Inizio pagina

Pace e diritti umani

La promozione della pace e dei diritti dell’uomo figura tra le priorità della politica estera della Svizzera. La protezione delle singole persone e della loro dignità è dunque centrale. Ogni essere umano deve poter vivere libero dalla paura, dal bisogno e in pace. La Svizzera si impegna in questo senso non solo sul campo ma anche presso organizzazioni internazionali.

Foto della sfera armillare davanti al Palazzo delle Nazioni Unite a Ginevra
Il globo celeste come simbolo della pace, Palazzo delle Nazioni, Ginevra.

La Costituzione federale incarica esplicitamente la politica estera di far rispettare i diritti umani, promuovere la democrazia e assicurare la convivenza pacifica dei popoli (art. 54). Dal 2004 è in vigore la legge federale su misure di promozione civile della pace e di rafforzamento dei diritti dell’uomo. All’interno del DFAE, la sua attuazione è affidata alla Divisione Pace e diritti umani (DPDU).

Per adempiere i suoi compiti, la DPDU può disporre di un credito quadro che deve essere approvato ogni quattro anni dal Parlamento nell’ambito del messaggio concernente la cooperazione internazionale. Nel rapporto finale sul messaggio concernente la cooperazione internazionale 2017-2020, la DPDU fornisce informazioni sull’impatto, sui risultati raggiunti e sulle sfide, mentre gli insegnamenti tratti sono confluiti nel messaggio 2021-2024.

Strategia diritti dell'uomo del DFAE 2016-2019


Ultima modifica 07.03.2022

Contatto

Divisione Pace e diritti umani

Bundesgasse 32
3003 Berna

Telefono

+41 (0)58 462 30 50

Fax

+41 (0)58 463 89 22