News

Comunicati stampa

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutti (1586)

Oggetto 1 – 12 di 1586

Il capo dell’esercito accoglie il presidente del Comitato militare dell’Unione europea nell’ambito di una visita ufficiale in Svizzera

11.07.2024 — Comunicato stampa Europa
L’11 e 12 luglio 2024 il presidente del Comitato militare dell’Unione europea, generale Robert Brieger, giungerà in visita ufficiale presso l’Esercito svizzero e sarà accolto dal comandante di corpo Thomas Süssli. È anche previsto un incontro con il segretario di Stato per la politica di sicurezza Markus Mäder. Le discussioni verteranno principalmente sull’intensificazione della cooperazione con l’Unione europea.


Incontro trilaterale dei direttori degli armamenti in Germania

11.07.2024 — Comunicato stampa Europa
L’11 luglio 2024, i direttori degli armamenti di Germania, Austria e Svizzera si incontreranno per gli annuali colloqui D-A-CH. L’attenzione sarà rivolta al tema degli acquisti di armamenti nonché alla collaborazione attuale e futura. L’incontro si svolgerà a Berlino.


Il capo dell’armamento firma la domanda di adesione all’iniziativa European Sky Shield (ESSI)

09.07.2024 — Comunicato stampa Europa
Il Consiglio federale intende aderire all’iniziativa European Sky Shield (ESSI) e quindi ampliare le opportunità di cooperazione internazionale nel campo della difesa terra-aria. In seguito alla decisione del Consiglio federale del 8 luglio 2024, il capo dell’armamento Urs Loher ha firmato la domanda di adesione da sottoporre all’attenzione del presidente dell’ESSI. Ora tutti gli Stati membri dell’ESSI potranno esprimersi in merito alla domanda e poi la Svizzera potrà firmare la dichiarazione di adesione.




Migrazione e crimine organizzato: il consigliere federale Beat Jans in visita di lavoro a Vienna e Belgrado

03.07.2024 — Comunicato stampa Europa
Il consigliere federale Beat Jans si è recato in Austria e in Serbia dal 1° al 3 luglio: a Vienna ha discusso di migrazione e sicurezza con il ministro degli affari interni Gerhard Karner; a Belgrado ha incontrato il presidente Aleksandar Vučić, il vice primo ministro e ministro degli interni Ivica Dačić e la ministra della giustizia Maja Popović. Al centro dei colloqui la situazione internazionale, la migrazione irregolare, la lotta ai passatori e il crimine organizzato. Il Consigliere federale ha inoltre visitato il centro di accoglienza per richiedenti l’asilo di Obrenovac.



Il Consiglio federale avvia la consultazione sulle nuove norme per l’introduzione di controlli di frontiera

26.06.2024 — Comunicato stampa Europa
Per garantire un’applicazione uniforme delle norme alle frontiere esterne e interne Schengen, l’UE ha adeguato il codice frontiere Schengen. In quanto Stato Schengen, la Svizzera partecipa a questa armonizzazione ed è quindi tenuta ad adeguare il proprio diritto nazionale. Nella seduta del 26 giugno 2024, il Consiglio federale ha avviato la consultazione sul pertinente progetto di legge.


Riforma del sistema centrale d’informazione visti Schengen: modifica di varie ordinanze

26.06.2024 — Comunicato stampa Europa
In futuro il sistema centrale d’informazione visti (C-VIS) utilizzato dagli Stati Schengen conterrà dati supplementari. Lo scopo di questa riforma è gestire meglio le sfide della politica in materia di visti e di sicurezza dei confini. Nella seduta del 26 giugno 2024, il Consiglio federale ha posto in consultazione varie modifiche di ordinanza per tenere conto dei nuovi regolamenti UE in materia.


Svizzera-UE: il Consiglio federale fa il punto sui negoziati in corso

26.06.2024 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 26 giugno 2024 il Consiglio federale ha fatto il punto sui negoziati con l’Unione europea (UE) e sull’attuazione interna del pacchetto, il cui obiettivo è stabilizzare e sviluppare la via bilaterale. Se in diversi settori sono stati compiuti progressi concreti, in altri ambiti, come l’immigrazione e la protezione dei salari, le posizioni non sono ancora sufficientemente convergenti. In Svizzera vengono anche portate avanti discussioni parallele con i gruppi di interesse su settori chiave.


EasyGov.swiss: autorizzazioni per il distacco di lavoratori e per le prestazioni di servizi transfrontaliere di più di 90 giorni

25.06.2024 — Comunicato stampa Europa
A partire da 19 giugno 2024, la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) mette a disposizione una versione aggiornata e ampliata di EasyGov.swiss, lo sportello elettronico per le imprese. Nel quadro del processo finalizzato a integrare le notifiche secondo il diritto sugli stranieri e le richieste di autorizzazione per svolgere un’attività lucrativa, EasyGov diventa un servizio IDI accessibile alle aziende estere. Inoltre, per ciò che concerne gli impieghi nel Cantone di Zurigo, d’ora in poi potranno essere presentate sul portale anche le domande per autorizzare per più di 90 giorni il distacco di lavoratori di aziende con sede all’estero o di prestatori di servizi indipendenti provenienti dall’estero.


Libera circolazione delle persone: immigrazione elevata con occupazione in crescita

24.06.2024 — Comunicato stampa Europa
Nel 2023, in un contesto di elevata crescita occupazionale e bassa disoccupazione si è registrata una forte domanda di manodopera straniera. L’immigrazione è anche la conseguenza dell’evoluzione demografica e di uno sfruttamento di per sé già buono del potenziale di manodopera indigeno. Ecco cosa emerge dal 20º Rapporto dell’Osservatorio sulla libera circolazione delle persone in una classifica internazionale della migrazione per motivi di lavoro in Svizzera.

Oggetto 1 – 12 di 1586

Comunicati stampa (1518)

Notizie (68)