Novità

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutti (3849)

Oggetto 1 – 12 di 3849

Il Consiglio federale consulta le Commissioni della politica estera riguardo ai pagamenti degli aiuti in Medio Oriente

24.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 24 aprile 2024, il Consiglio federale ha deciso in merito all’utilizzo previsto di 56 milioni di franchi del credito umanitario per il Medio Oriente. Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) è stato incaricato di sottoporre la questione alle Commissioni della politica estera per consultazione. La decisione sul pagamento del contributo svizzero all’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei profughi palestinesi in Medio Oriente (UNRWA) sarà presa in un secondo momento.


Ignazio Cassis riceve il ministro degli affari esteri austriaco Alexander Schallenberg

23.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato oggi a Berna il ministro degli affari esteri dell’Austria, Alexander Schallenberg. I colloqui si sono focalizzati sulle strette relazioni bilaterali, sulla politica europea della Svizzera, sull’attualità internazionale e sulla situazione legata alla sicurezza. In particolare, i due omologhi hanno sottolineato la volontà comune di impegnarsi per la pace globale.


La Svizzera rafforza le capacità di sminamento umanitario in Ucraina

18.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Il 17 e il 18 aprile, nell’ambito di un workshop internazionale svoltosi a Kiev, oltre 50 Paesi e organizzazioni hanno discusso di misure per l’identificazione e la rimozione di mine e ordigni inesplosi in Ucraina. Un buon coordinamento delle attività nazionali e del sostegno internazionale è importante affinché questo lavoro possa avanzare in modo spedito ed efficace. Il workshop è stato co-organizzato dal Centro internazionale per lo sminamento umanitario (GICHD), con sede a Ginevra. Attraverso il GICHD e altre organizzazioni la Svizzera, presente alla conferenza con una delegazione guidata dall’ambasciatore Simon Geissbühler, sostiene da tempo lo sminamento umanitario, un prerequisito fondamentale per la ricostruzione dell’Ucraina.


Richiesta di adesione a pieno titolo della Palestina alle Nazioni Unite

18.04.2024 — Comunicato stampa EDA
A causa del veto posto dagli Stati Uniti al Consiglio di sicurezza il 18 aprile, la richiesta della Palestina di aderire a pieno titolo all’ONU non è stata sottoposta all’Assemblea generale. La Svizzera ha scelto di astenersi al momento della votazione. Dopo aver effettuato una valutazione complessiva e aver consultato i presidenti delle commissioni della politica estera delle Camere federali, il Consiglio federale è giunto alla conclusione che in questo momento accogliere la Palestina come membro a pieno titolo dell’ONU non avrebbe favorito un allentamento delle tensioni e gli sforzi per giungere alla pace in Medio Oriente. La Svizzera continua a impegnarsi per la soluzione a due Stati.


Il segretario di Stato Alexandre Fasel guida il terzo dialogo di partenariato strategico tra la Svizzera e gli Stati Uniti

17.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Il segretario di Stato Alexandre Fasel ha accolto a Berna una delegazione statunitense guidata dal vicesegretario James O’Brien, incaricato degli affari europei ed eurasiatici presso il Dipartimento di Stato americano, in vista di consultazioni politiche. Tra le questioni all’ordine del giorno figuravano i numerosi negoziati bilaterali in corso o recentemente conclusi, in particolare in materia fiscale, che testimoniano il concreto dinamismo delle relazioni tra i due Paesi.


Crisi umanitaria nel Corno d’Africa: la Svizzera intensifica gli aiuti alla popolazione del Sudan

15.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Alla conferenza internazionale dei donatori svoltasi a Parigi il 15 aprile 2024, la Svizzera ha stanziato 19 milioni di franchi per mitigare le conseguenze umanitarie del conflitto in Sudan, Paese che sta attraversando uno dei peggiori disastri umanitari del nostro tempo a causa della guerra in atto da ormai un anno. Le persone sfollate finora sono 8,6 milioni e incombe una terribile carestia. Fin dall’inizio della crisi, la Svizzera si è adoperata a vari livelli per porre fine al conflitto e migliorare la situazione in loco.


Ignazio Cassis in visita ufficiale in Croazia

12.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Oggi il consigliere federale Ignazio Cassis si è recato in visita ufficiale in Croazia, dove è stato ricevuto dal ministro degli affari esteri ed europei Grlić Radman. Nell’incontro si è discusso delle relazioni bilaterali tra i due Paesi, delle relazioni Svizzera-UE e del contesto geopolitico.


IC Forum 2024: mille persone riunite a Basilea per discutere di pace

12.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Oggi si è concluso a Basilea il terzo International Cooperation Forum (IC Forum). Assieme alla presidente della Confederazione Viola Amherd, al consigliere federale Ignazio Cassis e alla presidente etiope Sahle Work Zewde, circa un migliaio di rappresentanti del mondo politico, economico, scientifico e della società civile hanno espresso i loro punti di vista sul tema della promozione della pace. Dialogo critico, fiducia e innovazione sono stati i tre valori cardine nelle riflessioni alla ricerca di nuove strade per progressi concreti e duraturi. Uno dei momenti salienti dell’edizione del 2024 è stato la consegna degli Swiss IC Award, che premiano progetti innovatori a favore della pace lanciati da aziende svizzere.


La Svizzera partecipa al vertice di primavera del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale nonché alla riunione dei ministri delle finanze del G20 a Washington

11.04.2024 — Comunicato stampa EDA
La consigliera federale Karin Keller-Sutter, il consigliere federale Guy Parmelin e il presidente della Banca nazionale svizzera, Thomas Jordan, parteciperanno al vertice di primavera del Fondo monetario internazionale (FMI) e della Banca mondiale che si terrà a Washington, dal 17 al 19 aprile 2024. Durante il vertice si svolgeranno anche una riunione dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali del G20 e un incontro ministeriale del Gruppo di azione finanziaria internazionale (GAFI). Infine i consiglieri federali approfitteranno dell’evento per svolgere incontri bilaterali.


Conflitti e crisi hanno determinato un aumento dell’APS nel 2023

11.04.2024 — Comunicato stampa EDA
L’aiuto pubblico allo sviluppo (APS) della Svizzera ha raggiunto lo 0,60 per cento del reddito nazionale lordo (RNL) nel 2023, per un totale di 4,640 miliardi di franchi, più di un quarto dei quali è riconducibile ai costi legati all’asilo nel nostro Paese. Escludendo questi ultimi, il tasso APS/RNL si attesta allo 0,43 per cento.


Il Consiglio federale intende sostenere la ricostruzione in Ucraina con 5 miliardi di franchi fino al 2036

10.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Sin dall’inizio della guerra in Ucraina nel febbraio del 2022, la Confederazione si è adoperata per soddisfare i bisogni umanitari della popolazione e sostenere lo sviluppo economico come anche la ricostruzione a lungo termine del Paese. Questo aiuto si fonda sulla cooperazione già esistente con l’Ucraina e sarà intensificato nei prossimi 12 anni, come deciso dal Consiglio federale durante la sua seduta del 10 aprile 2024. L’Esecutivo prevede di stanziare complessivamente 5 miliardi di franchi fino al 2036. In una prima fase, fino al 2028, verranno utilizzati circa 1,5 miliardi di franchi provenienti dal bilancio della cooperazione internazionale (CI). Con questo sostegno la Svizzera invia un forte segnale di solidarietà alle persone colpite dal conflitto e contribuisce a una maggiore stabilità nel continente europeo.


Il Consiglio federale rinnova il proprio contributo al Fondo verde per il clima

10.04.2024 — Comunicato stampa EDA
La Svizzera continuerà a sostenere il Fondo verde per il clima (Green Climate Fund, GCF) con un contributo totale di 135 milioni di franchi nei prossimi quattro anni. È quanto deciso dal Consiglio federale nella sua seduta del 10 aprile 2024. Il GCF sostiene i Paesi in via di sviluppo nell’attuazione della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e dell’Accordo di Parigi. In particolare, finanzia misure di riduzione delle emissioni di gas serra e di adattamento ai cambiamenti climatici.

Oggetto 1 – 12 di 3849

Comunicati stampa (3699)

Notizie (150)