Inizio pagina

Relazioni bilaterali Svizzera–Benin

Le relazioni tra la Svizzera e il Benin sono buone e si concentrano sulla cooperazione allo sviluppo.

Priorità delle relazioni diplomatiche

La Svizzera ha elaborato e approvato una strategia per l’Africa subsahariana per il periodo 2021–2024.

Un ufficio di cooperazione della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e un’agenzia consolare rappresentano la Svizzera a Cotonou.

Nel 2018, in occasione di una visita presidenziale in Svizzera, il presidente Talon ha incontrato l’allora presidente Alain Berset.

La Svizzera e il Benin hanno concluso una serie di accordi bilaterali sul commercio, la protezione degli investimenti e la cooperazione tecnica (1966), sul trasporto aereo (1975), sulla cooperazione tecnica (1981) e sull’entrata, la dimora e il ritorno di persone (2010).

Strategia Africa subsahariana 2021–2024 (PDF, 48 Pagine, 3.1 MB, Italiano)

Banca dati dei trattati internazionali

Cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione

I ricercatori e gli artisti beniniani possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).

Borse d’eccellenza della Confederazione Svizzera per ricercatori e artisti stranieri SEFRI

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

La Svizzera è presente in Benin dal 1981, data dell’accordo di cooperazione con la DSC.

È in corso di finalizzazione un nuovo programma di cooperazione svizzera in Benin per il periodo 2022–2025. Le priorità nazionali e il valore aggiunto apportato dalla Svizzera confermano l’opportunità di mantenere gli orientamenti tematici prioritari attuali (sviluppo economico rurale, governance locale, decentramento, istruzione di base e formazione professionale), in particolare nelle zone remote e di confine, come i dipartimenti di Atakora e Donga.

Cooperazione allo sviluppo

Le svizzere e gli svizzeri in Benin

In base alla Statistica sugli Svizzeri all’estero, alla fine del 2020 in Benin risiedevano 64 cittadini svizzeri e in Svizzera 315 cittadini beniniani. 

Storia delle relazioni bilaterali

Il Benin è uno Stato indipendente dal 1° agosto 1960 e da quel momento è riconosciuto come tale dalla Svizzera. Nello stesso anno i due Paesi instaurano relazioni diplomatiche. Oggi l’Ambasciata di Svizzera ad Accra (Ghana) cura le relazioni bilaterali.

Dall’indipendenza del Benin i due Paesi collaborano nel settore dello sviluppo. La cooperazione si è intensificata e formalizzata dal 1981, anno in cui i due Stati sottoscrivono un accordo quadro. Nel 1983 la Svizzera apre un ufficio di cooperazione a Cotonou.

Nel 2021 i due Paesi festeggiano 40 anni di cooperazione.

Il Benin è stato una colonia francese dal 1894 e si è chiamato Repubblica del Dahomey fino al 1975.

Benin, Dizionario storico della Svizzera

Documenti diplomatici svizzeri, Dodis

Ultima modifica 26.01.2022

Contatto

+41 800 24-7-365 / +41 58 465 33 33

La Helpline DFAE funge da interlocutore per rispondere alle domande riguardanti i servizi consolari.

365 giorni all'anno - 24 ore su 24

helpline@eda.admin.ch

Skype: helpline-eda

Fax +41 58 462 78 66

vCard Helpline DFAE (VCF, 5.5 kB)

Twitter

Chiamata gratuita dall’estero con Skype: helpline-eda

Se l’applicazione Skype non è installata sul computer o sullo smartphone apparirà un messaggio di errore. In tal caso installare l’applicazione cliccando sul link seguente: Download Skype