Il sistema politico: fatti e cifre

Il sistema politico svizzero attribuisce grande importanza alla libertà d’azione che si esprime attraverso il federalismo e la democrazia diretta. La capitale della Svizzera è Berna, che de jure è però solo «città federale».

 

  • La Svizzera si è sviluppata nei secoli da intreccio di alleanze a confederazione di Stati fino ad arrivare all’odierno Stato federale. I confini nazionali sono stati definiti e riconosciuti a livello internazionale nel 1815.
  • Il sistema politico si fonda sulla Costituzione federale del 1848. Da allora le competenze della Confederazione, i diritti popolari e il pluralismo politico sono andati crescendo.
  • La Svizzera non ha una capitale in senso stretto (de jure). Berna, scelta come sede della Confederazione, è diventata «città federale» che de facto funge da capitale.
  • In Svizzera vi sono tre livelli politici: il potere è suddiviso tra la Confederazione, i 26 Cantoni e i 2’172 Comuni.
  • Il Governo svizzero (Consiglio federale) è costituito da un collegio di sette membri eletti dal Parlamento, appartenenti ai partiti più forti. Le consigliere e i consiglieri federali prendono decisioni concordate e guidano il Paese in virtù di una forma di governo detta «democrazia di concordanza».
  • Il Parlamento svizzero (Assemblea federale) conta 246 membri eletti dal popolo. È composto da due Camere: il Consiglio nazionale (200 membri) e il Consiglio degli Stati (46 membri).
  • Il Parlamento svizzero conta 11 partiti. Quelli che hanno ottenuto il maggior numero di voti sono anche rappresentati nel Governo (Consiglio federale).
  • Circa 5,5 milioni di cittadine e cittadini maggiorenni (18 anni compiuti), ossia quasi il 63% della popolazione, hanno il diritto di voto a livello federale.
  • In quasi nessun altro Paese del mondo il Popolo ha diritti di partecipazione così ampi come in Svizzera. Ogni anno si tengono tre o quattro votazioni popolari nelle quali l’elettorato è chiamato a esprimersi su progetti concreti. Le e i rappresentanti del Popolo vengono eletti ogni quattro anni.
  • In due Cantoni (Appenzello Interno e Glarona) le votazioni e le elezioni cantonali avvengono ancora per alzata di mano sulla piazza del capoluogo: questa forma di partecipazione democratica è detta «Landsgemeinde».