma da fuoco diretti contro il suo veicolo, dopo aver sbagliato strada nei pressi di Sidone. Nel febbraio 2021, un prominente attivista politico è stato ucciso in un attentato mirato nel sud del Paese.

Sono stati ripetutamente commessi degli attentati contro bersagli politici e religiosi che hanno provocato anche vittime innocenti.

Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi prima e durante il viaggio attraverso i media in merito alla situazione attuale. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali e ai consigli di persone di contatto locali. Evitare qualsiasi dimostrazione.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Beirut
Evitare i quartieri meridionali della città
(chiamati Dahiye). Questi includono, tra gli altri, i distretti di Borj el Barajneh, Haret Hreik e Laylaki e non sono sotto il completo controllo delle forze di sicurezza ufficiali dello Stato. Vi è un rischio elevato di attentati. Usare esclusivamente la strada principale per recarsi dall’aeroporto a Beirut.

Campi di profughi
In tutti i campi di profughi, le tensioni sono elevate e possono trasformarsi in atti di violenza per motivi futili. Per ragioni di sicurezza si sconsiglia di visitare i campi di profughi e i loro dintorni.

Libano meridionale
Vi è un rischio elevato di bombe e mine inesplose. Inoltre, in queste regioni avvengono continui spostamenti di truppe. Nella zona di confine libano-israeliana vi sono fortissime tensioni. Ad eccezione della città di Sour (Tyr), si sconsiglia di recarsi nella regione a sud del fiume Litani fino al confine israeliano. Si consiglia di utilizzare unicamente la strada principale per recarsi a Sour.

Valle della Bekaa
La situazione di sicurezza nella Valle della Bekaa è sempre più minacciata dal conflitto armato in Siria. Essa è aggravata dalla presenza di gruppi armati e da combattenti che attraversano i confini. Conflitti armati tra l'esercito e gruppi di militanti si verificano, soprattutto a e nei dintorni di Ersal, Ras Baalbek e Qaa. Tensioni tra singoli gruppi della popolazione, ma anche all’interno delle singole comunità, sfociano ripetutamente in scontri armati o attentati.
Il rischio di sequestri con richieste di riscatto è elevato. Nella Valle della Bekaa vi sono numerose bombe e mine inesplose. Si sconsigliano i viaggi nella Valle della Bekaa, fa eccezione la zona all’estremità ovest della valle, tra Zahlé e Kefraiya.

Libano settentrionale
Vi sono grandi tensioni nella regione, aggravate dal conflitto in Siria e dalla presenza di numerose persone rifugiate. Frequentemente scoppiano scontri armati tra l’esercito e dei gruppi militanti o tra vari gruppi politico-religiosi. Il pericolo di ulteriori attentati e di un inasprimento della situazione è alto. Si sconsiglia di recarsi a Tripoli e nella regione di Akkar.

Zone di frontiera con la Siria
Il conflitto in Siria influenza lo stato della sicurezza lungo i confini. Le zone di confine con la frontiera siriana sono state teatro di ripetuti combattimenti tra gruppi estremisti e l’esercito libanese. Sussiste il rischio elevato di incidenti di sicurezza. Si consiglia di evitare i viaggi all’interno di una vasta fascia lungo l’intera frontiera con la Siria.

Tutto il Paese
Informarsi presso le autorità locali e/o presso la popolazione in merito al locale pericolo di campi minati e di bombe inesplose.
Lebanon Mine Action Center

Criminalità

La microcriminalità è aumentata, particolarmente gli scippi. Il possesso di armi è diffuso. Le dispute personali sfociano spesso nell’uso di armi bianche o da fuoco; con il rischio che vengano coinvolte anche persone innocenti.

I sequestri a scopo di estorsione sono generalmente di origine criminale. Sono frequentemente colpite le persone di cittadinanza libanese e siriana nella regione dell’Akkar (nord) e nella valle della Bekaa.

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali e di

  • farsi accompagnare da una guida turistica locale o da una persona di fiducia del posto se non si ha familiarità con la situazione in Libano.
  • servirsi se possibile dei taxi degli alberghi o prenotati per telefono.
  • non portare oggetti di valore (gioielli, orologi ecc.).

Trasporti e infrastrutture

Gran parte delle strade è in cattive condizioni. Il comportamento imprevedibile di molti utenti della strada e la diffusa mancanza di segnaletica e di illuminazione costituiscono un ulteriore, considerevole rischio di incidenti. A chi desidera viaggiare in automobile si consiglia di noleggiare un veicolo con autista e di limitarsi alle strade principali.

In agosto 2020 si è verificata una grave esplosione nel porto di Beirut che ha causato oltre 200 vittime, migliaia di persone ferite come pure gravi danni. A causa della mancanza di applicazione delle norme di sicurezza vi è il rischio di ulteriori gravi incidenti industriali.
In caso di incidente, seguire le istruzioni delle autorità locali.
Ministry of Public Health

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • gli atti omosessuali sono punibili.
  • fotografare persone in divisa, installazioni militari e edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.), zone e installazioni strategiche. Non è tuttavia sempre chiaro cosa rientri in queste categorie. Nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali oppure rinunciare all’inquadratura.
  • insultare il Presidente.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con la carcerazione pluriennale, già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono notevolmente peggiori rispetto a quelle vigenti in Svizzera.

Particolarità culturali

La maggioranza della popolazione appartiene a diverse comunità religiose musulmane e cristiane; in totale sono riconosciute 18 comunità religiose. Nelle zone rurali la vita è ancora tradizionale. Si raccomanda di adattare il comportamento e l'abbigliamento ai costumi locali. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Durante i discorsi politici o le feste di famiglia vengono talvolta sparati colpi in aria. Questa usanza causa ricorrentemente ferite, a volte anche mortali, provocate dalle cartucce che ricadono a terra o da rimbalzi.

Nei matrimoni tra straniere/i e Libanesi di fede musulmana esistono certe regole comportamentali e leggi islamiche da osservare. Le persone libanesi sposate (di qualsiasi religione/confessione) hanno il diritto di imporre un divieto di uscita dal Libano alla/al coniuge e alle figlie/ai figli per mezzo di un processo/una denuncia al tribunale.

Pericoli naturali

Il Libano si trova in zona sismica attiva.

In estate e autunno in molte regioni vi è un elevato pericolo di incendi boschivi.

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi un terremoto di una certa entità, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità locali. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Beirut.

Assistenza medica

A causa della crisi economica e finanziaria, l’assistenza medica di base non è più garantita in maniera continuativa e capillare. Vi sono limitazioni nella fornitura di farmaci e altri prodotti medici. Gli ospedali perlopiù chiedono un anticipo prima di iniziare una cura.

Malattie e ferite serie vanno curate all'estero.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Si è obbligati di potersi identificare col proprio passaporto.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 112
Numero di emergenza dell'ambulanza: 125 (protezione civile) o 140 (Croce Rossa)
Prescrizioni doganali del Libano: Customs Administration: Travelers Guide

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Beirut
Helpline DFAE Helpline DFAE


Rappresentanze estere in Svizzera:
per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Liberia

Ultima modifica: 6/9/2023 3:33:17 PM

Attualità

Le elezioni presidenziali sono previste nell’ottobre 2023. Manifestazioni possono aver luogo in tutto il Paese prima, durante e dopo le elezioni. Non si possono escludere scontri violenti tra gruppi rivali e/o con le forze di sicurezza.

Si raccomanda di seguire attentamente tramite i media l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio, e di evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo. Essere vigilanti e attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi, ecc.).

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

La situazione economica e sociale è difficile. Sporadicamente avvengono scioperi e manifestazioni che possono portare a disordini e scontri tra i manifestanti e le forze di sicurezza. Sono anche possibili intralci temporanei al traffico e blocchi di singole strade.

Il tasso di criminalità è elevato in tutto il Paese.

Anche in Liberia, il rischio di attentati terroristici non può essere escluso. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Informarsi tramite i media e le persone di contatto in loco sulla situazione attuale prima del viaggio e dur