News

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1034)

Oggetto 1 – 12 di 1034

Confederazione e Cantoni dicono no all’iniziativa per la limitazione

11.02.2020 — Comunicato stampa DEA
Il 17 maggio 2020 la popolazione svizzera voterà sull’iniziativa popolare "Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)". L’iniziativa chiede al Consiglio federale di denunciare l’accordo sulla libera circolazione (ALC) se non fosse possibile abrogarlo di comune intesa con l’UE. In tal modo l’iniziativa accetta l’abbandono dei Bilaterali I e mette in gioco il benessere del Paese. Nella conferenza stampa dell’11 febbraio 2020, la Consigliera federale Karin Keller-Sutter e il presidente della Conferenza dei Governi cantonali, il consigliere di Stato sangallese Benedikt Würth, hanno ribadito la posizione della Confederazione e dei Cantoni.


Uscita del Regno Unito dall’Unione europea:gli accordi bilaterali tra la Svizzera e l’UE restano in vigore

31.01.2020 — Comunicato stampa DEA
L’uscita del Regno Unito dall’UE alla mezzanotte del 31 gennaio 2020 non comporterà a breve termine cambiamenti nelle relazioni tra la Svizzera e questo Paese: gli accordi bilaterali in vigore tra la Svizzera e l’UE si applicheranno al Regno Unito per il periodo transitorio (prorogabile) previsto almeno fino alla fine del 2020. La Svizzera potrà sfruttare questo periodo di transizione per definire meglio le future relazioni con il Regno Unito nell’ambito della sua strategia «Mind the gap».


Una delegazione del Consiglio federale incontra la nuova presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen a Davos

20.01.2020 — Comunicato stampa DEA
Una delegazione del Consiglio federale, guidata dalla presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, ha incontrato oggi la nuova presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Oltre alla presidente della Confederazione, all'incontro avvenuto a Davos nell'ambito del World Economic Forum (WEF) hanno partecipato anche i consiglieri federali Ignazio Cassis e Karin Keller-Sutter. Il colloquio era incentrato sui rapporti bilaterali tra la Svizzera e l'UE, in particolare sull’accordo istituzionale. Inoltre vi è stato uno scambio di opinioni sugli sforzi comuni intrapresi a favore del clima e si è deciso di portare avanti la cooperazione in materia di migrazione.


Il consigliere federale Ignazio Cassis incontra il ministro degli esteri austriaco Alexander Schallenberg

16.01.2020 — Comunicato stampa DEA
Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Ignazio Cassis ha incontrato oggi a Berna il proprio collega austriaco Alexander Schallenberg in occasione della sua prima visita all’estero in veste di ministro degli esteri. Durante il colloquio i due omologhi hanno parlato di relazioni bilaterali, della politica europea della Svizzera e di altri temi di portata internazionale.


Migliori condizioni quadro per i controlli di frontiera negli aeroporti

13.12.2019 — Comunicato stampa DEA
Obblighi relativi alla costruzione e all’esercizio degli aeroporti che costituiscono frontiere esterne di Schengen e aiuti finanziari ai Cantoni che gestiscono centri di partenza alla frontiera. Questo è quanto prevede la modifica della legge federale sugli stranieri e la loro integrazione (LStrI) che il Consiglio federale ha posto in consultazione nella seduta del 13 dicembre 2019.


Il Consiglio federale avvia la consultazione riguardante l’ampliamento della guardia di frontiera e costiera europea

13.12.2019 — Comunicato stampa DEA
Nella sua seduta del 13 dicembre 2019, il Consiglio federale ha avviato la consultazione riguardante il recepimento e la trasposizione del rivisto regolamento UE relativo alla guardia di frontiera e costiera europea. Il mandato dell’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex) viene così rafforzato, al fine di proteggere meglio le frontiere esterne insieme alle autorità nazionali.


Eliminazione di ostacoli amministrativi nel traffico ferroviario transfrontaliero

13.12.2019 — Comunicato stampa DEA
Il 13 dicembre 2019, a Bruxelles, il Comitato misto dell'Accordo sui trasporti terrestri Svizzera–UE ha deciso di eliminare ulteriori ostacoli nel traffico ferroviario transfrontaliero, armonizzando la procedura di omologazione del materiale rotabile svizzera con quella dell'UE e riducendo l'onere amministrativo per i richiedenti. Ha quindi sancito norme in questo senso nell'Accordo sui trasporti terrestri. Le due delegazioni hanno inoltre discusso di temi di attualità della politica dei trasporti.


Scambio più rapido di impronte digitali e di profili del DNA tra le autorità di polizia

13.12.2019 — Comunicato stampa DEA
Il rapido confronto di profili del DNA e di impronte digitali è di essenziale importanza per procedere nelle indagini di polizia e stabilire le correlazioni tra diversi casi, sia a livello nazionale che internazionale. Affinché le autorità di polizia possano individuare rapidamente quali Paesi dispongono di informazioni utili per le indagini e le ricerche, in occasione della sua seduta del 13 dicembre 2019, il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione concernente l’approvazione e la trasposizione nel diritto svizzero di tre accordi di cooperazione internazionale.


Asilo: statistica del novembre 2019

12.12.2019 — Comunicato stampa DEA
Nel mese di novembre 2019 sono state presentate in Svizzera 1166 domande d’asilo, ossia l’8,4 per cento in meno rispetto al mese precedente (-107 domande) e il 10,2 per cento in meno rispetto al mese di novembre 2018 (-133 domande). Dall’inizio dell’anno la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha registrato 13 158 domande d’asilo.


La Svizzera recepisce nuove norme UE in materia di aviazione civile

11.12.2019 — Comunicato stampa DEA
Il Comitato misto per il trasporto aereo UE/Svizzera ha deciso di recepire alcuni atti comunitari che modificano l'allegato dell'Accordo sul trasporto aereo. Le nuove disposizioni, che entreranno in vigore il 1° febbraio 2020, riguardano i settori della sicurezza dell'aviazione (safety), dei servizi della navigazione aerea e della tutela dei consumatori.


Obbligo di annunciare i posti vacanti: il DEFR approva l’elenco dei generi di professioni assoggettati per il 2020

10.12.2019 — Comunicato stampa DEA
Il 10 dicembre 2019 il consigliere federale Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), ha approvato l’elenco dei generi di professioni soggetti all’obbligo di annunciare i posti vacanti per il 2020. L’elenco aggiornato, che riguarda i generi di professioni nei quali il tasso di disoccupazione raggiunge o supera il 5 per cento, entrerà in vigore il 1° gennaio 2020 e si basa sulla nuova nomenclatura delle professioni dell’Ufficio federale di statistica. Da tale data, ad esempio, saranno soggetti all’obbligo di annuncio i posti vacanti in tutte le professioni non qualificate, ad eccezione degli addetti alle pulizie e collaboratori.


Collegamento dei sistemi di scambio di quote di emissioni: accordo ratificato da Svizzera e UE

09.12.2019 — Comunicato stampa DEA
L’accordo sul collegamento dei sistemi di scambio di emissioni (SSQE) della Svizzera e dell’UE è stato ratificato dai rappresentanti delle due parti ed entrerà in vigore il 1° gennaio 2020. Il collegamento apporterà vantaggi sia di politica ambientale che economici. Inoltre, consentirà alle imprese che aderiscono al sistema SSQE svizzero di scambiare, a partire dal 2020, diritti di emissione sul più ampio mercato europeo. In Svizzera, come nell’UE, saranno incluse nell’SSQE anche le emissioni dell’aviazione civile. Il collegamento dei due sistemi è il primo collegamento al mondo di SSQE tra Stati.

Oggetto 1 – 12 di 1034

Comunicato stampa (980)

Notizia (54)