Validi il:
Diffusi il: 29.08.2019

Questi Consigli di viaggio sono stati controllati e confermati. La valutazione della situazione resta valida e invariata.


Consigli di viaggio – Nepal

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Valutazione sommaria

A seguito del corretto svolgimento delle elezioni legislative e di quelle locali, e dopo l’insediamento del nuovo Governo nella primavera del 2018, il Nepal sta attraversando una fase di stabilizzazione. La situazione politica resta tuttavia fragile e da un momento all’altro potrebbero verificarsi manifestazioni e scioperi a livello regionale o nazionale. Le seguenti situazioni sono da attendersi anche in futuro:

  • le manifestazioni a Kathmandu e in altre parti del Paese. Esse sono spesso accompagnate da scontri;
  • i blocchi stradali (Chaka Jam) e gli scioperi generali (Bandh) sono spesso annunciati a breve termine, sia per un distretto e/o una regione determinata, sia per tutto il paese. In molti casi sono seguiti da ulteriori tensioni, perturbazioni e ritardi nel traffico stradale e nei trasporti aerei. Talvolta possono paralizzare l’intero Paese. Se la loro durata si protrae, possono verificarsi interruzioni nell'approvvigionamento;
  • i coprifuochi / lo stato d’emergenza sono da prevedere in caso di disordini. I coprifuochi vengono spesso proclamati e revocati con breve preavviso. In situazioni particolari le forze dell'ordine sono autorizzate a sparare sulle persone che infrangono il coprifuoco.

Nei casi menzionati, la Svizzera ha in determinate circostanze possibilità limitate o addirittura nulle di prestare aiuto in casi d’emergenza o di offrire supporto per lasciare il Paese.

In tutto il Paese, compresa Kathmandu, avvengono sporadici attacchi con cariche esplosive di lieve entità, causando danni materiali e in alcuni casi morti e feriti. Ulteriori attacchi di questo genere non sono da escludere. La rubrica Terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Per la pianificazione del viaggio occorre prendere in considerazione tutti questi fattori. Si raccomanda di seguire gli sviluppi della situazione tramite i media e l'agenzia di viaggio prima e durante il soggiorno. Si consiglia d’informarsi presso le autorità locali sulla situazione di sicurezza attuale. Attenersi scrupolosamente alle disposizioni delle autorità (coprifuochi ecc.). Evitare assembramenti e dimostrazioni di qualsiasi tipo. Prevedere anche tempo e mezzi finanziari sufficienti.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

A livello regionale lo stato della sicurezza differisce e può mutare rapidamente.

L’esercito nepalese ha dichiarato il Paese libero da mine, ma non si può escludere che ve ne siano ancora di inesplose. Si raccomanda di viaggiare su strade e vie molto trafficate e di informarsi presso le autorità locali e/o presso la popolazione.

Durante tutti i viaggi, le escursioni e i percorsi trekking farsi accompagnare da una guida locale esperta e praticare il trekking esclusivamente in gruppo.

Terai: a Terai e nelle regioni collinose orientali le tensioni politiche ed etniche sono più marcate che in altre parti del Paese. Esiste quindi un elevato rischio di disordini, blocchi e scioperi (Bandhs), in particolare a Siraha, Sarlahi, Dhanusha, Bara, Kailali, Dang e Kapilbastu e nei distretti collinosi orientali compresa Jhapa. Dalla fine di agosto 2015 alla primavera del 2016 i disordini nel Terai occidentale hanno provocato numerosi morti e feriti ed è stato proclamato un coprifuoco. Nuovi incidenti di questo tipo sono possibili in qualsiasi momento. Prima di partire per il Terai, informarsi presso le autorità locali in merito allo stato di sicurezza della regione.

Criminalità

La criminalità esiste. Per quanto concerne il rischio di borseggi e scippi, si consiglia di adottare le precauzioni abituali:

  • intraprendere escursioni preferibilmente in gruppo e accompagnati da una guida esperta del luogo e degna di fiducia;
  • rifiutare le offerte di sedicenti guide locali, che si mettono a disposizione per strada.

Trasporti e infrastrutture

Il cattivo stato delle strade e il comportamento imprevedibile degli utenti della strada rappresentano notevoli rischi di incidente. Si verificano numerosi incidenti stradali, spesso causati da autobus che effettuano percorsi interurbani. Sui cantieri stradali, la sicurezza è spesso scarsa o inesistente. Rinunciare ai viaggi interurbani notturni. Durante il periodo dei monsoni (da maggio a settembre) il traffico stradale può subire perturbazioni a causa di frane e inondazioni.

Il traffico aereo può subire ritardi e annullamenti a causa del maltempo, di scioperi ecc. Estreme condizioni atmosferiche e l’altitudine degli aeroporti in Nepal costituiscono una grande sfida per il traffico aereo e sono la causa principale di incidenti. Quasi ogni anno accadono incidenti aerei mortali. La manutenzione degli aerei non corrisponde agli standard europei o internazionali.

I collegamenti telefonici non sono possibili dappertutto nei luoghi remoti. In caso di maltempo accade che in singole regioni l'accesso a Internet e ai collegamenti telefonici internazionali temporaneamente non sia garantito.

Possono verificarsi ristrettezze nell'approvvigionamento di carburante e lunghe interruzioni di corrente elettrica, specialmente nelle zone rurali.

Disposizioni giuridiche specifiche

Tra l’altro sono vietati i giochi d'azzardo al di fuori delle case da gioco autorizzate e l'esportazione di pietre preziose e semi-preziose (ad eccezione dei gioielli di pietre lavorate, ad uso personale, per i quali occorre presentare la ricevuta d'acquisto e lo scontrino di cambio-valuta).

Telefoni satellitari possono essere utilizzati solo con il consenso delle autorità nepalesi; anche queste disposizioni non sono uguali in tutti gli Stati. È vietato fotografare le installazioni militari e gli edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punibili con molti anni di prigione già da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

Le condizioni di detenzione sono precarie: celle sovraffollate, pessime condizioni igieniche ecc. I procedimenti giudiziari possono rivelarsi lunghi e complessi. Le leggi locali vietano una scarcerazione dietro cauzione degli stranieri.

L’alpinismo in generale necessita di un’autorizzazione, richiesta solo in determinate regioni per i trekking. Accertarsi che gli organizzatori di una spedizione osservino tutte le disposizioni, anche quelle di registrazione presso una società di soccorso. Chi partecipa a trekking è tenuto a registrarsi al “Trekker’s Information Management System”.
Trekker’s Information Management System TIMS
Nepal Mountaineering Association

Particolarità culturali

Quale religione maggiormente diffusa, l'induismo influenza il sistema giuridico; ad esempio l'uccisione di una mucca, anche se accidentale, è punibile. Si raccomanda di adeguare il proprio comportamento e abbigliamento agli usi locali e alla sensibilità religiosa della popolazione. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Il Nepal si trova in una zona sismica.
Se durante il soggiorno si dovesse verificare un terremoto, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e con l’ambasciata di Svizzera a Kathmandu. Seguire le istruzioni delle autorità locali.

Le condizioni atmosferiche variano fortemente a seconda dell'altitudine. In inverno e all'inizio dell'anno, nelle regioni montagnose, esiste un forte pericolo di valanghe. Particolarmente nelle regioni di montagna le condizioni atmosferiche possono cambiare rapidamente. Le attività all'esterno richiedono una buona preparazione e un buon equipaggiamento. Si raccomanda di intraprendere trekking soltanto se accompagnati da una guida qualificata ed esperta del luogo e occorre assicurarsi che la guida disponga d'informazioni aggiornate sulle condizioni atmosferiche nella zona di trekking. I sintomi del mal di montagna non vanno sottovalutati.

Durante il monsone estivo (da maggio a settembre) sono frequenti intense precipitazioni. Queste possono provocare inondazioni, frane, valanghe di fango e detriti che causano danni alle infrastrutture. In particolare nelle vicinanze dei fiumi la situazione può cambiare tempestivamente.
Meteorological Forecasting Division

Assistenza medica

Al di fuori di Kathmandu l'assistenza medica di base non è garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazienti (carta di credito o pagamento). Un pagamento anticipato è richiesto per i voli di soccorso in montagna. Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Ai viaggiatori che desiderano svolgere un’attività di volontariato in Nepal, si raccomanda di attenersi alle indicazioni contenute nella rubrica "Raccomandazioni durante il viaggio".

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 100 (disponibile solo nella valle di Kathmandu)
Tourist Police
Nepal Tourism Board: Crisis & Emergency
Prescrizioni doganali: Department of Customs

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Kathmandu
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.