Inizio pagina

Non è in grado di provvedere sufficientemente alla sua sussistenza con mezzi propri, contributi privati o aiuti da parte dello Stato di residenza? In questo caso ha la possibilità di inoltrare una domanda di aiuto finanziario alla rappresentanza svizzera competente.
Domanda di aiuto finanziario

Tali rappresentanze collaborano con l'ASE, che esamina le domande, effettua i dovuti accertamenti e decide in merito alle prestazioni d’assistenza sociale sulla base della Legge sugli Svizzeri all’estero (LSEst RS 195.1).
Legge sugli Svizzeri all’estero (LSEst RS 195.1)

Pluricittadinanza

Agli Svizzeri all’estero che possiedono più nazionalità non è di norma concesso l’aiuto sociale se la nazionalità straniera è preponderante (art. 25 LSEst). L’ASE decide quale cittadinanza è preponderante sulla base dell’art. 16 OSEst.

Art. 16 OSEst

Prestazioni di aiuto sociale

  • Prestazioni periodiche (budget mensile)
  • Prestazioni uniche (p. es. spese mediche, spese in ospedale pubblico)
  • Rimpatrio definitivo in Svizzera

L'aiuto sociale mira a garantirle un tenore di vita semplice e dignitoso. Lei chiarirà insieme alla rappresentanza la sua situazione finanziaria e personale sulla base di un bilancio. I criteri di calcolo per una prestazione assistenziale corrispondono a quelli dell'aiuto sociale svizzero e sono adeguati alle condizioni di vita nello Stato di residenza.

I debiti non sono presi a carico dell’aiuto sociale.

Restituzione

Le prestazioni di aiuto sociale devono essere restituite per intero o in parte se la persona che ha beneficiato delle prestazioni ha un adeguato sostentamento.

Svizzere e Svizzeri all’estero che si trovano in Svizzera

Le cittadine e i cittadini Svizzeri rientrati definitivamente o temporaneamente in Svizzera devono rivolgersi al servizio sociale del luogo di residenza o di soggiorno.

La Confederazione rimborsa le spese sostenute al Cantone di dimora se sono soddisfatte le seguenti condizioni: il richiedente è uno Svizzero all’estero secondo l’articolo 3 lettera a LSEst,

la situazione di emergenza è comprovata, il Cantone di dimora ha chiesto la restituzione al richiedente o a terzi ma senza successo (art. 41 cpv. 3 OSEst RS 195.1). Vedi Circolare ai cantoni.
Circolare ai cantoni


Documenti

Ultima modifica 19.04.2022

Contatto

DFAE – Direzione consolare DC

Protezione consolare KD KS
Settore Aiuto sociale agli Svizzeri all’estero (ASE)

Effingerstrasse 27
3003 Berna

+41 800 24-7-365 / +41 58 465 33 33

La Helpline DFAE funge da interlocutore per rispondere alle domande riguardanti i servizi consolari.

365 giorni all'anno - 24 ore su 24

helpline@eda.admin.ch

Skype: helpline-eda

Fax +41 58 462 78 66

vCard Helpline DFAE (VCF, 5.5 kB)

Twitter

Chiamata gratuita dall’estero con Skype: helpline-eda

Se l’applicazione Skype non è installata sul computer o sullo smartphone apparirà un messaggio di errore. In tal caso installare l’applicazione cliccando sul link seguente: Download Skype