Relazioni economiche tra la Svizzera e il Vietnam

Il rapido sviluppo economico del Vietnam negli ultimi decenni e la costante integrazione del Paese nell’economia mondiale hanno contribuito a rafforzare le relazioni economiche bilaterali.

La Svizzera è uno dei maggiori investitori europei in Vietnam, dove sono presenti oltre 100 società svizzere tra cui Nestlé, ABB, Novartis, DKSH, Roche, Schindler, Tetra Pak, Züllig, Swiss Re, Swiss Post Solutions, On Shoes e altre ancora. Alla fine del 2020 il volume totale degli investimenti diretti svizzeri nel Paese asiatico ammontava a circa 1,9 miliardi CHF. Questi investimenti hanno generato circa 20'000 posti di lavoro, soprattutto nel settore farmaceutico, della trasformazione agroalimentare, dell’edilizia, dei macchinari e dell’informatica.

Stando all’Amministrazione federale delle dogane, nel 2020 il volume commerciale complessivo con il Vietnam ha superato i 3,3 miliardi CHF. I prodotti svizzeri più esportati in Vietnam sono i medicinali, i macchinari, gli strumenti medici e gli orologi. Viceversa, il Vietnam esporta in Svizzera soprattutto metalli preziosi (oro), telefoni cellulari, calzature, tessuti/capi di abbigliamento e pescato.

La cooperazione tra i due Paesi nella formazione e nella ricerca è in continua espansione. Le università svizzere intrattengono una lunga e fruttuosa cooperazione con una dozzina di università vietnamite. Dall’autunno 2020 vengono offerte a ricercatrici e ricercatori svizzeri e vietnamiti borse di ricerca comuni. Inoltre da tempo il Vietnam nutre interesse per la formazione universitaria e alberghiera in Svizzera.