Coronavirus (COVID-19)

Orari di apertura ridotti

Per via delle misure atte a contenere la diffusione del coronavirus, la Cancelleria dellʼAmbasciata di Svizzera in Polonia ha attualmente un orario di apertura parzialmente ridotto:

Gli sportelli dellʼAmbasciata sono aperti dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Si segnala che, per via dellʼattuale situazione sanitaria, lʼaccesso è consentito esclusivamente previo appuntamento. Per richiedere un appuntamento contattateci via e-mail allʼindirizzo warsaw@eda.admin.ch o per via telefonica al numero +48 22 628 04 81 (lun-gio: 8.30-12.00 e 14.00-16.00; ven: 8.30-12.00).

Ultime notizie ufficiali

Per le ultime notizie ufficiali sullʼattuale situazione sanitaria in Svizzera siete pregati di consultare il sito web dellʼUfficio Federale della Sanità Pubblica svizzero.

Le informazioni ufficiali e le raccomandazioni del Governo della Repubblica di Polonia sono disponibili qui.

Vi consigliamo vivamente di consultare i suddetti siti web per le informazioni aggiornate sulla situazione sanitaria prima di viaggiare dalla Polonia alla Svizzera o viceversa.

Viaggi dalla Polonia alla Svizzera

Dal 17 febbraio 2022 i provvedimenti sanitari di confine all'entrata in Svizzera sono revocati. Non è più necessario presentare un certificato di vaccinazione o di guarigione o il risultato negativo di un test e non occorre più compilare il modulo di entrata.

Viaggi dalla Svizzera alla Polonia

Dal 28 marzo 2022 i provvedimenti sanitari di confine all'entrata in Polonia sono revocati. Non è più necessario presentare un certificato di vaccinazione o di guarigione o il risultato negativo di un test e non occorre più compilare il modulo di entrata.

Non ci sono restrizioni per chi lascia la Polonia.

Per ulteriori informazioni siete pregati di consultare le autorità responsabili polacche.

A tutti i viaggiatori svizzeri si richiede gentilmente di registrarsi tramite la App Itineris Travel Admin. Secondo la Legge sugli Svizzeri allʼesteroogni individuo sarà tenuto a esercitare la sua responsabilità personale nel pianificare o intraprendere soggiorni allʼestero o qualora lavori allʼestero.