Dipartimento federale degli affari esteri DFAE

Thomas Greminger, da sempre impegnato in favore della pace, è stato nominato capo del GCSP

L’ambasciatore della Svizzera Thomas Greminger è stato nominato capo del Centro ginevrino per la politica di sicurezza (GCSP) dal 1° maggio 2021. Questo organismo con sede a Ginevra si occupa di formazione e promozione della cooperazione nel mondo, approfondisce le questioni legate alla sicurezza e favorisce il dialogo intersettoriale. Insieme agli altri due centri ginevrini (DCAF e GICHD), il GCSP è un importante pilastro della Ginevra internazionale.

Ritratto di Thomas Greminger, ambasciatore della Svizzera

L’ambasciatore della Svizzera Thomas Greminger nominato capo del Geneva Centre for Security Policy. © Keystone

Thomas Greminger ha dedicato la sua carriera in favore della sicurezza e della pace. Ex direttore della Divisione Sicurezza umana (ora Divisione Pace e diritti umani) del DFAE ed ex segretario generale dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) a Vienna, ha dedicato gran parte della sua vita allo studio e alla promozione delle politiche di pace nel mondo. I valori radicati nella politica estera della Svizzera nei settori della gestione dei conflitti, della promozione civile della pace e dello sviluppo di misure in materia di diritti umani sono perfettamente in linea con il suo pensiero.

All’inizio del 2021 il Consiglio di fondazione lo ha nominato capo del Centro ginevrino per la politica di sicurezza (GCSP), funzione assunta da otto anni da Christian Dussey. Greminger entrerà in carica il 1° maggio 2021. Quest’organizzazione è specializzata nella formazione, nel dibattito e nella condivisione di esperienze nel campo della politica di sicurezza, un vero e proprio fiore all’occhiello della Ginevra internazionale. Il GCSP è un facilitatore riconosciuto tra le diverse parti attive nella promozione della pace nel mondo. Nella sua cornice, i rappresentanti del settore della sicurezza incontrano incaricati del settore privato, della diplomazia, della comunità scientifica e delle ONG, aspetto che mette in luce la natura interdisciplinare del GCSP. Questo centro formativo è noto a livello internazionale per la qualità dei corsi, così come i suoi dibattiti pubblici, conferenze e eventi per quadri dirigenti pensati come piattaforme di scambio esclusivo tra ambienti che altrimenti non avrebbero la possibilità di incontrarsi.

Da segretario generale dell’OSCE a capo del GCSP

Thomas Greminger ha rivestito per tre anni, dal 2017 al 2020, la carica di segretario generale dell’OSCE. Il suo operato è stato apprezzato e ha sempre ricevuto l’indefettibile sostegno della Confederazione. All’inizio dello scorso luglio, in una riunione tenutasi in seno all’OSCE, i delegati degli Stati partecipanti non hanno rinnovato il mandato di quattro rappresentanti che ricoprivano le più alte cariche, tra i quali appunto lo svizzero Thomas Greminger. Nonostante le competenze e la qualità del suo lavoro non gli è stata data la possibilità di svolgere la sua funzione per un ulteriore mandato.

Al GCSP Greminger continuerà a lavorare in un settore che gli si addice perfettamente, a contatto con un mondo sempre più interconnesso. In termini di valori, il Centro ha forti legami con la Svizzera e con la sua nuova strategia di politica estera approvata nel gennaio del 2020. La Svizzera, che mira a proteggere e rafforzare la propria libertà attraverso la promozione civile e militare della pace, crede nell’importanza di contribuire alla risoluzione duratura dei conflitti utilizzando diversi strumenti, tra cui il GCSP.

Inizio pagina