Validi il:
Diffusi il: 04.06.2020

Il capitolo Pericoli locali specifici è stato aggiornato interamente. Ora è sconsigliato viaggiare in tutta la Provincia di Cabo Delgado, comprese le isole al largo.


Consigli di viaggio – Mozambico

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

NUOVO CORONAVIRUS (COVID-19):

Dal 15 giugno 2020, l’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP consiglia ancora di rinunciare ai viaggi all’estero non necessari. Sono esclusi da questa raccomandazione i Paesi dello spazio Schengen (Danimarca, Islanda, Norvegia comprese) e la Gran Bretagna. Tuttavia, a causa dell’evoluzione epidemiologica attuale, l’UFSP sconsiglia i viaggi non strettamente necessari in Svezia. L’UFSP ha inoltre decretato che, dal 6 luglio 2020, chi entra in Svizzera in provenienza da determinate regioni deve mettersi in quarantena per dieci giorni. Vedi le informazione dell'UFSP costantemente aggiornate.
UFSP

Prestare attenzione al focus nuovo coronavirus (Covid-19)

Prima di recarsi in uno Stato Schengen (Danimarca, Islanda, Norvegia comprese) e in Gran Bretagna o di effettuare un viaggio urgente in Svezia o in un qualsiasi altro Paese, si raccomanda di informarsi presso le rappresentanze estere in Svizzera (ambasciate e consolati) circa le disposizioni d’ingresso attualmente in vigore e altre misure volte a contenere la diffusione del nuovo coronavirus.
Rappresentanze estere in Svizzera

Segreteria di Stato della migrazione SEM: Stati Schengen

Attualità

Nuovo coronavirus (COVID-19)

Prestare attenzione alle raccomandazioni del Consiglio federale e ad altre informazioni nel
focus «nuovo coronavirus (COVID-19)»

Per limitare la diffusione del nuovo coronavirus (COVID-19), sempre più paesi impongono restrizioni d'entrata e d'uscita nonché limitazioni di viaggio all'interno del paese. Le norme cambiano continuamente.

Per conoscere le direttive attualmente in vigore in Mozambico, si prega di prestare attenzione alle informazioni fornite dalle autorità mozambicane competenti e di contattare l'Ambasciata mozambicana a Ginevra per qualsiasi domanda.
Ambasciata mozambicana a Ginevra

Informazioni sui collegamenti di trasporto possono essere ottenute presso le aziende responsabili e le agenzie di viaggio.

Si raccomanda di osservare le informazioni e i consigli dell’
Ufficio federale della sanità pubblica UFSP

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

Le difficoltà economiche e le tensioni sociali possono condurre a manifestazioni e violenze in qualsiasi momento con breve preavviso.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Mozambico. Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Informarsi prima e durante il viaggio in merito agli sviluppi della situazione tramite i media, l’agenzia di viaggio e le autorità locali. Attenersi alle disposizioni delle autorità locali ed evitare assembramenti e dimostrazioni di qualsiasi tipo.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Province di Sofala, Manica, Zambezia, Tete e Nampula: In passato nelle province di Sofala, Manica, Zambezia e Tete nella zona centrale del Paese si sono verificati scontri armati tra le forze dell’ordine e le milizie dell’opposizione RENAMO. Il 6 agosto 2019 è stato firmato l’accordo di pace tra il governo e RENAMO. Tuttavia, persistono alcune tensioni. Sulle strade provinciali nelle cinque province menzionate, avvengono aggressioni con armi da fuoco, talvolta con conseguenze letali. Le aggressioni sono dirette, tra l'altro, contro macchine e autobus. Le province di Sofala e Manica sono particolarmente colpite. Nel distretto di Chibabava, ad esempio, il 2 aprile 2020 diverse persone sono rimaste ferite durante degli attacchi ad autobus. Nel marzo 2020, un attentato a Nharichonga ha causato una vittima e ferito una persona. Nel distretto di Chibabava, un attacco a tre veicoli il 24 dicembre 2019 ha provocato diversi morti e nove feriti. Prima del viaggio e durante il soggiorno nelle province di Sofala, Manica, Zambezia, Tete e Nampula, informarsi presso le autorità locali e la propria agenzia di viaggio sulle condizioni di sicurezza e sull’effettiva possibilità di realizzare il viaggio previsto. Farsi accompagnare da una persona di fiducia del posto.

Provincia di Cabo Delgado: In questa provincia capita molto spesso che gruppi armati sferrino attacchi violenti e assaltino villaggi, diano fuoco alle case e uccidano gli abitanti. Si verificano anche rapimenti con richieste di riscatto. Nella lotta contro questi gruppi da parte delle forze di sicurezza locali, possono verificarsi sparatorie, che in qualche caso coinvolgono anche persone innocenti. Dall'inizio di marzo 2020 la situazione è ulteriormente peggiorata. Il numero di attacchi è aumentato in modo massiccio. Gli aggressori vogliono fondare un califfato islamico e hanno ripetutamente occupato delle piccole città per diverse ore. Da metà aprile 2020 il governo conduce operazioni di sicurezza contro gli aggressori. Un ulteriore deterioramento della situazione è possibile. Si sconsiglia qualsiasi tipo di viaggio nella Provincia di Cabo Delgado, comprese le isole al largo.

Nacala e dintorni: a Nacala e nelle zone circostanti sono aumentati i crimini violenti, che non risparmiano nemmeno le spiagge. Si registrano aggressioni a scopo di rapina, furti, stupri e minacce contro gli stranieri. Si raccomanda la massima prudenza in caso di viaggi in questa regione.

Criminalità

La criminalità violenta in Mozambico è in aumento e non va sottovalutata: si registrano furti, scassi, carjacking (furto di automobili con minaccia o ricorso alla violenza) e aggressioni a scopo di rapina a scopo di estorsione nelle città e sulle strade principali. I sequestri a scopo di estorsione sono in aumento e colpiscono sia le persone locali che quelle straniere. Gli aggressori non esitano a uccidere. Si raccomandano inoltre le misure di prudenza seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.);
  • evitare di uscire di notte;
  • intraprendere i viaggi all’interno del Paese esclusivamente di giorno e mai da soli;
  • si raccomanda, in particolare alle donne, di usare estrema prudenza e di non soggiornare in luoghi poco frequentati. Questo vale per esempio nelle capitali e sulle spiagge;
  • prima di partire, è meglio informarsi presso le autorità locali sullo stato di sicurezza del «Corridoio del Tete» (via per il Malawi e lo Zimbabwe);
  • tenere accuratamente chiusi i finestrini e le portiere delle automobili;
  • non opporre resistenza ai tentativi di rapina, poiché vi è una predisposizione relativamente forte alla violenza;
  • La corruzione è diffusa anche tra la Polizia. Si raccomanda di tutelare i propri interessi in modo ponderato e cortese.

Nell’Oceano Indiano si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Anche nelle acque territoriali del Mozambico vi sono stati attacchi sporadici. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

I 14 e 15 marzo 2019, il ciclone Idai ha causato gravi danni e numerosi morti e feriti nelle province di Inhambane, Manica, Sofala, Tete e Zambezia. La città di Beira, capoluogo di provincia, e le sue zone circostanti sono le regioni più danneggiate. Il ripristino dell'infrastruttura necessiterà molto tempo. Prima di recarsi nelle regioni colpite è opportuno informarsi presso il proprio operatore turistico o presso le autorità locali in merito alla fattibilità del viaggio.

Si guida a sinistra. Le vie di collegamento tra Maputo e il Sudafrica sono, nel complesso, in buono stato. Tuttavia, la condizione di altre strade varia molto (ad esempio a tratti vi sono molte buche). Durante il periodo delle piogge da dicembre ad aprile persino le strade asfaltate possono diventare impraticabili. Il comportamento imprevedibile di molti conducenti rappresenta un rischio supplementare. Prestare particolare prudenza e rinunciare ai viaggi notturni attraverso il Paese.

Le norme di sicurezza degli aerei per i voli interni non corrispondono alle norme europee o internazionali.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare installazioni militari e pubbliche, persone in uniforme, ecc. Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono severamente punite. Le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

Pressoché ogni anno nel periodo delle piogge (da dicembre ad aprile) si verificano grandi alluvioni soprattutto nella valle dello Zambesi e nel suo bacino. Nello stesso periodo possono esservi forti uragani. Le inondazioni e i cicloni causano spesso gravi devastazioni e le riparazioni delle infrastrutture danneggiate possono richiedere molto tempo. Si raccomanda di considerare tali informazioni durante la pianificazione del viaggio e di rimanere in contatto con il proprio operatore turistico.

Assistenza medica

Le prestazioni mediche di base non sono praticamente garantite e non equivalgono agli standard europei. Gli ospedali privati richiedono un pagamento anticipato prima di trattare i pazienti. Malattie e ferite serie devono essere curate all'estero (Sudafrica o Europa).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

In Mozambico il passaporto è obbligatorio. Portare sempre con sé il passaporto per poter provare la propria identità durante i frequenti controlli di polizia. La persona che non sarà in grado di identificarsi tramite documenti originali può essere messa in detenzione preventiva.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina (centro consolare a Pretoria/Sudafrica) o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Pretoria, Sudafrica
Ambasciata di Svizzera in Mozambico
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.