Relazioni bilaterali Svizzera–Algeria

Le relazioni diplomatiche tra la Svizzera e l’Algeria sono buone e diversificate. Coprono numerosi settori, tra cui la migrazione, le nuove tecnologie, lo sviluppo sostenibile, l’economia e la cultura. I due Paesi hanno concluso più di 30 accordi.

Storia delle relazioni bilaterali

Durante la guerra d’Algeria (1954-1962) la Svizzera svolge il ruolo di mediatrice tra le parti in conflitto. Dopo gli incontri segreti di Lucerna e Neuchâtel, nel marzo del 1962 vengono firmati a Évian gli accordi che sanciscono la fine della guerra e l’indipendenza del Paese. Da allora, la Svizzera è rappresentata ad Algeri da un’ambasciata. Nel 2015 è stata inaugurata una nuova sede.

Algeria, Dizionario storico della Svizzera

Documenti diplomatici Svizzeri, Dodis

Strategia MENA

Il 14 ottobre 2020 il Consiglio federale ha adottato una strategia ad hoc per la regione del Medio Oriente e del Nord Africa (Strategia MENA) per il periodo 2021-2024. La strategia definisce cinque priorità tematiche: pace, sicurezza e diritti umani; migrazione e protezione delle persone bisognose; sviluppo sostenibile; economia, finanze e scienza; digitalizzazione e nuove tecnologie.

Le priorità sono ponderate in modo diverso a seconda delle regioni e dei Paesi. In Nord Africa, ad esempio, l’impegno della Svizzera si concentra sul buongoverno, sullo sviluppo economico sostenibile e sulla cooperazione in materia di migrazione. La Svizzera sostiene riforme che migliorino le prospettive economiche e aumentino la partecipazione politica della popolazione.   

Priorità della Svizzera in Algeria

Nell’ambito della Strategia MENA la Svizzera individua tre assi prioritari per l’Algeria: migrazione e protezione delle persone bisognose, digitalizzazione e nuove tecnologie, sviluppo sostenibile. A partire da questi assi prioritari vengono definite priorità specifiche e progetti concreti.

Migrazione e protezione delle persone bisognose

Nel quadro del dialogo regolare sulla migrazione, la Svizzera mira ad attuare in modo sistematico l’accordo sottoscritto con l’Algeria. Al contempo, tramite progetti in loco, promuove una maggiore integrazione dei migranti nel mercato del lavoro.

Digitalizzazione e nuove tecnologie

Insieme al Governo algerino e nel quadro dei progetti di cooperazione internazionale, la Svizzera valuta in quali ambiti (digitalizzazione, innovazione o formazione professionale duale) può sostenere gli sforzi di riforma.

Altri ambiti di cooperazione

Cooperazione economica

Nel 2020 l’entità delle importazioni dall’Algeria ammontava a 68 milioni CHF, mentre l’entità delle esportazioni svizzere era di 274 milioni CHF, per un volume totale di scambi pari a 342 milioni CHF.

Un accordo bilaterale sulla protezione degli investimenti e una convenzione sulla doppia imposizione contribuiscono a migliorare la certezza del diritto nelle relazioni economiche e commerciali tra i due Paesi.

Sostegno commerciale, Switzerland Global Enterprise, SGE

Informazioni sul Paese, Segreteria di Stato dell’economia SECO

Statistiche sugli scambi commerciali, Amministrazione federale delle dogane AFD

Scambi culturali

La condivisione della lingua francese e la vicinanza geografica favoriscono gli scambi culturali tra i due Paesi. La Svizzera partecipa regolarmente alle manifestazioni legate alla «Journée internationale de la Francophonie» e alla «Settimana della lingua Italiana nel mondo».

È inoltre presente a vari festival, cinematografici e musicali, e all’annuale salone del libro di Algeri.

Le svizzere e gli svizzeri in Algeria

In base alla Statistica sugli Svizzeri all’estero, nel 2020 in Algeria risiedevano 498 cittadini svizzeri.